EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
La liberazione attraverso la visione nuda della natura dello spirito
novembre 25th, 2016 da Ananda Saraswati

Padmasambhava is also called Guru Rimpoche, the founder of the Nyingmapa School of Tibetan Buddhism. All through his life he was a controversial figure. On at least two occasions his flouting of convention caused such outrage that people attempted to burn him at the stake – but he emerged unscathed each time. He is the archetype of the embodiment in one person all the accumulated knowledge, wisdom, love and power of the Buddhist tradition. He brought Buddhism to Tibet from India in the eighth century.

“Lo spirito unico che penetra ogni vita e ogni liberazione,

Non viene riconosciuto nonostante sia la nostra stessa natura fondamentale.

Il suo flusso è costante ma noi lo ignoriamo.

La sua intelligenza luminosa e senza incrinature non viene percepita

Benché essa emerga da ogni cosa.

Gli eroi hanno proclamato l’inconcepibile

E la totalità degli insegnamenti i più segreti

Non parlano di null’altro che di questa suprema realizzazione.

Nonostante le scritture siano vaste quanto il cielo,

Esse non insegnano nient’altro che questo spirito di identità,

Questa introduzione diretta è riservata agli eroi.

Essa è l’unica che ci fa penetrare l’assoluto a piè pari.

Vittoria!

Voi, miei figli fortunati, ascoltate!

“Lo Spirito” questa parola tanto conosciuta quanto misconosciuta,

Gli esseri non ne sanno niente!

Alla loro comprensione sfugge l’essenziale!

Questa realtà a loro sfugge!

Alienati dall’individualità, passano vicino alla natura dello spirito

E nello stesso tempo a fianco della loro propria natura.

Essi errano nell’incertezza dei tre regni,

E mancano l’essenziale!

Gli asceti e i maestri calmano la loro comprensione

Ma ignorano questo tesoro!

Paralizzati dai testi e dalle loro stesse conoscenze,

Non riescono a toccare la trasparenza spaziale dello spirito!

Affascinati dal soggetto e dall’oggetto,

Moderati ed estremisti passano di fianco a questo tesoro.

Attraverso il rituale tantrico, essi se ne allontanano,

Tramite la pratica loro si chiudono gli occhi,

Anche coloro che si rifanno al Mahamûdra e al Dzogchen

Sono limitati dalla loro stessa intelligenza;

Essi errano nella dualità e nella non dualità!

Non spingendosi oltre, loro non conoscono il risveglio autentico!

Vita e liberazione sono il tuo proprio spirito,

Non essere prigioniero di una comprensione che si morde la coda

In un ciclo senza fine! Abbandona scelta e determinazione!

Allora, abbandona tutto ciò e risiedi nella regale inazione

E attraverso questo insegnamento, realizzi all’istante,

La Tua Grande Liberazione naturale,

Attraverso la visione della tua intelligenza spogliata fino all’osso

Realizza questa perfezione innata dello Spirito!

Lo Spirito, grazie a questa luminosa presa di coscienza assoluta,

Esiste e non esiste, allo stesso tempo!

Si trova alla sorgente del piacere, del dolore, della libertà.

Gli insegnamenti la chiamano: realtà dello spirito,

Il Sé o il non Sé,

Lo Spirito innato,

La Natura Assoluta,

Il Grande Sigillo,

La Liberazione naturale,

La Perla di Luce,

La Base o l’Ordinario.

Questa realizzazione ha tre porte:

L’assenza di tracce, la chiarezza e lo spazio,

La realizzazione passata o presente

È senza radice, fresca, istantanea,

Essa consiste nel dimorare tale e quale, senza costrizione.

Ad afferrare il tempo in tutta la sua semplicità immediata,

A vedersi nella propria assoluta nudità in ogni istante,

Allora la tua visione sarà limpida, trasparente, senza oggetto!

Questa è l’intelligenza nuda, folgorante!

E’ la spazialità che non poggia su niente,

La scintillante vacuità al di là delle forme,

Liberata dalla permanenza, fluida,

Senza limiti, vibrante e chiara!

Senza unità, senza pluralità,

Ella non ha che un sapore,

Ella non giunge da alcun luogo,

Chiaramente cosciente di se medesima,

E’ la Realtà stessa!

Questa introduzione diretta alla Realtà

Contiene la totalità dei mondi.

Il corpo di verità, il corpo di felicità,

Il corpo assoluto ne traboccano.

Scintillante è questa energia naturale della libertà!

Ecco l’introduzione a questo potente metodo

Rivelatore della realtà stessa:

In questo istante, la tua coscienza è questa totalità,

Ella è questa luminosità naturale priva di costrizione!

Puoi tu dire: ”Io non capisco la natura dello Spirito”

Sicché non c’è niente sul quale tu possa meditare

In questa luminosità senza incrinature della tua intelligenza?

Puoi tu dire: “Io non vedo la presenza dello Spirito”

Quando colui che pensa è questa realtà?

Puoi tu dire: “Persino cercandola ella dimora misteriosa”

Pertanto non c’è assolutamente nulla da fare?

Puoi tu pretendere che malgrado le pratiche ella ti sfugga

Allora è sufficiente vivere senza obblighi?

Tu puoi dire che ti è difficile agire

Per quanto sia naturale dimorare inattivo?

Puoi tu dire che sei incapace

Quando la chiarezza, la coscienza e lo spazio sono la tua stessa realtà?

Puoi tu pretendere che la pratica non porti dei frutti

Quando essa è naturale, spontanea, libera da ogni legame?

Puoi tu dire: “Io cerco e non trovo”

Quando il pensiero e la liberazione naturale sono simultanee?

Perché pensare che i rimedi sono inefficaci

Quando la tua propria intelligenza è semplicemente “quello”?

Come puoi tu pretendere di non sapere?

Sii certo che la natura dello spirito è vacuità senza sostegno.

Il tuo spirito è tanto privo di sostanza quanto lo spazio vuoto.

Che ciò ti piaccia o no, guarda il tuo stesso spirito!

Senza legarti al concetto di una vacuità nichilista,

Sii certo che la saggezza è stata sempre chiara,

Luminosa, spontanea, che risiede in se stessa,

solare di per se stessa.

Che ciò ti piaccia o no, guarda il tuo stesso spirito!

Sii certo che la tua intelligenza e saggezza senza incrinature,

Scorre come il flusso continuo di un fiume!

Che ciò ti piaccia o no, guarda il tuo stesso spirito!

Sappi che non lo troverai attraverso il ragionamento,

Poiché il suo moto è tanto sprovvisto di sostanza quanto gli alisei.

Che ciò ti piaccia o no, guarda il tuo stesso spirito!

Sii certo che tutto ciò che appare

Non è nient’altro che la tua percezione naturale,

come quella di un riflesso in uno specchio.

Che ciò ti piaccia o no, guarda il tuo stesso spirito!

Sii certo che qualunque apparizione si autolibera all’istante,

Uscita da se stessa, è da se stessa prodotta,

Come una nuvola nello spazio.

Che ciò ti piaccia o no, guarda il tuo stesso spirito!

Visone vuota, liberazione naturale, spazio scintillante

Dal corpo di verità!

Realizza l’assoluto attraverso la non via,

La divinità è rivelata in questo istante!

Così, che la visione intuitiva della tua intelligenza vestita di spazio,

Questa Liberazione naturale per la visione messa a nudo,

Questa realizzazione estremamente profonda,

Sia luogo di investigazione verso il quale tendono tutte le tue capacità!

Gloria a questa profondità segreta!”

(Padmasambhava)

Salva

Salva

Salva

Condividi!

Lascia un commento

XHTML: È possibile utilizzare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira