EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Rudraksha è il seme della coscienza
Gennaio 26th, 2019 da Ananda Saraswati

I rudraksha (dal sanscrito Rudra, ossia Shiva, e “aaksha,” lacrime) sono i semi di una pianta chiamata Elaeocarpus ganitrus, i quali, secondo molte correnti mistiche orientali hanno proprietà curative (medicina ayurvedica) e spirituali.

Shiva (Coscienza Maschile Universale) è il primo ardente e ammiratore di Rudraksha e li indossa.
Successivamente devoti e saggi iniziarono ad usare Rudraksha come benedizione da parte di Shiva stesso per proteggere l’umanità dalle sofferenze e dalle miserie mondane, si dice che colleghino chi cerca chi lo indossa alla fonte dell’esistenza e alla pura coscienza.

Secondo le antiche scritture Vediche, le Rudraksha erano indossate da yogi, santi, saggi e misticismo provenienti da India, Nepal, Cina e in tutta l’Asia per equilibrare la mente, creando l’ambiente giusto per la meditazione. I semi di Rudraksha sono noti per aiutare nella meditazione, per alleviare lo stress, per guarire il corpo e generare cambiamenti positivi.
Indossandolo si può notare un senso di pace, questo è estremamente benefico per la meditazione, lo studio e le aree che richiedono grande concentrazione o concentrazione. Idealmente Rudraksha deve essere indossato sempre, oppure mantenuto vicino alla pelle, è un seme sacro che emette una potente energia protettiva, che consente all’utilizzatore di raggiungere il loro potenziale maggiore. Protegge anche dalle radiazioni e dallo stress emesso dalla tecnologia moderna. Mantiene i corpi bioenergetici in equilibrio.
Con lo sviluppo della scienza moderna, molti scienziati sostengono l’evidenza dell’importanza di Rudraksha e hanno rassicurato e confermato il potere divino dei semi di Rudraksha.

La ricerca scientifica parla dei semi che agiscono come un condensatore, immagazzinando energia e possono inviare impulsi elettrici sottili e indurre vibrazioni. Ciò si traduce nell’aiutare il nostro sistema nervoso, abbassare la pressione sanguigna, aumentare la concentrazione e ridurre lo stress. Il Rudraksha è quindi un rimedio contro l’energia negativa e può essere indossato da chiunque, indipendentemente dalla razza, casta, dal credo, dalla religione, dalla nazionalità, dalla fede o dal sesso e offre benefici spirituali, fisici.


Scientificamente noto come Elaeocarpus ganitrus Roxb.
L’albero Rudraksha è un grande albero sempreverde a foglie larghe, che cresce ai piedi del grande Himalaya e nella zona centrale del Nepal.
Il tronco principale dell’albero Rudraksha è cilindrico e ha sezione circolare. L’albero di Rudraksha ha una corteccia bianca grigiastra e una trama ruvida con piccole lenticelle verticali e stretti solchi orizzontali.
I suoi rami si diffondono in tutte le direzioni. Le sue foglie sembrano verdi esternamente e opache coriacee internamente. Ha fiori ovoidi, conici e allungati, di diametro da 1 a 2 pollici. Il frutto è tondo e drupaceo con aspetto carnoso e di colore verde chiaro. I semi Rudraksha sono coperti da un guscio esterno di colore blu, duro e tubercolato all’interno. Su ogni seme Rudraksha si vedono linee verticali che scorrono lungo la sua superficie.
Queste linee sono chiamate mukhi o “le fessure o solchi sulla superficie” e determinano il tipo di mukhi rudraksha. Mukhi Rudraksha, quelli con due linee sono due mukhi e così via. I semi di Rudraksha contengono il 50,031% di carbonio, lo 0,95% di azoto, il 17,897% di idrogeno e il 30,53% di ossigeno.
Ci vogliono da 15 a 16 anni per Rudraksha per maturare e dare frutti. Rudraksha viene tolto dopo aver rimosso la polpa.

Mukhi
Originariamente c’erano 108 tipi sotto forma di volti diversi, noti come mukhis, questo può essere contato dalla serie di linee attraverso il seme, ma oggi ci sono solo 36 tipi. Ogni mukhi ha diversi impulsi elettrici. La maggior parte dei Rudraksha sono cinque. Il più raro ha un mukhi(faccia) simboleggia Shiva stesso. I Rudraksha possiedono proprietà mistiche e divine e creano protezione per chi li indossa. Più piccolo è il Rudraksha, più propizio. Hanno un diametro compreso tra 4 e 25 mm. La varietà più grande viene prodotta principalmente in Nepal, mentre i paesi asiatici producono più piccoli.

La 5 Mukhi Rudraksha e’ chiamata “Kaalagni”.

Rappresenta la ricchezza, in forma di apprendimento che guadagna l’uomo nel mondo, questa ricchezza dovrebbe essere evidente e permanente, solo allora è significativa. La 5 Mukhi Rudraksha è utile per questo scopo, con il tempo, perdiamo il nostro potere di riuscire a mantenere l’apprendimento che abbiamo acquisito e alla fine questo scompare, la Rudraksha a 5 Mukhi ti aiuta affinche’ questo non accada.

Agni (fuoco) purifica i metalli, allo stesso modo la Rudraksha a 5 facce corregge tutti i vizi e difetti di Jiva (Essere vivente individuale, Sè) rendendolo  puro. Cosi Jiva ottiene la forma di Pashupati (Signore di tutte le creature) dopo essersi liberato dagli istinti animali.

Indossando una mala con semi da 5 Mukhi, la mente entra e mantiene uno stato di quiete. Una mala,  con semi da 5 Mukhi, mantiene la pressione arteriosa in perfetto equilibrio e agisce su midollo osseo, fegato, reni, piedi, gambe, orecchie, controlla l’obesità e il diabete. Aumenta la memoria.

Portatore di Salute e Pace Interiore, fortuna. Sconfigge la paura della “morte prematura”. E’ molto indicata per coloro che soffrono di pressione alta. Interessa e agisce su tutti i principali punti Chakra..

Simbolo di: Shiva

Pianeta: Giove

Mantra: Om Namah Shivaya

Dettagli su Rudraksha

Autore: VIJAY KUMAR PATHAK, tratto da “Heritage Amruth” dell’ottobre 2008

“Da tempo immemorabile i nostri avi usavano Rudraksha indossando i suoi semi che agivano su di loro come il chip di un computer. Tutti i dati che riguardavano le cose adatte o dannose per chi la indossava venivano registrati con il suo aiuto. Rudraksha ha molti poteri curativi a seconda della misura e del numero delle facce (mukha). Più piccolo è il seme e più potente la sua attività elettromagnetica. Attiva inoltre impulsi dei nervi simpatici e parasimpatici e stimola il rilascio di sostanze chimiche dai centri cerebrali.

Il movimento della Rudraksha in senso orario, antiorario o in direzione neutrale indica rispettivamente positività, negatività e neutralità. Si ritiene che questa proprietà sia dovuta alle sue specifiche caratteristiche di conduttore di elettricità, di resistenza, di induttanza e di capacità elettrica, che sono una meraviglia della natura. Sono stati fatti molti esperimenti per scoprire questo mistero e potrebbero ancora continuare studiando i movimenti dei grani di Rudraksha immersi in acqua, osservando se sono circolari o perpendicolari, ciò denota rispettivamente positività o negatività.

La tradizione della Rudraksha prosegue in India dai tempi antichi e ha acquisito un posto di rilievo con i sadhu, i rishi e i santi che la usavano per diversi scopi religiosi. Anche il Rig-veda e l’Āyurveda hanno dato molta importanza alla Rudraksha nell’uso sia medicinale che religioso.

Origine della Rudraksha

C’è un racconto epico che riguarda la sua origine ed è direttamente correlato con Shiva, essendo i semi di questa pianta nati dalle sue lacrime cadute sulla Terra. Il suo nome botanico è Elaeocarpus Ganitrus e appartiene alla famiglia degli Ellinocorpus. È un albero di media misura con piccole foglie e frutti che contengono i semi chiamati appunto Rudraksha. Ne esistono di bianchi, rossi, gialli e neri. Questa pianta si trova in quantità sulle colline himalayane, in Bengala, in Madhya Pradesh, in Cina, in Birmania e in Indonesia.

Particolarità della pura Rudraksha

Il seme presenta due buchi opposti uniti da un numero di linee, che decide se il numero delle facce della Rudra è “ekamukhi” o “panchamukhi”. Sono disponibili da una faccia fino a 36: ognuna simboleggia una divinità. “Dwimukhi Rudra” simboleggia ad esempio Shiva e Parvathi, mentre “Chaturdashamukhi” simboleggia Shiva e Hanuman.

Proprietà della Rudraksha

La Rudraksha ha una grande importanza da un punto di vista sia medicinale che spirituale a causa del suo particolarità fisiche, elettromagnetiche e così via.

  • aumenta la potenza del corpo e della mente, offre energia al corpo e controlla la pressione del sangue in maniera efficace
  • assunta quotidianamente sotto forma di samskarit ala (ottenuta immergendo tutta la notte la Rudraksha in acqua) controlla la tubercolosi e i disordini epatici. Migliora anche la salute mentale e aumenta la fiducia in se stessi e il pensiero positivo
  • aiuta a rimarginare le ferite e le ulcerazioni migliorando la circolazione sanguigna
  • a causa delle sue proprietà elettromagnetiche la “Dwimukhi Rudraksha” è utile in caso di epilessia. 
  • la Rudraksha a 4 facce è utile per migliorare la memoria

Prima dell’era sonografica e nel periodo vedico, la Rudraksha era l’unico strumento x sostituire la tecnica diagnostica. Oltre alle altre varie proprietà, quella elettromagnetica è utilizzata per determinare e predire i gruppi sanguigni e il fattore Rhesus senza usare il sangue e sostanze chimiche (come è stato osservato dall’autore) ed estende le sue applicazioni nella naturopatia come meraviglia naturale.

La Rudraksha è utile nello scoprire i gruppi sanguigni con grande efficacia. Fisicamente funziona su basi identiche e con l’estrema sensibilità della RIA (Radio Immuno Assay), ciò serve per trovare sostanze antigieniche come proteine, virus e batteri, stimolando la formazione di anticorpi nel sistema immunitario dell’organismo, a livello di quantità infinitesimali di ormoni e proteine.

Possono essere tratte conclusioni dai suoi movimenti elettromagnetici in un campo circolare o lineare che indica la sua carica positiva o negativa. Se una Rudraksha si muove 100 volte in circolo senza deviazione alcuna si può predire come positivo di un particolare gruppo sanguigno.

Poteri della Rudraksha.

L’aura umana è un sottile arcobaleno di 7 colori che circonda il corpo.
I suoi colori e la loro trama rivelano molte informazioni circa gli stati mentali, emotivi, fisici, spirituali, karmici, ambientali e relazionali.
La Rudraksha, mentre si integra con questa aura, inizia lo sviluppo di piccole pulsazioni elettriche. A causa di questo cambio nel nostro sé bioelettrico si produce anche un cambiamento biochimico nel corpo.

L’intero corpo umano è governato da segnali elettromagnetici che lo attraversano. La Rudraksha ha svariate proprietà elettriche che possono regolare questi impulsi. Una particolare Mukhi Rudraksha agisce con diverse proprietà di resistenza e capacità elettrica e dielettricità.
Il corpo umano è circondato da un complesso circuito bioelettrico, il battito del cuore la circolazione sanguigna, il processo mentale, e anche il senso del tatto, l’udito e l’olfatto sono il risultato integrale di ciò. Ci sono svariati neurotrasmettitori che lavorano sotto un flusso continuo di segnali elettrici che regolano le nostre funzioni. Quando una Rudraksha è in contatto con questo sistema, lo attiva, lo regola o lo stabilizza con le sue proprietà elettromagnetiche. Un grano di Rudraksha è come una resistenza elettrica sonora che, riducendo la turbolenza del flusso biolettrico, può creare un segnale che funziona in maniera più positiva e vantaggiosa per noi. Usando la sua capacità di trasmettere elettricità, la Rudraksha regola l’energia bioelettrica eccessiva e quindi ne riduce gli effetti negativi. I vantaggi includono il controllo dell’iperattività, delle palpitazioni ecc. Funzionando da condensatore stabilizza il nostro sistema.

La Rudraksha inoltre emana vibrazioni induttive che creano impulsi positivi propri. La Rudraksha è un grano miracoloso che può cambiare la sua polarità. Agisce allo stesso modo di una terapia magnetica sul corpo umano. Acquisendo la polarità magnetica opposta a quella della polarità induttiva delle cellule, cambia la forza magnetica delle cellule stesse e aiuta a controllare meglio il flusso del sangue nei vasi. Questo rimuove di per sé la metà dei possibili dolori e problemi.

La Rudraksha è anche nota per avere proprietà anti età. Il suo effetto è sempre positivo, e ogni effetto negativo è fuori questione. La Rudraksha è quindi il miglior mezzo per migliorare il nostro benessere generale. “

Condividi!

Lascia un commento

XHTML: È possibile utilizzare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira