EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Il potere della parola e l’educazione dei figli
22nd Feb, 2018 da Ananda Saraswati

Essere genitore è un arte, non tutti hanno nel dharma(missione personale in sanscrito) di essere genitore. Non basta essere genitore biologico. I figli hanno bisogno di attenzione, amore, apprezzamento e tempo, insegnamento. E’ importante insegnare ai figli come pensare, essere positivi e consapevoli. La parola è magica, Giovanni 1,1-18. ” In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.”

In sanscrito Lila significa “gioco divino”. Noi viviamo nel Maya,”illusione cosmica” che è Lila “gioco di Dio.” Ma siccome siamo scintille divine, siamo Co-Creatori della nostra Realtà attraverso :Pensiero Elevato, Fede, Parola Magica, Immaginazione, Intensità, Gratitudine, Concentrazione, Emozione.Tu non sei la maschera che indossi. Ogni giorno, Sii consapevole di come spendi i tuoi minuti della vita.

E’ importante che impariamo noi stessi ed insegnamo ai figli come pensare e come usare la parola.Usare affermazioni al presente, positive.

Se vogliamo che gli adulti della nostra società futura si trattino l’un l’altro con rispetto, dobbiamo crescere i nostri figli in modo che siano gentili e corretti. Solo così i due sessi si rispetteranno a vicenda. Se sei genitore, hai l’opportunità di essere un esempio. Puoi insegnare ai tuoi figli le frasi e gli esercizi con lo specchio. Lavorate insieme, facendo delle affermazioni l’uno per l’altro. Aiutatevi reciprocamente a creare esperienze positive. La famiglia che dedica del tempo alle affermazioni ha una vita meravigliosa. Fai sapere ai tuoi figli quanto contano i loro pensieri, così impareranno che sono parzialmente responsabili di ciò che accade nella loro vita; sono co-creatori, il che conferisce loro il potere di determinare dei cambiamenti. I genitori tendono a reprimere molte emozioni. Solitamente, in tutti i matrimoni ci sono problemi taciuti/non comunicati che non sono stati mai affrontati. I bambini li notano e agiscono manifestandoli. Quelli che chiamiamo i “terribili primi due anni” sono tali quando i bambini iniziamo a riflettere i sentimenti repressi dei genitori. Gli anni dell’adolescenza sono un’escalation di questo schema comportamentale. I genitori hanno la tendenza a incolpare i figli invece che risolvere i propri problemi. Il loro comportamento, invece, potrebbe rispecchiare le tue questioni emotive irrisolte Quando lasci andare il risentimento e concedi il perdono, scopri che i tuoi figli cambiano miracolosamente in meglio.

Nella vita, spesso confondiamo il messaggero con il messaggio e ci perdiamo la lezione. Quando i nostri figli, o gli altri, fanno qualcosa con l’intento di infastidirci, di solito ci arrabbiamo e li biasimiamo.  Quello che non capiamo è che queste persone stanno solo recitando un ruolo nella nostra commedia. Riflettono qualche convinzione o schema o questione repressa dentro di noi. Ci mostrano qualcosa che ora abbiamo la possibilità di liberare. La prossima volta che ti arrabbi sul serio con qualcuno, cerca di fare un passo indietro e chiediti: “Quale lezione devo imparare in questa circostanza? In che modo questo avvenimento mi rimanda a qualcosa della mia infanzia? Qual è lo schema da individuare? Sono disposto a perdonare me stesso e le altre persone coinvolte nell’episodio originario?”. I nostri figli e gli amici spesso ci mostrano aspetti di noi che non vogliamo vedere o affrontare. Adoriamo fuggire dalle nostre lezioni” (L.Hay)

Esempi di affermazioni da usare:”Sono perfettamente sano(a), armonioso(a), raggiante, intelligente, forte, saggio(a), felice, compassionevole, amorevole, volitivo(a).” “La mia Vita è sacra e meravigliosa.”etc

Tratto dal corso per le donne :”IL GIOCO DIVINO DELLA VITA, RIPROGRAMMARE IL SUBCONSCIO, RIPROGRAMMARE LA REALTA”

Salva

Consulenza annuale 2018 di Feng Shui Tradizionale
18th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

Il Centro Nirvaira offre Consulenza annuale Feng Shui Tradizionale sulle energie secondo le Stelle Fei Xing Pai  e le energie dell’anno di Cane di Terra.

La tua Casa è uno specchio che riflette la vita personale”

Considerando l’ormai assodata certezza scientifica che tutto (compreso ciò che i nostri sensi percepiscono come “materia solida”) è energia vibrante, è bene essere consapevoli che, così come l’essere umano dispone di sue energie proprie che si manifestano e variano a seconda delle circostanze, del livello evolutivo, degli stati d’animo e così via, anche le energie specifiche degli edifici hanno caratteristiche e livelli d’intensità variabili: la disarmonia di queste energie arreca problemi di diversa natura, così come la loro armonizzazione conduce a numerosi benefici per coloro che vivono, operano o comunque entrano in contatto con tali abitazioni.

Leggi il resto… »

Genesa Crystal- geometria sacra per purificare, manifestare, equilibrare
17th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

“Il Genesa Crystal è la matrice della tua forza vitale ed è direttamente collegato all’energia vitale che si muove in spirali verso tutte le forme di crescita, sviluppo e cambiamento.” ( Dr. Derald Langham )
 
L’idea del Genesa Crystal fu sviluppata negli anni ’50 dal Dr. Derald Langham, un genetista agricolo americano. Egli osservò che il cristallo rifletteva il motivo cellulare di un organismo vitale allo stato embrionale di otto cellule. Secondo Langham la forma dell’embrione umano a otto cellule è un punto di potenziale infinito definito: “un potenziale per l’amore infinito, per la saggezza infinita, per le forme infinite, per l’energia infinita, per il potere infinito, per l’anima, per il tempo eterno, per la velocità infinita, per la fede infinita. Esso contiene tutti i tuoi obiettivi, i tuoi desideri, la tua motivazione, perfino la tua vita stessa”.

Che cos’è il Genesa Crystal?
Genesa Crystal è una struttura geometrica sacra che include ogni geometria che rende possibile la vita e l’universo (i 5 solidi platonici, il fiore della vita, il cubo di Metatron..).

La vita e l’universo hanno le loro fondamenta in geometrie sacre, che si ripetono all’infinito in ogni cosa esistente e dirigono l’energia cosmica divina e vitale in maniera coordinata e a sostegno dell’esistenza, della vita e della prosperità.
Essendo la sua forma perfettamente allineata con la natura, genera un notevole vortice di energia che amplifica le intenzioni di coloro si trovino in sua presenza. Si tratta di una vera antenna che attrae, pulisce e amplifica l’energia. 
Il Genesa Crystal agisce come potente strumento di MANIFESTAZIONE in quanto la sua forma è perfettamente allineata con la natura, generando un vortice di energia di altissima vibrazione e qualità energetica.

Perché si chiama Genesa CRYSTAL?
Chi ha lavorato con cristalli sa che è possibile programmarli, secondo un intento. (Guarigione, Abbondanza, Protezione, Pace..)
Ebbene la stessa cosa è possibile con il Genesa Crystal, soltanto che questa scultura sacra è molto, ma molto più immediata e potente nella sua azione.
Il Genesa Crystal rileva la frequenza dell’intenzione del subconscio e traduce fedelmente in azione manifestante.

E’ in grado di correggere gli effetti nocivi dell’inquinamento elettromagnetico, utile nella meditazione e l’armonizzazione del proprio campo energetico.

Utile nel campo olistico, per casa, giardino, ambienti grandi per riequilibrare le energie, nei giardini per la crescita della piante.

Un Genesa Crystal di aprossimativamente 32 cm di diametro ha un raggio d’azione di quasi 500 mt. e riequilibra un’area di 6 km quadrati.

Come detto sopra, Genesa può essere usata per Manifestare, all’interno di questo orgone si mettono fogli bianchi scritti con la pena nera in stampatello i desideri, gli intenti,  per salute, per l’abbondanza etc. uno alla volta per  1 ora.

Orientamento: Appoggiato sul lato Quadrato, Ricettivo, Femminile, Yin, per tutto ciò che si vuole attrarre.

Per esempio:amore, Salute, abbondanza, fortuna, evoluzione, pace, protezione.

Orientamento: Appoggiato sul lato Triangolare, Espansivo, Emissivo, Maschile, Yang, per tutto ciò che si vuole allontanare, oppure per l’invio di energie ad altri soggetti consenzienti.

Per esempio energia e purificazioni, guarigioni a distanza.

Genesa può essere usata per  caricare e purificare  cristalli, oggetti personali o indumenti, purificare gli ambienti.

I gatti sono attratti, dall’energia di Genesa, amano ricaricarsi lì.

Il Genesa Crystal è nato per aiutare la vegetazione e viene ad esempio utilizzato nei giardini di Findhorn in Scozia. In origine è stato progettato ed utilizzato proprio per rinvigorire coltivazioni e piante. Se vuoi aiutare le piante e gli alberi in giardino a crescere, aumentare la resa delle piante in giardino o fare del bene alle tue piante d’appartamento allora basta che tieni un Genesa Crystal che copre tutta l’area necessaria. Sono stati osservati infatti gli effetti del gelo solo sul lato non esposto al Genesa Crystal, mentre dal lato rivolto verso il cristallo i giardini rimangono verdi. Le piante che diventano luminose e piene di vitalità. Allontanano gli insetti indesiderati che danneggiano gli alberi e le piante. Meno probabilità di gelo nella stagione fredda. Aiuta a Riequilibrare e Riarmonizzare il ciclo energetico naturale terra/cielo. Sono possibili anche altri utilizzi, dedicati ad operatori energetici, che in questa nota non sono tuttavia contemplati.

Puoi scegliere tra:Ciondoli o Pendenti Crystal smaltati o placcati 17,22 o 33mm circa di diametro

Genesa Crystal e Pentasfera da 8-9cm, 16, 20, 32, 64 cm  in alluminio, rame, ottone, acciaio grezza o trattata.

Per ulteriori informazioni su come utilizzare il tuo orgone Genesa Crystal, e per pratica di gruppo, contattaci  

Se ti interessa Genesa Crystal: contattaci  

Foto:discoveryingenesa

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

È giunto il momento di ripristinare la statura originale delle forme di danza del tempio.
9th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

È giunto il momento di ripristinare la statura originale delle forme di danza del tempio.
(Articolo della Dott.ssa Padmaja Venkatesh Suresh)

Nel corso degli anni, si può osservare la deriva da una base forte in Shaivagāmas (i testi di culto ritualistici) alla forma presente di danze classiche, specialmente il Bharatanātyam. Questo divario si sta allargando di giorno in giorno a causa del mondo virtuale globale in cui il consenso e l’accettazione internazionale vengono perseguiti senza sosta. Il passaggio dai templi e dalle corti reali ha lasciato un vuoto in tutte le nostre arti tradizionali.

La storia

La rievocazione storica della danza ha portato a cambiamenti evidenti nelle presentazioni di danza classica che arrivavano ai prosceni dei moderni teatri, abbattendo i tratti tipici delle esibizioni delle Devadasi. L’attenzione si è spostata da un’esaltata unione con la divinità come consorte “sringāra“ a una devozione supplicata la “bhakti”. Rasarāja sringāra che indicava l’intera celebrazione della vita attraverso l’arte era ridotta dal sacro al profano. Tuttavia, l’elemento sringāra in Sadir, il precursore del Bharatanātyam, non fu mai osceno, ma fu un’espressione dell’amore incondizionato nell’arrendersi alla divinità. Tuttavia lo scopo dei riformatori era quello di ridare dignità ad un’arte morente. I più profondi elementi shaivāgamici e tāntrici dovettero essere nascosti in sottofondo quando il tantra, la scienza esoterica che stava dietro a tante tradizioni, venne diffamato a causa di alcuni ciarlatani che avevano affascinato un mondo consumista e materialista.
La danza tra le altre arti del tempio doveva ora essere esaltata come un’arte divina (cosa che già era comunque). Il colonialismo “puritano” era rimasto sconvolto dalla rappresentazione dell’amore erotico. L’espressione fisica dell’amore, sia in kāvya che in nātya, era agli occhi dell’India, ugualmente divina e non isolata dal principio assoluto di Dio. Da un lato c’erano i nostri sistemi di gurukula in cui la conoscenza trascendentale – parā vidyā (comprese le nostre arti) e la conoscenza concettuale – aparā vidyā sono stati trasmessi e trasferiti dal guru allo shishya attraverso la tradizione orale e la profonda comprensione reciproca. D’altra parte c’era l’apprendimento altamente meccanizzato con un debole per la filosofia sperimentale e la storia registrata. In ogni caso, è emerso in seguito che le intenzioni dei governanti erano molto più profonde. La politica deliberatamente interpretava erroneamente il rituale e l’arte con motivi mascherati e lungimiranti. Il samskritam che è l’ethos di Bharat e del Sanscrito, così come tutti gli antichi bhasha, dovevano ora essere emarginati mentre la cultura inglese, l’educazione e una “pedagogia battezzata” (cristiano-cattolica) montavano sul piedistallo.

Leggi il resto… »

Workshop “L’alchimia Tantrica:Dal Piombo della Sessualità all’Oro della Spiritualità”
8th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

L’Associazione Nirvaira vi invita il 14 aprile 2018 alle 16 30 al workshop teorico-pratico “L’alchimia Tantrica:Dal Piombo della Sessualità all’Oro della Spiritualità”, basato sulle antiche conoscenze orientali tradizionali circa l’utilizzo dell’energia più potente che abbiamo: l’energia sessuale e come trasformarla nell’ “Oro alchemico”.

Esplorando il potenziale sessuale che è in noi stessi, negli altri, e che il motore dell’intera Creazione, possiamo giungere ad una conoscenza empirica e consapevole dell’alchimia dell’Estasi. Le numerose errate interpretazioni della filosofia Tantrica sono nate dall’ignoranza dei significati nascosti o allegorici di gran parte dei testi originali, i quali furono tenuti gelosamente nascosti e rivelati soltanto a coloro che avessero preso parte a delle particolari forme di insegnamento operativo. Una conoscenza inadeguata e spesso di seconda mano degli insegnamenti orientali ha portato molti studiosi, ricercatori e semplici curiosi occidentali e orientali, a premature e talvolta diametralmente opposte conclusioni.

Il Tantra è una filosofia, una scienza, dell’espansione della coscienza attraverso varie tecniche, utilizzate con cognizione di causa per raggiungere la trascendenza della dimensione sensoriale proprio ricorrendo all’uso dei sensi. La potenza nascosta nell’atto sessuale sacro è il nucleo di ogni forma creativa. Attraverso la comprensione degli insegnamenti pratici del Tantra, si aprirà un’esperienza totalmente nuova di vita. Anticamente a queste conoscenze avevano acceso solo una ristretta cerchia di iniziati. L’Alchima Tantrica è il perfezionamento di tradizioni ben più antiche le cui radici sciamaniche si perdono nella notte dei tempi.

L’energia usata consapevolmente in queste pratiche era canalizzata in modo cosciente al fine di accrescere la lucidità, l’integrità e la saggezza, vitalità.

Il tempo presente richiede che le conoscenze antiche dell’Alchimia Tantrica vengano svelati, mostrando la strada verso una più completa espressione delle potenzialità latenti di ognuno. Il workshop si rivolge a tutti coloro che, disposti a mettere in discussione certe “realtà” dogmatiche, riconoscono l’inutilità dell’esistenza senza una realizzazione spirituale.

Per info e contatti:3290771388

Salva

Salva

Salva

Salva

Corso secondo livello Reiki Usui Tradizionale -23 e 24 giugno 2018
6th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

“Non si deve cercare di guarire il corpo senza cercare di guarire l’anima”

Associazione Nirvaira propone il Corso di iniziazione al Secondo Livello Reiki Usui Tradizionale  nel week -end  del  23 e 24 giugno 2018.

Inizio corso ore 10 -00 il 23 e fine  ore 19 00 il 24 giugno.

Prenotazioni aperte entro il 21 giugno 2018.

Il Reiki è un metodo originario del giappone, ma diffuso in tutto il mondo, di purificazione ed equilibrio delle energie del corpo umano. Si tratta di un metodo naturale di ripristino del benessere psicofisico mediante il riversamento di una specifica energia sottile (Reiki appunto) canalizzata e orientata tramite i palmi delle mani di un operatore, iniziato in tale metodo, posti a distanza ravvicinata, o a diretto contatto col corpo della persona da trattare.  La parola giapponese Reiki è composta da due sillabe, REI e KI, che significano rispettivamente “energia universale” e “forza vitale”: in India, questa forza viene chiamata Prana, in Cina Ch’i (o Qi), in Giappone Ki appunto, in Egitto Ka, mentre dai Cristiani viene definita Spirito Santo. Reiki quindi significa Energia Vitale Universale. Il Reiki rappresenta l’Energia Universale di origine Divina, venne riscoperto intorno agli inizi del novecento dal dottor Mikao Usui.
Reiki è Amore, Compassione perché l’Energia Universale è Amore, perché l’Energia Universale è Dio, e perché Dio è Amore. Leggi il resto… »

Primo livello Reiki Usui Tradizionale: corso e iniziazioni
6th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

L’Associazione di promozione sociale Nirvaira è lieta di annunciare il weekend di corso teorico/pratico di primo livello del sistema Reiki Usui con le inerenti iniziazioni.

Il corso è aperto a tutti e si terrà sabato 24 e  domenica 25 marzo 2018 a Vasto (CH), presso il Centro yoga, massaggi e terapie alternative Nirvaira. Il termine ultimo per prenotarsi è meroledì 21 marzo.

Programma dei 2 giorni di corso:

  • 10:00 – 11:25   –   Corso Reiki
  • 11:25 – 11:35   –   Pausa
  • 11:35 – 13:00   –   Corso Reiki
  • 13:00 – 14:00   –   Pausa pranzo
  • 14:00 – 15:55   –   Corso Reiki
  • 15:55 – 16:05   –   Pausa
  • 16:05 – 18:00   –   Corso Reiki

Argomenti trattati:

Leggi il resto… »

Presentazione e apertura corso di Danza Nairatmya l’estasi della Shakti/Dea
29th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

Centro Nirvaira propone il corso di Danza  femminile Nairatmya il giovedì 29 marzo, dalle 17 30-18 30, corso aperto a tutte le donne da 13 anni in su.

La danza Nairatmya ( l’estasi della Dea) è  una danza meditativa ed estatica che ha lo scopo di ribilanciare corpo e mente e metterci in risonanza con le energie sottili ed elevate delle forze cosmiche dell’Universo lavorando con alcune posture, tecniche e Mudra (gestualità sacre) e portando l’energia ad espandersi attraverso il respiro; si usano movimenti del bacino, braccia, piedi, lo sguardo e le mani che fanno dei mudra.

E’ la Danza della Dea interiore. L’universo femminile è governato dalla Luna e essere consapevoli  eusare la sua energia, metteresi in risonanza con essa aiuta la donna amplificare la sua femminilità.

Alla base di questa danza  c’è lo yoga delle dee, la danza tibetana, la gestualità dei Mudra, la danza indiana, bharatanathyam, la danza orientale, la danza meditativa del Tantra, la passione del flamenco. Tramite questa danza si sperimenta la connessione con i 5 elementi che creano l’universo – TERRA, ACQUA, FUOCO, ARIA, ETERE – attraverso l’uso di oggetti simbolici come veli di seta, gonne colorate, cavigliere, cinture tintinnanti. In generale, questa danza è caratterizzata dalla sinuosità e dalla sensualità dei movimenti: è di effetto sia con musiche ritmate che lente. Danzando la danza Nairatmya si entra in uno stato di coscienza superiore e ci si connette con la propria “divinità”, si amplifica la femminilità, si agisce sull’armonizzazione fisica-psichica e mentale.

Sulla punta delle dita delle mani terminano i meridiani principali, determinate pressioni delle dita hanno un effetto psicocorporeo, queste posizioni delle mani si chiamano Mudra e fanno parte di un’antichissima tradizione. Sono state tramandate da scritture antichissime quali l’Abhinaya Darpana o il Natya Shastra. Il termine sanscrito Mudra significa “sigillo” in quanto è un vero e proprio sigillo energetico. E’ presente nella tradizione indiana dello yoga, nel buddismo. Nella tradizione tantrica l’origine del termine viene indicata in un termine, Mud, che sta ad indicare la beatitudine. Come ci sono mantra che purificano, energizzano, guariscono, proteggono, allo stesso modo ci sono mudra che hanno questi particolari effetti.

Leggi il resto… »

L’influenza della Luna sulla bellezza, capelli e salute nel 11-esimo giorno lunare
26th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

Anticamente le donne  eranno molto più connesse con la natura e la Luna. Usavano con consapevolezza e saggezza la sua influenza  per la:bellezza, salute, coltivazione della terra, concepimento, uso delle piante, cristalli, etc. La Conoscenza aporta Sattva Guna (virtuosità, purezza, luminosità, saggezza), apporta ” Luce” secondo l’Astrologia vedica e lo Yoga Tradizionale. Se usiamo la Conoscenza fluiamo in armonia nell’Universo, la conoscenza serve per uscire dall’ignoranza che crea karma.

Vediamo come possiamo usare l’energia della luna in questo giorno.

Il 27 gennaio, 2018 è 11 -esimo giorno lunare, Luna Crescente nel segno del Toro

Taglio di capelli: in questo giorno lunare avrà un effetto benefico sullo stato di salute, oltre a ridurre la probabilità di risentimento. La luna crescente promette una rapida crescita dei capelli dopo un taglio di capelli in questo giorno. Meglio fare il taglio dopo ore 14 00
Tinta: cambiare il colore dei capelli fa bene a coloro che hanno difficoltà a risolvere i problemi legati al commercio.
Cosa fare con i capelli: i capelli devono essere sistemati perfettamente, in modo che lo scambio energetico non si fermi. L’undicesimo giorno nel calendario lunare è il picco dal punto di vista dell’accumulo di energia, quindi possono manifestarsi esplosioni incontrollabili di emozioni sia positive che negative.

Leggi il resto… »

Stati di Coscienza
14th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

Onde Cerebrali e Coscienza

Le onde cerebrali, come tutte le onde, vengono misurate in due modi. Il primo è la frequenza, o velocità degli impulsi elettrici. La frequenza viene misurata in cicli per secondo (cps o HZ), che vanno da .5cps a 38cps. La seconda è l’ampiezza, o quanto è potente un’onda cerebrale. Le onde cerebrali si dividono in quattro categorie: Beta, Alfa, Theta e Delta. Quando accediamo al sé multidimensionale siamo in grado di utilizzare una combinazione di tutte e quattro.

ONDE BETA

Le onde Beta rappresentano la capacità di elaborare coscientemente i pensieri. Trascorriamo la maggior parte dei momenti di veglia nelle onde Beta, in cui le onde cerebrali pulsano fra i 13 e i 90 cicli per secondo. In questo stato, l’attenzione è focalizzata sul mondo esterno di tutti i giorni. Siamo ampiamente focalizzati sull’attività logica e sequenziale dell’emisfero cerebrale sinistro, perché il cervello è intento nell’elaborazione di innumerevoli informazioni che arrivano attraverso i cinque sensi. Se tutte queste informazioni non fossero messe in un certo ordine, saremmo confusi e sopraffatti. La voce del nostro sé interiore può essere ancora udita debolmente, ma è come cercare di parlare a qualcuno in un aeroporto chiassoso e gremito. Potreste riuscire a sentire, ma è difficile capire quello che viene detto. Le onde Beta contribuiscono alla stimolazione di pensiero e azione. La maggior parte dell’educazione attuale è conformata alle onde beta ed è caratterizzata dal pensiero logico, analitico e intellettuale e dalla comunicazione scritta o verbale. Nella vita quotidiana le onde Beta sono predominanti. Senza di loro non saremmo in grado di funzionare nel mondo esterno.

ONDE ALFALe Onde

Le Onde Alfa hanno la capacità di fare da ponte tra la mente conscia e quella inconscia/superconscia, di avere un vivido immaginario e una consapevolezza rilassata e libera da pregiudizi. Quando ci rilassiamo completamente, scivoliamo nelle onde Alfa, che spaziano dagli 8 ai 12 cps. Le onde Alfa hanno una frequenza più lenta delle Beta, ma hanno un’ampiezza maggiore. Una persona che si prende del tempo per riflettere, meditare o staccare da un’attività, spesso è in uno stato alfa. Quando ci concentriamo intensamente su un pensiero, un’emozione o un’attività, abbiamo meno stimoli a elaborare e il cervello può andare nelle onde Alfa. Con la coscienza delle onde Alfa, non siamo limitati dal tempo e dallo spazio, come invece accade quando siamo nelle Onde Beta. Questo libera l’organizzazione logica e sequenziale dell’emisfero cerebrale sinistro e ci permette di accedere a quello destro più creativo e intuitivo.

L’emisfero destro pensa con immagini e suoni non limitati dal linguaggio umano. A causa di questo, i pensieri, le sensazioni e/o le attività di solito in natura sono creative come danzare, scrivere, guardare una bella commedia o ascoltare musica gradevole. Ora ci sono meno distrazioni ed è più facile udire la voce interiore. È in questo stato che abbiamo i momenti “A-ha”. Molti artisti, scienziati e atleti, consciamente o inconsciamente, vanno a uno stato Alfa per realizzare la loro ispirazione e miglior performance.

Le onde cerebrali Alfa contribuiscono a un problem solving creativo, a un apprendimento accelerato, a un miglioramento dell’umore e a una riduzione dello stress. Introspezioni intuitive, situazioni creative, ispirazione, motivazione e sogni ad occhi aperti caratterizzano le onde Alfa. Queste onde sono rilassate, pur essendo vigili, quindi forniscono un ponte tra le menti conscia, inconscia e/o superconscia.

Leggi il resto… »

Una Dea /A Goddess
17th Dic, 2017 da Ananda Saraswati

 

Foto by Ashish Chawla

“Una Dea è una donna che emerge dal profondo di se stessa. È una donna che ha onestamente esplorato la sua #oscurità e ha imparato a celebrare la sua #luce. È una donna che è in grado di innamorarsi delle magnifiche possibilità che ha dentro di lei. È una donna che conosce i luoghi magici e misteriosi dentro di lei, i luoghi sacri che possono coltivare la sua anima e farla intera. Lei è una donna che irradia #luce. Lei è magnetica. Cammina in una stanza e sia il maschio che la femmina sentono la sua presenza. Ha potenza e morbidezza allo stesso tempo. Ha una potente energia sessuale che non dipende dall’aspetto fisico. Ha un #corpo che adora e mostra dal modo in cui vive e si muove confortevolmente. Ama la #bellezza, la luce e l’amore. Lei è una #madre per tutti i #bambini. Lei scorre con la vita in #grazia senza sforzo. Può guarire con uno #sguardo o un #tocco della mano. È ferocemente sensuale e senza paura #erotica e si impegna nel #sesso come viadi condividere con un altro la comunione con il #divino. Lei è #compassione e #saggezza. È ricercatrice della #verità e si preoccupa profondamente di qualcosa di più grande di lei. È una donna che sa che il suo scopo nella vita è di arrivare più in alto e regnare con amore. Lei è una donna innamorata dell’#amore. Lei sa che la #gioia è il suo #destino e abbracciandola e condividendola con gli altri, le #ferite sono guarite. È una donna che è venuta a sapere che il suo compagno è tenero, perso e spaventato come è stata lei a volte. Lei è arrivata a capire le cicatrici del #ragazzo e sa che insieme, l’amore può essere il sollievo, la guarigione delle loro ferite. È una donna che può accettare se stessa così com’è. Lei può accettare gli altri così come sono. È in grado di perdonare i suoi errori e non sentirsi minacciata dagli altri anche se attaccata. È una donna che può chiedere aiuto quando ne ha bisogno o dare aiuto quando richiesto. Rispetta i suoi confini, e quelli degli altri. Lei può vedere Dio negli occhi di altri. Lei può vedere Dio dentro di se. Lei può vedere #Dio in ogni situazione di vita. È una donna che si assume la #responsabilità di tutto ciò che crea nella sua vita. È una #donna che è totalmente solidale e generosa. È una #Dea. ”
(Heather Fraser)

 
“A goddess is a woman who emerges from deep within herself. She is a woman who has honestly explored her darkness and learned to celebrate her light. She is a woman who is able to fall in love with the magnificent possibilities within her. She is a woman who knows of the magic and mysterious places inside her, the sacred places that can nurture her soul and make her whole. She is a woman who radiates light. She is magnetic. She walks into a room and male and female alike feel her presence. She has power and softness at the same time. She has powerful sexual energy that’s not dependent on physical looks. She has a body that she adores and it shows by the way she comfortably lives and moves in it. She cherishes beauty, light and love. She is a mother to all children. She flows with life in effortless grace. She can heal with a look or a touch of the hand. She is fiercely sensual and fearlessly erotic and engages in sex as her way to share with another in touching the divine. She is compassion and wisdom. She is seeker of truth and cares deeply about something bigger than herself. She is a woman who knows that her purpose in life is to reach higher and rule with love. She is woman in love with love. She knows that joy is her destiny and by embracing it and sharing it with others, wounds are healed. She is a woman who has come to know that her partner is as tender, lost, and frightened as she has been at times. She has come to understand the scars of the boy in him and knows that together, love can be the relief, the healing of their wounds. She is a woman who can accept herself as she is. She can accept another as they are. She is able to forgive her mistakes and not feel threatened by another’s even when attacked. She is a woman who can ask for help when she needs it or give help when asked. She respects boundaries, hers and another’s. She can see God in another’s eyes. She can see God in her own. She can see God in every life situation. She is woman who takes responsibility for everything she creates in her life. She is a #woman who is totally supportive and giving. She is a #Goddess.”
(Heather Fraser)

 

 

Salva

Workshop teorico-pratico ” Il Risveglio del Potere Infinito della Shakti (Dea interiore)”
3rd Nov, 2017 da Ananda Saraswati

Centro yoga, massaggi e terapie alternative Nirvaira organizza domenica 12 novembre 10 30-18 30
Workshop teorico-pratico ” Il Risveglio del Potere Infinito della Shakti (Dea interiore)”
Le tematiche che saranno discusse e praticate sono:
1.La Grande Madre (Mahashakti)
2.Benedizione del grembo (cerimonia sud americana)
3. Il mistero del ciclo
4. Tecniche orientali per risvegliare e armonizzare la Shakti (Dea interiore)
5. Fitoterapia per la donna (femminilità e salute)
6. I bagni sacri per la salute e bellezza della donna
7. Meditazione guidata
8. Canti, danze
Sarà consegnata un dispensa con le inormazioni dell’workshop.
Per prenotare, entro 9 novembre: 3290771388

Danza Nairatmya l’estasi della Shakti/Dea
29th Set, 2017 da Ananda Saraswati

(foto web)

La danza Nairatmya ( l’estasi della Dea) è  una danza meditativa ed estatica che ha lo scopo di ribilanciare corpo e mente e metterci in risonanza con le energie sottili ed elevate delle forze cosmiche dell’Universo lavorando con alcune posture, tecniche e Mudra (gestualità sacre) e portando l’energia ad espandersi attraverso il respiro; si usano movimenti del bacino, braccia, piedi, lo sguardo e le mani che fanno dei mudra.

E’ la Danza della Dea interiore. L’universo femminile è governato dalla Luna e prendere coscienza della saggezza che essa porta con sé significa per la donna incontrare una parte preziosa della sua femminilità.

Alla base di questa danza  c’è lo yoga delle dee, la danza tibetana, la gestualità dei Mudra, la danza indiana, bharatanathyam, la danza orientale, la danza meditativa del Tantra, la passione del flamenco. Tramite questa danza si sperimenta la connessione con i 5 elementi che creano l’universo – TERRA, ACQUA, FUOCO, ARIA, ETERE – attraverso l’uso di oggetti simbolici come veli di seta, gonne colorate, cavigliere, cinture tintinnanti. In generale, questa danza è caratterizzata dalla sinuosità e dalla sensualità dei movimenti: è di effetto sia con musiche ritmate che lente. Danzando la danza Nairatmya si entra in uno stato di coscienza superiore e ci si connette con la propria “divinità”, si amplifica la femminilità, si agisce sull’armonizzazione fisica-psichica e mentale.

Leggi il resto… »

YOGA PER BAMBINI :NON SOLO IPERATTIVITÀ, AUTISMO,SINDROME ASPERGER ANCHE PAURA, CONSAPEVOLEZZA.PERCHÈ INIZIARE DA PICCOLI
29th Set, 2017 da Ananda Saraswati

Talmente sono tanti i motivi per far fare yoga ai vostri bambini che non so da dove iniziare…

 
Yoga non è ginnastica..yoga è un distillato di saggezza che ha attraversato le epoche ed  in continuo accrescimento..è a mio avviso, insieme all’ayurveda, uno dei sentieri per raggiungere la consapevolezza necessaria per il cambiamento:
 
Il cambiamento prima del singolo individuo.. e quindi, essendo l’individuo  parte di una massa, il cambiamento della massa sociale.
Una massa  sociale che cercano in tutti i modi di manipolare, guidare,mutare..
Se non raggiungiamo uno stato di consapevolezza sarà difficile arrivare alla vera essenza filosofica della vita..vivere nel bene,amare la vita, amare il proprio corpo e rispettarlo.
 
Vita guidata da ritmi di clacson e semafori che ci dicono quando fermarci o partire di corsa…sono sempre più dell’idea che abbiamo perso il senso del tempo..ci stanno facendo credere che NON ABBIAMO PIÙ TEMPO…in realtà è tutto falso..
 
Cosa centra tutto questo con lo yoga per bambini?
Trovo che praticare una strada per la consapevolezza, per la guarigione, l’equilibrio ,la fusione di spirito mente e corpo..è salutare a loro in quanto figli di una società senza tempo e solo frenesia.. e quindi di conseguenza faccia bene per lo sviluppo di questa società..se vogliamo il cambiamento insegnamo la strada ai nostri figli..
La strada non sono mille attività extrascolastiche,giochi,patatine e denaro.. è l’equilibrio.
Ovvio lo yoga per bambini non va svolto nello stesso modo..ma vi assicuro che vi stupiranno di come possono arrivare alla meditazione!!Con i bambini si può introdurre lo yoga attraverso una favola da vivere arrivando alla rappresentazione…. Lo yoga  è  gioia e il bambino  deve sempre avvertire la gioia nel muovere il corpo, nel respirare con fiducia nelle proprie forze e nei propri mezzi.
Se seguirete sino in fondo questo post ed i prossimi vedrete che yoga per bambini è veramente un altro approccio…UN VERO GIOCO…
Ho trovato alcuni video veramente istruttivi, facili che possono insegnare a noi tutti genitori come approcciarsi allo yoga-bambini… attimi di vera condivisione!!
E’ fondamentale tenere presente che lo Yoga per bambini non è e non deve essere un’imitazione dello Yoga per adulti. Quando parliamo di Yoga per bambini non dobbiamo pensare solo alle asana.
 

Leggi il resto… »

Equinozio d’autunno 2017
22nd Set, 2017 da Ananda Saraswati

L’Equinozio d’Autunno è la penultima porta dell’anno agricolo, quella che indica la chiusura della stagione dei frutti e l’imminente avvicinarsi della stagione della morte, l’Inverno.
E’ un momento di preparazione, dove si fanno i conti: sopratutto i conti di ciò che si è seminato durante l’anno. I frutti sono oramai maturi e quello che si è raccolto servirà a tenerci vivi durante la stagione fredda.

A scandire l’inizio della stagione è l’Equinozio autunnale, momento astrologico che si situa tra il 21 e il 23 di settembre, quando il Sole entra nella costellazione della Bilancia e quindi collocato in una delle porte Cardinali dell’anno e precisamente ad Ovest.

Durante l’Equinozio di Autunno, il sole incrocia l’equatore celeste e, ancora una volta nel corso dell’anno, giorno e notte si equivalgono. Il sole scende negl’Inferi e le tenebre cominciano a prevalere sulla Luce.

I druidi chiamavano l’Equinozio autunnale Alban Elued, “Luce dell’Acqua”, dove l’acqua rappresenta l’oceano cosmico in cui il Sole si immerge, scendendo nelle profondità che diventano sempre più oscure, come le giornate che verranno. É un momento di passaggio, dove la barriera tra il mondo visibile e quello invisibile si fa più sottile.
Alban Elved è il momento in cui il dio Sole inizia a declinare per fare posto alle divinità femminili, lunari. Il ciclo produttivo e riproduttivo è concluso, le foglie cominciano a ingiallire e gli animali iniziano a fare provviste in previsione dell’arrivo dei mesi freddi.
Si celebra il mistero della vita eterna. Il Sole diventa il seme che sosterrà la vita attraverso l’oscurità dei mesi invernali, gli ultimi raccolti dati dalla generosità della Dea.

Sabato 23 settembre, ore 17 00 si festeggia l’Equinozio per beneficiare delle energie forti.

Per info e dettagli :3290771388

Navaratri, la festa delle Nove Notti
21st Set, 2017 da Ananda Saraswati

Io che sono l’eterna non nata, 
mai creata, mai reale, mai irreale,

riconosco la mia anima, la mia essenza naturale, 
come splendente vacuità.

Non il nulla, ma la chiara luce dell’esistenza primaria.

Perciò senza esitazione 
io che sono pura luce nel vuoto

mi do’ alla luce 
riconoscendo nell’amore 
la sostanza unica di tutte le cose”.
(cit)

Navaratri, o Navratri letteralmente le “Nove notti, è una festività dedicata all’adorazione della Devi o Shakti, la Madre Divina, l’espressione femminile di Dio, la Grande Dea,  la potenza generatrice della Forza Vitale senza la quale la pura Coscienza del maschile rappresentato da Shiva non potrebbe manifestarsi.

 Questa festa viene celebrata due volte all’anno, durante i primi dieci giorni di luna crescente del mese di Ashwin (settembre – ottobre) e di Chaitra (aprile – maggio),  all’ inzio dell’ autunno e della primavera, due momenti di notevole cambiamento della natura, consacrati al culto della Dea Madre. 
Queste nove notti sono dedicate alle nove manifestazioni della dea Durga, la Madre Divina. Si adora in queste 9 notti, alcuni dei suoi  aspetti come: Durga, Lakshmi e Saraswati, ognuno con i suoi significati per l’evoluzione dell’anima.
Si commemora la Vittoria di Durga su Mahishasura, il demone a testa di bufalo. Ma per il ricercatore spirituale (sadhaka) sulla via della sadhana, la divisione di Navaratri In serie di tre giorni dedicati al culto di differenti aspetti della Dea Suprema evidenzia gli stadi dell’evoluzione dell’uomo dalla condizione di Jiva (stato di individualità) alla condizione di Shiva (stato della realizzazione di Dio)

Durante la Navaratri si svolgono rituali, si danza, si canta, è una festività particolarmente cara alle donne di tutto il mondo e di tutte le età; in questi nove giorni infatti, le donne sono venerate, adorate e rispettate in quanto espressione più pura della Devi, della Madre, viene offerto loro, cibo, semi di cereale, abiti nuovi, danze, ecc.
Navaratri segna per molti anche un nuovo inizio, un momento in cui ci si purifica e si ricomincia con energie spirituali vivificate e più forti.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

BHARATANATYAM WORKSHOP
14th Set, 2017 da Ananda Saraswati

Centro Nirvaira presenta a Vasto (Italia)

BHARATANATYAM WORKSHOP

 

PADMAJA VENKATESH SURESH

Esperta e nota artista di Bharatanatyam, insegnante, ricercatrice, la dott.ssa Padmaja si è formata presso maestri prominenti, il suo mentore è stato il grande Maestro K.Kalyanasundaram. Ha conseguito la laurea in Commercio, Diritto, diplomata in coreografia, ha un Master in Filosofia e un dottorato presso l’Università di Mysore. Ha partecipato a importanti festival di danza in tutto il paese e alle grandi organizzazioni, Rashtrapati Bhavan e Raj Bhavans. L’ICCR ha delegato Padmaja per un tour di spettacoli come ambasciatore culturale, oltre ad aver svolto numerose attività in oltre 25 nazioni.

La sua istituzione Aatmalaya ha anche una sezione caritatevole Kalachaitanya di divulgazione delle arti per bambini meno privilegiati delle aree rurali. Opera in un gruppo di esaminatori presso l’Accademia di Stato, Università Jain per M.A, MPhil e Phd, CCRT e ha contribuito al progetto UGC Pathshala. Scrive e presenta articoli in grandi conferenze internazionali. Profondamente spirituale e intellettuale, i suoi libri “La Scienza del Tantra” e “Natya Art-Two Faceted Reality” e la “Liberating Dance Natya Tantra” sono stati molto apprezzati per lo studio esoterico della danza. Ha ideato, diretto, presentato da sola e con molti altri artisti una serie televisiva NATYA TANTRA, in onda su SRI SANKARA TV con un ampio pubblico in tutto il mondo ed è un programma tuttora in corso.

Titoli e premi – Karamveer Chakra, Rex Global Fellow, Bharatakala Sreshtha, Nartana Nipuna, Singara Mani, Kiran Achiever per l’eccellenza nazionale femminile, cittadina indiano e straordinario ispirato della città. Aatmalaya tiene un festival culturale nazionale, con l’accento sulle performance classiche di ballo di valore e premi per artisti rurali più anziani.

 

‘La danza liberatrice del Natya Tantra’

Prospettiva e pratica delle danze classiche indiana

27 Ottobre 2017

ore 10-13/ 15-18

3 ore (50 Euro); 6 ore (90 Euro)

posti limitati (max15 partecipanti)

Data limite per l’iscrizione 20 ottobre

Info +393290771388 info@nirvaira.org

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

L’Amore tra Shiva e Shakti
5th Set, 2017 da Ananda Saraswati

L’Amore tra Shiva e Shakti è la Realtà.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Semplicità e la Quintessenza.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il Risveglio dell’Anima.
L’Amore tra Shiva e Shakti è lo Sbocciare dei fiori.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Vita che celebra se stessa.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il Coraggio di fronteggiare e vincere ogni paura.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Legge.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Cura e la Guarigione.
L’Amore tra Shiva e Shakti è l’Energia che acquista Intento e Direzione.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Coscienza che diviene Azione Consapevole.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il Risveglio dei Sensi e la Guarigione dei Corpi.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la più profonda Meditazione.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il più potente Esorcismo che esista.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il Canto più sublime che sia dato sentire e cantare a quegli Spiriti che non mollano, che non recedono di un passo dall’Eterna Fusione Amorosa.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il Premio Supremo di chi osa Amare oltre il proprio piccolo orticello di possedimenti e di convinzioni personali.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Piena e Completa Centratura.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Trascendenza dell’umano.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il Potere Infinito.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Medicina più Sacra.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Vittoria sull’egoismo, sull’opportunismo e sulla vigliaccheria.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Rivelazione del Sé.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Libertà Suprema.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Danza degli Atomi e delle Galassie.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il Motivo stesso per cui tu, io e tutto ciò che è siamo Manifesti.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Morte dell’effimero.
L’Amore tra Shiva e Shakti è il Ritorno a Casa.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Suprema Beatitudine.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Suprema Consapevolezza.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Suprema Gioia.
L’Amore tra Shiva e Shakti è la Suprema Dedizione.
L’Amore tra Shiva e Shakti è l’Intento più Nobile.
L’Amore tra Shiva e Shakti è ciò che davvero Siamo.
L’Amore tra Shiva e Shakti è ciò che Sempre va onorato, ambito, auspicato e augurato, ma Shiva e Shakti non scendono a compromessi con la menzogna, con la paura e con i limiti umani.
Per sentire Dio occorre essere Dio.
Questa è la Via che ho scelto e da cui non indietreggerò mai.
Il resto sono chiacchiere da salotto.

(Hiranya Loka)

Foto: Alex Grey

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira