EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Yoga per i bimbi
11th Dic, 2015 da Ananda Saraswati

“Lo yoga è il sereno della mente, una pace uguale a se stessa.”
Bhagavad Gita II, 48

yoga bimbi nirvaira

I bimbi al giorno d’oggi vivono con delle pressioni scolastiche, lezioni incessanti, videogiochi, centri commerciali, e gli sport competitivi, a volte con genitori impegnati. Di solito non si pensa a queste influenze stressanti per bambini, ma spesso loro le risentono. Il ritmo vivace di vita dei bimbi può avere un effetto profondo sulla loro gioia innata di solito non per il meglio.
Lo yoga può aiutare a contrastare queste pressioni. Quando i bambini imparano le tecniche per loro benessere, rilassamento e la pace interiore, essi possono affrontare le sfide della vita con un po ‘più di facilità. LoYoga in tenera età incoraggia l’autostima e la consapevolezza del corpo, con una attività fisica che non è competitiva. Lo yoga promuove la cooperazione e la compassione, invece di opposizione e competizione.
La via dello yoga proviene da una cultura millenaria, un antica disciplina che offre degli strumenti utili nella famiglia, nella scuola e nella società per armonizzare l’essere umano su diversi livelli.
Per i bimbi la respirazione, il rilassamento, le asana e la meditazione sono utili per essere dinamizzati, armonizzati e equilibrati su diversi livelli.
La filosofia dello Yoga ruota attorno ad un concetto: quello che l’essere umano ha potenzialità infinite, si va oltre il mondo del razionale, offre ai bambini strumenti preziosi in tal senso.
I movimenti nella pratica delle asana sono sempre dolci e guidati, per la sicurezza dei bambini. Le asana sono presentate in modo giocoso. Attraverso le posizioni eseguite dal corpo gli si suggerisce l’ascolto, l’esplorazione di se stessi, utile nel modificare comportamenti, atteggiamenti mentali, sensazioni, emozioni in direzione benefica ed elevata.

yoga bimbi nirvaira

Benefici dello yoga per i bimbi

I bambini traggono enormi benefici dallo yoga. Fisicamente, migliora la loro flessibilità, agilità, memoria, libertà di espressione, forza, coordinazione e la consapevolezza del corpo e del respiro. Inoltre, la loro concentrazione e il senso di calma e di rilassamento migliora. Facendo yoga, l’esercizio fisico, il gioco, li collega più a fondo con il sé interiore, e sviluppa un rapporto intimo con il mondo naturale che li circonda, migliora la conoscenza di se stessi e la socializzazione.
Lo Yoga, la cui efficacia è riconosciuta anche dal mondo scientifico, è utile contro lo stress, la depressione, l’ansia, emozioni spesso incontrate tra i bambini. Lo yoga riduce l’aggressività, li aiuta ad esprimere meglio le loro emozioni e stati d’animo, migliora la equilibrio psico- fisico e salute mentale, nutre l’intelligenza razionale ed emotiva e stimola l’apprendimento.
Lo Yoga aiuta a manifestare quella luce interiore meravigliosa che tutti i bambini hanno.

La meditazione ha effetti duraturi sul cervello
17th Nov, 2012 da Ananda Saraswati

Meditation appears to produce enduring changes in emotional processing in the brain

Un nuovo studio statunitense ha dimostrato che partecipare a un programma di meditazione di otto settimane può avere effetti misurabili sul cervello anche quando non si è più attivamente coinvolti nella meditazione. La ricerca è stata promossa dal Massachusetts General Hospital e dalla Boston University e pubblicata sulla rivista “Frontiers in Human Neuroscience”. I test effettuati hanno dimostrato che due differenti tipologie di pratiche meditative sono in grado di produrre diverse risposte di lunga durata nell’amigdala, relativa alle emozioni. Si tratta della prima volta che uno studio sugli effetti della meditazione dimostra che la pratica riesce ad influenzare l’elaborazione emotiva nel cervello al di fuori dello stato  meditativo. Le pratiche testate sono state la meditazione compassionevole e la meditazione da attenzione consapevole e i loro effetti sulle persone sono stati rilevati attraverso le risonanze magnetiche cerebrali. La prima pratica ha aumentato le risposte dell’amigdala agli stimoli negativi, aumentando la capacità di provare compassione per gli altri. La seconda pratica ha, invece, mostrato una diminuzione delle attività dell’amigdala destra in risposta a stimoli negativi e positivi, supportando l’ipotesi che la meditazione può aumentare la stabilità emotiva e migliorare le risposte allo stress. “Entrambe le pratiche – ha spiegato il responsabile della ricerca – hanno dimostrato di migliorare le prestazioni emotive delle persone in relazione a stimolazioni positive o negative”.

Clicca qui per leggere lo studio (in inglese)

Articolo di Alexis Myriel – Fonte: Terra Nuova

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira