EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Aforismi per la consapevolezza
settembre 23rd, 2015 da Ananda Saraswati

1471884_518178338279278_1553583771_n

“Il tempo impiegato per pulire accuratamente ogni angolo del tempio interiore è qualcosa che arricchisce l’anima. Condurre una vita semplice, scrutando dentro noi stessi, ci permette di assaporare ogni attimo.”
(Keisuke Matsumoto)

“Tutto cio’ che hai da perdere non e’ che il tuo piccolo ego. Non e’ molto cio’ che ti si chiede di perdere. E’ immondizia! E’ falso, e’ solo un’idea! E se sei capace di lasciarlo andare, tutto lo splendore dell’esistenza sara’ tuo.”
(Osho)

“Possiedi tante cose, ma non possiedi te stesso.
Hai tutto ciò che ti può rendere felice ma non sei felice, perchè la felicità non potrà mai essere frutto dei possessi. La felicità è un tuo affiorare interiore, è un risveglio delle tue energie, è un risveglio della tua anima.”

“La paura è il primo nemico naturale che l’uomo deve superare lungo la strada verso la conoscenza.”
(Carlos Castaneda)

“Per non arrivare “all’era glaciale” del cuore, occorre mantenere il fuoco interiore acceso.”
(Ananda Saraswati)

“Ci sarebbero molte cose da correggere nella società, è vero, ma le trasformazioni non devono avvenire con la violenza. D’altra parte, i veri cambiamenti non si realizzano mai con la violenza. La violenza genera sempre mali peggiori di quelli che pretende di combattere. Allora, come trasformare la società? Col nostro modo di vivere: cambiando innanzitutto noi stessi, possiamo smuovere il mondo intero.”
(O.M. Aivanhov)

“L’amore è la sorgente della beatitudine e dell’infinito.” (cit.)

Un Samurai si recò da un maestro Zen e gli chiese:
«Cosa sono Paradiso ed Inferno?»
«Che mestiere fai?»
«Io Sono un Samurai!»
«Chi può essere così idiota da affidarsi a te, con quella faccia da babbeo?»
«Come osi, io ti uccido!» gridò il Samurai, e sguainò la spada.
E il maestro: «Questo è l’Inferno.»
Il Samurai capì, rinfoderò la spada inchinandosi.
Il maestro disse: «Questo è il Paradiso.»

“Nel cercare l’amore credete che giunga dall’esterno, sotto forma di un essere che risponda esattamente ai vostri desideri: piacevole, bello, generoso, paziente… Perfetto insomma! Siete egoisti, brontoloni, collerici, ma l’amore vi si deve presentare sotto l’aspetto di un angelo. Ebbene, le cose non vanno così, poiché il vostro amore sarà semplicemente il riflesso di voi stessi. Se non siete aperti al mondo divino, potete tenere fra le braccia un angelo o un arcangelo, ma non riuscirete a percepire nulla del suo splendore. Quello che vi sto dicendo non ha nulla di eccezionale. Quante volte, nella vita di tutti i giorni, si nota che alcune persone, malgrado l’affetto della loro famiglia e di coloro che li circondano, si sentono completamente isolate e perfino perseguitate dal mondo intero! Non tutti sono in grado di sentire e apprezzare l’amore degli altri. L’amore è una qualità della vita divina; perciò potrete trovarlo veramente solo se, grazie al vostro lavoro spirituale, riuscirete a far scorrere questa vita in voi, una vita purificata e illuminata.”
(O.M. Aivanhov)

“…Decidi Chi Sei e Chi Scegli di Essere.
Ogni atto è un atto di autodefinizione.
Tutti i cambiamenti dell’esperienza collettiva dell’umanità sono stati creati attraverso l’esperienza collettiva dell’umanità, e tutti i cambiamenti nell’esperienza individuale della tua vita sono stati creati attraverso l’esperienza individuale della tua vita. L’ho detto prima e lo ripeto: la Vita è un’energia che si alimenta dall’energia della Vita stessa. La Vita si nutre e produce da sola. La vita informa la vita attraverso il processo della vita stessa. Quando nella tua vita avviene un cambiamento è perché qualcosa non funzionava e tu hai cercato di cambiarlo…”
(Neale Donald Walsch)

“Le cose hanno molti Nomi, ed essi, dopotutto, sono solo invenzioni dell’uomo.
Se ti attieni ai nomi, perdi di vista l’Uno. I nomi sono tanti, mentre l’Uno è unico. E’ questo l’albero della vita che stavi cercando.
Avendo preso il tuo compito alla lettera sei stato fuorviato dall’attaccamento ai nomi e hai quindi fallito la tua ricerca.
L’albero della vita è ovunque; talvolta viene chiamato “sole”, o anche “lago”, “nuvola”. Ma puoi denominarlo anche “mare”, “sabbia” o “vento”… oppure Eternità.
In ognuno di esso trovi l’albero della vita.
Ciò che chiami Padre è, per un altro, il Figlio.
Ti do un indizio: Se frugherai nel tuo stesso cuore potrai scoprire le radici dell’albero della vita.”
(Rumi)

Condividi!

Lascia un commento

XHTML: È possibile utilizzare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira