EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Chi Nei Tsang: il massaggio che libera le emozioni.
18th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

«I Traumi possono essere l’inferno in terra; trasformarli è un dono divino»

Peter Levine

«Chi Nei Tsang», un massaggio terapeutico che appartiene all’antica tradizione taoista.

Il Chi Nei Tsang, in quanto un’arte e una scienza, costituisce un complemento della riflessologia, della psicologia, del Reiki, dello Shiatsu, del massaggio svedese e di altre terapie simili. Tuttavia, a differenza della maggior parte delle discipline che adottano metodiche indirette per agire sugli organi interni, il Chi Nei Tsang li massaggia direttamente; rappresenta inoltre il metodo più completo per energizzare, rafforzare e depurare il sistema interno. Il massaggio taoista addominale, dalla medicina cinese, significa letteralmente ”lavoro con energia degli organi interni” e viene praticato sull’addome attraverso digitopressioni, vibrazione e altre manipolazioni sugli organi favorendone la disintossicazione completa e la rinascita. Una momento di rigenerazione non solo esterna ma soprattutto interna.

Leggi il resto… »

Rinnovamento tessuti e organi umani – Un corpo nuovo in soli 365 giorni
28th Nov, 2017 da Ananda Saraswati

Entro il prossimo anno, il 95% delle cellule del vostro corpo morirà e verrà sostituito. In soli 365 giorni, il vostro corpo si auto-ricostruirà in qualcosa di meglio (o peggio), a seconda di quanto bene lo tratterete. Questo vale anche per dimostrare che siamo quello che mangiamo, e che quasi ogni cellula del corpo viene sostituita da nuove cellule a seconda dal cibo che si mangia. Ogni giorno è una nuova opportunità per costruire un corpo nuovo e più sano, in soli 365 giorni, quindi perché non iniziare oggi?

Cellule che viaggiano nel corpo umano

Le opzioni sono due:

  1. Si potrebbe ri-costruire il corpo sulla base di “cibi spazzatura” dolci, torte e pasticcini e piatti pronti surgelati o cibi in scatola.
  2. Si potrebbe ri-costruire il corpo sulla base di frutta e verdura fresche, noci e semi, legumi e prodotti come il kamut e la quinoa. Se volete veramente rendere ottimale il vostro corpo, optate per questa seconda opzione.

È anche importante notare che la frutta e verdura fresche miglioreranno la rigenerazione cellulare e infonderanno al corpo vitamine benefiche, minerali e antiossidanti, i quali ci aiuteranno a vivere più a lungo perché in maniera più sana.

 

Leggi il resto… »

IL DIAMANTE DELLA SALUTE
4th Dic, 2014 da Ananda Saraswati

nirvaira shiunghite Shunghite – pietra con proprietà curative

E’ una roccia specifica simile al carbone, il nome è dato dal paesino Shunga in Karelia, è l’unico posto sulla terra dove si trova. E’ un buono conduttore di elettricità e resistenza chimica. Grazie alla sua composizione, ha effetti battericidi. Le sue proprità si conoscono da tre secoli. Nel 17 secolo la regina Marfa Ivanonva essendo malata e perdendo i figli, i paesani le hanno dato acqua con questa pietra, era guarita e ha avuto in seguito anche un figlio.Più tardi si sono scoperte le proprietà utili per fegato, contro l’anemia. Contiene fullerene e tutti gli elementi della tabella di Mendeleev. Attraverso l’interazione con l’uomo la shunghite elimina quello che non serve più e riequilibra gli elementi di cui l’organismo ha bisogno, permettendo l’equilibrio energetico, utile per diverse malattie. Leggi il resto… »

BIORISONANZA ELETTROMAGNETICA
15th Apr, 2012 da Ananda Saraswati

“Il corpo umano è stato osservato attraverso la lente della fisica quantistica e gli Scienziati hanno scoperto che è molto più di una macchina che risponde a leggi biochimiche. Le nostre cellule infatti sono trasmettitori e ricettori di informazioni e controllano la nostra salute in un modo che non avremmo mai ritenuto possibile …e se avessimo gli strumenti scientifici non solo per spiegare certi fenomeni, ma anche per dare avvio a “processi di cura miracolosi”?
(Tratto da: “The Living Matrix”, Ed. Mylife)

La “Medicina Quantistica” interpreta la persona nel suo insieme di corpo, mente e spirito.
Per la bioenergetica quantistica l’essere umano non viene considerato come un soggetto portatore di un problema di salute fisico , un malato , ma come una unità Mente-Corpo, che ha perso la sua integrità e dividendosi in entità separate sviluppa una sintomatologia, un “dolore”, un “disagio”, che gli ricorda che deve fermarsi e cambiare indirizzo per riconnettersi. In altri termini lo stato di malattia è una inibizione dei processi di auto guarigione/difesa dell’organismo/persona. La Medicina Quantistica fa quindi parte delle Medicine Olistiche ma si avvale anche di nozioni e tecnologie di avanguardia.
L’uomo e la natura sono costituiti di energia e materia. La materia è frequenza elettromagnetica condensata: tutti i corpi emettono frequenze (energia) e possono anche riceverle. Tutte le cellule del corpo umano grazie al loro DNA che funziona come un trasmettitore-ricevitore (la struttura elicoidale del DNA consente la sua funzione di “indotto” come la bobina dei motori elettrici), sono in continua connessione elettrica e modificano sé stesse a seconda delle informazioni ricevute. Le informazioni sono così in ogni momento presenti nei tessuti interstiziali variando continuamente, influenzando i metabolismi cellulari. È possibile attraverso gli strumenti di misurazione frequenziali-quantistici, fare un’“analisi olistica” dello stato di salute della persona. Il corpo umano è l’aggregato di un gran numero di cellule che sono in crescita continua, sviluppo, differenziazione, rigenerazione e apoptosi, e le cellule costantemente si rinnovano.
Le 25 milioni di cellule sono divise in un secondo nel corpo di un adulto e le cellule del sangue si rinnovano costantemente alla velocità di circa 100 milioni al minuto. Nel processo di divisione e crescita cellulare, i nuclei atomici e gli elettroni al di fuori del nucleo che costituiscono gli atomi come unità di base della cellula, sono in constante movimento e cambiamento ad alta velocità, emettendo costantemente onde elettromagnetiche.
I segnali delle onde elettromagnetiche emessi dal corpo umano rappresentano lo stato energetico specifico del corpo e questi segnali mostrano lo stato di salute, o di possibili squilibri nel corpo, blocchi, carenze etc. Se siamo in grado di determinare questi specifici segnali di onde elettromagnetiche, possiamo determinare lo stato vitale del corpo.
La “Medicina Quantistica” ritiene che la ragione più fondamentale per ammalarsi sia che la rotazione degli elettroni al di fuori del nucleo atomico e l’orbita cambiano, quindi causando il cambiamento degli atomi, il cambiamento di piccole biomolecole, il cambiamento di grandi biomolecole, il cambiamento di tutte le cellule e infine il cambiamento degli organi.
Siccome l’elettrone è un corpo carico, quando la rotazione degli elettroni all’esterno del nucleo atomico e il cambiamento dell’orbita, l’onda elettromagnetica emessa dagli atomi cambierà.
Ad esempio, le cellule tumorali sono diverse da cellule normali, e anche le onde elettromagnetiche emesse dalle cellule tumorali diverse dalle onde elettromagnetiche emesse dalle cellule normali. È simile al principio di ascoltare la trasmissione da radio, ci si può sintonizzare su diverse frequenze, in questo caso l’apparecchio misura l’energia delle persona, le sue frequenze.

Poiché tutti i processi vitali sono regolati da oscillazioni elettromagnetiche, da cui dipendono poi i processi molecolari e quelli biochimici, la malattia può essere vista come un insieme di oscillazioni “malate” che conducono a regolazioni errate: come già detto la malattia, prima di manifestarsi in sintomi evidenti, può essere registrata come un disturbo delle oscillazioni frequenziali fisiologiche, disturbo sul quale si può intervenire tramite la contro regolazione o il potenziamento. 

Le cause di un problema di salute possono essere diverse: fattori genetici epigenetici, congeniti, ambientali, sociali e individuali, parassitosi energetica/fisica, programmi negativi, programmi karmici, alimentazione etc. La prevenzione è utile per prevenire anche in assenza di sintomi o patologie organiche. Con riequilibrio energetico, alimentazione e stile di vita armonioso, eliminazione dei programmi nocivi si può armonizzare l’essere umano su diversi livelli: livello fisico, mentale/razionale, emozionale ed energetico. Si agisce sulla causa che ha creato il blocco energetico. Lo squilibrio è una mancata risposta delle nostre cellule, è un blocco o un’alterazione del campo elettrico ed elettromagnetico cellulare e non è quasi mai localizzato e circoscritto.

Analizzatore di Risonanza Elettromagnetica – È un Sistema di scansione computerizzata del campo elettromagnetico vitale personale e delle sue correlazioni con le proprie condizioni psicofisiche.

Tramite l’apposita impugnatura, i sensori dell’Analizzatore di BioRisonanza Elettromagnetica raccolgono lo spettro delle frequenze generate dalle deboli emissioni elettromagnetiche prodotte dal corpo umano.
Lo strumento amplifica poi tali frequenze, che sono uno specchio delle condizioni psicofisiche del soggetto e, mediante un trattamento informatico le scompone tramite il metodo di Fourier(*) e le analizza comparandole con un set predefinito di frequenze correlate a condizioni di malattia e condizioni standard di salute.
Ci sono circa 30 schede che rilevano lo stato vibrazionale e di salute degli organi, delle ossa, del cervello. Si rilevano: le allergie, i metalli presenti nel corpo, il livello di minerali e vitamine; le intossicazioni di vario genere; lo stato di salute dei sistemi (nervoso, linfatico, muscolare, respiratorio, circolatorio, etc.) , patologie degenerative.
Squilibri del sistema neurovegetativo e stress, sistema digestivo, cutaneo; vaginite; problemi di invecchiamento e deterioramento psico-fisico ed altro.
In base ai risultati di tale comparazione, il software fornisce un responso analitico sullo stato di salute generale e sui principali problemi con cui la persona analizzata si confronta, fornendo anche una serie di informazioni e consigli di base per un trattamento preventivo naturopatico vibrazionale, radiestesico e radionico, reiki, trattamenti energetici, rimedi vibrazionali.

 

(*) L’analisi di Fourier permette di caratterizzare le frequenze di un segnale periodico; l’insieme delle frequenze viene chiamato spettro del segnale. La scoperta di questa scomposizione spettrale risale al diciannovesimo secolo: Joseph Fourier scoprì un metodo matematico d’analisi dei fenomeni periodici complessi, utilizzato dai fisici sotto il nome di “scomposizione in serie di Fourier” o “analisi spettrale”. Fourier ha avuto l’idea di scomposizione in serie trigonometriche per risolvere l’equazione del calore: una funzione periodica reale f, continua e di periodo T può essere scomposta in una somma ponderata di funzioni sinusoidali semplici.

Una caratteristica di un suono (come pure di un’onda elettromagnetica) è la frequenza, è espressa in Hertz (Hz) ed è direttamente legata all’acuità del suono, rappresenta l’inverso del tempo (f=1/t) Una frequenza bassa corrisponde a un suono grave, una frequenza elevata a un suono acuto.

L’ampiezza è un’altra caratteristica importante di un’onda. Un suono può essere forte o debole, l’intensità percepita dipende, tra l’altro, dall’ampiezza. L’ampiezza corrisponde alle variazioni di pressione dell’onda.

Ogni segnale periodico può decomporsi in una somma di due segnali sinusoidali di frequenze e ampiezze stabili (decomposizione in serie di Fourier). L’analisi temporale di un segnale che usa il metodo di Fourier, o analisi spettrale, permette di mettere in evidenza le componenti principali di un segnale. Nel mondo musicale, l’analisi spettrale permette di riconoscere i diversi strumenti: ogni strumento musicale possiede una tonalità particolare.

Si può “vedere” il suono, che non è altro che un movimento di materia. Le frequenze di risonanza in particolare sono molto caratteristiche. Tipicamente, per una corda di chitarra, una vibrazione (o oscillazione) di risonanza si caratterizza sulla corda con una successione di ventri e di nodi di vibrazione, cioè di punti dove le vibrazioni hanno un’elongazione rispettivamente massima o nulla.

Il suono emesso da un diapason (il “LA” a 440 Hz) corrisponde a un suono puro. Quello della chitarra comporta qualche armonica. Lo spettro di un cimbalo è molto più complesso. Quando si studia un segnale, per esempio un suono, lo spettro ci permette di determinare le caratteristiche del segnale: frequenza ed intensità.

Nel caso del Sole o dei corpi celesti che si trovano a milioni di chilometri, ma anche di un corpo umano, come si può “vedere l’interno”? Bisogna “ascoltare”, non soltanto cercare di vedere, e utilizzare le emissioni elettromagnetiche. La luce permette di esplorare la superficie di un oggetto, non penetra molto in profondità, il suono o, in questi casi, l’emissione elettromagnetica, fornisce informazioni sugli strati più profondi, si propaga naturalmente dall’interno dell’oggetto.

Per info e prenotazioni contattaci

Le informazioni ivi contenute e nell’analisi  non vanno in alcun modo considerate un sostituto dell’assistenza fornita da un medico professionista.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Rame – proprietà e utilizzi
27th Mar, 2012 da Ananda Saraswati

Il rame, anche se presente in tracce, è un metallo essenziale per la crescita e lo sviluppo del corpo umano. Il rame si trova un po’ ovunque nel corpo. Gioca un ruolo importante all’interno del metabolismo, dalle normali attività cerebrali, nervose e cardiovascolari, al trasporto del ferro, alla protezione delle cellule contro l’ossidazione. Il rame rafforza le ossa e assicura il funzionamento del sistema immunitario. Si ritrova negli enzimi e, una volta assunto attraverso il cibo e l’acqua, viene assorbito dallo stomaco e dal primo tratto intestinale per poi passare nel sangue legandosi ad una proteina, la ceruloplasmina, ed essere infine portato verso il fegato, da dove viene distribuito ai vari organi. Il fegato, che svolge la funzione di regolare il contenuto di rame nel corpo umano attraverso un processo chiamato omeostasi, presenta una delle maggiori concentrazioni di rame nel corpo umano. Il rame interviene nella formazione e nel mantenimento della mielina (lo strato protettivo che copre i neuroni); enzimi a base di rame intervengono nella sintesi dei neurotrasmettitori (messaggeri chimici che permettono le comunicazioni attraverso le cellule nervose). Il rame combatte l’ossidazione cellulare, neutralizza i radicali liberi ed è importante anche per la pelle e lo scheletro perché interviene nella formazione del collagene (proteina principale che si trova nella pelle e nelle ossa). Rafforza le funzionalità del sistema immunitario, del cuore e dei vasi sanguigni, influenza il metabolismo del colesterolo e del glucosio ed é necessario durante la gravidanza e l’allattamento. Il rame è benefico in caso di dolori reumatici e artrite. Contrasta i disordini intestinali e stimola il metabolismo. Attenua stati febbrili e infiammatori, scioglie i crampi. Fortifica il sistema immunitario e ha un’azione disintossicante. Eccellente conduttore di energia. Invia e amplifica pensieri di equilibrio psico-fisico.

Noto come metallo portafortuna è usato per portare energia positiva nell’aura bioenergetica. Interviene sugli stati emotivi, bilanciandoli e agisce sulla capacità di auto-accettazione, importante per il processo di crescita spirituale. Favorisce il rilascio di risentimento e rabbia. Stimola l’attività onirica, sviluppa la fantasia, favorisce il senso dell’estetica e della bellezza. La tradizione lo associa al pianeta Venere e come tale rafforza il senso di giustizia e l’amore verso tutti gli esseri viventi. Ideale per scaricare gli eccessi di tensione su un punto dolente e sovraccarico di energia. Può essere usato tra un chakra e l’altro come conduttore, per il collegamento energetico tra i chakra equilibrandone il flusso. Equilibra le polarità del corpo e agisce in maniera benefica sui chakra.

Le pepite di rame aumentano il desiderio, la sessualità e la vitalità. Queste energie possono essere canalizzate per migliorare la propria crescita personale e aiutare a riconoscere gli ostacoli sul proprio cammino.

Si possono usare due tipi di bracciali in rame:

I. I famosi bracciali in rame magnetici, considerati dai loro costruttori una sorta di panacea universale, in grado di prevenire molte patologie: prevengono e curano i dolori reumatici, artritici e i dolori muscolari in genere. Il bracciale in rame ha proprietà stimolanti su tutto il fisico e sulla psiche e respinge le onde vibrazionali negative.

I consigli che vengono dati riguardo l’uso di questi bracciali sono:

  1. Le due estremità del bracciale non devono mai venire in permanente contatto, altrimenti il circuito attivo verrebbe interrotto.
  2. E’ necessario portare il bracciale notte e giorno.
  3. Il contatto con la pelle può intaccare la parte interna del bracciale a causa dello scambio di energia. Perciò esso va tenuto pulito.
  4. Una leggera traccia di colore verde al polso, nel punto di contatto, è il chiaro segno dell’azione attiva del metallo.
  5. Va periodicamente “scaricato”, passandolo sotto l’acqua corrente e mettendolo sulla terra di un vaso in cui vi sia una pianta. Possiamo indossare anche anelli, orecchini e ciondoli in rame per beneficiare delle sue proprietà.

II. Bracciali in rame che invece devono essere chiusi: portati giorno e notte sono utili per contrastare le onde psicotroniche emesse nell’ambito del progetto HAARP.

Dal punto di vista Feng Shui, è bene tenere sotto il letto una spirale in rame per armonizzare le energie e come protezione sia contro l’inquinamento da onde elettromagnetiche che dai cosiddetti “nodi Hartmann”.

Come ben sanno i radioestesisti i nodi Hartmann sono pericolosi. La teoria del Professor Ernst Hartmann (1915-1992) riguarda delle radiazioni che proverrebbero dal sottosuolo terrestre, poi meglio definito come un reticolo magnetico nocivo per la salute soprattutto nei punti di incrocio delle “maglie”, che avrebbero una dimensione di 2,5 metri per 2 con direzione nord-sud. La pericolosità di questi incroci sarebbe ulteriormente accentuata in presenza di una falda acquifera oppure di materiali ferrosi nel sottosuolo. Dalle dimensioni del quadrante di questo reticolo capite quindi che è molto probabile che un letto matrimoniale sia posizionato sopra uno di questi nodi patogeni,e che dormirci sopra non sarebbe affatto salutare, soprattutto se la struttura del letto è in ferro, materia che amplificherebbe gli effetti nocivi.

Quindi insonnia, mal di testa, dolori articolari, nervosismo, malesseri generali, potrebbero benissimo essere spiegati con il sostare per lungo tempo, magari nelle ore di sonno oppure sul divano o sui luoghi di lavoro (scrivania), in corrispondenza di un nodo patogeno altrimenti chiamato anche “nodo cancro”. Secondo le teorie di Hartmann, se si sosta per lungo tempo sopra un nodo,potrebbe causare il cancro. Le conseguenze dello stazionare sopra un nodo patogeno o nei pressi di una apparecchiatura emanante onde elettromagnetiche (grandi antenne ricetrasmittenti, telefonia,alta tensione, forni a microonde ecc…) sono gli stessii effetti nocivi di questi incroci pericolosi che erano conosciuti anche dagli antichi romani, che provvedevano a edificare i loro templi in modo da evitare nodi pericolosi nei punti nevralgici della costruzione.

Anche le piante se potessero eviterebbero di nascere sopra un nodo di Hartmann e bene che anche le piante da appartamento non siano messe su questi punti (soprattutto se muoiono subito è segno che sono sui nodi Hartamann). Nel mondo animale è possibile notare dei comportamenti che sono collegabili alla rete patogena. I gatti, le formiche, le termiti sono animali che sentono i nodi di Hartmann. Il cane invece è tutto il contrario, non vuole stare su quei nodi, oppure se sta si ammala.

Di qui la necessità di correre ai ripari progettando abitazioni in luoghi non radianti, e, dove vi sia già la costruzione, eseguendo mappature dettagliate della posizione dei nodi di Hartmann più patogeni al fine o di spostare la posizione del letto e della scrivanie al di fuori delle zone a rischio, o di schermare i punti cancro per mezzo di tappetini di sughero e rame (anche se non abbiamo individuato i nodi, è bene avere la spirale di rame sotto il letto).

Il rame può essere usato in casa come abbiamo visto, sul corpo come anelli, bracciali, orecchini, ciondoli e internamente sotto forma di  colloide.

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira