Canalizzazione Pleiadiana del 3 Aprile 2020 di Valter Maestra(riassunto)

Il testo corrente proviene da un file audio condiviso da un canalizzatore italiano (Valter) di entità Pleiadiane, come risposta e spiegazione approfondita di un suo breve audio che nei giorni precedenti è circolato in tutti i mezzi di comunicazione privata. Si presenta quindi trascritto come discorso diretto, alternato da periodi suoi propri ed altri in cui sono le entità in prima persona a parlare.

«Buongiorno, esco alla ribalta perché alcuni giorni fa ho condiviso un messaggio audio confidenziale con un mio amico e gli dissi “divulga!”, ma intendevo di divulgare concetti.
Invece ha divulgato l’intero nastro in cui c’erano i riferimenti a persone, il suo nome ed il cognome di amici.
Questo per spiegare che quel nastro lì è stato una cosa del tutto spontanea e non costruita.
Mi sono imbattuto, in questi giorni, in una diffusione incredibile tanto che è arrivato anche fuori dall’Italia tradotto in altre lingue.
Decido quindi, con anche un po’ di batticuore, di uscire alla ribalta e ribadire e sviluppare un po’ meglio i concetti sviluppati in quel nastro di 5 minuti.
Sono un ex imprenditore e preciso di essere una persona estremamente razionale che non ha abbandonato la sua razionalità, ma che nel suo cammino ha aggiunto anche il mondo del sentire.
Molti di questi messaggi mi vengono passati anche da entità Pleiadiane e, con questo, mi scopro.
Già l’avevo fatto in parte, in maniera velata, su Facebook ma adesso lo dico apertamente.
Diciamo che queste ricerche sul campo vibrazionale della Terra ed il suo cambiamento, che sta vivendo in questi momenti, è un passaggio vibratorio molto, ma molto alto.
È quello che sui testi sacri viene vissuto come l’Apocalisse o l’Armageddon, ma in senso positivo, in senso di cambio di frequenze del nostro pensare e del nostro sentire.
È cominciato tutto tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012 negli studi dei sotterranei di Visoko in cui ci interrogavamo sul perché delle piramidi, quale fosse la loro funzione e mi sono ritrovato così in questa spedizione scientifica che era quella delle SB Research Group di Trieste diretta da Paolo Debertolis. Lì ho avuto il privilegio di vivere due esperimenti unici al mondo.
Il primo era quello di aver registrato per la prima volta un suono in controfase che normalmente dovrebbe annullarsi; in uno di quei cunicoli abbiamo messo un registratore ed in un altro un altro.
La somma dei due suoni avrebbe dovuto annullarsi perché uno era in una cavità, cunicolo, a polarità positiva e l’altro a polarità negativa.
Ciò nonostante la registrazione è avvenuta e, a parere di alcuni, il commento è stato “non è possibile in una terza dimensione”.
Allora lì sotto eravamo in un’altra e difatti la vibrazione che era in quella grotta lì, in quei cunicoli, era talmente alta che andava oltre quella, che dal punto di vista umano un corpo umano, di materia, potrebbe sopportare.
Insomma aveva portato a tutti noi ricercatori problemi seri, anche se marginali, di salute come secchezza della pelle estrema; io stesso ho sofferto dermatite atopica dovuta al campo troppo alto energetico, ideale per l’aura, ma non per il corpo fisico e ci ho messo 5 anni per guarire.
Nello stesso tempo questo campo energetico talmente alto ha portato persone molto razionali e molto lontane dal mondo olistico a vedere e percepire cose che prima non riusciva a vedere né percepire.
Quindi è stato un momento incredibile di crescita in cui anche persone molto razionali e molto scientifiche, con i cosiddetti piedi per terra, hanno toccato con mano qualcosa di diverso e lì, durante quelle ricerche, che facevamo una volta al mese, (penso che, in gruppo, sono stati una ventina di volte. Il sottoscritto è stato solo 7) a un certo punto abbiamo cominciato a canalizzare qualcosa.
Qualcosa che ci spiegava il meccanismo di funzionamento della Terra e questa spiegazione è alla base di tutto, che poi è la stessa spiegazione che ho fatto nelle gite alle Piramidi del Cividale che avrei scoperto (la gita mensile che faccio ogni mese).
Queste spiegazioni hanno dato una chiave interpretativa della funzione delle Ley Lines e delle piramidi e adesso è arrivato il momento di poterlo divulgare a tutti perché questo cambiamento è in atto e quindi è visibile agli occhi.
Quando si sono presentati (esseri Pleiadiani) ci hanno spiegato il meccanismo di funzionamento per cui le piramidi, e i siti megalitici, sono intervallati in modo chilometricamente esatto con multipli e sottomultipli di distanze che ricorrono regolari, per cui gli archeologi dovrebbero cercare, alle volte, quello che sta sotto e non quello che emerge.
Come è avvenuto a Gobekli Tepe, in Cappadocia, che è eclatante (perché quel sito è stato coperto con milioni di metri cubi di terra affinché non fosse profanato e potesse arrivare ad un’umanità risvegliata, che potesse capire a cosa servivano).
Ebbene, la spiegazione era che costruendo questi luoghi si producevano degli infrasuoni che andavano a lavorare sotto terra, in questo modo Qualcuno andava a ri-creare una griglia terrestre.
Perché? Perché, a detta dei messaggeri qualificatisi come Pleiadiani, il pianeta Terra in passato sarebbe stato devastato dall’impatto di un meteorite coperto di ghiaccio, quindi in tutte le tradizioni scambiato come cometa, che avrebbe impattato sui mari artici determinando lo spostamento di 6° dell’asse terrestre e contemporaneamente alla repentina glaciazione, a loro dire 12853 anni fa.
Questo ha creato un altro problema quello del cambio repentino della polarità che non era in programma allora, ma è in programma in questo decennio.
Voi sapete che il pianeta Terra è governato da leggi ferree per cui è una legge fisica che il pianeta ogni 208000 anni cambia di polarità, inverte i poli, anche se talvolta salta un turno e diventa 416, perché il sole ha delle tempeste magnetiche o dei campi magnetici che non si conciliano, non vanno, non andrebbero in risonanza con quello della Terra e quindi questo cambio non si attiva.
La domanda che noi facemmo a questi messaggeri celesti è: “Se c’è già stato un cambio a causa di questo urto fuori programma, che avrebbe azzerato ogni civiltà, quindi Atlantide e tutte le altre (perché nel cambio di polarità veniva a cessare la luce, la polarità ed il magnetismo e quindi anche ogni segno di civiltà, come vediamo dai reperti delle piramidi o di siti archeologici dove troviamo sempre degli istoriati, nelle piramidi degli egizi in modo molto chiaro, raffiguranti sottomarini, aerei, astronavi, lampadine e persino, nei Tassili e in altre parti a Palenque, astronauti con il casco e con respiratore che camminano sulla Terra o girano nello spazio) non può esserci di nuovo adesso”; la loro risposta è stata “No, non si può contravvenire alle leggi fisiche della terra.
Comunque avverrà un altro cambio perché quello è nel DNA del pianeta, ma vediamo che voi come umanità in questi 12800 anni avete recuperato a fatica tutte le vostre conoscenze e siete stati in grado perché le avevate nella vostra memoria di vita in vita, come razza, come popoli, ve le siete tramandate in maniera sottile, nell’inconscio riuscendo a recuperare in 12.000 anni quasi tutto quello che avevate perso prima e che era nella vostra memoria.
Il rischio è che un’altra volta avvenga questo cambio e quindi un’altra volta sareste condannati a ripartire da zero, senza tecnologia elettricità e magari con una clava dietro la spalla (Come direbbe la vostra storia ancora molto miope).
Quindi il meccanismo di azione delle piramidi, che tramite la loro onda di forma, la loro forma geometrica, vanno a convogliare onde di forma che attraverso cunicoli (simboleggianti i 4 elementi; l’elemento aria entra nell’elemento terra, il movimento sinusoidale continua come, l’elica del DNA, trova l’elemento acqua quando questa viene innescata dal fuoco) producono un cambio vibrazionale, producono una litopuntura”.
“Negli anni abbiamo concepito – dicono i Pleiadiani – questa griglia insieme ad altre quattro popolazioni a voi affini.
Affini poiché voi siete il frutto di un esperimento di Vita riportata nel sistema solare.
Noi 5650000 anni fa scappammo dal pianeta Solare poiché questo, posizionato più vicino a Marte che alla Terra, esplose determinando la desertificazione e la fine della vita su Marte e tutta la miriade di meteore che trovate tra Marte e Giove.
Andammo quindi in altri pianeti, a distanze diverse, qualcuno poche migliaia di anni luce e qualcuno milioni di anni luce determinando chiaramente il fatto che per Noi Pleiadiani, per Noi Siriani, per Noi Andromediani o quant’altro, l’evoluzione è avvenuta in maniera spazio-tempo differenziata, perché il tempo era diverso per noi.
Tornando sulla Terra, senza contravvenire alle leggi di Darwin, abbiamo velocizzato l’evoluzione dell’uomo. Se voi condividete il 98% del DNA con lo scimpanzé, con noi ne condividete più del 99.
Questo è il motivo per cui abbiamo risposto alla vostra domanda: “Perché ci aiutate?”. Perché siamo figli dello stesso seme, solo in spazio-tempo evolutivo differenziato.
(Qui l’entità si rivolge direttamente al canalizzatore) Allora capite la risposta alle vostre obiezioni di quella volta nel sotterraneo di Visoko.
Ovvero che su 165 milioni di pianeti variamente abitanti nella galassia, per Noi (il rapporto nei vostri confronti) è diverso perché essendo figli dello stesso seme sarebbe per noi (perdervi) come perdere un pianeta, sarebbe come per voi perdere un congiunto stretto.
Quindi anche se altre volte nelle vostre vite, milioni di anni indietro, avete distrutto e saccheggiato questo pianeta non rendendovi conto di essere puntini pulsanti in Cosmo vivente da servire, riconoscere, amare e non da asservire, ci troviamo ancora una volta (anche se non tutti noi d’accordo) a darvi un’altra chance.
Questa griglia che abbiamo ricreato a distanze regolari, e negli incroci di queste, abbiamo fatto regolarmente litopuntura per evitare che questo ClickClock di cambio di polarità avvenisse in maniera traumatica e repentina per l’evoluzione della vostra società ed affinché non ricominciasse da zero un’altra volta, abbiamo cercato attraverso questi infrasuoni di governare i flussi di cambio del magnetismo, che gradualmente, dal mantello terrestre, sarebbe emigrato nell’atmosfera.
Vi ricordate il 26 agosto del 2003 in cui, i fulmini in cielo e non c’era una nuvola, quello è stato il momento clou, in cui il sistema non bastava perché comunque il magnetismo terrestre stava emigrando verso l’atmosfera e la ionosfera.
Il diluvio universale così è avvenuto, è emigrato nell’atmosfera ed il pianeta ha ribaltato i poli ed il magnetismo è ricaduto dal cielo alla terra sotto forma di diluvio universale.
Questo è nella memoria ancestrale di tutte le culture, di tutti i popoli e di tutte le religioni, in ogni angolo del pianeta.
Ecco, la nostra scommessa era di sfumarla piano piano, nel modo più indolore possibile.
Questo era il piano A, chiamiamolo così, e questo avrebbe prodotto un cambio e l’umanità avrebbe avuto un picco di coscienza e poi sarebbe tornata come prima.
Il piano B era un altro, molto molto più ambizioso, che era quello di bloccare il cambio di polarità, e contravvenendo alle leggi della fisica la vibrazione di Schumann partiva così in alto da determinare un cambiamento di coscienza. E così è stato nel 2017.
Nel frattempo le forze Oscure, le élite massoniche che qualcuno chiama anche in altri nomi, ma che col 0,5% governavano circa il 50% delle risorse terrestri depredandole, hanno continuato ad usare queste scie chimiche che erano state concepite, dal 2003 in poi, come aiuto nostro ai governi di tutto il mondo per ristabilire un equilibrio magnetico nel pianeta Terra, quindi facendo piovere o spostando le zone magnetiche positive o negative modificandone il flusso.
È stato continuato a farne uso da parte di una superpotenza, come uso bellico per cambiare il tempo, ed è diventato anche un motivo di freno al cambio vibrazionale che stiamo vivendo, perché continuare con le scie chimiche voleva dire abbassare il livello di vibrazione e impedire il passaggio alla nuova era, l’era dell’Acquario o l’era dell’Oro, nei diversi modi, come voi le chiamate, e quindi bisognava in qualche modo cercare di bloccare questa élite che continuava a fare uso contro l’umanità, contro la sua evoluzione perché altrimenti avrebbe perso i privilegi, perché in un mondo vibrazionalmente più alto non ci può stare una economia competitiva che depreda il pianeta e l’avrebbe consegnata in vent’anni irreversibilmente alla distruzione, ma poteva starci solo una nuova umanità che sia più solidale e che sia più rispettosa del pianeta, e quindi in poco tempo tutti gli stati del mondo meno uno ha continuato a fare uso di queste scie chimiche, cosa che in questi giorni, in questo mese in cui state vivendo la quarantena, non ci sono più, perché con questa quarantena, è andata in quarantena proprio quell’élite, che è stata messa in condizione di non nuocere.
Paradossalmente la quarantena crea paura e alimenta anche il virus stesso, per cui si muore più di paura che non di virus, perché i pensieri agiscono sulla mente, sul corpo e sulle emozioni.
Le malattie si manifestano prima a livello emozionale e dopo, quando il sistema aurico e energetico della persona è pieno, diventa fisica.
Ma paradossalmente questa paura ha bloccato proprio gli strumenti di questa massoneria, di questa élite, che adesso, in questi giorni, è consegnata e messa in condizione di non nuocere, e sta in qualche modo parcheggiando da più parti, perché in questo ultimo mese, quello che è successo, che le scie chimiche non ci sono più, e la vibrazione terrestre è già balzata in un mese, la vibrazione Schumann da 25 a 35, e nel piano criminale di tenere l’umanità bloccata nel giogo, nella schiavitù degli speculatori e di una piccola élite, che attraverso guerre e speculazioni finanziarie vi teneva soggiogati, non funziona più, e la vibrazione in un mese è passata da 25 a 35 e nei prossimi mesi, nei prossimi giorni potrebbe arrivare anche a 40 Hertz.
È una vibrazione molto alta, sì, molto difficile da vivere, ma la respirate, uscite in campagna, vedete che è cambiata la terra, il cielo è più blu, sentite che l’energia è più leggera fuori che non nelle vostre case, sentite che il pianeta sta per ascendere.
Sono rare queste finestre storiche in cui un pianeta ascende e questo è quello che state vivendo.
Quello che vivrete nei prossimi giorni non sarà che un inizio, un’anticamera, perché il passaggio non può che essere graduale, perché non reggeremmo sennò questo salto.
Mi rendo conto che ogni tanto parlo come se fossi loro e ogni tanto parlo come se fossi io, e sto pendolando tra questi messaggi e il mio essere cosciente, e quindi perdonatemi se oscillo tra noi e l’io, tra loro e me stesso, ma i messaggi arrivano così, coscientemente, e ogni tanto arrivano così nitidi, che sono loro, e ogni tanto li devo decifrare che sono io.
Questa la condizione in cui il messaggio arriva, ma tu sei cosciente e non presti il corpo a nessuno.
E quindi stiamo scendendo a quella che qualcuno chiama la quinta dimensione, qualcuno, non si capisce, sui termini parla di una quarta, ma comunque aldilà dei numeri o delle terminologie, comunque sempre un cambio è. E quindi i prossimi venti anni sarà proprio il clou di questo passaggio.
Adesso è come affacciarsi ad un mondo nuovo ed essere ancora in mezzo al guado.
È già da vent’anni che sul vostro pianeta non si incarnano più anime pesanti, si incarnano solo anime leggere che vengono anche da altri mondi che sono i nostri, perché a livello di incarnazione può avvenire lo scambio di anime, tra Sirio, le Pleiadi o il pianeta Terra perché sono semplicemente figli dello stesso seme.
Attendevamo da tanto tempo questo momento e ve lo siete meritato, perché finalmente avete maturato una massa critica che ha permesso questo salto.
Per cui in questa era, in cui qualcuno dice che si reincarnerà nuovamente Cristo, noi diciamo che quel Cristo che si è sempre incarnato sulla terra ciclicamente con tanti nomi: Zoroastro, Buddha, Mitra e che avete fatto nascere sempre a Natale e sempre della Vergine.
Ecco, quel Cristo lì non avrà più bisogno di reincarnarsi in una sola persona che si prenda il peso di fare d’avanguardia ma si incarnerà in tanti, migliaia, milioni di voi, proprio perché la massa critica si è creata, la massa di risvegliati, la massa di persone che ha potuto in qualche modo ascendere a un livello di coscienza più alto, un livello di coscienza in cui si rende conto che anche lui è Dio.
Noi siamo co-creatori, Dio è un insieme di anime che pulsando di insieme vanno a formare come un enorme computer, e ognuno di noi è un’App di quel computer, noi non possiamo vivere senza Dio, che è questo insieme di App o di anime che pulsando in sincrono tra loro producono quello che la Coscienza Collettiva, ma un’App da sola non può vivere senza Dio. Questa è la concezione laica, chiamiamola, che abbiamo di Dio.
Le religioni scompariranno, sono state inventate dall’uomo perché nella loro scarsità di conoscenza, nel loro affacciarsi come esseri coscienti in un mondo nuovo cercavano di darsi risposte. Ma è difficile dare delle risposte nella materia. Le risposte le puoi dare solo quando sei un’anima.
E allora ognuno ha messo l’accento su una parte di quella verità, pretendendo che l’altra sia quella giusta.
Finora l’umanità ha funzionato in maniera che ci riconoscevamo con le nostre peculiarità: sono bianco, sono nero, parlo friulano, o parlo estone, sono cattolico sono musulmano.
Mettevamo l’accento sulle nostre peculiarità, quindi sono passati dal primo livello di sopravvivenza al secondo, che quello dell’amore per la famiglia, al terzo, quello dell’identificazione.
Adesso sarà il passo di passare a trovare quello che ci accomuna, perché quello che aspetta in questo salto dimensionale non sarà più un viaggio individuale egoico, ma sarà un viaggio collettivo e quindi non ci potrà più essere nessuna attività contro un altro, l’arricchimento di uno contro la povertà dell’altro non potrà più essere neanche nella gestione della vostra società, un essere contro uno per il prevalere ancestrale di una tribù invece che di un’altra.
E quindi dovrà essere una politica per, e quindi nessuno dovrà abiurare le proprie radici, le proprie particolarità.
Semmai dovrà avere la capacità di inglobare anche quelle degli altri, perché siete figli nello stesso pianeta e non ce n’è uno di ricambio.
Avrete momenti molto difficili in questo cambio perché si tratta di cambiare il modo di pensiero, ciò sarà facilitato da questa vibrazione, sarà molto facilitato da questa vibrazione, e in pochi mesi uscirete dai pasticci, proprio perché queste risorse che vi sono venute a mancare in questo mese, in questi due mesi, mettiamo anche 3 mesi, verranno tolte a chi agiva da rapace e si arricchiva per sé, e non aveva la gioia nel cuore, ma voleva solo soggiogare (infima minoranza) soggiogare la maggioranza del pianeta.
Non sarà mai più così, c’è qualcuno in questo momento che si sta seriamente mettendo fine, che non si rende conto che non potrà più agire così perché questo è contro le regole dell’umanità.
Altri si pentiranno spontaneamente, perché questa vibrazione è la vibrazione dell’amore, non è più la vibrazione dell’essere contro.
Provate a passeggiare in campagna a vedere quanto è cambiata l’energia. Nelle case, durante la vostra quarantena, non la percepite, perché i muri trattengono le emozioni, trattengono il vissuto.
Aprite le finestre e godetevi questa pianura, questa cambiamento, quest’atmosfera che è più leggera.
Respiratela a pieni polmoni, tra poco quello che avete vissuto sarà un ricordo e avrete capito anche che era uno strumento per inchiodare attraverso la paura quelli che della paura ne hanno sempre fatto uso, perché era il male minore.
Sono state colpite purtroppo persone, sì, ma erano già molto anziane, ed erano già patologiche e quindi erano già deboli di loro.
Ma ricordate d’ora in poi che non è la vibrazione della paura che farà ascendere il pianeta, ma la vibrazione collettiva della gioia, e che uno dei comandamenti più importanti di questo pianeta sarà quello di imparare a gioire e ringraziare giorno per giorno di essere vivi, perché siamo l’esperimento di un creato, che sta cercando attraverso un corpo di scimmia di portare la gioia, la presenza degli Angeli nella materia, ed è quello che noi abbiamo fatto e voi farete.
Ve lo diciamo da anima ad anima, perché noi siamo uguali, anche se qualcuno di voi, di noi un po’ più evoluto perché sono passati un po’ più di anni luce, ma siamo uguali, e nel mondo dell’anima non esiste il tempo.
State attraversando adesso un esperimento unico ed è una gioia per noi vedervi attraversare con successo.
E non abbiate paura degli intoppi, sappiamo che come si dice: “si fanno due passi avanti e uno indietro”, ma uno rimane, ed è in direzione della Luce.
Quando vedrete i possibili passi indietro ricordatevi che voi siete una scommessa nell’universo, siete gli unici a conservare l’individualità e mai nessuno dovrà, eccetto in tempi di emergenze, ma mai nessuno dovrà tentare alla vostra libertà, alla vostra individualità.
Voi non siete come le altre razze aliene che agiscono in gruppi gerarchici come le formiche e le api, noi e voi abbiamo conservato l’individualità.
Perché differenziarsi e sentire diverso che il motore dell’espansione dell’universo e questo universo sarà ancora per eoni in espansione, e l’individualità, il sentire come singoli, e non come, anche come singoli, è uno strumento evolutivo che fa espandere lo strumento stesso, le stelle sono tutte interagenti l’una con l’altra, ma ogni stella è singola, ogni stella ha la sua energia, ogni stella ha il suo passato e ogni stella ha la sua evoluzione e nascono e muoiono, e fanno da concime per altre stelle, esattamente come i vegetali nei campi, che fanno da concime per i nuovi semi.
Non abbiate paura nei prossimi giorni, non succederà nulla contro di voi, stiamo pattugliando gli spazi, abbiamo 28000 astronavi circa che presidiano ogni nodo delle ley lines, ogni intersezione, ognuna di questa manda dei comandi agli infrasuoni di modo che questo pianeta possa ascendere finalmente, e non possa più vivere nella dualità, per cui, per evolvere dobbiamo affrontare troppe ombre e dobbiamo combattere sempre il male, avete compreso che il male non si combatte col male, le ombre non con le ombre, ma si combatte con la luce e con la conoscenza interiore, ed essendo grati alla vita, essendo per e non essendo contro, ricordate questo, stanno cambiando le regole del Karma, sono cambiando le regole stesse di incarnazione, perché questo pianeta sta vibrando in un altro modo.
Buon viaggio umanità, vi saremo sempre accanto e mai interferiremo col vostro libero arbitrio. Questa volta siamo vigili perché ci avete in qualche modo chiamato e noi siamo accorsi, ma solo voi potete decidere come evolvere, e noi non interverremo più direttamente.
L’abbiamo fatto in passato e ci hanno scambiato per falsi Dei, questo errore non lo faremo più.
Arriverà prossimamente il giorno in cui il contatto, anche fisico tra noi e voi diventerà normale.
Passerà ancora un po’ di tempo, avremo bisogno ancora di canali come il Walter che vi sta parlando, ma le distanze si stanno riducendo.
Siate nell’amore, non siate contro e attendete i prossimi giorni, i prossimi anni con fiducia, e senza cedere alla paura.
Auguri, buon viaggio.»

Trascrizione: Ananda Tribe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.