EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Pensieri di O.M. Aivanhov
Ottobre 2nd, 2015 da Ananda Saraswati

art-Yemanja

“Vi sono giorni in cui sentite che la vostra voce è calda, piena, espressiva, vivificante, e altri in cui è piatta, spenta, rauca, gracchiante. Se il vostro timbro di voce può subire simili cambiamenti è perché dipende dallo stato in cui vi trovate. Per questo dovete sforzarvi di risvegliare in voi stati di coscienza armoniosi, al fine di agire sulle vostre corde vocali.
Più raggiungete le regioni superiori della coscienza, più i suoni che escono della vostra gola saranno armoniosi, vivi, potenti, e agiranno favorevolmente su tutte le creature.
Quando saprete mettere la vostra voce al servizio delle forze della Luce, contribuirete a disgregare le tenebre che pesano sul mondo. I figli di Dio devono conoscere queste grandi leggi per poter fare il bene.”
…………..
E’ molto importante essere precisi con le parole che si utilizzano. La capacità di scegliere la giusta parola che corrisponde all’oggetto, al sistema, all’idea è poco sviluppata negli esseri umani. Spesso si sostituisce una parola con un’altra il cui senso è diverso. Gli uomini non si sono accorti che ogni parola è un apparecchio dotato di forze, di vibrazioni, di immagini proprie e che sono unite a una parte del cosmo. Se non si sanno maneggiare le parole, non si è in grado di produrre effetti né nel cosmo né nel mondo fisico.
Nei primi anni in cui ero accanto al Maestro Peter Deunov, ciò che mi colpiva era l’esattezza dei termini che impiegava. Li sceglieva come un chimico sceglie gli elementi delle sue formule. Ogni parola rappresentava per lui dei valori determinati. Per questo le sue conferenze sono “reali”, dato che ci mettono in comunicazione con il mondo invisibile. Questa buona riuscita avviene grazie alla conoscenza esatta delle proprietà delle parole. Anche noi dobbiamo scegliere i termini esatti: se vogliamo consolare, incoraggiare, calmare, dobbiamo saper trovare le parole che realizzano questi stati.

…………….

Come si scrive con una penna, così si scrive con la lingua. Ogni parola è già una lettera che si indirizza non solo agli esseri umani, ma anche a tutte le entità che popolano la natura.
Quali che siano le creature, occorre sforzarsi di parlare loro con una lingua d’oro. Sì, perché la lingua degli esseri umani può essere di vari materiali: piombo, rame, ferro, stagno, argento, oro, e una lingua d’oro illumina e rasserena le anime.”
O.M. Aivanhov

Condividi!

Lascia un commento

XHTML: È possibile utilizzare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira