Quantum: Radionica e Radiestesia Evolutiva

“TUTTO È ENERGIA (“SHAKTI”), TUTTO VIBRA, TUTTO E FREQUENZA, SUONO (“SHABDA”), VERBO (VAK)”

“Shakti permea l’Universo e Shiva è la Coscienza secondo la filosofia Orientale Yoga.La  fisica Quantistica parla della stessa cosa in altri termini.

Max Planck Nobel per la fisica – non esiste materia tutto è vibrazione.

Planck.”Tutta la materia ha origine ed esiste solo in virtù di una forza che porta la particella di un atomo a vibrare e mantenere il sistema solare insieme. Dobbiamo supporre che dietro questa forza c’è l’esistenza di una mente cosciente ed intelligente. Questa mente è la matrice di tutta la materia“.

Quantum – “In fisica il quanto (dal latino quantum che significa quantità) è la quantità elementare discreta e indivisibile di una certa grandezza. Per estensione il termine è a volte utilizzato come sinonimo di particella elementare associata a un campo di forze.L’idea del quanto fu formulata per la prima volta nel 1900 da Max Planck per risolvere il problema dello spettro del corpo nero e poi ripresa in forma più fondamentale in senso fisico nel 1905 da Albert Einstein per la descrizione dell’effetto fotoelettrico. Il concetto di quanto divenne poi elemento fondante della meccanica quantistica.” (wikipedia)

Il fluire del Campo Unificato

Se percepite l’universo dal livello del campo unificato, immaginate che il campo unificato comprenda tutto, tutta la creazione, che tutto il passato e futuro siano codificati olograficamente dentro il campo unificato; tutto li esiste simultaneamente, inscritto nella struttura del vuoto. In altre parole, la creazione è sorta da questo campo unificato nella forma di particelle subatomiche, particelle, atomi ed elettroni, nuclei – che non sono che forme di energia condensata – energia senza forma condensata in una forma, mentre l’universo lampeggia dentro e fuori dall’esistenza. Ma niente è solido.

Per citare ancora Einstein: “Quel che abbiamo chiamato materia è energia, la cui vibrazione è stata cosi abbassata da essere percepibile ai sensi. Non c’è materia.”

E queste manifestazioni di energia collaborano fra loro, guidate da una forza invisibile all’interno della creazione stessa, per formare cose più grandi che danno così l’idea di essere vere e totalmente solide, ma ora sappiamo che non è vero. Immaginate che tutto esista simultaneamente. Immaginate che tutte le versioni dell’albero li fuori dalla finestra, in questo momento presente, dal momento della sua nascita a quello del suo apparente futuro, fino alla morte dell’albero stesso, siano codificate nello spazio e tempo, olograficamente presenti nel campo unificato

Quindi nulla in realtà mai appare e scompare, si muove o persino cambia, è solo la nostra percezione della realtà a questo livello che dà la sembianza del cambiamento.

In altre parole, tutta la realtà, tutto il tempo, tutto il moto, sono un semplice risultato della coscienza in movimento. Ovvero il gioco Divino tra Shiva (Coscienza ) e Shakti (Energia).

Il Fenomeno radiestesico consiste in una interazione tra le radiazioni emesse dall’oggetto in studio e particolari contri recettori esistenti nell’organismo dell’operatore. Lo stimolo fisico, prodotto da queste radiazioni sulla cute e sugli organi di senso, tradotto in stimolo elettrico dall’apparato nervoso, agisce sui centri cerebrali, i quali, a loro volta, agiscono sui muscoli dell’operatore. Costui inconsciamente aziona il pendolo, che funge così da rilevatore della microattività neuromuscolare”

(Prof. Dott. Fernando Bortone)

La parola “radioestesia” ha un significato composto. La prima parte deriva dal Latino radius (raggio, sensibilità), la seconda dal greco aestheses (percezione, sensibilità), e si riferisce all’uso di strumenti per captare e misurare energie e vibrazioni, rileva a distanza e attraverso uno strumento le radiazioni emesse da qualsiasi corpo o forma di energia (biotensor o pendolo, aste, bacchette a  L nel modo oscillatorio, sono delle “antenne “energetiche ) si usa anche il Il test kinesiologico e quadranti di analisi.

Questi strumenti non sono altro che degli amplificatori delle sue reazioni mentali e neuromuscolari e a seconda della convenzione che egli ha stabilito tra la sua parte mentale ed il movimento dello strumento egli riceverà delle informazioni atte a conoscere, durante le sue indagini, la natura delle frequenze recepite riuscendo a decodificarle.Sono stati impiegati da più di 5000 anni fa.

Questi movimenti non sono volontari, scelti e intesi dall’operatore, ma sono movimenti involontari detti appunto ideo-motori, ossia modulati dalla mente inconscia. Il modo di comportarsi dello strumento radioestesico, il suo senso di oscillazione e rotazione sono determinati da un codice di comportamento “programmato” dall’operatore per essere in grado di interpretare le risposte correttamente.Come è possibile accedere ad informazioni esterne a noi?Alcune antiche tradizioni e la moderna fisica quantistica convergono verso un paradigma di interpretazione della realtà che vede la coscienza come un “fenomeno quantistico non locale”, totalmente integrato nella struttura della realtà e capace di muoversi nel tempo e nello spazio. In questo modello della realtà ogni cosa è interconnessa in un campo dove tutte le informazioni sono accessibili.La nostra più grande illusione percettiva è quella di essere degli oggetti separati all’interno di una scatola chiamata universo spazio-temporale, mentre non è affatto così: noi siamo parte integrante di questa struttura, siamo fatti di spazio, di tempo e di energia, ecco perché quella parte della nostra coscienza (inconscia) possiede caratteristiche quantistiche e può accedere a tutte le informazioni su cui ci focalizziamo.Alla luce delle scoperte della moderna fisica quantistica, possiamo intuire che la Radioestesia altro non è che l’abilità di accedere in modo non locale ad un database di informazioni universale a cui siamo sempre connessi ed in cui riversiamo tutta la nostra esperienza, in qualità di esseri percettori consapevoli. Nell’universo tutto è interconnesso in modo indivisibile.Ad un livello più profondo della realtà, non esiste separazione e isolabilità alcuna fra i corpi: la nostra coscienza è parte di una coscienza più grande, è parte del tutto, nulla è escluso dalla coscienza universale; noi abbiamo l’illusione di essere separati dagli altri e dal mondo, di essere oggetti isolati che fluttuano e girano nell’universo, ma la verità è che siamo ologrammi del tutto: dentro di noi abbiamo accesso ad ogni informazione possibile, proprio perché siamo il tutto, che si esprime in una piccola parte.Tu non sei dentro l’universo, sei parte dell’universoIn ogni singola parte del tutto è rappresentato il tutto stesso. Ogni essere ha un accesso “inconsapevole” ad ogni informazione riguardante cose, fatti, persone, eventi passati, presenti e futuri.Talvolta questo database viene chiamato Etere o Akasha.

Secondo l’ingegnere e Fisico francese LOUIS TURENNE, grande studioso e radiestesista, la sede della sensibilità radiestesica si troverebbe nel BULBO RACHIDEO , la parte più arcaica del cervello umano, punto di incontro tra il Sistema Nervoso Autonomo e Centrale, punto di incontro tra Conscio e Inconscio. Secondo la filosofia orientale il bulbo rachideo è associato ad un CHAKRA chiamato ALTA MAJOR, questo Chakra rappresenta il ponte di collegamento energetico che ci connette con le Forze Intelligenti di MADRE NATURA e ci sintonizza con la parte istintiva, con l’inconscio e con l’intuizione.

La RADIESTESIA è stata definita FISICA VIBRAZIONALE, una branca della Fisica ancora poco conosciuta ma che allo stato attuale si sta sempre più sviluppando.

Radiestesia significa sensibilità al raggio.
La radioestesia o radiestesia è la facoltà del corpo umano di percepire la radiazione elettromagnetica.
Essa permette trovare sorgenti d’acqua, fonti sotterranei di metalli, petrolio, gemme, oggetti nascosti e anomalie della crosta terrestre e / o zone patogene con utensili appositamente preparati in legno, metallo (filo di rame, acciaio, argento). La persona che  la pratica è chiamata operatore radioestesista.
La radioestesia è un fenomeno in cui un sistema vivente (vegetale, animale, umano, ecc) riceve un segnale infoenergetico e reagisce alla decodifica del segnale, attraverso la sensazione o movimento.

E’ un metodo di indagine bioenergetica sulle cause invisibile di un problema e da la possibilità di intervenire.In quanta se la causa non è eliminata, il problema si manifesterà di nuovo.
Con l’aiuto degli strumenti speciali, possono essere trovate gli organi in squilibrio o con affezioni.La Radioestezia utilizza alcuni indicatori, che misurano le vibrazioni del corpo.
Essa è uno strumento di auto-conoscenza e auto-sviluppo è lo strumento con il quale otteniamo informazioni .
 Inoltre con uno strumento appostito, il corpo umano può essere studiato per misurare  la salute di vari organi. Di solito, chi usa la radioestesia è un bioenergetico. Secondo la radiestesia tutte le malattie, organi e rimedi hanno una frequenza vibratoria speciale. Possono essere espressi in valori numerici. Probabilmente ti chiedi quanto siano verificabili queste misurazioni. La storia mostra che hanno un’accuratezza molto elevata e dipende sempre dall’esperienza  e capacità dell’operatore.

Qualsiasi cosa esista nell’intero cosmo, nell’universo, nella galassia emana energia. L’energie emanate da tutte queste fonti energetiche possono essere utilizzate consapevolmente, o no, per creare degli equilibri o disequilibri energetici.

La Radioestesia, è la pratica che permette di sintonizzarsi a qualsiasi informazione esistente in quest’universo. Ogni corpo emette delle radiazioni, ogni corpo ha un raggio che può essere misurato. L’energia segue la forma, ogni corpo emana onde energetiche, o energie che possono essere captate o misurate, qualsiasi segno tracciato su una superficie piana emana delle onde energetiche. Ogni simbolo emana una sua peculiare energia e il Radioestesista può scoprire se è in sintonia con te o meno.

Bioenergia, energia umana, etichettata diversamente nei secoli, Cristos l’ha definita “luce”; i russi, nella loro ricerca psichica, la chiamavano energia “bioplasmica”; Wilhelm Reich, “energia orgonica”; gli yogi dell’India orientale, di “pran” o “prana”; I manoscritti alchimisti parlano di “fluido vitale”; Bruner l’ha definita energia “biosmica”; Ippocrate, da (vis medicatrix naturae) “forza vitale della natura”, tra molte altre denominazioni. La radiestesia testa la bionergia.

Se comprendiamo che la malattia è  una carenza di informazioni o uno squilibrio energetico in un determinato sistema, possiamo capire che  è importante ripristinare l’equilibrio energetico per riequilibrare la disfunzione del sistema grazie al libero fluire dell’energia vitale.

Infatti, lo stato di salute si ha quando l’energia fluisce liberamente e le informazioni nel nostro corpo sono coerenti e organizzate bene.
Con questo approccio quindi non si cura più il sintomo (la manifestazione del disagio), ma si agisce sulla causa a monte.

L’approccio alla salute dal punto di vista elettromagnetico/quantistico sta iniziando ad affiancarsi alla cosiddetta medicina ufficiale. Infatti, grazie all’attuale evoluzione delle scienza (e della coscienza), sono già presenti sul mercato tecnologie e strumenti straordinari che, non solo sono in grado di leggere il nostro stato di salute, ma anche di “correggere” sul piano energetico la nostra energia sottile, al fine di ripristinare l’equilibrio e lo stato di benessere.

Parliamo di strumentazioni e dispositivi che utilizzano frequenze, elettromagnetismo e le più moderne scoperte della fisica quantistica. Attraverso questi strumenti diagnostici e terapeutici, si possono produrre infatti variazioni quantiche di energia così sensibili da interagire con le “energie sottili” del corpo, al fine di ripristinare l’equilibrio e lo stato di benessere, ripristinando la coerenza delle informazioni tra le cellule.

Di recente gli studi sull’epigenetica, ad esempio, hanno dimostrato come i pensieri e le convinzioni siano in grado di modificare la struttura del nostro DNA. (Se vuoi approfondire guarda gli studi di Bruce Lipton)
Per mantenere uno stato di salute è importante  anche l’alimentazione, pensiero, movimento, emozioni sia sul piano fisico, che su quello mentale e spirituale.
Già seguendo queste indicazioni potremmo favorire il benessere e la salute del nostro sistema corpo/mente/spirito.

La Radioestesia testa l’energia dell’essere umano, piante, animali, luoghi etc. e la Radionica agisce per armonizzare ed equilibrare quest’energia.

Sulla terra esistono molte fonti energetiche (la rete di Hartmann, Punti Cam, la rete di Curry, le faglie geologiche, le falde d’acqua, il gas Radon ecc…) ognuna di queste può avere influenze negative sull’organismo umano e su tutti gli esseri viventi, e possono essere causa di malattie più o meno gravi. Questi strumenti ci aiutano ad intercettare e a misurare l’energia delle cose, e le fonti energetiche che ci circondano, la loro positività o meno, se creano problemi all’essere vivente o meno.

Il radioestesista è la persona che ha una particolare sensibilità, che attraverso l’uso degli strumenti appositi riesce a misurare l’energia delle cose e delle persone che lo circondano individuando le fonti e le cause dei disequilibri o degli equilibri energetici che lo circondano (Nodi di Hartmann, Rete di Curry, Gas Radon, Faglie geologiche, disturbi da elettrosensibilità, influenze esterne destabilizzanti, problemi fisici, malattie, ecc…).

Il Radioestesista ricerca intercetta e misura le energie presenti in un essere vivente, sia che siano positive o negative, misura le  energie che creano i squilibri energetici che provocano i problemi fisici . Si può agire per equilibrare le energie psicofisiche.

Gli antichi cinesi, prima di costruire le loro case, chiedevano agli radioestesisti di aiutarli a scegliere il posto più vantaggioso. Ci sono stati fatti studi sui pazienti affetti da cancro o di persone deffunti e si è constatato che dormivano sui posti con la radiazione terrestre, specialmente su nodi di tipo Hartmann (un particolare tipo di radiazioni geopatogene). Il gatto, ad esempio, sente questi nodi estremamente nocivi. Malattie possibili che si verificano in persone che dormono su queste radiazioni nocive terrestre sono: la stanchezza al risveglio, disturbi del sonno, irritabilità aumentata, vertigini, disturbi mentali, mal di testa, problemi di udito, debolezza, disturbi visivi, disturbi della tiroide, infarto, tumori alla gola, malattie renali, reumatismi, arterite, tumori: al polmone, allo stomaco, vie biliari, cancro al fegato, malattie del pancreas, malattie degli arti inferiori (ginocchia, piedi), dei vasi sanguigni, vene varicose, paralisi degli arti inferiori, intorpidimento dei piedi , formicolio, disagio nella parte inferiore del corpo. Secondo i radioestesisti, il cancro si verifica nel 90% delle persone che dormono sopra un torrente sotterraneo.

La  Radioestesia  può dare diverse informazioni, che possono essere usate per lo sviluppo armonioso. Può fornire risposte alle domande  per prendere e attuare decisioni. Ma è ovvio che la persona che riceve l’informazione può decidere di ignorarla.
Le applicazioni della radiestesia riguardano:
-naturopatia
– la geologia e idrologia
– la botanica
– la biologia e la medicina
– la psicologia
– meccanica
-cucina
– astronomia
-astrologia

La radiestesia indaga:
• Campi elettromagnetici
• Reti elettromagnetiche (Hartmann, Curry, Cam, Nodi Cancro)
• giacigli
• faglie geologiche con elevata irradiazione radioattiva
• vene acquifere di veloce scorrimento
• l’energia della casa
•  Ricerca di disturbi o malattie energetiche
• Blocchi di Chakra e meridiani, aura
• Purificazioni energetiche su persone, animali, ambienti
• Ricerca di talenti e problematiche di vario tipo
• Ricerca sulla corretta alimentazione
• Orientamenti professionali
• Rapporti con gli altro
• Conoscenza di sé
• Ricerca dell’acqua
• Missione(dharma ) dell’anima
• Analisi del suolo e delle piante
• Ricerca di oggetti e persone smarrite


RADIONICA- è conosciuta da molti anni, visto che la sua nascita ad opera del grande neurofisiologo americano Albert Abrams si situa agli inizi del 900. Il grande pioniere inglese George de la Warr la definiva “La scienza che studia l’azione della mente sulla materia e l’unione di tutte le cose”. Una delle sue particolarità è infatti la possibilità di operare a distanza. Mediante la facoltà radiestesica e con strumenti specifIci, l’operatore radionico può analizzare e intervenire su qualunque sistema, vivente o non vivente, che si trovi vicino a lui come dall’altra parte del mondo. Sebbene ciò possa sembrare assurdo, le nuove scoperte della Fisica confermano che a certi livelli non esiste separazione e siamo un’unica cosa, come sostenuto dall’antico Sapere. Questo la radionica lo dimostra quotidianamente a migliaia di persone nel mondo, che la utilizzano per mandare o ricevere un trattamento. Abrams, dopo una serie di osservazioni, concluse che tutta la materia emette radiazioni, rilevabili mediante un semplice apparecchio elettronico. In seguito, stabilì che ogni organo in buona salute possiede una specifica frequenza, che invece si altera in caso di malattia. Abrams idea così un metodo diagnostico nuovo e rivoluzionario, identificando le frequenze delle differenti malattie e lavorando anche agli strumenti idonei per curarle. I risultati ottenuti dal medico statunitense furono sorprendenti, tanto da ritenere di essere alle soglie di una nuova era per la medicina.

La Radionica è un trattamento delicato, non invasivo, totalmente privo di effetti collaterali e controindicazioni.
Non utilizza prodotti chimici o tossici e riduce al minimo l’impatto che potrebbero avere sull’organismo.
Stimola il processo di auto rigenerazione e rigenerazione, fornendo le registrazioni necessarie per raggiungerlo.
Aiuta ad aumentare la qualità biotica degli organismi che vengono trattati: persone, animali, piante e terra.
Elimina blocchi e schemi obsoleti e inefficienti, favorendo l’avanzamento di qualsiasi processo dinamico.
Aiuta ad aumentare le prestazioni, il potenziale e la qualità nei vari campi di applicazione.


Per ricevere un trattamento di o consulenza   contattaci

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.