EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Danza Nairatmya l’estasi della Shakti/Dea
29th Set, 2017 da Ananda Saraswati

(foto web)

La danza Nairatmya ( l’estasi della Dea) è  una danza meditativa ed estatica che ha lo scopo di ribilanciare corpo e mente e metterci in risonanza con le energie sottili ed elevate delle forze cosmiche dell’Universo lavorando con alcune posture, tecniche e Mudra (gestualità sacre) e portando l’energia ad espandersi attraverso il respiro; si usano movimenti del bacino, braccia, piedi, lo sguardo e le mani che fanno dei mudra.

E’ la Danza della Dea interiore. L’universo femminile è governato dalla Luna e prendere coscienza della saggezza che essa porta con sé significa per la donna incontrare una parte preziosa della sua femminilità.

Alla base di questa danza  c’è lo yoga delle dee, la danza tibetana, la gestualità dei Mudra, la danza indiana, bharatanathyam, la danza orientale, la danza meditativa del Tantra, la passione del flamenco. Tramite questa danza si sperimenta la connessione con i 5 elementi che creano l’universo – TERRA, ACQUA, FUOCO, ARIA, ETERE – attraverso l’uso di oggetti simbolici come veli di seta, gonne colorate, cavigliere, cinture tintinnanti. In generale, questa danza è caratterizzata dalla sinuosità e dalla sensualità dei movimenti: è di effetto sia con musiche ritmate che lente. Danzando la danza Nairatmya si entra in uno stato di coscienza superiore e ci si connette con la propria “divinità”, si amplifica la femminilità, si agisce sull’armonizzazione fisica-psichica e mentale.

Leggi il resto… »

Conferenza: Feng Shui – L’arte di vivere in armonia
26th Mag, 2017 da Ananda Saraswati

Il Centro Yoga, Massaggi e Terapie Alternative Nirvaira vi invita alla conferenza, che si terrà domenica 4 giugno alle ore 17.00, sul tema:

Feng Shui – L’arte di vivere in armonia

Perché armonizzare la casa o attività

“La tua casa rappresenta il tuo corpo più  grande.
Cresce nel sole e dorme nel silenzio e non è senza  sogni…”
(Kahlil Gibran – Il Profeta)

Esseri umani dotati di grande saggezza, svilupparono anticamente delle scienze, pratiche ed estremamente efficaci, basate sulla profonda conoscenza e sul sapiente utilizzo di uno dei principi basilari della Creazione, “riscoperto” ai giorni nostri anche dalla fisica moderna: tutto ciò che esiste, che sia tangibile e visibile o meno, è energia vibrante.

Così come l’essere umano ha una sua energia individuale e una propria gamma di vibrazioni predominanti, più o meno armoniose, anche le abitazioni e i luoghi di lavoro, come pure i diversi punti dell’intero pianeta, hanno le loro peculiarità energetiche. Non a caso in certi luoghi, o con certi esseri, ci si sente subito a proprio agio, mentre da alcuni altri non vediamo l’ora di allontanarcene.

La combinazione e l’interazione tra il Chi (l’energia vitale universale, conosciuta nello Yoga come Prana) della casa e il Chi degli abitanti produce delle conseguenze a breve e a lungo termine.

L’ambiente influisce su: attività lavorative, prosperità economica, successo, carriera, relazioni con i propri cari e con gli amici, stati d’animo, pensieri, sentimenti e stato di salute, pertanto, affinché questi aspetti della vita siano in equilibrio e si manifestino armoniosamente, oltre al proprio campo energetico individuale (tramite la scienza millenaria dello Yoga e/o altre discipline spirituali autentiche), è altrettanto importante armonizzare il Chi del proprio ambiente.

La conferenza è aperta a tutti

Per info e contatti:3290771388

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Alcune precisazioni da tener presenti circa i trattamenti Reiki
14th Mag, 2015 da Ananda Saraswati

0000y4h7

“Reiki è la saggezza combinata con l’energia
Ci connette alla Luce, ci stimola la crescita,
Ci bilancia dal punto di vista fisico e spirituale
Siamo in grado di guarire le ferite più profonde e possiamo far emergere il potenziale
che non conosciamo del nostro essere.
Reiki è il supporto per la salute ottimale del corpo.
È un veicolo per la nostra verità interiore che ci guida alla felicità, e la felicità non è altro che guarigione! ”
(Sensei Mikao Usui)

Il Reiki Tradizionale Usui è un metodo originario del Giappone, ma diffuso in tutto il mondo, di purificazione ed equilibrio delle energie del corpo umano. La parola giapponese Reiki è composta da due sillabe, REI e KI, che significano rispettivamente “energia universale” e “forza vitale”: in India, questa forza viene chiamata Prana, in Cina Ch’i (o Qi), in Giappone Ki appunto, in Egitto Ka, mentre nella tradizione cristiana è nota come Spirito Santo. Reiki quindi significa Energia Vitale Universale. Il Reiki rappresenta l’Energia Universale di origine Divina.
Il Reiki può essere usato nel trattamento di praticamente tutte le malattie e i disturbi conosciuti. Quando affiancato ad altre terapie naturali e/o allopatiche, ne migliora l’efficacia.
Secondo l’esperienza di chi lo pratica, il Reiki ha l’effetto di migliorare i risultati del trattamento medico globale, agendo in modo da ridurre gli effetti collaterali di eventuali farmaci, ridurre il tempo del trattamento, ridurre o eliminare il dolore, ridurre lo sforzo e contribuire ad aumentare un senso generale di ottimismo, che gioverà alla cura nel suo complesso.
Il Reiki, inoltre, può essere abbinato alla medicina tradizionale come pure ad altre medicine alternative che tengono in considerazione la salute della persona da un punto di vista olistico quali: Omeopatia, Fiori di Bach, Aromaterapia, Aurasoma, Medicina Ayurvedica, Cristalloterapia e Fitoterapia.
Secondo la tradizione fu Mikao Usui, nato in Giappone nel 1865, a sviluppare la pratica del Reiki così come la conosciamo al giorno d’oggi: tale abilità curativa si è manifestata in lui dopo tre settimane di digiuno e meditazione sul Monte Kurama. È bene ricordare e sottolineare quest’aspetto, giacché senza un’adeguata purificazione e preparazione del corpo fisico e delle strutture sottili dell’essere, la ricezione di tale iniziazione direttamente dal Divino non avrebbe potuto aver luogo. Per la stessa ragione, soprattutto prima di effettuare trattamenti su altre persone, i terapeuti e gli operatori Reiki dovrebbero purificare se stessi su tutti i livelli. Leggi il resto… »

Presentazione corsi e attività A.P.S Nirvaira- Yoga (armonia per mente, corpo e anima)
21st Set, 2014 da Nirvaira

L’Associazione di Promozione Sociale “Nirvaira” di Vasto (CH) invita tutti coloro che cercano soluzioni concrete ai mali del nostro tempo e sono ancora consapevoli di avere diritto a una vita all’insegna della serenità, dell’integrità, dell’armonia interiore e del benessere psicofisico, sia per sé che per i propri cari, a partecipare alla conferenza introduttiva che si terrà in occasione dell’apertura dei nuovi corsi di Yoga a Vasto (CH) e a San Salvo (CH) e della ripresa delle attività dell’omonimo Centro Yoga, massaggi e terapie alternative.

La conferenza, tenuta dagli insegnanti del Centro Nirvaira, è finalizzata a fornire le prime informazioni essenziali, ed eventuali chiarimenti, su:

  • che cos’è lo Yoga;
  • quali sono i principi alla base della sua incomparabile e dimostrata efficacia;
  • quali e quanti benefici si possono ottenere tramite la conoscenza e l’applicazione pratica di questa scienza millenaria;
  • quali sono le forme di Yoga tradizionale autentico e in cosa differiscono dalle innumerevoli versioni “moderne” in circolazione;
  • come orientarsi verso una forma di Yoga piuttosto che un’altra, in base alle proprie attitudini e preferenze;
  • cosa verrà insegnato nei nostri corsi e come sono strutturati e cadenzati; Leggi il resto… »
I colori degli angeli: gli Angeli e iniziazione nei 7 raggi degli Arcangeli
8th Giu, 2014 da Ananda Saraswati

Arcangeli

Seminario: gli Angeli e iniziazione nei 7 raggi degli Arcangeli

Domenica 20 luglio si terrà il seminario dalle 10 00 alle 19 00 presso Centro yoga, massaggi e terapie altrenative Nirvaira.

L’iniziazione nei raggi di luce dei 7 Arcangeli (Michele, Gabriele, Raffaele, Uriel, Jophiel, Zadkiel, Camuel) consente attraverso le meditazioni specifiche di sviluppare le Virtù Divine che gli Arcangeli donano ai ricercatori spirituali, l’espansione della coscienza e l’evoluzione dello Spirito.

Il seminario è destinato ai ricercatori che vogliono trascendere le credenze limitanti.

E’  finalizzato al risveglio interiore e all’ascensione spirituale  in quest’epoca di sviluppo della coscienza.

Gli angeli sono sempre con noi, ci guidano, ci sostengono, e ci ispirano  pieni d’amore e pazienza. Una buona relazione  e comunione con essi implica l’apertura spirituale, la tolleranza nei confronti del prossimo e la comprensione di  sé stessi. Leggi il resto… »

Consulenze Feng Shui
16th Mag, 2012 da Nirvaira

Feng Shui

 

“La tua Casa è uno specchio che riflette la vita personale”

 

Considerando l’ormai assodata certezza scientifica che tutto (compreso ciò che i nostri sensi percepiscono come “materia solida”) è energia vibrante, è bene essere consapevoli che, così come l’essere umano dispone di sue energie proprie che si manifestano e variano a seconda delle circostanze, del livello evolutivo, degli stati d’animo e così via, anche le energie specifiche degli edifici hanno caratteristiche e livelli d’intensità variabili: la disarmonia di queste energie arreca problemi di diversa natura, così come la loro armonizzazione conduce a numerosi benefici per coloro che vivono, operano o comunque entrano in contatto con tali abitazioni, uffici, scuole, fabbriche, negozi, etc.

Qualsiasi ambiente ci influenza positivamente o negativamente. L’energia della casa influisce su: relazioni, salute, carriera, figli, prosperità etc.

Lo scopo della consulenza Feng Shui (un’efficace metodo di applicazione pratica di antichissime conoscenze tramandate dalla millenaria saggezza cinese, nell’ambito di quella che in occidente viene definita “geomanzia”, basato sull’attenta osservazione e classificazione di cause ed effetti legati ai fenomeni ed alle energie fondamentali della natura), è di analizzare e armonizzare l’ambiente in cui viviamo e lavoriamo, allo scopo di migliorare la qualità della nostra vita nei suoi aspetti fondamentali.

La consulenza Feng Shui è utile quando dobbiamo cambiare casa, trovare un posto adatto per il negozio o armonizzare gli ambienti di cui già disponiamo.

Se, ad esempio, dopo un trasloco, si nota che le cose vanno male in un dominio qualsiasi della propria vita, se si soffre inspiegabilmente di insonnia, se le relazioni in famiglia o di coppia peggiorano, se ci sono problemi sul lavoro, se non ci si sente completamente a proprio agio nel luogo in cui si vive, ma non se ne comprende il perché, se si ha la sensazione che la propria abitazione non accresca energia e potenzialità, se si cerca una nuova casa, migliore, allora sarebbe utile rivolgersi a un consulente Feng Shui.

 

Un buon Feng Shui

  • ci agevola nell’attrarre verso di noi le opportunità cui abbiamo diritto;
  • migliora lo stato di salute;
  • migliora le nostre relazioni sociali, familiari e sentimentali;
  • favorisce la prosperità;
  • migliora la qualità del sonno;
  • stimola e amplifica la creatività;
  • armonizza le relazioni sul lavoro e favorisce la nostra realizzazione in quest’ambito;
  • aiuta a migliorare sia la qualità del rapporto coi propri figli che i loro risultati nello studio;
  • favorisce gli studi, l’autoconoscenza, l’educazione, le capacità di attenzione, concentrazione e memorizzazione;
  • migliora la produttività e gli affari;
  • rafforza le motivazioni e la fiducia in sé stessi;
  • stimola la vita sociale e i riconoscimenti in quest’ambito;
  • riduce le probabilità, o attenua gli effetti, di inconvenienti quali: incidenti, furti, problemi legali;
  • indica le zone con combinazioni di energie negative e come porvi rimedio;
  • indica le zone con combinazioni di energie positive e come attivarle o incrementarle.

Volendo è possibile analizzare anche il giardino per un miglior posizionamento di piscine, fontane, zona relax, siepi, piante e fiori, nel settore energeticamente più idoneo.

 

Nel caso di aziende, professionisti, negozi o uffici, la consulenza Feng Shui è utile se si desidera

  • rinnovare o cambiare i locali;
  • aprire una nuova sede;
  • aumentare l’afflusso dei clienti;
  • incrementare o ottenere il successo negli affari;
  • migliorare la qualità della vita sul lavoro e l’armonia tra i colleghi;
  • realizzare un ambiente armonioso per i clienti e per i dipendenti.

 

Il Feng Shui non ha niente ha che vedere con le credenze superstiziose o con le ciarlatanerie dei cosiddetti “maghi”. I cambiamenti giungono (o, per meglio dire, fluiscono) semplicemente come naturale conseguenza di un intervento, basato sulla conoscenza di alcune leggi fondamentali della natura e finalizzato a sbloccare e armonizzare le energie ambientali.

 

Consulenze su edifici già esistenti

Cosa occorre per un’analisi:

  • La data (e se possibile anche l’ora) di nascita degli abitanti/inquilini.
  • L’anno di costruzione o di ristrutturazione dell’edificio (casa, negozio, etc.).
  • Una planimetria in scala.

Come si svolge la consulenza:

  • Visita preliminare (1 o 2 ore) e colloquio con i proprietari, sopralluogo e analisi dell’interno e dell’esterno dell’edificio, analisi dei problemi riscontrati e degli obiettivi del cliente. Determinazione dell’orientamento dell’edificio.
  • Analisi e redazione della mappa energetica dell’edificio con informazioni, consigli e dettagli sugli interventi da effettuare in ogni area abitativa. La relativa relazione varia normalmente tra le 8 e le 18 pagine.
  • Visita conclusiva durante la quale si rivedono, si chiariscono e si approfondiscono gli aspetti analizzati e le soluzioni proposte insieme al cliente, a cui vengono spiegati i vari elementi della relazione e della mappa energetica, in modo da metterlo nelle migliori condizioni per stabilire e mettere in atto i cambiamenti da apportare.

 

Se la casa è da costruire o ristrutturare

Gli stessi principi sono usati per progettare nuove abitazioni o per ristrutturarle. Si analizzano le mappe energetiche e si sceglie la migliore configurazione abbinabile ai futuri abitanti. Si determinano le zone più benefiche per posizionare la porta di entrata, la cucina, il soggiorno, la camera da letto, il bagno, etc.

 

Le analisi, le proposte progettuali e i vari disegni vengono realizzati in base agli insegnamenti delle scuole tradizionali Feng Shui “Della Bussola” e “Della Forma”.

 

Nodi Hartmann – reticolo pericoloso
23rd Mar, 2012 da Ananda Saraswati

Vitruvio, nel “De Architectura” racconta che prima di edificare una casa o una città i romani lasciavano pascolare sul terreno scelto un gregge di pecore per poi esaminarne le interiora. Oggi si sa che queste pratiche che sanno di magia hanno una base reale. La terra, già immersa in un vasto campo di radiazione naturale, indispensabile per lo svolgersi della vita, produce essa stessa delle radiazioni; se in un luogo queste sono in eccesso, ne risentirà il funzionamento del fegato, che, regolando e filtrando il sangue, è la prima barriera che il corpo oppone ai raggi tellurici.

I RETICOLI GEOMAGNETICI – Il primo che segnalò, nel 1937, al Congresso internazionale della stampa scientifica, la presenza sulla terra di un campo elettromagnetico a struttura reticolare simile a quella dei meridiani e dei paralleli geografici, fu Peyré. Le sue ipotesi vennero riprese e sistematizzate poi da altri ricercatori, in particolare da Ernst Hartmann, dell’università di Heidelberg, considerato uno dei pionieri della geobiologia.

Hartmann parla di rete globale, o rete H, che sarebbe distribuita sull’intera superficie della terra e si innalza attraverso tutta la biosfera facendo supporre un irraggiamento proveniente dall’interno del globo. La maglia, che si restringe verso i poli e si allarga verso l’equatore, è composta da fasce larghe circa venti centimetri: determinare la loro posizione precisa è possibile ma difficile per la relativa instabilità, perché risente dell’influenza dei fattori geofisici e delle perturbazioni elettromagnetiche naturali e artificiali. Le fasce del reticolo hanno effetti negativi, soprattutto nei punti di incrocio, detti nodi H, che sono energeticamente più attivi. Sarebbero veramente nocivi quando coincidono con altre perturbazioni dovute a fonti sia naturali sia artificiali: a rendere più attivo un nodo H è la presenza nel sottosuolo di corsi d’acqua, faglie, masse magnetiche e strutture metalliche.

GABBIE DI FARADAY – I campi elettromagnetici naturali possono essere modificati da campi artificiali. Nelle gabbie metalliche, come ad esempio un edificio costruito in cemento armato, può verificarsi assenza di campo elettrico naturale, fenomeno noto come gabbia di Faraday. Michael Faraday, chimico e fisico inglese, osservò che una qualsiasi struttura metallica a forma di gabbia funge da schermo: i corpi in essa contenuti vengono isolati dall’azione dei campi elettrici esterni, e rimane solo quella dei campi magnetici. La mancanza o le anomale variazioni di campi elettrici portano a stati di indebolimento generale, che arriva in certi casi a essere una vera sick building sindrome. E’ stato infatti dimostrato che il campo elettrico naturale ha un ruolo fondamentale sul mantenimento della polarizzazione cellulare e sull’inibizione dei processi di proliferazione dei microrganismi: in sua assenza l’organismo ha meno difese.

I RIMEDI – Tutte le strutture metalliche modificano le onde elettromagnetiche. E’ meglio non collocare grandi strutture di metallo come librerie nelle camere o anche nei vani sottostanti: la caldaia e l’auto nel garage sotto la camera da letto possono avere un effetto amplificatore. Per neutralizzare gli effetti delle radiazioni telluriche in camera da letto, si può ricorrere a materiali con proprietà schermanti: un rimedio efficace è il filo di rame intrecciato su stuoie e coperte di lana pura, hanno proprietà parzialmente isolanti il legno, il sughero, il bambù e la lana.

LE “ANTENNE” ANIMALI – Oltre a strumenti come il galvanomerto (che misura le correnti elettriche anche deboli) e il geomagnetometro (che registra il magnetismo di origine terrestre), anche l’osservazione del comportamento di animali e vegetali fornisce alcuni indizi. Il cane è un buon rivelatore e ha un’istintiva antipatia per le zone perturbate, mentre il gatto ama le vibrazioni dei raggi tellurici della rete, in particolare i nodi di H e sceglie i luoghi a maggiore sollecitazione. Le api producono una quantità tripla di miele se sono su un nodo di H, termiti e formiche, invece, cercano le zone di più intensa irradiazione per costruirvi le loro dimore.

Anche le piante si mostrano molto sensibili alle zone geopatogene, nelle quali hanno difficoltà di attecchimento e di crescita e subiscono più facilmente le malattie; una zona negativa è resa particolarmente evidente dalle siepi che, nella parte interessata, perdono vigore e ingialliscono. Tra le più sensibili, il capelvenere e il prezzemolo in vaso, che nel luogo sabgliato non si sviluppano. Il cocomero, il sedano e la cipolla non riescono a crescere in zone perturbate.

fonte: uniurb.it

Conferenza Introduttiva ai nuovi corsi di Cristalloterapia e Psicocibernetica
17th Feb, 2012 da Ananda Saraswati

L’Associazione di Promozione Sociale Nirvaira vi invita alla conferenza introduttiva che si terrà mercoledì 22 Febbraio in occasione dell’apertura dei nuovi corsi di Cristalloterapia e Psicocibernetica a Vasto (CH).
Sarà possibile acquisire informazioni essenziali su:

  • cosa sono i cristalli;
  • qual’è la loro funzione;
  • perché i re e i potenti usavano (e usano tuttora) anelli con particolari pietre;
  • perché è bene indossare le pietre;
  • campi d’utilizzo dei cristalli;
  • i cristalli e i chakra;
  • effetti curativi dei cristalli e altre informazioni basilari su di essi;
  • per quanto attiene la Psicocibernetica: come possiamo usare e mettere in pratica il potere della nostra mente per ottenere cambiamenti positivi relativamente a numerose abitudini comportamentali, favorendo lo sviluppo di uno stile di vita positivo (alimentazione, attività fisica, relazioni sociali, abitudini lavorative), per eliminare l’ansia, etc.
  • cosa verrà insegnato nel corso.

 

La conferenza avrà luogo presso il Centro Yoga, Massaggi e Terapie Alternative Nirvaira, mercoledì 22.02.2012, dalle ore 20:00 alle ore 22:00 circa. L’ingresso è libero e aperto a tutti.

Larimar
26th Nov, 2011 da Ananda Saraswati

E ‘ un minerale inosilicato di calcio e sodio contenente acqua e una minima quantità di rame, può avere colore: (turchese, blu, bianco, con chiazze rosso-verdemarrone o bianche). E’ una pectolite blu di origine vulcanica proveniente dalla Repubblica Dominicana. Il larimar è anche chiamato “pietra atlantidea” perché si dice che conservi informazioni di conoscenze antiche, archiviate meticolosamente.

*Pietra della calma interiore e della tranquillità, armonizza e allinea mente e cuore allontanando emozioni negative come rabbia, risentimento, avidità ecc.

*utile quando la mente prende il sopravvento sul cuore, nell’eccessiva emotività e ai temperamenti ardenti perché aiuta a calibrare la loro irruenza. E’ adatta anche a chi è troppo gentile e si fa mettere i piedi sulla testa.

*aiuta a mantenere il controllo emotivo anche di fronte a situazioni tragiche.

*favorisce l’auto espressione, semplicità, pazienza, accettazione equilibrata degli eventi.

* Aiuta a prendere in mano le redini della propria vita e a credere in sé stessi liberando da inutili sensi di colpa, vittimismo e dalle frustrazioni.

*favorisce l’espressione verbale, sviluppa l’abilità di comunicare chiaramente la propria verità interiore e nuove idee. Il larimar aiuta a comunicare dall’anima.

*pietra della creatività e dell’immaginazione che aiuta a promuovere l’espressione fluente delle idee creative alle persone che svolgono lavori artistici come scrittori e musicisti.

*favorisce l’equilibrio e lo sviluppo spirituale, rafforza l’energia femminile nelle donne e negli uomini, facilita il controllo delle emozioni senza reprimerle, accresce la propria capacità di immedesimazione con gli altri.

*collega fortemente alle energie della Dea.  Quando si medita con la pietra sorgono spesso nella mente delle immagini di delfini i quali hanno una relazione speciale nella comunicazione (conosciuta come“pietra delfino”) Aiuta a trovare l’anima gemella, favorisce una comunicazione aperta tra i coniugi.

*posta sul terzo occhio insieme alla gemma silicea favorisce la visione eterica.

*armonizza e apre il chakra della gola, viene usata per stimolare il chakra del cuore, del terzo occhio e corona.

*Il larimar emette un’energia curativa e pacifica, favorisce il recupero, solleva dal malessere psicologico, paura, dolore nei cambiamenti di vita.

*elimina blocchi energetici nella zona testa, collo e petto.

*rinfresca e sfiamma, indicata nelle febbri, tonsilliti, raffreddamenti e scottatura solari.

*solleva il cuore e aiuta nello stress, di aiuto nella depressione in particolare degli adolescenti, schizofrenia, apatia e egoismo

*utilizzata come purificatore cellulare; posta sul plesso solare, fegato e stomaco, rinfresca e calma trasformando i sentimenti di rabbia in sentimenti di calma e tranquillità.

*può essere posta su qualsiasi zona del corpo con eccesso di energia per apportare calma e favorire un armonioso flusso energetico, lavora anche sulle linee energetiche (nadi) del corpo.

*la pietra con presenza di color verde o rosso può essere utile a quelle persone che sono gentili ma tendono a farsi mettere i piedi sulla testa, rafforzando il loro potere personale e insegnando loro a dire di no quando è necessario; utile anche ai bambini troppo docili che vivono a contatto con bambini che tendono a prevaricare.

*combina bene con moldavite, danburite, ciaroite, acquamarina, labradorite dorata, pietra di luna, sugilite e lapislazzuli.

*collocata nell’ambiente di casa apporta un senso di pace, favorendo la calma e l’amore. Può essere tenuta nelle camere dei bambini per calmare un bambino agitato, lasciandola su una mensola e liberandola periodicamente dalla polvere.

Il sistema solare virtuale
24th Nov, 2011 da Ananda Saraswati

Bamboo massage
20th Nov, 2011 da Ananda Saraswati

bamboo massageIl Bamboo massage è una tecnica che utilizza  le canne di bambù di varia lunghezza per favorire un lavoro profondo a livello dei tessuti. Si combinano elementi di shiatsu, medicina tradizionale, massaggio thailandese, drenaggio linfatico, ayurveda e oli essenziali. Il massaggio con le canne di bambù si pratica sull’intero corpo, compreso il viso. Questo massaggio favorisce la circolazione, l’allungamento, la biostimolazione, la decontrazione e il drenaggio linfatico; è utile per la  bellezza della pelle, anticellulitico e fornisce un profondo senso di rilassamento e benessere. Leggi il resto… »

Ganoderma lucidum
20th Nov, 2011 da Ananda Saraswati

Conosciuto come Reishi o Ling Zhi, è un fungo diffuso nelle zone con clima tropicale  e temperato, la sua diffusione è determinata dalla presenza di alcuni alberi  sui quali  cresce. Ling Zhi in cinese significa “erba della potenza spirituale”, ed è stato anche descritto come  il “fungo dell’immortalità”. E ‘usato in Giappone e in Cina da oltre 4.000 anni: questo lo rende uno dei più antichi funghi utilizzati dalla medicina. Nelle  antiche  scritture mediche asiatiche, questo fungo è posto in cima all’ordine di importanza in fitoterapia,  anche prima del Ginseng, un dato confermato dalle moderne ricerche, che mostrano come il Ganoderma Lucidum sia un fungo dagli effetti miracolosi per la salute umana. Il Ganoderma Lucidum è l’unica fonte conosciuta di un gruppo di acidi triterpenici chiamati ganoderici, che hanno una composizione simile agli ormoni steroidei. Gli studi dimostrano che gli acidi ganoderici  aiutano a curare le allergie, migliorano l’ossigenazione del corpo e le funzioni del fegato.

Leggi il resto… »

Moldavite
5th Nov, 2011 da Ananda Saraswati


La moldavite è una gemma di colore verde traslucido che si è formata in seguito alla caduta di un meteorite sulla Terra nella Repubblica Ceca (lungo il fiume Moldava), circa 15 milioni di anni fa.

Apprezzata dagli uomini per utensili e amuleti circa 25.000 anni fa, ed è più rara e potente di una semplice tectite.

Una leggenda la associa alla favolosa pietra del Sacro Graal credendo che fosse uno smeraldo caduto dal cielo e custodito da angeli che attendevano che un Cavaliere molto Eccellente la scoprisse e la usasse con pietà come talismano per le guarigioni. Ritenuta da molti un vero dono dei Cieli.

*Libera dai condizionamenti imposti dalla realtà materiale.

*aiuta le persone a radicarsi, a incarnarsi e a sentirsi a proprio agio sulla terra riducendo così l’eccessiva sensibilità e stimolando all’azione.

*a livello pratico aiuta a rilasciare tutto ciò di cui non si ha più bisogno per la propria crescita personale come: vecchie idee e sentimenti o qualunque cosa che si ha bisogno di lasciare andare.

*stimola le capacita mnemoniche e aiuta a comprendere il senso e lo scopo di vita; portandola con sé aiuta a manifestare cambiamenti positivi di vita.

*strumento per lo sviluppo spirituale e l’espansione della consapevolezza è ritenuta una dei più potenti membri del regno minerale; lavorare con questa pietra si otterrà un’accelerazione della crescita spirituale e maggiore accesso alla propria guida spirituale.

*allarga le proprie vedute permettendo di scoprire le reali potenzialità dello Spirito, favorisce l’accesso ai mondi Superiori. Illumina il cammino nel “viaggio alla meta”, prepara per la trasformazione e l’ascensione, un cambiamento che porta l’Anima verso la Luce.

*potentemente espande favorendo psichismo, chiaroveggenza, telepatia, channeling;

*permette l’accesso alle registrazioni akashiche e dormendo con la moldavite viene attivato lo stato di sogno intenso.

*stimola l’energia kundalini e connette con l’universo, aiuta a ricollegarsi con i propri accordi originari.

Si dice che il compito della moldavite sia quello della guarigione e del risveglio della razza umana.

*indossata in qualsiasi parte del corpo influenzerà l’intero campo aurico

*rafforza e sfiamma le vie respiratorie; può essere utilizzata in caso d’influenza insieme alla calcite verde.

*le persone sensibili la considerano una pietra con una vibrazione estremamente alta, che viene avvertita sotto forma di calore o di pizzicore pulsante.

*combina bene con: ametista, damburite, larimar, quarzo, quarzo rosa.

*armonizza  il 4, 6, 7 chakra.

* E’ fragile ed è sconsigliabile lavarla con il metodo del sale e bene metterla all’esposizione del sole.

Apertura corso Yoga per bimbi
28th Set, 2011 da Ananda Saraswati

Il Centro  Yoga, Massaggi  e Terapie Alternative Nirvaira vi invita all’apertura del corso di Yoga per bimbi, la  prima lezione  di prova è gratuita.

Il corso inizierà giovedì 6 ottobre, ore 16:30/17:45

 

Lo stile Hung Gar
28th Set, 2011 da Ananda Saraswati

L’Hung Gar Kuen è uno dei più popolari sistemi di Kung Fu. Famoso per la sua potenza, si distingue soprattutto per le posizioni molto basse, e di conseguenza molto stabili e forti, e per le potenti tecniche di braccia.

I movimenti dell’Hung Gar Kung Fu derivano dai cinque stili di combattimento del tempio Siulam, ognuno dei quali è legato ad un diverso animale, del quale sono stati ripresi i movimenti e gli atteggiamenti assunti durante le fasi della caccia, del gioco e del combattimento. Ogni animale ha una propria caratteristica ed una propria funzione: il drago (loong), che è contraddistinto dalla vivacità e dalla concentrazione e implica il miglioramento spirituale; la tigre (fu), che rappresenta la determinazione e la forza fisica, ed i suoi movimenti permettono di sviluppare e fortificare le ossa; il leopardo (pao), caratterizzato dall’agilità e dalla velocità, che porta allo sviluppo della potenza; il serpente (see), legato allo sviluppo dell’energia interna; la gru (hok), che con i suoi movimenti favorisce l’allenamento dei nervi e dei tendini, oltre che dell’equilibrio.

Oltre ai cinque animali, i movimenti dell’Hung Gar sono connessi anche ai cinque elementi taoisti, formando in questo modo i “dieci modelli del Siulam Hung Gar Kung Fu”. Anche i cinque elementi hanno una propria caratteristica ed una propria funzione: il legno (mok), che, grazie alla sua flessibilità, rappresenta l’attacco che si insinua nella difesa avversaria; l’acqua (sui), caratterizzata da movimenti fluidi e veloci; la terra (tow), che è l’immagine delle posizioni stabili, potenti e forti; il fuoco (fone), che rappresenta l’attacco che devia il colpo avversario e colpisce circolarmente; il metallo (gum), che riproduce l’attacco potente e rettilineo, che sfonda ogni difesa.

L’allenamento dell’Hung Gar Kuen è caratterizzato dal prolungato esercizio delle posizioni, durante il quale la tensione dinamica, i movimenti isometrici e l’attenzione posta alle tecniche di respirazione e di concentrazione, permettono di giungere ad un notevole sviluppo dell’energia interna, oltre che, naturalmente, di quella esterna.

L’allenamento viene svolto attraverso lo sviluppo dei Kuen-lo, ovvero di esercizi preordinati eseguiti sia singolarmente che a coppie, tipici dello stile Hung, molti dei quali derivano direttamente dal tempio di Siulam, essendo stati tramandati di sifu in sifu fino ai nostri giorni. Attraverso la pratica dei Kuen-lo si valorizzano e si sviluppano diversi principi; in particolar modo, oltre ad aumentare la velocità e ad allenare tutto l’apparato locomotore (muscoli, ossa e tendini), attraverso l’allenamento si impara a controllare la respirazione e ad aumentare la propria concentrazione, giungendo così a dominare la mobilità dell’energia fisica (hei lek) e psichica (gin lek), imparando a far fluire ed a trasmettere l’energia interna (chi kung), la forza addominale (chi hai) e la forza penetrante (dun keng).

Per sviluppare il flusso dell’energia interna, la pratica dei Kuen-lo viene svolta alternando movimenti fluidi a movimenti più duri e contratti. Questa combinazione di tecniche e di movimenti fluidi e contratti si fonda sul principio taoista della contrapposizione e della compenetrazione di Yin e Yang, in perfetta armonia tra di loro, ed hanno conferito all’Hung Gar Kuen la definizione di “duro come l’acciaio – morbido come la seta”.

Oltre ai Kuen-lo, la pratica dell’Hung Gar Kuen prevede anche lo studio dei punti vitali (dim mak) e l’utilizzo delle armi tradizionali, tra cui la sciabola (do), i coltelli farfalla (wu dip do), il bastone (pa kwa kwan), l’alabarda (kwan do), ecc.

Tutti questi elementi fanno dello stile Hung un’eccezionale arte marziale. Ma l’Hung Gar Kung Fu si è sempre distinto nel mondo delle arti marziali, soprattutto, per la sua correttezza e per i suoi principi morali, a cui hanno sempre tenuto fede le scuole di Hung Gar tradizionale. L’importanza attribuita a questa filosofia, basata su onestà, lealtà e rettitudine, da sempre trasmessa da sifu a sidai, è dimostrata dal fatto che essa veniva anche enunciata, attraverso ideogrammi cinesi, in un’insegna posta all’esterno delle scuole di Hung Gar Kuen.

 

 

Psicocibernetica
27th Set, 2011 da Ananda Saraswati

Negli anni sessanta Maxwell Maltz, noto chirurgo estetico americano, osservando le reazioni dei suoi pazienti dopo interventi di chirurgia plastica, si sorprese che alcuni di essi avevano strani comportamenti. In particolare notò che dopo le operazioni di chirurgia plastica facciale su soggetti “particolarmente brutti”, malgrado che le operazioni fossero riuscite con successo e oggettivamente avessero un viso piacevole o bello, molti di loro si sentivano ancora brutti! Scoprì che la bellezza è più profonda della pelle. Osservò che l’immagine dell’io è la chiave della personalità e del comportamento umano. Constatò che se si cambia l’immagine dell’io si modifica anche la personalità e il comportamento. Non è sufficiente modificare l’aspetto esteriore!

Maxwell Maltz comprese che l’immagine negativa era scolpita molto profondamente e che nessun bisturi l’avrebbe mai estirpata. Il «ritratto» che un individuo si è fatto di se stesso costituisce la chiave della personalità e del comportamento umano.

In seguito alle ricerche creò un metodo, basandosi sull’applicazione dei principi della cibernetica al cervello umano,  e offrì strumenti di cambiamento basati sulla programmazione mentale.

La Psicocibernetica favorisce:

• il rilassamento e l’abbassamento dei vissuti di ansia;

• il miglioramento della qualità del sonno;

• la capacità di rispondere agli eventi stressanti con azioni positive e di compensazione;

• il miglioramento dei vissuti negativi generati dalla presenza di difetti fisici o di malattie;

• lo sviluppo di un atteggiamento positivo di ricerca di soluzioni ai problemi basato su ll’uso dell’immaginazione creativa come chiave del funzionamento del servo-meccanismo di successo;

• la ristrutturazione dell’immagine di sé e la sua riprogrammazione per il successo e per il benessere;

• il miglioramento dell’accettazione di sé e dell’autostima;

• il riconoscimento anticipato di situazioni di pericolo o di fallimento;

• la destrutturazione di auto-valutazioni negative sbloccando i servo-meccanismi orientati al fallimento e al pessimismo e ricucendo alcune cicatrici emotive;

• il controllo delle emozioni eccessive (timidezza, rabbia, aggressività) che possono causare delle difficoltà nelle relazioni interpersonali o dei problemi di somatizzazioni.

La Psicocibernetica aiuta a programmare cambiamenti positivi in rapporto a numerose abitudini comportamentali, favorendo lo sviluppo di uno stile di vita positivo (alimentazione, attività fisica, relazioni sociali, abitudini lavorative).

Bibliografia:

– Maxwell M.; Kennedy D., 2001, The New Psycho-cybernetics, Paperback

-Fontana S., 1998, Attraverso la mente. Manuale di psicocibernetica, ISU, Roma

 

Contatti

 

Yoga e mal di schiena
27th Set, 2011 da Ananda Saraswati

Uno dei problemi di salute più diffusi, attualmente, è il mal di schiena. Causato principalmente da stress, vita sedentaria, scoliosi, errori posturali, tensioni e sovraccarichi muscolari, esso colpisce quando i muscoli sono affaticati, in particolare nella zona del collo o nella regione lombare.

Come molti altri mali più o meno “moderni”, il mal di schiena può essere trattato con successo grazie alla conoscenza e alla pratica di tecniche appartenenti all’antica disciplina dello Yoga, dimostratesi da millenni un sistema sicuro ed efficace per prevenire o alleviare molte malattie: tra i loro innumerevoli benefici, le asana (le posture specifiche dell’Hatha Yoga), se praticate regolarmente, ci consentono di trovare sollievo anche dai dolori di schiena.

La colonna vertebrale

Per comprendere meglio le cause dei dolori di schiena, abbiamo bisogno di conoscere un pò la struttura della nostra spina dorsale. La spina dorsale, considerata dagli yogi l’asse portante dell’essere, sostiene il nostro corpo fisico e lo mantiene eretto. Essa è costituita da 33 o 34 vertebre. Queste vertebre sono ulteriormente divise in 5 sezioni:

  • Regione cervicale – 7 vertebre
  • Regione toracica – 12 vertebre
  • Regione lombare – 5 vertebre
  • Regione sacrale – 5 vertebre
  • Regione del coccige – 4/5 vertebre

Alcune cause del mal di schiena

–  Eccessivo stiramento dei muscoli a causa di traumi o lesioni.  I danni si possono produrre al livello di: muscoli,  articolazioni, legamenti o vertebre.

–  Tensione cronica, che è solitamente il risultato di un uso improprio o eccessivo di muscoli e tendini o di un loro prolungato ripetitivo movimento. Le asana dell’Hatha Yoga contribuiscono a far circolare il sangue, distendere i muscoli, elasticizzare  i legamenti e alleviare il dolore.

–  Sciatica: implica l’infiammazione del nervo sciatico.  Il dolore si fa sentire lungo il nervo sciatico, dalla parte bassa della schiena fino alla parte posteriore della gamba.

–  Tumore spinale: comprimendo le radici nervose della colonna vertebrale causa dolore.

–  Ernia del disco: è data dalla fuoriuscita del nucleo del disco intervertebrale dal proprio naturale contenitore, il cosiddetto anulus, ossia la parte esterna del disco stesso, che è quel cuscinetto che ha il compito di ammortizzare le forze che si sviluppano all’interno della colonna tra una vertebra e l’altra, la risultante compressione del nervo causa dolore.

–  Difetto congenito o frattura: può portare a spondilolistesi che si verifica a causa dello scivolamento di una vertebra superiore  su quella sottostante.  Di solito colpisce la parte bassa della schiena.  Questo può portare a compressione della radice nervosa, mal di schiena e intorpidimento o debolezza nelle gambe.

Gli effetti curativi dell’Hatha Yoga

Senza ignorare gli effetti su tutto il sistema corpo-mente-spirito e lo scopo ultimo dello Yoga, che va ben oltre il semplice ripristino di un perfetto stato di salute, è bene considerare che una piccola parte di questa meravigliosa scienza si rivela di grande utilità terapeutica anche per la guarigione dei muscoli della schiena danneggiata e dolorante, accelerando i tempi di recupero dagli infortuni e la prevenzione degli infortuni stessi, riducendo così anche i rischi delle invalidità dovute al mal di schiena.

Lo Hatha Yoga aumenta la consapevolezza del corpo e lo mantiene sano, flessibile e armonioso. Uno degli “effetti collaterali” della pratica regolare dell’Hatha Yoga è proprio l’aumento di tono ed elasticità dei gruppi muscolari. Svariate posture e tecniche yogiche tonificano i muscoli di sostegno della colonna vertebrale, rafforzano la muscolatura dorsale e addominale, contribuiscono al mantenimento della forza e della flessibilità della colonna stessa e aiutano il corpo a correggere e mantenere eretta la propria postura, inoltre, la corretta pratica delle asana e il successivo rilassamento, riducono lo stress e allentano anche quelle tensioni che contribuiscono al mal di schiena.

Grazie a tale pratica si allevia il dolore lombare, si tonificano e si allungano i muscoli della parte bassa della schiena e si produce un salutare aumento della circolazione sanguigna che contribuisce così alla rigenerazione dei tessuti danneggiati. La pratica delle asana aiuta anche a mantenere una curvatura naturale della colonna vertebrale che è cruciale per evitare i dolori lombari.

L’aspetto posturale dello Yoga è utile dunque anche per: cifosi, scoliosi, lordosi, stenosi, affezioni dei dischi  intervertebrali.

Molte persone credono che il riposo  sia utile in caso di  dolori alla schiena. Al di là dei momenti di crisi acuta, in cui è doveroso riposare,  è invece fondamentale un regolare esercizio fisico.  La pratica di specifiche tecniche yogiche aiuta ad alleviare lo stress e le tensioni che causano  il mal di schiena. Le asana conferiscono stabilità e sensazioni di benessere. E’ importante  che queste siano eseguite senza forzare il proprio corpo, con la mente concentrata verso le sensazioni interiori, affinché la  consapevolezza del corpo aumenti, migliorando notevolmente la capacità di affrontare  e superare anche il  mal di schiena.

Va comunque sottolineato che non tutte le posizioni  dell’Hatha Yoga alleviano il dolore di schiena, anzi, alcune asana  sono  rigorosamente controindicate in certi casi, pertanto è necessario praticare queste tecniche con la supervisione di un insegnante di Yoga esperto. Come regola generale, in caso di dolore acuto, la pratica posturale dovrebbe essere sospesa per almeno 48 ore (o fino a quando il periodo di crisi non si sia attenuato), inoltre  è bene evitare tutti quei movimenti che amplifichino le sensazioni dolorose.

Lo Yoga calma la mente di  colui che lo pratica. La meditazione aiuta a eliminare la percezione del dolore: una vera manna per chi soffre di mal di schiena. Lo stress e le emozioni negative amplificano il dolore.  Lo Yoga inoltre aiuta le persone a concentrare la propria energia su: respirazione,  postura e consapevolezza.  Il controllo della respirazione, caratteristico del Pranayama, aumenta il flusso di ossigeno al cervello e armonizza la relazione tra mente e corpo (psiche e soma). In questo modo, dissipando ansia e stress, si  alleviano anche  i dolori alla schiena causati da fattori psicologici ed emotivi.

La pratica dello Yoga implica

  • Tecniche di purificazione
  • Posizioni o asana
  • Tecniche di respirazione o pranayama
  • Tecniche di introspezione
  • Meditazione
Feng Shui
3rd Set, 2011 da Ananda Saraswati

 La tua casa rappresenta il tuo corpo più  grande.
Cresce nel sole e dorme nel silenzio e non è senza  sogni…”
(Kahlil Gibran – Il Profeta)

A volte, quando abbiamo l’impressione che non vi sia alcun cambiamento nella nostra vita e sentiamo di ristagnare nella routine e nella monotonia, nasce spontaneamente in noi una soluzione: cambiamo qualcosa in casa e come conseguenza di questa semplice azione viviamo una trasformazione interiore. Senza un’adeguata conoscenza di alcune regole essenziali non possiamo però sapere se il cambiamento apportato produrrà o meno un effettivo miglioramento nella nostra esistenza, almeno finché i frutti di tale cambiamento non saranno manifesti, ma per allora probabilmente non saremo neanche in grado di trovare la giusta correlazione tra cause ed effetti. Questa è la differenza sostanziale che esiste tra chi conosce e applica e chi semplicemente subisce le leggi naturali dell’Universo, ignorandone l’infallibile perfezione.

Se non disponiamo di un ambiente energeticamente positivo, giacché al giorno d’oggi è estremamente raro trovare uno spazio che sia già perfettamente equilibrato, si può ricorrere agli insegnamenti orientali così da trasformare la propria casa in un luogo in cui rigenerarsi e sentirsi bene. Il Feng Shui ci guida su come far lavorare gli elementi della natura a nostro vantaggio, garantendo un equilibrio armonioso tra noi e ciò che ci circonda.

Il Feng Shui è un’arte antica,  millenaria, ed è ben lungi dall’essere una serie di superstiziose credenze o di tradizioni religiose, come alcuni erroneamente pensano. Così come esiste l’Ikebana in Giappone, esiste il Feng Shui in Cina, ma l’arte di armonizzare il luogo in cui si vive o si lavora si è ormai diffusa pressoché in tutto il mondo.

Che cos’è di fatto il Feng Shui? Queste due parole cinesi che significano “vento” e “acqua”, evidenziano la quintessenza della saggezza orientale, che insegna che alla base di tutto vi sono gli elementi fondamentali della natura. Attraverso un’efficace combinazione nella nostra vita degli elementi costituenti la natura, possiamo raggiungere uno stato di equilibrio e armonia tanto interiore quanto esteriore.

Il Feng Shui Tradizionale è un’antica disciplina cinese che esiste da quasi seimila anni. Si tratta di un sistema basato sull’attenta osservazione delle forze celesti (tempo), delle forze telluriche (spazio interno ed esterno) e della loro interazione. E’ la pratica dell’equilibrio di queste forze.

BA  GUA

Il BA GUA, che significa “otto trigrammi”, è uno strumento del Feng Shui tradizionale, costituito da otto aree attorno al centro, che compongono le nove categorie della vita. Ogni ambiente può essere suddiviso in nove sezioni ognuna delle quali avente un significato simbolico che corrisponde a un’area specifica della nostra esistenza.
I nove settori sono:

  • ricchezza / prosperità
  • fama / riconoscimento
  • matrimonio / relazioni
  • bambini / creatività
  • persone di aiuto / maestri / viaggi
  • carriera / evoluzione nella vita
  • saggezza / educazione
  • famiglia
  • salute

Il Feng Shui ci insegna a sviluppare e armonizzare tutti questi settori e può essere applicato in casa (globalmente e in ogni singolo ambiente), nel giardino, nelle città, nei quartieri, sul posto di lavoro, in ufficio. L’ideale sarebbe poter costruire un ambiente già predisposto in base ai principi del Feng Shui, ma se lo spazio esiste già, se ne può ottenere l’armonizzazione ricorrendo a specifici oggetti in grado di ristabilire l’equilibrio degli elementi (terra, metallo, legno, fuoco, acqua).

I metodi più semplici attraverso cui possiamo applicare il Feng Shui.

Il calore, la ventilazione, l’illuminazione, la colorazione delle pareti, piccole decorazioni interne, fanno tutti parte dell’arte del Feng Shui. Per attivare armoniosamente gli appositi settori si ricorre a: statuette, cristalli, pietre, candele, specchi e fontane.

Consulenze Feng Shui per la casa e l’ufficio secondo la scuola Feng Shui delle “Stelle Volanti” e Scuola della Forma.

Il termine Stelle Volanti proveniente dall’antica saggezza e filosofia cinese, designa un sistema che include i concetti di yin e yang, i cinque elementi, i  trigrammi I Ching, il concetto di tempo, come pure alcuni disegni misteriosi: il diagramma Lo Shu e  il diagramma He Tu.

Questa forma avanzata di Feng Shui analizza l’influenza delle energie mutevoli (Stelle Volanti) combinate con l’ambiente fisico. La scuola delle Stelle Volanti indica ciò che è utile e benefico nel periodo attuale e per quanto tempo resterà tale, in funzione del loro movimento periodico.

Informazioni e contatti

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira