Riflessologia cranio- facciale energetica

Il massaggio di riflessologia cranio sacrale energetico è un metodo di origine vietnamita con tecniche energetiche che agisce su più livelli per il benessere psico fisico mentale.

La preparazione e lo studio di questa tecnica è stato fatta con una scuola del Messico.

Le riflessologie nel loro insieme, sono tutte quelle tecniche che offrono la possibilità di lavorare sulle periferie del nostro corpo, al livello della pelle, ad esempio delle mani, dei piedi, del volto,

delle orecchie e degli occhi, allo scopo di inviare un imput al cervello che poi invierà di conseguenza un messaggio all’organo, o alla funzione interessata dagli eventuali sintomi

per risolvere i quali vi facciamo ricorso. Lavorando sulla periferia, dunque, si potrà ottenere una risposta interna più profonda.

È quindi un metodo potente. La sua particolarità è eliminare lo stress e aiutare a ritrovare il benessere corpo / mente in pochi minuti. E’ una riflessologia facciale, vale a dire che stimoliamo punti specifici e “zone riflesse” del viso, con l’aiuto delle dita o di piccoli strumenti. Questa stimolazione, per riflesso, dona immediatamente un profondo rilassamento agli organi stressati, che permette all’energia di circolare dove era bloccata e di essere decongestionarla. Dove l’energia è congestionata si crea un blocco e si crea un problema di salute. Quindi sperimentiamo un ritorno di benessere immediato, profondo e spesso duraturo. Gli effetti sono simili a certi effetti ottenuti dall’agopuntura, soprattutto per quanto riguarda il rilassamento, ma non usiamo aghi.

Tutto è iniziato in Vietnam, con il professor Bùi Quôc Châu, un agopuntore che lavora in ospedale, lui si Ispirato dalla riflessologia facciale giapponese, ha sperimentato per molti anni sui suoi pazienti, fino a trovare circa 600 punti sul viso! Ha chiamato il suo metodo Dien Chan (con una “n”), e questo metodo è ora sempre più popolare. Essa affonda però le sue radici in una tradizione ben più antica, tanto che si dice che la medicina vietnamita sia ancor più antica di quella cinese. Il Maestro Nhuan Le Quang ha poi semplificato il metodo, riducendo i 600 punti a una sessantina di punti “essenziali”, e nel corso della sua ricerca correlata, aumentandola di un contributo non trascurabile: quella che chiama tao terapia. Il Dien Cham (questa volta con la “m”) diventa quindi un metodo olistico, ovvero un approccio che tiene conto dell’individuo in tutti i suoi aspetti, fisici ed emotivi. Lui lo ha portato in Francia e da li nell’intero mondo.

Il volto è infatti una rappresentazione di tutto ciò che siamo, ad un livello per giunta esponenziale, poiché ad ogni punto che tocchiamo corrispondono più indirizzi interni.

Ciò significa che se stimoliamo per esempio un punto per alleviare un certo mal di testa che ci coglie spesso dopo che abbiamo mangiato, avremo contemporaneamente modo di agire non soltanto al livello della nostra testa, bensì anche sullo stomaco, sul fegato e su tutti gli organi preposti alla digestione. Tutti questi livelli per altro non sono mai in contraddizione fra loro, poiché l’intelligenza del corpo farà sì che, anche se gli imput inviati al cervello sono molteplici, esso terrà conto

solamente dell’informazione più utile in quel momento per noi.

Si noti che sul volto sono presenti tutti e cinque gli organi di senso: occhi (vista), naso (olfatto), orecchie (udito), bocca (gusto) e pelle (tatto). Esso è l’unica parte del corpo che presenta questa caratteristica, consentendoci di poter agire ancor più in profondità nel nostro organismo, poiché, per il sistema nervoso, gli organi di senso costituiscono i grandi canali di comunicazione fra la sfera interiore della persona e la sua sfera

esteriore.

Grazie alla Riflessologia Facciale dunque si può tornare all’equilibrio, proprio come con il Tai Chi Chuan, agendo sul corpo fisico, ma ottenendo una guarigione che è ben più profonda e radicale. La malattia del resto è sempre un’occasione per la nostra anima e, per quanto ardua possa essere da affrontare, è un’occasione che non andrebbe mai sprecata, quale opportunità per ascoltarci e conoscerci nel profondo, superando al contempo molti nostri limiti.

Durante il massaggio si agisce anche alcuni punti delle piante e delle braccia essendo un a tecnica mista.

Se invece vuoi vedere info sul massaggio plantare, vedi qui.

Il beneficio e su più livelli:fisico, mentale, psichico, emozionale.

Top 5 Benefits of Facial Massage - Fitness Gym in Greenwich

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.