EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Le energie di agosto, Eclissi lunare, Portale del Leone, Eclissi solare
6th Ago, 2017 da Ananda Saraswati

Il mese di agosto 2017 è pieno di sorprese, doni, cambiamenti, eventi astrologici.

La vibrazione energetica universale per il mese di agosto 2017
  2 + 0  + 1 + 7 +8= 18 = 1 + 8 = 9

Il numero 9 è una vibrazione maschile, profonda, sacra trinità composta da tre (3 × 3). La sua vibrazione indica: fratellanza, la generosità, conclusioni, la profondità, l’altruismo, l’amore universale e l’intuizione, la capacità spirituale. In numerologia, il numero 9 è il simbolo della saggezza e l’iniziazione apre la strada verso la conoscenza mistica.
Numero 9 sembra essere un collegamento diretto con l’essenza del cosmo e l’anima umana, porta il bisogno di studi occulti, la generosità, la nobiltà d’animo, irrequietezza, eccitazione, irritabilità e l’arroganza. Questa vibrazione ci dà coraggio, franchezza, sembra diventare il nostro nemico alla ricerca di conflitti e scontri. Le parole possono volare questo mese, probabilità di dispute verbali.
Non c’è nessun posto dove nascondersi da questa vibrazione, farà pulizia nella nostra vita, che lo vogliamo o no. Bisogna avere assoluta fiducia nella nostra intuizione e fede. La lezione più importante che porta questa vibrazione è che dobbiamo capire che nulla avviene senza senso, tutto quello che non serve o non è più utile nella nostra vita, sarà probabilmente rimosso. Di solito, le emozioni sono in aumento perché il subconscio sa che c’è un cambiamento importante. E’ importante pensare positivamente.
Questo è l’inizio della fine, ma non solo, è il momento di finire le cose iniziate e rinunciare determinate aspettative.

Questo mese può essere vantaggioso per i nati il ​​9, 18, 27.I nati il 1, 3, 10, 12, 19, 21 e 30 può essere fortunati di questo mese.
Il corallo rosso è la gemma fortunato per il mese di agosto.

Luna piena e Eclissi lunare

Leggi il resto… »

I MAYA E IL TEMPO NATURALE: IL CODICE DI RITORNO A CASA
18th Lug, 2017 da Ananda Saraswati

Il tempo è un concetto astratto preso dalla misura di eventi che si susseguono. Originalmente veniva calcolato in base agli astri e il calendario più diffuso era quello delle 13 Lune, che considerava cicli di 28 giorni per 13 volte l’anno e che permetteva all’agricoltura di sintonizzarsi e utilizzare al meglio lo sviluppo naturale delle semine e dei raccolti.

Nel 1582, Papa Gregorio XIII introduce il calendario gregoriano, quello che usiamo oggi. Prima di questo, il calendario era quello giuliano, coniato da Giulio Cesare, il quale, a tavolino con suo figlio, aveva scelto la durata dei mesi (12) e dei minuti in un’ora (60), dando il suo nome al mese in cui era nato e quello del figlio a quello successivo (Luglio e Agosto), scegliendo la durata dei giorni a loro piacere, ma in base a ciò che serviva per pagare i conti (calendario significa libro di conti) e per gestire il loro esercito. Durante le conquiste dei villaggi, imponevano il loro calendario a tutti, eliminando quello delle 13 lune. Papa Gregorio XIII aggiunse alcuni giorni all’anno, facendolo diventare di 365 giorni, creando così il nostro modo di misurare il tempo attuale.

 

Il calendario e il metodo di misura del tempo che usiamo oggi, ha una frequenza di 12:60, così viene chiamata per le 12 ore e i 60 minuti. Questa è totalmente sconnessa dai veri cicli del cosmo e ci allontana dal flusso naturale che ha la natura, separandoci da noi stessi che siamo fatti di natura e, volenti o nolenti, siamo sincronizzati con lei in modo sottile.

 

I Maya, sono conosciuti come un popolo molto avanzato ed avevano creato il metodo di misurazione del tempo più preciso del Mondo. Ad oggi, questo metodo rimane il più esatto, con un margine di errore inferiore ai calcoli attuali. I Maya sono anche stati i primi a usare lo 0 che è sempre stata considerata la più grande scoperta degli Arabi, ma in realtà 900 anni prima, era già usato dai Maya come una frequenza molto importante per la loro cultura e per la misurazione del tempo.

 

Usavano più di 20 calendari ed erano stati capaci di misurare esattamente gli allineamenti planetari con Sirio, le Pleiadi e il centro della galassia che avevano identificato come “il Grande Utero” o “La Grande Madre” e chiamato HUNAB KU. Solo recentemente è stato identificato il centro della Galassia e confermato dai fisici, senza ancora sapere esattamente il suo funzionamento.

 

Il Calendario Maya che oggi viene diffuso e usato è quello chiamato TZOLKIN, Sacro Computo, nome coniato successivamente e riscattato da Josè Arguelles, riportando alla luce l’importanza di ritrovare la sincronia con il Tempo Naturale che ci permette di ritrovare anche noi stessi e l’appartenenza alle leggi universali che rendono tutto perfetto e più fluido. Il TZOLKIN è stato unito alle 13 Lune, ricavando un anno completo.

 

L’anno Maya inizia ogni 26 di Luglio quando il Sole, la Terra e Sirio si allineano. Ha una durata di 364 giorni+1,  il 25  Luglio. che viene chiamato “IL GIORNO FUORI DAL TEMPO”, dove si può ricapitolare e tirare le somme di ciò che è successo durante l’anno che se ne va e accogliere così il nuovo che viene. Ogni anno ha un’energia diversa che da una guida, un proposito, una frequenza che ci coinvolge  tutti e che ci permette di evolvere. La frequenza usata è quella di 13:20 che è la naturale, quella che ci riporta in sintonia con noi stessi. Per i Maya il 13 è un numero così sacro che non si poteva dire, quindi dicevano 12+1, poiché il 13 era per loro un codice di ritorno a casa, che hanno usato nel momento in cui hanno scelto di tornarci: 13 sono i toni galattici che definiscono l’energia e 20 sono i Glifi o nahuales che definiscono i tipi energetici considerati.

 

Maya è una stella delle Pleiadi che appartiene alla costellazione del Toro. la conoscenza dei Maya veniva da una connessione speciale che avevano con il Cosmo. Il vero ritorno a casa è quello che ci permette di ritrovare noi stessi, di ricordare chi siamo in quella connessione che abbiamo con gli Universi che abitiamo. Dentro di noi esiste già tutto e va riscoperto, ritrovando quella luce che arde dentro e che possiede molti talenti e doni. L’Anima che abita questo corpo ha con sé molto da dare, quando ricordiamo, stiamo aumentando il peso della nostra ANIMA che si manifesta e guarisce ogni ferita del passato, ritrovando un presente ricco e fiorito.

 

A proposito di fiorire, quest’anno 2017-2018, il 26 di luglio entriamo nella frequenza del Seme Giallo Cristallo, il nuovo anno maya che ci accompagna desidera far fiorire la nuova coscienza  siamo  dunque pronti per seminare il nuovo seme, con i nuovi propositi, il nuovo inizio.

 

Per questo, vi consiglio di fare una lista…il 25 di Luglio quando il tempo non viene calcolato, saremo in uno spazio a-dimensionale, dove fare una lista di ciò che abbiamo imparato, sperimentato, sentito nell’anno che se ne và…e quali nuovi propositi seminare nell’anno che viene…propositi su cui lavorare, da coltivare e far fiorire.

 

La frequenza che sta per entrare ha un tono Cristallo che significa il servizio al Pianeta. Ognuno di noi viene al servizio e lo fa’ prendendosi cura di se stesso, camminando verso una crescita personale, verso la comprensione di se stesso e l’espressione della propria unicità. Questo è il miglior servizio che diamo all’umanità poiché secondo il principio dell’entanglement, ogni cosa che pensiamo, facciamo, sentiamo manda un impulso, un’informazione al resto del Mondo…ogni volta che ci liberiamo stiamo aiutando a liberare l’umanità..quando maturiamo ed evolviamo facciamo lo stesso, stiamo immettendo una nuova informazione che aiuta altre anime a farlo. Prendere coscienza dell’importanza che ha il nostro processo, non solo per noi ma per tutti, è fondamentale!

 

E’ tempo di ricordare e ritornare a fluire con il Cosmo…. siamo fatti di stelle, di atomi che hanno capacità di luce propria, guarire le ferite dell’Anima ci permette di evolvere, liberarci ed essere persone felici…che aiutano altri a fare lo stesso! L’energia è a nostra disposizione, sintonizzarci con lei ci permette di far meno fatica a ritrovarci.

 

In Lak Ech….Io sono Te…. Hala Ken…Tu sei Me… i Maya sapevano già dell’entanglement e che siamo tutti unici ma uniti nel Tutto. La diversità è un grande dono nel tutto.

 

 

Francesca Ollin Vannini

Fonte : https://www.semidiluceblu.it/2017/07/16/i-maya-e-il-tempo-naturale-il-codice-di-ritorno-a-casa-ollin/

Salva

Salva

Salva

Luna Piena in Leone e Eclisse lunare 10 -11 febbraio 2017
10th Feb, 2017 da Ananda Saraswati

 10-11 Febbraio, Luna Piena in Leone a 22:28 gradi in vicinanza con Nodo Nord in Vergine.

Questa Luna piena, è chiamata anche Luna di ghiaccio, Luna selvatica, Luna purificata, Luna immacolata. L’ Eclisse in Leone rappresenta l’apertura di un nuovo portale un punto di partenza nelle energie del 2017.
Le eclissi agiscono come porte in percorsi energetici differenti, e sono abbastanza potenti da trasformare, spostare e cambiare la direzione e il flusso della nostra vita.
Le eclissi lunari sono visti sempre in astrologia come momenti profondamente trasformativi che possono portare un cambiamento brusco e improvviso.
La Luna crea un pentagramma sacra con altri pianeti, è ‘molto raro che i corpi celesti si dispongono nella forma di un pentagramma o stella, ma questo indica fortuna, armonia e sincronicità Divina.
Con questa eclisse è come che l’Universo sta attirando l’attenzione su una particolare area della nostra vita per un motivo ben preciso.
Con la luna piena in leone, si apporta fuoco, se qualcosa deve essere portato via dalla nostra vita, l’eclissi farà pulizie. Il cambiamento avverrà in meglio.
L’energia di questo Eclisse lunare durerà fino ad agosto 2017 quando si aprirà un nuovo portale di energia positiva.
Il Leone rappresenta il re della giungla, per cui è probabile che questa energia d’ Eclisse vi permetterà di “alzarsi” e prendere la propria vita in modo da poter diventare la regina o il re della propria giungla.
Le eclissi sono insegnanti potenti che ci aiutano a liberare dalla nostra vita quello che non serve più, e a portare nella nostra vita quello che ci serve.
Luna in Leone in vicinanza al Nodo Nord in Vergine unisce dramma, il potere, l’ego con i blocchi nel percorso del cambiamento, nel senso di accettare un piano ben fatto, ad affrontare la vita in modo pratico, realistico rinunciare al comportamento di vittima; richiede che ci concentriamo sul presente, di fare progetti chiari che li rispettamo, di essere attivi, di concentrarsi sul qui e ora, di mettere ordine nel caos,  conquistare la fiducia degli altri non mentendo, ma per esperienza,  di essere molto attento ai dettagli.
Al livello dell’anima, la Luna parla tanto di buone abitudini quanto delle tendenze negative che devono essere elaborati superate sulla strada del progresso spirituale. Ora possiamo vedere una battaglia tra desideri egoistici, potere, dominio, affermando la volontà della propria intolleranza verso gli altri hanno bisogno di grande attenzione, difficoltà a capire l’autorità di ogni altro e la volontà rigida l’ inflessibilità, accettare l’altro cosi com’è.
Il più grande ostacolo manifestato da questa eclissi lunare è legata al potere, posizioni alte, l’amore per il prossimo, un’attenta pianificazione, attenzione ai dettagli, critica eccessiva. Non bisogna dimenticare che il Leone è regolato dal nostro sole splendente e l’energia solare in grado di creare o distruggere, il potere può collegare le persone e dividere le persone. Gli errori possono imporre un prezzo pesante da pagare.
L’eclisse lunare in Leone 10:28 grado attiva l’asse III-IX, un asse che si distinguono faccia a faccia la mente pratica, il aterialismo e la mente profonda, la conoscenza spirituale, la fede, la casa Dio.

Questa Eclisse è una guida incredibilmente potente e magica. Importante sapere che tutto è per uno scopo molto più elevato e dobbiamo avere fiducia nel Divino.

 

Salva

Salva

Salva

Conferenza/Consulenza annuale Feng shui per l’anno 2017
4th Gen, 2017 da Ananda Saraswati

15781564_583763138485540_5003084434714118303_n
Il Centro Nirvaira vi invita alla Conferenza/Consulenza annuale Feng Shui Tradizionale sulle energie secondo le Stelle Fei Xing Pai  e le energie dell’anno di Gallo di fuoco il 19 gennaio dalle 20:30 alle 22:30.

“La tua Casa è uno specchio che riflette la vita personale”

Considerando l’ormai assodata certezza scientifica che tutto (compreso ciò che i nostri sensi percepiscono come “materia solida”) è energia vibrante, è bene essere consapevoli che, così come l’essere umano dispone di sue energie proprie che si manifestano e variano a seconda delle circostanze, del livello evolutivo, degli stati d’animo e così via, anche le energie specifiche degli edifici hanno caratteristiche e livelli d’intensità variabili: la disarmonia di queste energie arreca problemi di diversa natura, così come la loro armonizzazione conduce a numerosi benefici per coloro che vivono, operano o comunque entrano in contatto con tali abitazioni.
Ogni anno le energie dal punto di vista Feng Shui cambiano sul Pianeta e di conseguenza nelle case e a livello energetico influiscono anche sulle persone. Grazie al Feng Shui Tradizionale e l’astrologia cinese possiamo attirare il Chi positivo e amplificare la fortuna, possiamo armonizzare i rapporti, evitare diversi problemi, armonizzare i 9 settori nella casa, etc.

Per info e prenotazione: 3290771388

P.S. Posti limitati

 

nirvaira

Salva

Luna piena in capricorno 20 luglio 2016
19th Lug, 2016 da Ananda Saraswati

luna-piena
Luna Piena in Capricorno, grado 27:40- 20 luglio
La luna Piena in segno di terra Capricorno, segno fondamentalmente un segno che ha rispetto per le tradizioni, solide basi, la pianificazione a lungo raggio, la stabilità, l’autorità, la rigidità. La luna Piena in Capricorno fa una chiamata per equilibrare tutti i problemi che si presentano sul posto di lavoro, progetti professionali, la vita sociale, la casa, la famiglia, i genitori, paese, nazione.
Questa luna ci mostra quanto siamo responsabili, Luna in Capricorno è governata da Saturno, il signore del karma che porta gli ostacoli e le limitazioni nella vita. Quando ignoriamo i nostri obiettivi reali, Saturno è presente nella nostra vita con crisi esistenziali.

Leggi il resto… »

L’energia dell’anno 2014, anno del Cavallo di legno
1st Gen, 2014 da Ananda Saraswati

icaluls
Nel 2014  ci saranno molti cambiamenti. Ma i cambiamenti dal vecchio al nuovo richiedono non sempre metodi facili.
Per molti l’anno 2014 sarà con prove, decisioni difficili, dobbiamo essere consapevoli e forti a ciò che ci porterà il destino.
Luna nuova in Capricorno.
In questo Novilunio troviamo forze contrapposte che dovranno adattarsi a convivere e dovranno trovare molte soluzioni alternative per non scontrarsi, ci saranno la tendenze distruttive. Dobbiamo essere attenti alle scelte, riuscirà colui che controllerà la sua vita e farà degli sforzi.
Nel mese di gennaio sono possibili conflitti nelle coppie al livello mentale, anche critiche costruttive che “fortificano “ la coppia.
La decisione di distaccarsi dai condizionamenti della famiglia di origine sarà evidente, accentuata dall’Ascendente in Ariete del tema di Luna Nuova.
E’ un giorno dove è meglio interiorizzarsi, leggere, meditare, analizzare la vita e tutto quello che ci aiuta crescere interiormente.
Sono condizioni a favore di ogni Segno, ma che ognuno vivrà in modo assolutamente diverso.
Saranno “testati” sopratutto i cancri, molti cancro (o con pianeti nel segno) dovranno accettare il fatto che i momenti che raccontano “ciò che è lontano da noi” ci aiutano a costruire in modo migliore quello che siamo. E bene chi si rispettano le idee altrui.
La configurazione planetaria nei segni cardinali porta i capricorni, i  cancri, le bilance e gli arieti e quelli che hanno la luna e l’ascendente o pianeti rapidi in questi segni, di prendere coscienza del loro desideri, piani, pensieri.
Dal punto di vista feng shui, secondo l’astrologia cinese, 2014 è l’anno del Cavallo di legno che entra il 31 gennaio. Preparatevi per nuove scoperte territoriali, interiori e delle attività .
L’anno del cavallo sostieni i romantici, gli sperimentatori e i coraggiosi.
Tra i partner l’anno sarà passionale, e con sviluppi amorosi avventurieri in certe coppie.
Se però ci controlliamo, l’anno promette crescite delle entrate, rinforzamenti dei valori nella coppia, investimenti fruttuosi.
Auguro un anno 2014 pieno di amore, crescita, salute e abbondanza a tutti!

Luna Nuova in Sagittario
2nd Dic, 2013 da Ananda Saraswati

luna-x

Con la crescita della luna possiamo iniziare nuovi progetti o attività importante. E’ una luna che guarda in futuro, è bene usare ciò che abbiamo imparato quest’anno e chiedere sostegno e ispirazione per il futuro. Importante essere attenti ai messaggi che arrivano nei sogni, meditazione, sincronicità.
Dobbiamo prestare attenzione nei viaggi e nel utilizzo dei macchinari, traumi, liti.
Secondo l’astrologia indiana:
Graha- Mangala(Marte)
Colore pianeta -rosso
Pietra-corallo rosso
Metallo-oro
Qualità di graha- energia, coraggio, forza
Che colore indossare-rosso, rosa
Viaggiare -Est(in generale oggi non è bene viaggiare)
Non viaggiare sopratutto a Nord

Sconfiggere gli astri
29th Mag, 2012 da Ananda Saraswati


“Mukunda, perché non porti un bracciale astrologico?”.
“Dovrei farlo, Maestro? Non credo nell’astrologia”.
“Non è questione di credere; l’unico atteggiamento scientifico che si dovrebbe assumere di fronte a qualsiasi soggetto è quello di sapere se sia vero. La legge della gravitazione era ugualmente attiva prima e dopo Newton. Il cosmo sarebbe davvero piuttosto caotico se le sue leggi non potessero operare senza la sanzione della credenza umana.
“I ciarlatani hanno discreditato l’antica scienza degli astri. L’astrologia è troppo vasta, sia dal punto di vista matematico che da quello filosofico, per essere giustamente afferrata se non da uomini dalla profonda comprensione. (Nota: Dai riferimenti astronomici contenuti nell’antica letteratura indiana, gli studiosi hanno potuto accertare le epoche degli autori. La conoscenza scientifica dei rishi era vastissima; nel Kaushitaki Brahmana troviamo riferimenti astronomici esattissimi, dimostranti che nel 3100 a.C. gli indù erano avanzatissimi nell’astronomia, la quale aveva un valore pratico nel determinare i tempi di buon auspicio per le cerimonie astrologiche. In un articolo del febbraio 1934 dell’East-West si trova il seguente commento sul Jyotish, il complesso dei trattati astronomici Vedici: “Esso contiene il sapere scientifico che pose l’India all’avanguardia di tutti i popoli antichi e la fece diventare la Mecca dei ricercatori della conoscenza. L’antichissimo Brahmagupta, una delle opere Jyotish, è un trattato astronomico che comprende argomenti come: il movimento eliocentrico dei corpi planetari nel sistema solare, l’obliquità dell’eclittica, la forma sferica della terra, la luce riflessa della luna, la rivoluzione quotidiana assiale della terra, la presenza di stelle fisse nella Via Lattea, la legge di gravitazione e altri fenomeni scientifici che non si rivelarono al mondo occidentale prima di Copernico e di Newton”. I cosiddetti “numeri arabi”, di valore inestimabile per lo sviluppo dell’alta matematica occidentale, giunsero in Europa nel XIX secolo, con gli Arabi, dall’India, dove il sistema era stato elaborato sin dai tempi antichi.
Ulteriori informazioni sulla vasta eredità scientifica dell’India si troveranno nella History Of Hindu Chemistry del dott. P. C. Ray, in Positive Sciences of the Ancient Hindus, del dott. B.N. Seal, in Hindu Achievements in Exact Science e The Positive Background of Hindu Sociology di B. K. Sarkar, e in Materia Medica of the Hindus di U.C. Dutt. Fine nota).
Che gli ignoranti leggano male nei cieli e vi scorgano degli scarabocchi invece di uno scritto, ciò è ben naturale e prevedibile in questo mondo imperfetto. Non si deve scartare la saggezza insieme ai ‘saggi’.
“Tutte le parti della creazione sono congiunte fra loro e si influenzano scambievolmente. Il ritmo equilibrato dell’universo è radicato nella reciprocità”, continuò il mio Guru. “L’uomo, nel suo aspetto umano, deve combattere due tipi di forze diverse: primo, il tumulto del suo intimo, provocato dalla mescolanza di elementi: terra, acqua, fuoco, aria ed etere; secondo, le forze disintegranti esterne della natura. Fin quando l’uomo combatte con la sua natura mortale, egli sottostà all’influsso degli innumerevoli mutamenti del cielo e della terra.

“L’astrologia è lo studio delle reazioni dell’uomo agli stimoli planetari. Le stelle non hanno alcuna benevolenza o animosità cosciente; emettono solamente radiazioni positive o negative.
Queste, per se stesse, non aiutano né danneggiano l’umanità, ma sono il mezzo esteriore che permette alla legge karmica di causa e effetto che ogni uomo ha messo in moto nel passato, di esplicare la sua azione equilibratrice.
“Un bimbo nasce nel giorno e nell’ora in cui i raggi celesti si trovano in armonia matematica col suo karma individuale. Il suo oroscopo è un ritratto accusatore che rivela il suo inalterabile passato e i suoi probabili risultati futuri. Ma questo certificato di nascita può essere interpretato esattamente solo da uomini dotati di saggezza intuitiva; e sono pochi.
“Il messaggio arditamente proclamato attraverso i cieli al momento della nascita non va inteso nel senso di dare un’importanza strettamente determinante al fato, cioè al risultato del bene e del male compiuti nel passato, ma al contrario, deve risvegliare la volontà dell’uomo di sottrarsi al suo asservimento. Ciò che egli ha fatto, egli stesso può disfarlo. Nessuno all’infuori di lui ha promosso quelle cause che determinano gli effetti dominanti la sua vita attuale. Egli può superare ogni limitazione, perché egli stesso la creò con i suoi atti, e perché è in possesso di risorse spirituali non soggette alle pressioni planetarie.
“Un superstizioso timore riverenziale dell’astrologia rende l’uomo un automa, schiavo della propria sottomissione a una guida meccanica. L’uomo saggio vince i propri pianeti – cioè il proprio passato – assoggettandosi invece che alla creazione, al Creatore. Più egli si rende conto della sua unità con lo Spirito, meno potrà essere dominato dalla materia. L’anima è sempre libera; non ha fine perché non ha principio. Non può essere soggiogata dalle stelle.
“L’uomo è un’anima ed ha un corpo. Quando ha giustamente collocato il proprio senso d’identità, si lascia alle spalle ogni condizionamento coattivante. Fin quando resta nel confuso stato di amnesia spirituale che gli è solito, sarà incatenato alla legge che lo circonda.
“Dio è armonia; il devoto che s’intona ad essa non compirà mai un’azione sbagliata; le sue attività si accorderanno sempre in modo giusto e naturale al ritmo della legge astrologica.
Dopo aver pregato e meditato profondamente, egli sarà in contatto con la propria coscienza divina; non c’è potere più grande di questa protezione interiore”.

“Allora, caro Maestro, perché volete ch’io porti un bracciale astrologico?”.
Arrischiai questa domanda dopo un lungo silenzio, durante il quale avevo cercato di assimilare le elevate spiegazioni di Sri Yukteswar, che contenevano pensieri assai nuovi per me.
“Solo quando un viaggiatore ha raggiunto la mèta può buttar via le sue carte.
Durante il viaggio, egli trae vantaggio da ogni utile scorciatoia. Gli antichi rishi scoprirono molte vie per abbreviare il periodo dell’esilio umano nell’illusione. Nella legge del karma vi sono alcune configurazioni meccaniche che possono essere abilmente aggiustate dalle dita della saggezza.
“Tutti i mali del mondo sono provocati da qualche trasgressione alla legge universale. Le Scritture mettono in rilievo il fatto che l’uomo deve ottemperare alle leggi della natura, pur non discreditando l’onnipotenza divina. Egli dovrebbe dire: “Signore, ho fede in Te e so che Tu puoi aiutarmi, ma anch’io farò del mio meglio per annullare ogni male che ho fatto”. Con vari mezzi: la preghiera, la volontà, la meditazione yoga, col chieder consiglio ai santi e portando bracciali astrologici, gli effetti deleteri degli errori passati possono essere diminuiti o annullati, “Come una casa può essere fornita di un’asta di rame sul tetto per la protezione dai fulmini, così il tempio corporeo può beneficiare di varie misure protettive. Secoli fa, i nostri rishi studiarono il problema del come combattere gli effetti nocivi delle sottili influenze cosmiche.
Essi scoprirono che i metalli puri emettono una luce astrale che reagisce fortemente all’influsso negativo dei pianeti. Soprattutto efficaci sono le pietre preziose perfette, non più piccole di due carati.
“Gli usi pratici preventivi dell’astrologia ben di rado sono stati studiati seriamente fuori dell’India. Un fatto poco noto è che i gioielli, i metalli e i preparati di piante sono senza efficacia se non hanno il peso richiesto e se questi agenti salutari non sono messi a diretto contatto con la pelle”.

“Autobiografia di uno Yogi” Parmahansa Yogananda

Scoperto pianeta di diamante nella Via Lattea
16th Dic, 2011 da Ananda Saraswati

E’ composto da carbonio e ossigeno, si trova a 4 mila anni luce dalla Terra.

Nella Via Lattea, a circa 4.000 anni luce dalla Terra, c’é un diamante immenso: è un pianeta dalla massa più grande di Giove, fatto interamente di questa gemma. La scoperta, preziosa, è proprio il caso di dirlo, è annunciata su Science da un gruppo internazionale al quale partecipa l’Italia con Osservatorio di Cagliari dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e università di Cagliari.

Il pianeta è circa 20 volte più denso di Giove e orbita intorno a una stella morta, della quale resta solo il nucleo densissimo: è una pulsar millisecondo che ruota a una velocità incredibile, compiendo circa 173 giri su se stessa ogni secondo. A differenza di Giove, il pianeta di diamante non è fatto di idrogeno ed elio ma di carbonio e ossigeno, allo stato cristallino.

Il pianeta è affascinante non solo per la sua composizione, ma per la sua storia: si pensa che in passato sia stato una stella massiccia, che si è trasformata in un pianeta. La materia gassosa della stella, secondo i ricercatori, sarebbe stata travasata per oltre il 99,9% verso la pulsar durante un processo, ormai concluso, che ha riaccelerato la pulsar fino all’elevatissimo ritmo di rotazione attuale. “In quella fase la pulsar doveva essere una potente sorgente di raggi X, con caratteristiche simili alle cosiddette Binarie a raggi-X Ultra Compatte di Piccola Massa, di cui PSR J1719-1438 e il pianeta compagno dovrebbero dunque rappresentare dei discendenti”, ha spiegato Andrea Possenti, direttore dell’Osservatorio di Cagliari e fra gli autori della ricerca con Marta Burgay, Nichi D’Amico e Sabrina Milia (D’Amico e Milia insegnano anche all’università di Cagliari).

Secondo lo studio, coordinato dall’università australiana Swinburne University of Technology, il pianeta impiega solo 2 ore e 10 minuti per ruotare intorno alla pulsa. Ha una massa di poco superiore a quella di Giove, ma un raggio inferiore alla metà rispetto. Ciò fa supporre che la densità del pianeta sia molto più elevata di Giove. Sono state queste evidenze che hanno fatto concludere ai ricercatori che il pianeta dovrebbe essere composto in gran parte di carbonio e di ossigeno allo stato cristallino e che dovrebbe avere dunque una struttura simile a un diamante.

Fonte: www.guardiamoa370.com

Il sistema solare virtuale
24th Nov, 2011 da Ananda Saraswati

Astrogramma
15th Lug, 2011 da Ananda Saraswati

Le stelle presuppongono, ma non impongono”

Astrogramma -è la carta del cielo di ogni essere nel momento della  nascità.

Lo scopo dell’astrologia è lo studio dell’ astrogramma di una persona, da questa analisi si possono vedere i punti forti e le debolezze.

In funzione dello scopo  per quale si realizza lo studio astrologico, questa può essere :

Astrogramma natale


Partendo dalla premise che gli astri hanno influenza continua sulle persone, ma questa è massima al momento della nascita , la posizione degli astri  da quel momento determinano anticipatamente e completamente il carattere  e gli importanti eventi della vita.

 

Astrogramma karmico


Secondo gli induisti, il Karma è il risultato delle azioni compiute da un individuo nel corso delle sue vite precedenti, secondo la dottrina chiamata Samsâra. Tutto in un tema karmico indica le nostre vite precedenti ,perché la nostra incarnazione attuale altro non è che il risultato del passato terrestre e planetario. Karma rappresenta l’accumulo nel tempo delle conseguenze delle azioni di un individuo, sia buone che cattive. La vita delle persone continuerà finché queste non otterranno la perfezione. Lo scopo delle reincarnazioni è perfezionare le qualità ed eliminare i difetti. Le azioni, le esperienze e le conoscenze della persona determineranno la sua prossima vita. PRENDERE COSCIENZA di cosa abbiamo fatto in altre vite ci aiuta a perfezionarci in questa, pagando i “debiti karmici”.

Esistono 5 significati di base della parola Karma:

1. Azione o attività.

2. La Legge dell’azione, della Causa e dell’Effetto, o della Casualità.

3. Ricompensa, come risultato delle Azioni.

4.“Deposito” dei Meriti e dei Difetti di qualcuno .

Atisha Esposizione sulla dottrina del Karma”

5. Carattere. Il Karma Attivo  è il karma che noi la creiamo ora con i nostri pensieri, parole, fatti e la nostra vita in generale con tutto quello che è buono o cattivo. Questa creerà  il Karma Passivo della vita futura, cioè le condizioni della vita futura. Allo stesso modo il Karma Attivo dell’esistenza anteriore ha creato il Karma Passiva di questa vita.

L’astrogramma karmico studia le lezioni  di vita della persona, parla del karma fatto in altre vite, spiega  perché certe cose ci succedono, perché soffriamo,e quale è la nostra missione.

Sinastria

E’ l’ astrogramma della compatibilità tra due anime, cioè la comparazione tra le due carte astrale per determinare il grado della compatibilità tra ambedue individui , sia tra le donne  che tra gli uomini (non a caso con certe persone dello stesso sesso andiamo o no d’accordo, (per es. tra amiche, fratelli, etc).

Tema composto


Mentre la sinastria studia  le due persone “faccia a faccia”, il tema composto evidenzia la ragione profonda  dell’esistenza di questa relazione e la sua probabile evoluzione, quali lezioni abbiamo da imparare da questa relazione e perché  ci siamo incontrati.

Dal punto di visto spirituale il tema composto mostra la via che due esseri  devono seguire per accettare la provocazione evolutiva della relazione. E’ l’incontro interiore tra i due individui di  ciò  che hanno in comune, negativo  e/o positivo. Inoltre  il tema composto mostra il Karma che entrambi i partners  hanno da affrontare rispecchiandosi  l’uno nell’altro.

Astrogramma del bambino

Lo studio della carta planetaria offre informazioni sulle qualità e diffetti del bimbo. Aiuta a capire meglio il bambino , perché si comporta in un certo modo in certi momenti, come possiamo aiutarlo.

Per contatti

Astrologia
15th Lug, 2011 da Ananda Saraswati

L’astrologia ha regnato come una regina su le persone, popoli, sull’Oriente ed Occidente, mondo vecchio e nuovo mondo .

L’astrologia come pseudoscienza è l’arte che stabilizza dalle posizione dei astri la loro influenza sul carattere e destino della persona.

I greci usavano la parola “astrologia” , avendo il significato di “ la scienza delle influenze siderale, sinonimo con la scienza dei temi natali; e i romani usavano l’astrologia con significato “astron-astro e logos-parola”.

L’astrologia giuridica è il ramo che si occupa dello studio dei astri sulla vita ed il destino umano.

L’uomo rappresenta l’universo in miniatura, il microcosmo del macrocosmo. Questi due rappresentano uno l’immagine dell’altro. Questo è il significato della affermazione di Hermes  in    “ La Tavola di Smeraldo”:”Quello che c’è su è uguale con quello che c’è su”.

Dei esempi di questa analogia ermetica: il nostro cuore è inclinato sulla verticale con un angolo di 23,5 gradi, cosi come l’inclinazione dell’equatore sull’eclisse. Il ciclo di crescita e di callo della Luna è uguale con il periodo fisiologico della donna. Il numero di respirazioni di un adulto in 24 ore e di 25.920 (18 al minuto) , cioè il tempo necessario (25.920 anni) che il Sole faccia il giro, grazie al fenomeno di precessione. Questo periodo che il Sole torni al punto di partenza aveva un significato simbolico. E’ stato chiamato “il Grande Anno”o “ l’Anno di Platone”. Si presupponeva  che tutti gli astri ritornavano  nella stessa posizione iniziale, per questo tutta la storia e tutti i pensieri umani si ripeteranno sempre, perché alla stessa distribuzione sul cielo risulta  con necessità la stessa situazione sulla terra.

Per analogia, le 12 costellazioni zodiacali  sono collegati alle 12 parti del corpo:

l’Ariete- la testa, il Toro il collo, Gemelli- spalle e braccia, Cancro- lo stomaco, Leone- il cuore,…Pesci – i piedi.

Un altro ramo dell’astrologia è quella Medicale, detta “Iatromatematica”.

Il celebre matematico e scienziato italiano Gerome Cardan , era un famoso astrologo e fondatore di un nuovo ramo dell’Astrologia.

Cosi come oggi affermiamo che l’impronta digitale è una configurazione speciale della persona che la possiede, il grande Cardan ha detto questo tre secoli fa: il numero, la forma e la disposizione delle rughe sulla fronte non si ripete identico a due persone. Scoprendo che il numero massimo di rughe è di sette, ha affermato che ognuna è collegata con un pianeta.

Dalla presenza di una certa ruga sulla fronte, dalla sua dimensione, configurazione Cardan deduceva  l’influenza e le caratteristiche del pianeta rispettivo.

Cosi come l’Alchimia merita il diploma perché ha scoperta l’alcool, il fosforo etc..prima di trasmettere alla chimica, cosi l’astrologia ha mariti scientifici non da sottovalutare.

 

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira