EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Il Compimento
30th Mar, 2020 da Ananda Saraswati

Vi trovate nel tempo dell’Apocalisse, questo significa “tempo di rivelazione”. In questo periodo, ogni Verità, qualunque essa sia, dovrà uscire alla Luce per essere trasformata.

Vi abbiamo già detto che dall’inizio del 2020, anno veramente molto importante per ognuno di voi, per tutti gli esseri umani e per il mondo intero, riceverete costantemente delle energie provenienti dal centro della vostra galassia, da Alcione e anche da Dio Padre Madre, da tutti noi che lavoriamo per la Terra e per voi, così come dai guardiani che attualmente fanno un lavoro notevole poiché la Terra è ferita; essa rinasce a se stessa, quindi si divide, si libera da ciò che è stata da centinaia di anni.

Vi trovate nel tempo dell’apocalisse, questo significa “tempo di rivelazione”. In questo periodo, ogni verità, qualunque essa sia, dovrà uscire alla Luce per essere trasformata, assorbita e completamente sradicata (se inferiore) per lasciare maggiore spazio alla verità, a tutto ciò che è bello e giusto, a tutto ciò che deve andare verso la vostra evoluzione.

Adesso tutti voi vivete nella tempesta, sia interiore che nei vostri progetti o nelle vostre relazioni, perché come vostra Madre Terra, siete in procinto di dividervi interiormente, di abbandonare poco a poco il vostro vecchio mantello, quello del vecchio uomo, per acquisire e indossare gradualmente il vostro mantello di Luce.

Perché c’è così tanta sofferenza negli esseri umani? La sofferenza di uno non è la sofferenza di un altro, e la stessa esperienza può essere vissuta da ognuno in modo totalmente diverso. Voi vivete le esperienze con ciò che siete, con la vostra evoluzione, con la vostra accettazione e dovete pensare che tutto ciò che vivete serve per trasformarvi, per crescere. Libri e varie..

Evitate di girare intorno ad un problema; i problemi sono molto diversi fra loro. Cercate semplicemente di pensare che è momentaneo. Basta solo guardarsi indietro per vedere ciò che avete già vissuto e rendervi conto che avete dimenticato le difficoltà di un’esperienza precedente. Dite a voi stessi: ‘Io rinasco a me stesso, una rinascita è sempre difficile, ma dimenticherò tutte le cose difficili che ho vissuto e che dovrò ancora vivere, le trasformerò in coraggio, fiducia e fede, e lo farò con Amore’.

Di certo, da dove ci troviamo noi, è molto più facile parlarvi di tutto questo, ma dovete sapere che noi vi siamo molto vicini e vi aiutiamo; tuttavia, non possiamo aiutarvi al di là di ciò che avete previsto nel vostro programma di vita e che vi aiuta notevolmente nella vostra mutazione, nella vostra profonda trasformazione.

In base a ciò che siete, a ciò che avete già vissuto, a seconda di tutte le vostre esperienze passate che hanno fatto di voi ciò che siete, le esperienze saranno molto diverse, e vi aiuteranno ad andare ben oltre ciò che siete attualmente, per permettervi di ritrovare ciò che siete veramente. Lo scopo è quello di condurvi ogni giorno alla realizzazione e alla conoscenza di voi stessi.

Ovviamente a volte pestate i piedi perché siete impazienti; vorreste che le cose andassero molto più in fretta, vorreste ricevere delle risposte alle vostre domande, sia materiali, spirituali o riguardanti un vissuto, la vostra salute, ecc. Ripetiamo, noi possiamo aiutarvi, possiamo guidarvi, possiamo spalancarvi le braccia per accogliervi quando il peso è troppo grande da sopportare, ma non possiamo vivere le esperienze al vostro posto.

Se aveste molta più fiducia nell’aiuto che possiamo darvi, vedreste che anche le esperienze più difficili sarebbero vissute con minor difficoltà, e sarebbero molto più facili per ognuno di voi. Evitate di ripetere sempre: ‘Cosa devo capire? Cos’ho fatto di male? Perché mi accade questo?’ Cercate piuttosto di dire: ‘Tutto quello che vivo proviene dalla profonda trasformazione del mio essere, da ciò che divento e da ciò che sarò’.

Sicuramente, ed è normale perché siete esseri umani, non vedete l’ora che questa trasformazione porti i suoi frutti. Lo ripetiamo, vivete in un periodo di liberazione, liberazione della conoscenza, liberazione delle prove, liberazione di ciò che siete come esseri umani ed anche come esseri spirituali. Nel vostro mondo attuale, si compie anche questa liberazione.

Il vostro mondo e voi stessi, dovete andare verso la vostra profonda trasformazione. Le vostre società si dirigono verso una profonda trasformazione e voi siete in un frastuono che fa così tanto rumore in voi che arriva un momento in cui non lo sopportate più … e siete solo all’inizio! State vivendo il periodo della fine del Kali Yuga, la fine dell’età oscura, dell’età del ferro.

https://finedeitempi.files.wordpress.com/2018/01/secondcoming.jpg

State andando verso l’età della Luce, l’età dell’oro, l’età della fratellanza e dell’Amore, perché così deve essere e così sarà! Qualunque cosa facciate, anche se vi ribellate a tutto ciò che esiste ora sul vostro mondo come la schiavitù, il maltrattamento degli animali o degli esseri umani o il totale inquinamento del vostro mondo, tutto questo è normale prima del grande cambiamento!

Tutto ciò che è stato vissuto da generazioni intere come sofferenza, incomprensione, malvagità, violenza, ecc., si trova in un cratere molto profondo e sta tornando in superficie. Tutto questo deve essere ripulito! L’impregnazione di tutti questi vissuti, di queste sofferenze, di questo disprezzo per la vita, della mancata coscienza di quello che è realmente la vita e di ciò che siete voi, deve essere ripulito dentro e fuori di voi.

Quando diciamo ‘dentro di voi’ vogliamo dire che in voi attualmente dimorano, solo per questa esistenza, dei ricordi di tutto ciò che siete stati nella vostra vita. Non parliamo di vite precedenti né di karma, parliamo di tutto ciò che avete vissuto e accumulato in voi, sia positivo che negativo. Tutto torna in superficie.

Mi mostrano il fondo di un cratere che si solleva pian piano, affinché tutto ciò che vi si trova torni in superficie e venga illuminato, affinché tutto sia trasceso e assorbito dalla Luce.

Tutto ciò che succede fuori di voi, con tutti gli scandali di cui sentite parlare nei vostri media, veri o finti scandali del resto, poiché se ci sono quelli finti, ci sono anche quelli veri; c’è quello che chiamate ‘gettare fumo negli occhi’ che vi fa dimenticare la realtà della sofferenza degli esseri umani e della vita in generale.

Quindi il fondo di questo cratere sta risalendo sempre più in superficie e tutto sarà ripulito. Dovete comprendere che in questa fine ciclo, e nel nuovo ciclo che inizia, tutta la violenza, tutto il mancato rispetto della vita, della Terra, ecc., tra non molto finirà.

Non vivrete in questo modo per altri vent’anni, perché la Terra e gli esseri umani non ne possono più! Le trasformazioni interne ed esterne accadranno ben prima di questi vent’anni! Vi abbiamo promesso tutto questo da molto tempo. Tuttavia non possiamo darvi una data esatta. Sappiamo che tutto si è messo in moto e che tutto andrà con straordinaria rapidità per il compimento. Siete all’inizio del completamento della nuova era e del nuovo ciclo, e noi vegliamo affinché questa realizzazione si acceleri.

Come vi abbiamo già detto, i vostri fratelli galattici hanno molti dei loro sulla Terra; essi fanno una relazione dettagliata, alle Gerarchie di Luce, sull’immensa sofferenza di tutto ciò che vive su di essa. Le Grandi Gerarchie di Luce sono d’accordo sul fatto che tutto questo è durato abbastanza e ora dobbiamo agire. Tuttavia, per poter agire occorre dare ancora un po’ di tempo all’umanità, affinché ogni persona possa crescere, svegliarsi e agire sempre di più.

Se gli esseri umani non fanno altro che aspettare il nostro aiuto, restando nei loro vecchi schemi di comportamento, non impegnandosi nella Luce, nell’Amore, nella fratellanza, nella fiducia e nella gioia, aspettando semplicemente che noi agiamo per loro, non potremo farcela!

Ripetiamo, noi possiamo aiutarvi, illuminando la vostra strada, ma non possiamo evitare l’inevitabile, sia a livello individuale che collettivo; possiamo solo darvi la forza di vivere e relativizzare”.

Messaggio canalizzato da Monique Mathieu

Fonte: https://ducielalaterre.org

I 144.000 GUERRIERI DELLA LUCE
28th Mar, 2020 da Ananda Saraswati


I 144.000 Lavoratori della Luce sono stati menzionati nel libro di Apocalisse, nelle tavolette Smeraldo, dal Comando Ashtar, Sananda, nativi americani e molti altri. Una grande chiamata è stata inviata a tutti i lavoratori della luce negli universi noti per aiutare e guidare questo pianeta attraverso il processo di Ascensione. Sono uno dei gruppi più misteriosi menzionati nella Bibbia.

Ma chi sono i 144.000?

Il libro delle rivelazioni e le tavolette di Smeraldo predicono l’arrivo di 144.000 lavoratori della luce che salveranno la Terra dalle “Forze Oscurità” durante la fine del tempo di Kali Yuga. La maggior parte dei 144.000 lavoratori della luce sono ora qui e nel processo di “risveglio” per il loro scopo e missione divina sulla Terra. La maggior parte dei 144.000 sono semi stellari rossi di pianeti più evoluti, anche se alcuni dei 144.000 sono anime native avanzate sulla Terra.

Comando Ashtar:

Il Comando Ashtar ha previsto che coloro che saliranno sulla prima onda avranno la possibilità di tornare sulla Terra in uno stato asceso, per risvegliare il resto dell’umanità per l’opportunità di ascesa. Il libro di Enoc sostiene questa previsione parlando dell’improvvisa comparsa di 144.000 Maestri ascesi sulla Terra, che trasformeranno il mondo e rifiuteranno nuvole di oscurità e disperazione.

Nativi americani:

La comparsa di 144.000 insegnanti è prevista anche nelle profezie dei nativi americani. Nell’aprile 1983, il maestro della medicina Harley Swiftdeer, ha dichiarato che 144.000 maestri illuminati della danza del sole si sarebbero svegliati nel corpo dei loro sogni. Inizieranno a riunirsi nei loro serpenti implumati o ruote di serpenti alati (Merkabah) e diventeranno una grande forza di luce per aiutare il resto dell’umanità a ballare il loro sogno sveglio.

Libro delle rivelazioni:

Questo fornirà anche una spiegazione per i 144.000 menzionati nel libro dell’Apocalisse. Il capitolo 7 dell’Apocalisse si riferisce a un numero innumeroso di ogni nazione vestiti con quello che Giovanni ha considerato come un manto bianco. Questa avrebbe potuto essere la tua percezione dei corpi di luce che adornano la folla, seguendo la scia dei 144.000, per salire la seconda e la terza ondata di ascesa. Giovanni ha anche detto che questi sono stati purificati in un periodo di grande angoscia, un periodo di sette anni di grande tribolazione. Ciò corrisponderebbe ai disastri naturali che sono stati previsti come necessari per la Terra purificarsi dalla civiltà industriale e dall’inquinamento prima della propria ascesa.

Tempi di Yuga:

La Terra fa un viaggio di 360 gradi per la galassia ogni 25.920 anni. Ogni ciclo completo è conosciuto come Yuga. Ci sono quattro parti su Yuga Due parti (180 gradi) di coscienza ascendente e due parti (180 gradi) di coscienza discendente. Questa ascesa ciclica e caduta della coscienza sulla Terra si verificano dalla sua creazione, e questo spiega l’ascesa e la caduta delle grandi civiltà sulla Terra. Kali Yuga è l’ultimo quadrante della coscienza discendente all’interno dello Yuga. La Terra è ora all’estremo di Kali Yuga Il nome biblico di Kali Yuga è la fine dei tempi La fine dei tempi non sarà la fine della Terra, ma la fine dell’oscurità e del male sulla Terra, e l’alba della Settima era d’oro dell’Illuminazione.

Il risveglio:

La maggior parte dei 144.000 è ora nel processo di “risveglio”, lasciando la loro lunga ibernazione mentale e spirituale, rendendo conto che sono qui per aiutare nella grande trasformazione della Terra. I ricordi cellulari dei 144.000 sono stati pianificati, cronometrati e attivati per “uscire” in questo momento e risvegliarsi per la loro vera identità, missione e scopo di incarnare sulla Terra in questo momento cruciale nella storia della Terra.

Siamo arrivati ed entrati nella 11° ora del Grande Cambiamento che si sta verificando sulla Terra, ed è giunto il momento che tutti e ognuno dei restanti 144.000 ripulisca il sogno dell’emivita dei loro occhi, colpiscano sulla fronte e annullare il sogno del materialismo… svegliati e dedicati al compito titanico di salvare questo pianeta!

Le masse ignoranti della Terra non salveranno il pianeta. Solo i 144.000 lavoratori della Luce possono salvare il pianeta. Ma TUTTI 144.000 i lavoratori della luce DEVONO prendere il loro posto e prenderlo ORA! Il tempo di confusione, esitazione e procrastinazione è finito! C ‘ è un pianeta da salvare E noi siamo quelli che si sono iscritti per salvarlo! Un membro che non trova e non assume il tuo post potrebbe mettere a rischio l’intera missione. Se suona galatticamente serio, lo è Se pensi che siamo in un’altra “missione di routine”, pensaci di nuovo. Questa è la missione più grande che la Grande Fratellanza Bianca abbia compiuto negli ultimi 200.000 anni. Gli occhi di tutta la galassia sono su di noi. Sto cercando di vedere se ce la facciamo o no Guardando se la Terra sarà salvata o distrutta.”

Da:Eric Klein

Messaggio di Madre Maria


Madre Maria dice, carissimi, io sono Madre Maria. Sono venuta oggi per portarvi buone notizie. Il Divino ha decretato che i volontari originali che sono stati inviati sul pianeta da Padre Dio, siano ora chiamati. Divino Padre / Dio del mattino vuole che questi 144.000 lavoratori della luce siano mostrati al mondo per primi. Il Divino ha ritenuto che questi lavoratori della luce siano i più devoti e sono rimasti sul pianeta il più a lungo. Sono venuti sul pianeta con Padre Dio, mettendo a punto il processo di creazione e hanno fatto entrare gli esseri umani.

Loro sono le Forze di Luce che il divino Padre Dio aveva quando è arrivato la prima volta sul pianeta. Sono stati con il Padre da allora. Queste anime non smettono letteralmente mai di lavorare. Sono venuti sul pianeta Terra nelle volte in cui Madre Gaia aveva più bisogno di loro. Madre Gaia è stata la prima creazione del grande Dio Madre. Una volta creata Gaia, la divina Madre Dio creò queste anime allo scopo di accompagnare padre Dio.

Madre Divino ha chiesto a queste 144.000 anime di stare con Padre Divino per non importa cosa e quanto, e loro hanno fatto proprio questo. Queste anime sono andate e venute con Padre Dio da allora. Non hanno mai fermato il loro viaggio verso la Terra, hanno lavorato senza sosta fino ad ora, sono state chiamate, e il Divino vuole che ritornino a casa. Il Divino vuole che vengano sul pianeta un’altra volta, accompagnando il Padre Divino, e che tornino a casa per sempre. Dopo questo non hanno più bisogno di arrivare sul pianeta. La loro missione è stata completata. E sono ascese con successo, ognuna di loro. Il Divino ha fatto in modo che tutti questi 144.000 siano ascesi con successo. Ora, il divino li sta chiamando per mostrare al mondo chi sono e perché sono qui.

Queste anime sono la Legione di Madre Divino. Erano appositamente attrezzate quando sono venute sul pianeta. Hanno i codici che nessun altro ha, e questi codici sono stati estremamente utili sia per loro che per il collettivo. Perché hanno portato i codici di sveglia, o codici di ascensione, a causa della loro mera presenza sul pianeta, hanno avviato questo processo di ascensione anche se questo piccolo pianeta è stato appena creato. Ecco perché questo pianeta sta crescendo così in fretta, e l’ascensione arriva così in fretta. Questi processi di ascensione vanno avanti da molto tempo.

E’ solo che, nell’infanzia dell’umanità, non sono stati in grado di riconoscerlo. Ora, l’ascensione è a pieno regime, e questi codici di ascensione si sono profondamente ancorati in ogni anima umana. E questi codici di ascensione sono stati attivati. Ora è solo una questione di tempo. Quando arriverà il momento, ogni umano del pianeta si sveglierà e se ne andrà a casa. Questo è il progetto.

Vi voglio bene carissimi. Io sono Madre Maria. Ora conoscete la storia di questi 144.000 lavoratori della luce, glorificati nella rivelazione della Bibbia. In verità sono grandi amori di Madre Dio. Quello che hanno fatto per questo pianeta è registrato nella “hall of fame” nei cieli. Sono un fantastico gruppo di anime che lavorano senza sosta per il pianeta. Ora è il loro momento di brillare. Il Divino vuole che il pianeta li riconosca, dia loro i dovuti apprezzamenti e credito che tanto meritano. Sono i veri eroi non celebrati, e meritano la maggior gloria in questo processo di ascensione.
E’ arrivato il loro momento. Facciamo loro un applauso, e facciamo loro sapere quanto sono preziosi, e quanto li amiamo. Meritano il maggior riconoscimento e l’amore da parte dell’umanità. Queste anime hanno attraversato eoni di tempo, e sono davvero quelle sagge.

Vi voglio bene, cari. Nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, il Divino continuerà il processo di ricompensa. Vogliamo che ognuno dei nostri lavoratori della luce sia riconosciuto e premiato. La ricompensa è in base a da quanto tempo fate il lavoro per la luce, e a quanta luce avete portato sul pianeta. Ci sono lavoratori di luce eccezionali che verranno chiamati in ambienti speciali, e la ricompensa per loro sarà maggiore. Il Divino vuole fare in modo che questi speciali gruppi di vincitori ricevano quello che meritano. Hanno fatto così tanto per il pianeta, che dobbiamo ricambiarli. Sono i capisaldi di questa grande operazione, e il Divino vuole assicurarsi che siano onorati e premiati. Sono davvero quelli speciali.

Oltre a questo, Gaia vuole assicurarsi che, personalmente, apprezziate tutto il lavoro che ognuno dei lavoratori della luce ha svolto. Vuole che i lavoratori della luce siano ricordati. Vuole che il pianeta conosca i lavoratori della luce e come i lavoratori della luce abbiano aiutato il pianeta. Gaia ha detto che ognuno dei nostri lavoratori della luce merita l’amore e l’apprezzamento più profondo, e sa di riconoscere ad ognuno dei lavoratori della luce un grande grazie. Ha detto che il Divino sa quanto Gaia sia grata per l’aiuto che i lavoratori della luce portano sul pianeta, e Gaia vuole che i nostri lavoratori della luce lo sappiano. Gaia apprezza sempre quello che fate, e vi vuole bene sempre.

Vi voglio bene, cari. Io sono Madre Maria. Nei prossimi tempi, quando le cose si mostrano sul pianeta, in altre parole, dopo la divulgazione finale, il Divino offrirà uno spettacolo per il pianeta. Tutti i 144.000 saranno presentati al pianeta e all’umanità. Il Divino farà in modo che tutti loro si facciano vedere e mostrare la loro gloria al pianeta. Ci vogliono anni, ma il divino è determinato. Il Divino vuole che queste anime siano mostrate al pianeta per far sapere al pianeta chi sono e perché sono qui. Questo è il motivo per cui vengono chiamati oggi ed è per questo che ci siamo fatti avanti per far uscire questo messaggio. Vi voglio bene carissimi.
Io sono Madre Maria.
E cosi’ sia.

Madre Maria canalizzata da Linda Li, 30 giugno 2019.

L’ultima profezia di Peter Deunov


Alcuni giorni prima della sua morte, Peter Deunov – grande Maestro spirituale bulgaro – fece una profezia straordinaria, sulla “fine dei tempi” e la venuta di una nuova Epoca d’Oro per l’umanità, nota come “l’Ultima Profezia”.
Peter Deunov Peter Deunov (1864-1944), il Maestro bulgaro noto anche con il nome spirituale di Beinsa Douno, fu un essere di elevatissima coscienza, che durante tutta la sua vita diede esempio di purezza, saggezza, intelligenza e creatività. È stato anche un maestro di pensiero e pratica spirituale, medico e chiaroveggente. Alcuni giorni prima della sua dipartita nell’aldilà, Peter Deunov si trovò in uno stato di profonda trance, grazie alla quale fece una profezia straordinaria in merito all’epoca tormentata in cui stiamo transitando oggi, una profezia sulla “fine dei tempi” e la venuta di una nuova Epoca d’Oro per l’umanità, nota come “l’Ultima Profezia”. È così attuale che si può persino dubitare che queste parole siano state pronunciate più di 60 anni fa.
La Profezia:
Durante il trascorrere del tempo, la consapevolezza dell’essere umano attraversò un periodo molto lungo di oscurità. Questa fase che gli Indù chiamano “Kali Yuga“, è quasi alla fine. Oggi ci troviamo al confine tra due epoche: quella appunto del Kali Yuga e quella della “Nuova Era” in cui stiamo entrando.
Sta già accadendo un graduale miglioramento nei pensieri e sentimenti degli umani, ma ognuno sarà presto soggiogato dal Fuoco Divino che purificherà e preparerà tutti per la Nuova Era. Così l’individuo si eleverà ad un grado superiore di coscienza, cosa indispensabile per la sua entrata nella Nuova Vita. Questo è ciò che si deve intendere per “Ascensione”.
Passeranno alcune decadi prima che questo Fuoco arrivi, e questo trasformerà il mondo portando una nuova morale. Questa onda immensa giunge dallo spazio cosmico ed inonderà tutta la Terra. Tutti coloro che vi si opporranno saranno spazzati via e trasferiti altrove. Anche se gli abitanti di questo pianeta non sono tutti allo stesso grado di evoluzione, la nuova ondata sarà percepita da tutti. E questa trasformazione non toccherà solo la Terra ma l’insieme di tutto il Cosmo.
Elevare il proprio livello vibrazionale. La cosa migliore e l’unica che l’individuo può fare ora, è di rivolgersi coscientemente a Dio e migliorarsi per elevare il proprio livello vibrazionale, così da trovarsi in armonia con la potente ondata che presto lo sommergerà. Il Fuoco di cui parlo, che accompagna le nuove condizioni offerte al nostro pianeta, ringiovanirà, purificherà, ricostruirà ogni cosa: la materia verrà raffinata, i vostri cuori saranno liberati dall’angoscia, dai problemi, dall’incertezza e diverranno luminosi; ogni cosa sarà migliorata, elevata. I sentimenti, i pensieri e gli atti negativi saranno consumati e distrutti.
La vostra vita attuale è una schiavitù, una dura prigione. Comprendete la vostra situazione e liberatevene. Vi dico questo: uscite dalla vostra prigione! Dispiace veramente vedere così tanta confusione, così tanta sofferenza, così tanta incapacità di comprendere dove stia la vera felicità. Ogni cosa che vi circonda presto crollerà e scomparirà. Nulla resterà di questa civiltà, non la sua perversione; tutta la Terra sarà scossa e non verrà lasciata traccia di questa erronea cultura che mantiene gli uomini sotto il gioco dell’ignoranza. I terremoti non sono solo dei fenomeni meccanici, il loro obbiettivo è anche di risvegliare l’intelletto e il cuore degli uomini, così che essi possano liberarsi dagli errori e dalle loro follie e perché comprendano che non esistono solo loro nell’universo.
Il nostro sistema solare sta ora attraversando una regione del Cosmo dove lasciò la sua polvere una costellazione che fu distrutta. L’attraversare questo spazio contaminato è fonte di avvelenamento, non solo per gli abitanti della Terra ma per tutti gli abitanti degli altri pianeti della nostra galassia. Solamente i soli non vengono influenzati da questo ambiente ostile. Questa regione è chiamata “la tredicesima zona”, la si definisce anche la “zona delle contraddizioni”. Il nostro pianeta fu incluso in questa regione, per migliaia di anni, ma finalmente stiamo avvicinandoci all’uscita da questo spazio di oscurità, e siamo sul punto di raggiungere una regione più spirituale, dove vivono esseri più evoluti.
La Terra sta ora seguendo un movimento ascendente ed ognuno dovrebbe sforzarsi di armonizzarsi con le correnti dell’ascensione. Coloro che rifiutano di essere sottoposti a questo orientamento, perderanno il vantaggio delle buone condizioni che verranno offerte in futuro per elevarsi. Resteranno indietro nell’evoluzione e dovranno attendere decine di milioni di anni per la venuta di una nuova onda ascendente.
La Terra, il sistema solare, l’universo, tutti sono inseriti in una nuova direzione sotto l’impulso dell’Amore. La maggior parte di voi considera ancora l’Amore come una forza irrilevante, ma in realtà è la più grande di tutte le forze! Il denaro e il potere continuano ad essere venerati come se il corso della vostra vita dovesse dipendere da loro. In futuro, tutti saranno sottomessi all’Amore e lo serviranno. Ma è attraverso la sofferenza e le difficoltà che la coscienza umana sarà risvegliata.

L’ACQUARIO E L’ARRIVO DELL’ETA’ DELL’ORO

di Omraam Mikhael Aivanhov


«Ben presto, l’Era dell’Acquario porterà grandi sconvolgimenti che faranno comprendere agli esseri umani la realtà del mondo spirituale e delle leggi che lo reggono. Ma la nuova vita che nascerà da tali sconvolgimenti supererà qualunque immaginazione in quanto a bellezza, splendore e armonia.
Tutte le creature sparse nel mondo, che lavorano in segreto alla realizzazione del Regno di Dio, si ritroveranno per agire, e le fortezze dell’ignoranza, del materialismo e del dispotismo crolleranno. Vi dico questo, e sarà così: niente potrà impedire l’arrivo della nuova epoca: l’Età d’Oro».
Omraam Michaël Aïvanhov…
Le terribili predizioni del profeta Daniele, scritte nella Bibbia, si riferiscono all’epoca che si sta aprendo. Ci saranno inondazioni, uragani, fuochi giganti e terremoti che spazzeranno via tutto. Il sangue scorrerà in abbondanza. Ci saranno rivoluzioni, terribili esplosioni risuoneranno in numerose regioni della terra. Là dove c’è terra, arriverà l’acqua, e là dove c’è acqua arriverà la terra. Dio è Amore, tuttavia qui abbiamo a che fare con una risposta della Natura contro i crimini perpetrati dall’uomo dalla notte dei tempi, contro sua madre, la Terra.
Dopo queste sofferenze, coloro che saranno salvati conosceranno l’Era d’Oro, l’armonia e la illimitata bellezza. Dunque tenete il vostro passo, e la vostra fede quando giungerà il tempo della sofferenza e del terrore, poiché è scritto che… non cadrà un capello dalla testa del giusto. Non siate scoraggiati, semplicemente seguite il vostro lavoro personale di perfezione. Non avete idea del grandioso futuro che vi attende. Una nuova Terra vedrà presto il giorno. Tra alcune decadi ognuno avrà tempo di consacrarsi ad attività dello spirito, dell’intelletto e dell’arte.
La questione relativa al rapporto tra uomo e donna sarà finalmente risolta in armonia, ognuno avrà la possibilità di seguire le proprie aspirazioni. Le relazioni di coppia saranno fondate sul reciproco rispetto e sulla stima. Gli umani viaggeranno tra i diversi piani dello spazio, facendosi breccia tra lo spazio intergalattico. Studieranno come sono strutturati e funzionano, e saranno in grado di conoscere velocemente il mondo Divino, di fondersi con il Capo dell’Universo.
La Nuova Era è quella della sesta razza. Siete predestinati a prepararvi per questa, a darle il benvenuto e a viverla. La sesta razza si costituirà sull’idea della Fraternità. Non ci saranno più conflitti per difendere interessi personali. Le singole aspirazioni personali dovranno conformarsi alla Legge dell’Amore. Per questo si costituirà un nuovo continente che emergerà dal Pacifico, cosicché il Supremo potrà finalmente stabilire il suo posto su questo pianeta.
Fratelli dell’Umanità o Figli dell’AmoreChiamo i fondatori di questa nuova civiltà “Fratelli dell’Umanità” o anche “Figli dell’Amore”. Saranno imperturbabili per il Bene, e rappresenteranno un nuovo tipo di esseri umani. Gli uomini formeranno una famiglia, un grande corpo, ed ognuno rappresenterà un organo di questo corpo. Nella nuova razza, l’Amore si manifesterà in forma perfetta e di questo l’uomo odierno può averne solo una idea molto vaga.
La Terra resterà un terreno favorevole per la lotta, ma le forze dell’oscurità alla fine si ritireranno e la Terra ne sarà liberata. Gli umani, vedendo che non vi sarà altra via, si impegneranno per il sentiero della Nuova Vita, quello della salvezza. Nel loro orgoglio insensato, alcuni alla fine spereranno di continuare sulla terra una vita che l’Ordine Divino condanna, ma poi ognuno finirà col comprendere che la direzione del mondo non dipende da loro. Una nuova cultura vedrà la luce del giorno, riposerà su tre principi fondamentali: l’elevazione della donna, l’elevazione dei sottomessi e degli umili e la protezione dei diritti umani.
La Luce, il Bene e la Giustizia trionferanno, è solo una questione di tempo. Le religioni dovrebbero essere purificate. Ognuna di loro contiene una particella dell’Insegnamento dei Maestri di Luce, ma oscurato poiché incessantemente rifornito di deviazioni umane. Tutti i credenti dovranno unirsi e riunirsi in accordo su una cosa principale, ossia porre l’Amore alla base di tutto il credo, qualsiasi esso sia. Amore e Fraternità è la base comune!
La Terra sarà presto spazzata da straordinarie e rapide onde di Elettricità Cosmica. Da qui ad alcune decadi, coloro che sono malvagi e fuorvieranno gli altri, non saranno in grado di sopportare l’intensità di queste onde. Saranno così assorbiti dal Fuoco Cosmico che consumerà il male che essi possiedono. Quindi si pentiranno perché è scritto che “tutta la carne glorificherà Dio”.
Madre Terra Nostra Madre, la Terra, si libererà di coloro che non accettano la Nuova Vita. Li rigetterà come frutti avariati. Non saranno in grado di reincarnarsi presto su questo pianeta, criminali inclusi. Resteranno solo coloro che hanno in loro l’Amore. Non c’è un luogo sulla Terra che non sia sporco di sangue umano o animale, quindi anch’essa deve sottoporsi alla Purificazione. Ed è per questo che certi continenti saranno sommersi mentre altri affioreranno.
Gli uomini non sospettano quali pericoli li stiano minacciando. Continuano a perseguire obiettivi futili e a cercare piacere. Al contrario, quelli della sesta razza saranno consapevoli della dignità del loro ruolo e rispettosi della libertà dell’altro. Si nutriranno esclusivamente di prodotti del regno vegetale. Le loro idee avranno il potere di circolare liberamente come l’aria e la luce del giorno. Le parole “se non sei rinato” si riferiscono alla sesta razza. (Leggete il cap. 60 di Isaia, che si riferisce alla venuta della sesta razza, la Razza dell’Amore).
Dopo le tribolazioni, gli esseri umani smetteranno di peccare e ritroveranno la via della Virtù. Il clima del pianeta sarà ovunque moderato e non ci saranno più brutali variazioni. L’aria tornerà ad essere pura, lo stesso per l’acqua. I parassiti scompariranno. Gli esseri umani ricorderanno le loro precedenti incarnazioni e sentiranno piacere nel notare di essere stati finalmente liberati dalla loro precedente condizione.
Nello stesso modo in cui ci si disfa dei parassiti e delle foglie morte della vite, così agiscono gli esseri evoluti per preparare gli uomini a servire il Dio dell’Amore. Essi danno agli esseri umani buoni, condizioni per crescere e svilupparsi, e a coloro che li vogliono ascoltare, dicono: “Non aver paura! Ancora un po’ di tempo e tutto sarà a posto, sei sul giusto cammino. Che colui che vuole entrare nella Nuova Cultura possa studiare, lavorare coscientemente e preparare”.
Grazie all’idea della Fraternità, la Terra diverrà un luogo benedetto e questo non si farà attendere. Ma prima, grandi sofferenze saranno inviate per risvegliare la coscienza. I peccati accumulati per migliaia di anni dovranno essere redenti. L’Onda Ardente che emana dal Supremo contribuirà a liquidare il karma dei popoli. La liberazione non può più essere protratta. L’umanità si deve preparare per grandi prove che sono inevitabili e che stanno arrivando per porre fine all’egoismo.
Sotto terra, si sta preparando qualcosa di straordinario. Una rivoluzione che è grandiosa e assolutamente inconcepibile si manifesterà presto in natura. Dio ha deciso di rettificare la Terra, e lo farà! È la fine di un’epoca. Un nuovo ordine si sostituirà al vecchio, un ordine in cui l’Amore regnerà sulla Terra!

Tratto da: Peter Deunov, “Propositi per il Futuro” (1944)
Sito di riferimento: www.beinsadouno.it

Abbracciare il Cambiamento & Richiesto il rilascio della paura
25th Mar, 2020 da Ananda Saraswati

ARCANGELO METATRON

Messaggio dell’ Arcangelo Metatron
Saluti! Sono Metatron, Signore della luce! Sono affiancato da Tyberonn del Servizio Cristallino, e abbracciamo ciascuno di voi in una luce divina coerente, nell’amore incondizionato. Cari Cuori, in questa sessione dedichiamo le nostre energie ad affrontare un argomento importante e attuale. Un argomento importante per l’umanità in questo momento … la tossicità della paura e dell’odio. E offriamo la nostra conoscenza nell’amore, perché sei in un momento in cui il conflitto si amplifica facilmente. Per favore considerate le nostre parole … ma mentre condividiamo il nostro messaggio, è per voi come esseri sovrani accettare queste parole se risuonano con voi o rifiutarle se non lo fanno. Perché il tuo discernimento è sempre richiesto per ricevere questo messaggio, da qualsiasi fonte, inclusa questa, perché sei un Maestro in divenire.
Maestri, come agli albori del 2019, allora un altro momento prezioso e senza tempo ci riunisce, unendo i pensieri all’interno della matrice divina del campo unificato. Combinare i modelli di pensiero geometrico con il desiderio, con consapevolezza e forza vitale vitale. E così tutte le cose si uniscono in questo modo. Per tutti i pensieri, tutte le esperienze, tutte le forme di vita sono rappresentazioni cristo-elettromagnetiche della coscienza, della manifestazione, di tutto ciò che sia mai stato o sarà mai.

Cari Umani, quando il 2019 entra, ricordiamo a tutti voi dell’importanza di questo momento di cambiamento. Avete aspettato in fila, metaforicamente parlando, di essere qui in questo frangente, di essere una parte dell’Ascensione. Vi siete preparati per questo in molte vite, poiché sapevate bene in anticipo che questa fase chiave dell’evoluzione terrestre dell’umanità sarebbe al tempo stesso magnifica e stimolante.
In effetti, ci sono alcuni soggiorni di reincarnazione che portano più luce, portano più opportunità, e sebbene questo sia un momento di intensità piuttosto precaria, è anche un periodo straordinario, un soggiorno opportuno, di importanza chiave, che offre una prospettiva sorprendente per l’anima. crescita, anzi un salto quantico nella coscienza.
Nella nuova energia puoi espandere le tue percezioni, le tue convinzioni e in effetti le tue priorità. È un tempo di luce da grande a maggiore, e quindi diminuisce l’ombra. È tempo di abbracciare la sfida, di abbracciare l’opportunità. Per gli anni che si avvicinano rapidamente offrono ancora un altro raffinamento di luce, e in effetti contiene più fasi di afflusso cristallino del codice di luce.

Polarità Full-Tilt
Continuando nel 2019, le ombre residue di inconsapevole, lentamente, saranno gradualmente sostituite da correnti di Verità. Man mano che progredisci, ogni sorta di mito, oscurità e ignoranza continueranno a emergere per la dissoluzione … per erodere, lentamente, pezzo dopo pezzo, un po ‘alla volta. Le tue vere origini, la tua vera storia e natura ti stanno lentamente rendendo disponibili, in piccoli morsi digeribili. Il cambiamento è sempre la natura della realtà e sta accadendo un grande cambiamento.
In effetti, la trasformazione planetaria dalla vecchia energia al nuovo è completamente inclinata nel presente. L’up-shift di Omni-Earth è ora in un mélange imprevedibile, un fervore caotico … e questo a volte può essere piuttosto travolgente, disorientante … e spaventoso.
Nei prossimi 2 decenni, la divinità dei ricercatori, dei Custodi della Terra, i Lavoratori della Luce devono imparare a superare gli ostacoli e proiettare la luce, mentre il pendolo dell’estrema “Arc-Swing” della dualità diminuisce gradualmente. Come vi abbiamo detto in numerosi canali, che al momento attuale, la polarità della dualità è estrema. Perché nel presente, per i prossimi 7 anni l’eccessiva divisione aumenterà, fino al momento in cui Urano entrerà in gioco nel 2026 … portando quindi fedelmente al Quantum-Leap, il ritorno della luce nel 2038.
Nel frattempo, le masse dell’umanità a volte sperimenteranno conflitti e crisi dalle estremità continue della polarità … spingendo e tirando continuamente i campi energetici. Questa fase onnipresente, piuttosto turbolenta, del tempo lineare tra il 2019 e il 2026 è piena di energie acute di disarmonia e squilibrio. Paura, ansia e rabbia dilagheranno in questa fase frenetica e avvincente di Astrologia Crucible … tutte le energie irrisolte stanno filtrando in superficie.
Come nota importante, vi diremo che l’estrema polarità e divisione in corso nell’area politica, in particolare negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Europa, ha un campo tangibile di negatività, violenza … .eventi sfumature di odio. Questo aspetto di attaccamento zelante, se distorto dogmaticamente e influenzato in modo influente. Attenti al lupo nei vestiti di pecora! La negatività può essere camuffata come giusta nelle arene della religione e della politica. Soprattutto in questa squilibrata fase di transizione può essere sia ingannevole, sottile e piuttosto travolgente. In effetti, la forma-pensiero raccolta di questa energia può essere dannosamente erratica nelle presenti gravità astrologiche. E noi vi diciamo che rimarrà tale per altri 7 anni fino al 2026. L’energia può essere abbastanza drenante.

Devi evitare la paura! La paura può aprire la porta all’odio!

Un umano non odia mai niente o qualcuno che crede di essere degno o meritorio. Chi odia pensa di essere “giusto”, giustificato. … ma l’odio stesso costituisce un attaccamento maligno molto forte al “nemico”. L’odio diventa una “forma di pensiero negativo” vivente che rivendica energicamente l’odiatore … e seguirà la vita del “detestatore” tempo dopo vita … finché uno impara che l’odio stesso è il vero nemico, il bastardo della paura, il grande distruttore ….Paura !

La scelta del focus
Ricorda su cosa ti concentri, ti attiri a te stesso, ciò che abiti su di te si manifesta nella realtà. … e sottolineiamo questo punto, perché è una grande verità che pochi scelgono di vivere. Quando ti concentri sulla negatività profonda, sulla paura profonda, sull’odio profondo, la tua vibrazione cambia immediatamente e il tuo campo aurico si frantumerà come un vetro rotto.
Quando si sofferma sulla negatività, gli enzimi tossici vengono immessi nel flusso sanguigno. Questi sono “veleni” degenerativi del sistema nervoso, del sistema immunitario, degli organi vitali e dei sistemi ghiandolari del tuo corpo.
Ciò si traduce in squilibri mentali ed emotivi che alimentano la rabbia tossica e un’accelerazione dell’esperienza negativa compromettendo il giudizio. Lasciata deselezionata, la tua energia diventerà piuttosto ripugnante per gli altri, così che gli ex amici non sceglieranno più di essere alla tua presenza.
E i maestri, in questo tempo di ciclo gravitazionale a basso livello e di estremo spostamento di energia, possono facilmente attaccare la paura. .

Negatività: paura e odio
Vibrazionalmente parlando, la paura e l’odio sono la stessa frequenza. La paura è tossica, anzi i Maestri, la ragione principale per cui gli individui non riescono a raggiungere il loro scopo di contrarre l’anima e il soggiorno, è la paura che non riconosce, confronta e risolve schemi di paura radicati. La paura è il motore dell’odio. La paura è la base di ogni negatività. La paura dirotta le tue abilità e le tiene in ostaggio, mascherando il suo crimine con varie razionalizzazioni assemblate con mezze verità.
In termini di campo aurico, l’odio e la paura sono le principali forze dirompenti che creano squilibrio aurico e tossicità energetica. Quando il campo aurico è aperto, la vibrazione distruttiva della negatività può influire negativamente su una miriade di modi. Alla sua base, la vibrazione principale dell’odio è la paura, ma le sfumature, le cause e i meccanismi dell’odio non sono sempre così evidenti. E così in questo discorso parleremo degli effetti di vasta portata dell’odio.
Definiremmo il nostro uso della parola odio come un profondo indurimento del cuore in cui uno stoicamente e ostinatamente si rifiuta di vedere qualsiasi luce alcuna Divinità nell’altro e diventa ossessionato da profonde emozioni distruttive. L’odio è previsto soffermandosi su sentimenti odiosi verso l’altro senza alcuna considerazione sul perdono o sulla rettifica.
L’odio è diffuso nella dualità. La tua bibbia parla del Cristo, Jesua ben Josef che è stato torturato e crocifisso, e tuttavia chiede a coloro che hanno commesso l’esecuzione di essere “perdonati perché non sanno quello che fanno”. I tuoi testi religiosi parlano anche di “Un occhio per un occhio’. C’è un detto che molti di voi conoscono che parla di “perdonato ma non dimenticato”. Quindi esiste una vasta gamma di approcci alla percezione dell’ingiustizia, alcuni dei quali indicherebbero che la retribuzione si addice alla rivendicazione.

Conoscenza non utilizzata
Maestri, secondo la Legge di Grazia, tu sei più capace di ricevere una rettifica misericordiosa per le trasgressioni che sono commesse nell’ignoranza che per azioni che sai essere dannose. Jesua ben Josef non ha detto “Perdonali perché non sanno quello che fanno”? E così “peccato” nei tuoi termini biblici è la commissione di un atto che sai essere sbagliato. Il tuo Edgar Cayce ha definito magnificamente il “peccato” come “Conoscenza non utilizzata”. Vi chiediamo di aggiungere alla vostra conoscenza il fatto che l’odio è sbagliato in qualsiasi circostanza … e agire di conseguenza.
Quindi quello che ti diciamo è che l’odio è reciprocamente distruttivo, ma ancora più devastante per quello che odia piuttosto che per quello che è odiato. Sebbene nella maggior parte delle situazioni entrambe le parti di un’ostilità ostile verso l’alto spariscano verso il basso per diventare uguali generatori e quindi vittime dell’odio.
Carissimi, è una Verità assoluta che non c’è umano che odia, ma che l’odio si riflette all’esterno e reso fisico, e in natura non c’è umano che ama ma che l’amore è proiettato all’esterno e reso fisico. L’energia coinvolta nell’emozione dell’odio è molto più distruttiva e di vasta portata di quanto molti di voi capiscano. I suoi effetti sono simili a una crescente malignità, perché l’odio è infatti piuttosto tossico per il corpo, la mente e lo spirito. L’odio e la paura sono la stessa risonanza, ed entrambi, se focalizzati su se stessi, indeboliranno assolutamente il corpo, distorceranno la mente e apriranno il campo in “dis-agio”.
Quindi, in questo canale, stiamo enfatizzando la questione della negatività perché è essenziale essere chiari sul fatto che soffermandosi su forze distruttive si attira più negatività verso di voi. E come tale non solo i mesi e gli anni possono essere contaminati; intere vite possono essere inutilmente sprecate. Nessuna anima si incarna mai con un piano per includere l’odio. Eppure l’odio ti attirerà verso coloro che odi per risolvere il conflitto. Perché l’odio ti seguirà di anno in anno, una vita dopo l’altra fino a quando non imparerai che è l’odio stesso che è il nemico.

Leggi ed equilibrio
Ci sono leggi relative alla crescita nella dualità. La Legge di Attrazione e Legge del Credo sono generati e modellati dalla Legge di causa ed effetto. Causa ed effetto è una verità assoluta della dualità. Non è malleabile, perdonato solo in grazia e spesso sperimentato in ciò che si può definire come la scuola dei “duri battiti”, ma è piuttosto inflessibile sia nei corridoi “nascosti” della mente che nei piani esterni visibili del 3d. I pensieri sono cose. E dove ti fermi a pensare, lo sperimenterai presto. Periodo! Disegnerai a te stesso ciò che temi e ciò che odi.
L’odio ti attaccherà a coloro che odi con assoluta certezza fino a quando l’odio alla fine si evolverà in amore. Quello che odi nel presente potrebbe essere tuo genitore, figlio, fratello o collega nel prossimo soggiorno. Coloro che agiscono ingiustamente verso un altro spesso tornano per bilanciare l’anima.
Il karma non è un debito, piuttosto la ricerca dell’equilibrio … una “correzione” del Sé.
Il tuo movimento per i diritti civili negli Stati Uniti conteneva molti ex proprietari di schiavi. Le tue prenotazioni native americane contengono molti minatori d’oro reincarnati. Questo è il motivo per cui così tanti casinò si trovano su terreni nativi, cercatori d’oro che cercano di riportare l’oro che hanno portato via … e di sperimentare la situazione creata dalla loro avidità, che non può essere ripristinata.
Tutte le anime che soggiornano cercano di conservare o riacquistare l’equilibrio armonico. Devi capire che nessuna anima è mai senza retribuzione per le misfatti nell’illusione intenzionale e nella drammatica lezione della Terra. Nessuna anima è eternamente condannata, nessuna anima viene lasciata indietro, non importa quanto sia spietato l’atto. La rettifica è disponibile per ogni anima. Tale è la grazia di ciò che tu chiami Dio.
Tutti voi, in un momento o in un altro, commettete gravi maltrattamenti nei vostri soggiorni, e il percorso consente a tutti a destra di sbagliare nel modo che permette loro di comprendere l’errore. Quando la profonda malizia e gli spregevoli atti di odio sono coinvolti, la comprensione, l’analisi analitica e il processo di bilanciamento per la rettifica e l’equilibrio sono ovviamente molto più complessi, a seconda dell’individuo. Te lo ripetiamo, ogni ingiustizia, tutto ciò che tu definisci peccato, è contro il Sé, nell’aspetto superiore.
Odio, avidità, ingiustizia, ogni minima parte sarà affrontata e affrontata … non come punizione ma nell’equilibrio personale dell’anima. Alcuni in realizzazione e Legge della grazia, altri in attualizzazione, sempre scelti dal SÉ. Ma nessuna anima è al di là del perdono, proprio come ogni anima deve perdonare coloro che hanno violato contro di loro. Quando odii coloro che offendono, si diventa radicati nell’energia stessa che ha attaccato. Tutti nella dualità sperimenteranno sia la forza creativa benevola dell’aspetto positivo, sia la forza distruttiva della negatività. Il modo in cui reagisci in situazioni negative determinerà in piccola parte come vai avanti.
È una verità interessante che i ipocriti trovino più facile perdonare qualcuno per aver torto, piuttosto che riconoscere qualcuno che ha ragione.
Diciamo ancora, e per favore nota … un umano non odia mai niente o nessuno che crede di essere degno o meritorio.
Chi odia pensa di essere “giusto”, giustificato. … ma l’odio stesso costituisce un attaccamento maligno molto forte al “nemico”. L’odio diventa una “forma di pensiero negativo” vivente che rivendica energicamente l’odiatore … e seguirà la vita del “detestatore” tempo dopo vita … finché uno impara che l’odio stesso è il vero nemico, il bastardo della paura, il grande distruttore ….Paura !

In Chiusura
Un’anima non raggiunge la saggezza e la maestria per caso. Piuttosto, la Maestria è raggiunta con una disciplina e uno sforzo continui nel “retto pensiero seguito da una giusta azione. Il fanatismo radicale, l’auto-esaltazione e l’auto-giustizia sono anche degli squilibri che distorcono il pensiero … e lo aprono alla spirale di odio nel travestimento della falsa giustificazione.
Le persone che odiano si crederanno sempre pienamente giustificate e non si ritengono errate in quel sentimento. L’odio è nascosto dietro un senso distorto del ragionamento disallineato del giusto. E ancora, il nucleo di tutto l’odio, tutta la distruttività … è la paura. La paura è il grande distruttore.
In chiusura diciamo di nuovo … La paura e l’odio ti seguiranno anno per anno, una vita dopo l’altra finché non apprenderai che è Paura & Odio, che si oppone all’amore … La paura stessa è il nemico.

Sono Metatron, Angelo di Luce, con Tyberonn del Servizio Cristallino… e condividiamo con voi queste verità. Sei sempre amato.

E così è … Ed è così …

Arcangelo Metatron canalizzato da James Tyberon, 1 Dicembre 2018.
Traduzione Per Staffan, 2 Dicembre 2018.
Fonte : https://sananda.website/archangel-metatron-via-james-tyberon-december-1st-2018/

Orgonoterapia
5th Mar, 2020 da Ananda Saraswati

“Nel tempo, Reich si rese conto che esiste un’energia che circola all’interno del corpo umano e che è la stessa energia che si trova nel cosmo è stata chiamata l’energia orgonica.
Questa energia si presenta in diverse forme e concentrazioni.
L’energia orgonica è l’energia vitale che, per ragioni mentali, corporee, psicologiche, emotive o energetiche, può essere stagnante in alcune parti del corpo, causando sintomi e malattie nella zona.
Reich chiamò questa tecnica Orgonoterapia.”(
cit)

Lo psichiatra austriaco Wilhelm Reich (1897–1957), negli anni dal 1934 al 1936, scoprì che in alcune zone della pelle variava il potenziale elettrico, in relazione alla presenza del piacere sessuale, tuttavia solo se presente la sensazione d’amore, ovvero se si genera l’orgasmo.

Reich scoprì la legge energetica dei 4 tempi: tensione, carica, scarica, rilassamento.

Egli rintracciò l’anello di congiunzione tra la materia inanimata, organica, e la materia biologica, organica, con la presenza dei bioni.

Bioni ed energia ergonica

I bioni sarebbero vescicole di materia pulsante, che prendono forma dall’aggregazione della materia chimica organica (sterilizzata) e della degenerazione delle strutture viventi organizzate.

I bioni emettono una particolare forma di energia, diversa da quelle scientificamente conosciute. Negli USA, durante gli anni Quaranta, Reich chiamerà questa energia, presente ovunque ma in diversa concentrazione, orgone o energia orgonica.

Il termine orgone, indicante un’energia primaria, “senza massa”, prende origine dal vocabolo orgasmo, quale funzione specifica della sessualità.

Accumulatore orgonico

Per dimostrare la presenza dell’orgone progettò una apparecchiatura chiamata accumulatore orgonico o ORAC, costruito alternando materiale organico (cartone, cotone, lana, legno) con materiale inorganico (lamiera, ecc.). Lo strato inorganico dev’essere rivolto verso l’esterno, quello organico verso l’interno; il numero degli strati definisce la quantità di energia vitale accumulata nell’ORAC.

Schema dell’accumulatore orgonico

Per corroborare la propria scoperta, fece ricorso alla microscopia energetica. Osservando la presenza dei bioni partendo dall’analisi sui bacilli T, egli analizzava le caratteristiche vitali (e non chimiche) dei materiali citologici ed ematologici, quali i parametri di: luminosità, colorazione, pulsazione, movimento.

Le valutazioni informavano sullo stato di benessere delle zone da cui provenivano. Reich stabilì una scala di degenerazioni, in relazione ai blocchi energetici delle corazze (una specie di Pap test energetico). 

Indicazioni

Nell’ambito terapeutico l’accumulatore orgonico ha dimostrato di rallentare i processi di degenerazione dei tessuti, di accelerare la rimarginazione di ferite, e migliorare l’andamento chimico di numerose patologie.

Lo stesso Reich riuscì a prolungare la vita a soggetti affetti da tumori maligni. A proposito del cancro va ricordato il testo in due volumi di Reich “La biopatia del cancro”.

Secondo Reich il cancro sarebbe una malattia che coinvolge tutto il corpo, la cui causa primaria sarebbe dovuta alle frustrazioni sessuali.

tratto da “Enciclopedia delle Discipline Bio-naturali”,
Valerio Sanfo, ed A.E.ME.TRA.

Il Sanscrito
28th Feb, 2020 da Ananda Saraswati

saṃskṛtam (संस्कृतम्) o, in breve, sanskrit o saṃskṛtā vāk (संस्कृता वाक्) è un’antica lingua sacra della regione di bharatavarsha (attualmente India, Pakistan, Bangladesh, Afghanistan, Nepal, Bhutan, Ladakh, Sri Langka e parte del Tibet), cioè la lingua dell’Induismo e dei Veda e della letteratura classica dell’India.
Il nome Sanskrit significa ‘rifinito’, ‘consacrato’ e ‘santificato’.
È sempre stato considerato un linguaggio elevato ed usato essenzialmente per discorsi religiosi e scientifici.

Vi sono attualmente centinaia di milioni di persone che lo parlano, ma la sua importamnza va ben al di là di questi numeri.
É il più antico linguaggio conosciuto. É anzi considerato la vera origine di tutti i linguaggi; la lingua da cui tutte le altre si sono evolute. I Vedas, comunemente accettati come i primi testi scritti dell’umanità, sono scritti in Sanscrito.

Fra gli Indiani è profondamente radicata la credenza che il Sanscrito fosse la lingua dei Devas (divinità), ed è questo il motivo per cui durante il periodo Vedico (6.000 – 8.000 anni fa) era conosciuto col nome Daivi Vak (la lingua divina).
Panini, il grandissimo grammatico, strutturò questa lingua con la sua grammatica nel settimo secolo prima di Cristo e da quel momento ci si riferì ad essa col nome di Samskritam.
Numerosissimi sono i lavori culturali, spirituali e scientifici scritti in questo antico linguaggio. Tutta la letteratura classica Veda fu scritta in Sanscrito, inclusi i testi classici di Yoga, il Vedanta e altri saggi spirituali e filosofici antichi. Sempre in Sanscrito si trovano testi storici, astrologici, astronomici, di medicina, architettura e fisica.

La lingua è estremamente regolare, quasi matematica nella sua grammatica e formulazione. Come già detto è considerata la lingua degli Dei. La scrittura è chiamata Devanagari, che significa ‘usta nelle città degli Dei’.

Le parole vengono costruite partendo da un certo numero di radici, ciascuna delle quali è considerata avere una qualità intrinseca che incarna il significato stesso, e quindi non è un semplice simbolo.

Il suono è considerato il più sottile di tutti i cinque elementi e il suo controllo può manipolare la materia, come avviene tramite il canto dei Mantra.

Essendo il più antico linguaggio del mondo, il Sanscrito fu per tre millenni la lingua franca del subcontinente indiano. la lingua della scienza, del sapere, della spiritualità e della cultura. È il linguaggio delle Scritture Hindu, dei Vedas, delle Upanishad, della Bhagavad Gita, del Mahabarata, del Ramayana e dei Puranas. La letteratura Sanscrita è probabilmente la più ricca nella storia dell’umanità. La parola Sanscrito letteralmente significa ‘la Lingua Perfetta’ o ‘il linguaggio portato alla perfezione formale’. È un nome altamente appropriato se si considera che la NASA lo ha dichiarato come ‘l’unico linguaggio non ambiguo del pianeta’. E recentemente alcuni scienziati hanno espresso l’idea che il Sanscrito sia la lingua migliore da usare nel mondo dell’informatica.

Il Sanscrito è la base di molte lingue moderne indiane – Hindi, Gujarati, Marathi, Punjabi – così come del classico Prakrit e delle lingue delle scritture Buddiste, del Pali. Ha influenzato il Francese, il Tedesco, il Russo, l’Inglese, le lingue del Sud Est asiatico come il malese, il giavanese, il Cambogiano, il vietnamese, il tailandese e il filippino.

In esso ritroviamo molte antiche forme di parole come ‘father’, ‘through, ‘shampoo’, ‘trigonometry’ e ‘mouse’, mentre centinaia di parole sanscrite, come ‘guru’, pundit’, ‘dharma’, ‘bandh’ e ‘yoga’ si trovano nel dizionario di Oxford.

Il Sanscrito, come molte altre lingue Indiane e del Sud Est asiatico, usa come alfabeto il Devanāgarī.

Il Devanāgarī è un alfabeto fonetico che consiste in tredici vocali (svara) e 34 consonanti (vyanjana). É conoscito come una scrittura sillabica – ogni lettera ha un suono univoco e costituisce una singola sillaba di ogni parola. Si scrive da sinistra a destra e non usa maiuscole e minuscole. La maggior parte delle lettere ha una linea in alto. Quando si scrivono parole questa linea generalmente si estende sopra l’intera parola. Ci sono comunque alcuni casi in cui una singola lettera può interrompere la linea.
Contrariamente all’inglese dove ogni consonante ha un suono (b = bi, f=effe, ecc.),in Sanscrito le lettere che rappresentano una consonante incorporano il suono a (pronunciato ah – ka, ta, pa, ecc.) rendendo ogni simbolo una singola sillaba. La vocale ‘a’ può essere rimpiazzata da qualsiasi altra vocale con l’aggiunta di simboli extra.
Le consonanti possono essere congiunte. Ve ne sono migliaia, la maggior parte combinazione di due o tre consonanti. Ma ve ne sono anche con quattro e, almeno una, con cinque.

Storia

La tradizione Vedica ci informa che gli esseri umani nell’antichità erano fisicamente e intellettualmente molto più abili che non ai nostri giorni. La conoscenza era trasmessa per via orale dal momento che i discepoli erano in grado di memorizzare qualsiasi cosa avessero sentito per una volta. Per questo motivo la scrittura non era assolutamente necessaria. Ma all’alba della nostra era – il kali yuga – la mente umana si è degradata sempre di più e un po’ alla volta ha perso tutte le sue buone qualità. La durata della vita è diminuita e con la perdita della memoria l’antico sistema di trasmissione del sapere non era più applicabile. Per evitarne la decadenza, la saggezza Vedica doveva essere conservata in forma scritta. Ciò avvenne circa 5.000 anni fa per merito dell’incarnazione divina Shri Vyasadeva. Fu lui a comporre la letteratura vedica che noi conosciamo, e precisamente i quattro Veda, le Upanishads, i Puranas e il Mahabharata. Egli pertanto non creò alcuna nuova conoscenza, ma cercò semplicemente di preservare l’originale conoscenza umana per le generazioni a venire.

A quel tempo devanagari era la lingua dell’intera popolazione civilizzata della terra. Ma a causa della mancanza di esercizio e alla poca cura della pronincia, il popolo ignorante cominciò a sviluppare numerosi dialetti. Prima di allora questa decadenza linguistica era stata con grande cura evitata perchè era ben risaputo che il potere materiale e spirituale di un linguaggio dipende in grande misura dalla sua purezza. Ora comunque nascevano molti dialetti che, deviando sempre più dall’originale, non potevano più essere chiamati devanagari.Ne derivarono nuove lingue, chiamate prakrta.

Con l’avanzare del kali yuga qusti dialetti praktra si diffusero sempre più sino a superare il linguaggio puro originale. Infine furono adottati anche dalle classi colte. I saggi ed i discepoli del tempo si allarmarono. Insieme al loro linguaggio videro la decadenza anche della cultura Vedica. Per questo motivo profusero enormi sforzi e tempo per costruire una grammatica standardizzata con l’intento di preservare la lingua devanagari nella sua originale purezza. Sebbene sino ad allora ciò non fosse stato necessario, ora questo sforzo sembrava l’unica possibilità per controbilanciare il decadimento culturale, intellettuale e spirituale della società.

Il più importante, e quello che ebbe maggior successo, tra questi grammatici, fu Panini. La sua grammatica supera tutte le altre per solidità e precisione, divenne lo standard e rimase indiscussa sino ai nostri giorni. Panini riuscì ad unire il linguaggio originale devanagari aud una rete esatta di regole, preservandolo perciò per i posteri. Da quel momento la lingua fu chiamata Sanskrit, che significa ‘associato, rifinito’.

Secondo i Veda, il Sanscrito non è il risultato di qualche lingua prakrta, ma sono quete che sono state sviluppate dall’originale linguaggio Snscrito, chiamato Devanagari. Al giorno d’oggi il sanscrito non è altro che il tentativo riuscito di conservare l’antico linguaggio e di prevenirne futuri cambiamenti. E lo sviluppo della scrittura no è affatto visto come un progresso della civilizzazione umana, ma piuttosto come un sintomo della degradazione continua delle qualità umane.

Secondo la tradizione il Sanscrito è il linguagio originale dei Vedas. Essi sono stati trasmessi direttamente dal mondo spirituale all’alba della creazione. Per questo il loro linguaggio ha il potere di connettere chi recita e chi ascolta i mantra e gli sloka con l’eterna relatà spirituale.- in maniera speciale se i mantra contengono uno dei numerosi nomi di Dio. Di conseguenza il Sanscrito produce una vibrazione sonora trascendentale che è in grado di liberare le entità viventi dall’esistenza materiale chiamata samsara, il ciclo di vite e di morti.

Oggi, mentre siamo costretti da sempre nuove scoperte archeologiche a spostare all’indietro l’origine dell’uomo, questa versione non appare assurda. O quanto meno non vi sono evidenze concrete per scartarle come mitologica.

Non ha importanza comunque se accettiamo l’opinione accademica o la versione fornita dai Veda. Noi non possiamo guardare al Sanscrito che come ad uno dei grandi linguaggi culturali del pianeta. Ha influenzato molte zone del nostro pensiero e della nostra cultura ed è ancora parlato da molti discepoli dentro e fuori dell’India. Senza conoscere la cultura Sanscrita, L’india attuale e le sue tradizioni non potrebbero essere comprese.

Fino al 1100 dopo Cristo il Sanscrito fu senza interruzioni la lingua ufficiale dell’intiera India. La sua dominanza è dimostrata da una ricca letteratura di diversi generi tra cui la religione, la filosofia, le favole, i racconti, la scienza, la legge e la politica.

Al tempo dell’invasione mussulmana, il Sanscrito venne gradualmente rimpiazzato da lingue comuni patrocinate dai mussulmani allo scopo di sopprimere la tradizione culturale e religiosa dell’India per suppiantarla con la propria. Ma non riuscirono ad eliminare l’uso letterario e spirituale del Sanscrito. Persino oggi in India vi è un forte movimento che chiede il ritorno del Sanscrito come lingu aufficiale dell’intiero Paese. Il Sanscrito infatti, essendo un linguaggio derivato da semplici radici monosillabiche a cui vengono aggiunti prefissi e suffissi in base a precise regole grammaticali, ha un’infinita capacità di crescere, adattarsi ed espandersi in base alle richieste di un mondo che si evolve rapidamente.

In questi ultimi due secoli la letteratura sanscrita è stata arricchita da un vasto vocabolario di nuove parole. Sebbene queste aggiunte siano tutte basate sui principi grammaticali del Sanscrito, e per la maggior parte composte da radici sanscrite, vi sono anche contributi derivanti dall Hindi e da lingue internazionali. Ad esempio per la parola televisione si è creata la parola duradarshanam, che significa ‘ciò che provvede la visione di quello che è distante’, e che deriva interamente da radici sanscrite; per la parola motocicletta, invece, si usa invece motaryanam che deriva dall’inglese..

Oggi vi sono almeno una dozzina di periodici in sanscrito, un’agenzia di notizie, la All-India-News, che trasmette in Sanscrito, la televisione che trasmette programmi e films in sanscrito, un villaggio di 3.000 abitanti in cui si parla solo sanscrito e un’infinità di piccole comunità sparse in tutta l’India insieme ad alcune scuole dove il sanscrito è la lingua utilizzata. Il sanscrito moderno è vivo e in buona salute.

La cosa straordinaria riguardante il sanscrito è che esso offre a ciascuno l’accessibilità a quel livello elevato dove la matematica e la musica, il cervello e il cuore, la mente analitica e quella intuitiva, la scienza e lo spirito si uniscono diventando un’unica realtà.

Come già detto la NASA ha dichiarato il sanscrito come l’unica lingua del pianeta non ambigua (e quindi più adatta per l’uso nell’informatica). Tale giudizio appare in un articolo, intitolato

[http://www.vedicsciences.net/articles/sanskrit-nasa.html||Sanskrit &
Artificial Intelligence]

, apparso nel periodico AI (Artificial Intelligence) nella primavera del 1985, scritto dal ricercatore della NASA Rick Briggs:

“Negli ultimi vent’ann, molto tempo sforso e denaro è stato impiegato nel disegnare una rappresentazione di linguaggi naturali non ambigua per renderla accessibile al calcolo computeriale. Questi sforzi si sono accentrati nel creare schemi disegnati da relazioni logiche parallele con relazioni espresse dalla sintassi e dalla semantica di linguaggi naturali, che sono chiaramente poco adatti e ambigui nella loro funzione di veicoli per la trasmissione di dati logici. É comprensibile quindi che sia molto diffusa l’idea che i linguaggi naturali non siano adatti alla trasmissione di molti concetti che il linguaggio artificiale può rendere con grande precisione e rigore matematico. Ma questa dicotomia (dualismo) che è servita come premessa per molti lavori nell’area della linguistica e dell’intelligenza artificiale, è falsa. C’è almeno una lingua, il Sanscrito, che è stato per circa un millennio una lingua parlata, con una considerevole letteratura propria. A fianco ad opere di valore letterario, vi è stata una lunga tradizione filosofica e grammaticale che continua ad esistere con pari rigore anche ai giorni nostri. Tra le realizzazioni dei grammatici si può ricavare un metodo per trasformare il Sanscrito in una maniera che è identica non solo nell’essenza, ma anche nella forma con gli attuali lavori sull’intelligenza artificiale. Questo articolo domostra che un linguaggio naturale può servire anche come linguaggio artificiale e che la maggior parte del lavoro nell’intelligenza artificiale è stato il reinventare una ruota che esisteva già alcuni millenni fa.”

Questa scoperta è di enorme significato. É sbalorditivo pensare che abbiamo a disposizione un linguaggio che è stato parlato per almeno 5.000 anni e che sembra essere sotto tutti i punti di vista il linguaggio perfetto per la comunicazione più alta. Ma l’aspetto più straordinario è che secondo la NASA, attualmente il centro di ricerca più avanzato nel mondo, ha scoperto che il sanscrito, la lingua spirituale più antica, è anche l’unico linguaggio del pianeta privo di ambiguità.

Basato su radici sonore e vibrazioni dell’universo.
Come la fisica quantica ci ha rivelato, tutto e ogni cosa consiste di vibrazioni. L’essenza primaria di qualsiasi oggetto o fenomeno può così essere pensata come il suo caratteristico, unico (oppure composto) schema di vibrazione.

Si dice cje il Sanscrito stesso sorge dalle varie radici sonore o dalle vibrazioni dell’universo. Le varie vocali e consonanti che costituiscono le parole sanscrite rappresentano queste radici sonore, conosciute come bijas. In stati di profonda risonanza con il cosmo (in altre parole in meditazione), i Rishis, gli antichi scienziati spirituali, potevano percepire questi suoni bijia; e da questo profondo senso di percezione, essi riconoscevano i suoni inerenti a ciascuna cosa.

Una parola sanscrita, pertanto, non è semplicemente un nome scelto per indicare qualcosa, ma il riflesso del suono inerente tale oggetto, concetto o fenomeno. In realtà la giusta, o meglio perfetta, pronuncia delle parole sanscrite può replicare l’esatta natura o essenza di ciò a cui ci si riferisce.

Si dice anche che in una mente perfettamente pura, l’udire la parola sanscrita, pronunciata in maniera perfetta, fa apparire come risultato l’immagine dell’oggetto, dell’idea, eccetera, anche se tale oggetto, idea, eccetera, non era mai stato visto nè era mai stata udita una sua descrizione. Similmente la perfetta pronuncia di una parola snascrita ha il potere di manifestare e/o influenzare l’oggetto corrispondente. Il Sanscrito, proprio per questa ragione è chiamato ‘il linguaggio perfetto’.

Questa è in sostanza l’essenza di uno dei principi che nella tradizione vedica riguardano il canto dei mantras. Oggi vi sono solo pochi che posseggono la conoscenza e l’abilità di una ‘perfetta pronincia’. E ancora meno che abbiano una mente sufficentemente pura da essere in grado di ricevere l’innata verità di questa lingua ascoltandola.

Il Sanscrito è il linguaggio del mantra
Parole di potenza che sono sottilmente sintonizzate con gli schemi non visibili di armonie della matrice della crazione, del mondo non ancora formato.

Vak (parola) incorpora sia il senso della voce che della parole. Ha quattro forme di espressione. La prima, para, rappresenta l’idea cosmica che sorge dall’assolota, dalla presenza divina. La seconda, pasyanti (vedere), è vak come soggetto, che vede chi crea l’oggetto come madhyama-vak, la terza e sottile forma della parola prima che si manifesti come vaikhari-vak, la grossolana produzione di lettere nel linguaggio parlato. Ciò implica la possibilità di avere parole orientate a vivere direttamente la verità che trascende la preoccupazione individuale con le informazioni limitate accessibili tramite i sensi. Parole pronunciate come tali sono manifestazioni vive e crative di forza. Penetrano l’essenza di ciò che descrivono e danno vita a significati che riflettono le profonde correlzione della vita.

L’organizzazione unica dell’alfabeto serve per focalizzare l’attenzione sugli schemi e le qualità dei suoni articolati in una maniera che non si trova in nessun altro linguaggio. Ponendo continuamente l’attenzione alla localizzazione, al grado di risonanza e allo sforzo del respiro, l’attenzione viene via via sempre più consumata dalla diretta esperienza del suono articolato. Ciò di per sè produce una chiarezza di pensiero mai sperimentata ed una festa nella gioia del linguaggio, visto che ogni combinazione di suoni segue regole strettissime che essenzialmente rendono possibile un ininterrotto scorrere di una perfetta armonizzazione eufonica di lettere in parole e versi.

Fonte:https://mcz06.wordpress.com/2010/08/13/il-sanscrito/

Trasmettiamo e riceviamo energia: gli sciamani lo sanno, ma anche Tesla lo aveva capito
28th Feb, 2020 da Ananda Saraswati


Viviamo in un mare di energie sottili. Tutta la materia, incluso il corpo fisico, è un collettore di questa energia universale. I nostri pensieri ed emozioni sono una forma di energia



Viviamo in un mare di energie sottili: possiamo diventarne consapevoli ed imparare ad usarle. Le antiche culture avevano capito che viviamo in un ampio mare di energia. Avevano capito che stelle e pianeti sono esseri consci che comunicano tra loro. Credevano che gli alberi servissero come antenne, cosicché le energie sottili e le informazioni presenti in natura potessero fluire dalla Terra alle stelle e pianeti e viceversa da tutti i corpi celesti alla Terra.

Insegnavano che ogni cosa ed ogni essere ha coscienza e canalizza questa energia secondo le sue possibilità, per agevolare questo dialogo cosmico essenziale.Infatti, essi capivano che tutta la materia, incluso il corpo fisico, è un collettore di questa energia universale. Riconoscevano che i nostri pensieri ed emozioni sono una forma di energia e che quando sono in armonia con il campo di energia vivente dell’universo, diventiamo dei canali puliti.

Ne consegue che la forza vitale della terra e del cosmo, fluisce attraverso di noi con piu’ abbondanza e fluidità, guidando la nostra evoluzione, permettendoci nuove prospettive e il risveglio in noi di migliori abilità . Queste abilità includono una superiore creatività, una percezione extrasensoriale e la capacità di far accadere incredibile guarigione fisica.

Gli sciamani imparano a sentire, percepire ed usare questa energia senza filtrarla o distorcerla. Si riferiscono spesso a questo processo come a quello per “diventare un osso vuoto”.

Trasmettiamo e riceviamo energia

Questo mare universale di energia, chiamato Qi in China e Prana in India, circola attraversando i nostri corpi, interagisce con lo spettro elettromagnetico ed include altre energie piu’ sottili, che la scienza occidentale non ha ancora compreso.

E’ un concetto fondamentale della agopuntura, in cui si usano aghi sottili per promuovere il flusso di energia vitale attraverso i meridiani del corpo. E’ la forza interiore che progrediti artisti delle arti marziali coltivano e dirigono verso l’esterno

Gli Hopi del Sud-Ovest americano, usano il termine Kachina per descrivere il mondo delle energie sottili. Fanno rituali e cerimonie per interagire con Kachina per poter attrarre la pioggia e far crescere i loro raccolti e ricevere guarigione ed altri benefici.
I Dogon dell’Africa chiamano Bayuali, il canale attraverso cui la Terra proietta energie attraverso di noi. Chiamano Yenu, il canale attraverso cui riceviamo energie dal cosmo. Dogon credono che sia nostra responsabilità come umani diventare canali puliti per facilitare il flusso di energie cosmiche piuttosto che interferire od ostruirle.

Sebbene la medicina occidentale limiti la sua attenzione alle energie elettromagnetiche, riconosce tuttavia che il corpo umano funziona come un’antenna a due direzioni

I medici usano dei mezzi come l’ECG (elettrocardiogramma) e l’EEG (elettroencefalogramma) per determinare se un paziente è ancora vivo, misurando l’energia elettrica che vien trasmessa da dentro il corpo di un dato paziente. Comprendono che i nostri corpi ricevono informazioni da campi elettromagnetici che sono nel nostro ambiente, per regolare ritmi circadiani, come i cicli di sonno-veglia

Studi scientifici indicano che la colonna vertebrale (che contiene fluido cerebrospinale che è conduttivo) agisce come una antenna naturale e che il DNA serve come una antenna frattale , capace di operare a varie frequenze diverse e simultaneamente

E’ anche interessante notare che l’esercito USA dimostrò che gli alberi funzionano come ottime antenne per le comunicazioni wireless e li usarono per questo scopo durante la Guerra del Vietnam (4)

La terra e il cosmo scambiano energia e informazione

Nikola Tesla– il fisico le cui invenzioni sono alla base del nostro uso moderno della elettricità e delle tecnologie wireless, come la corrente alternata, la radio, i raggi x, il radar il telecomando- scoprì che la Terra riceve, immagazzina e trasmette energia. Nel 1899 costrui un laboratorio a Colorado Springs in cima al Monte Pikes, un sito considerato sacro dagli Indiani Hopi e Ute

Mentre faceva esperimenti in quella località, intercettò onde di frequenze estremamente basse (ELF) di energia elettromagnetica, che venivano naturalmente trasmesse all’intero della cavità tra la superficie della Terra e la ionosfera, 80 km sopra la Terra.

Scopri che con queste onde ELF, quelle che vibravano a 8 cicli al secondo (8 Hz), fluivano più regolarmente tra la terra e la ionosfera , con meno resistenza e maggiore ampiezza (forza o potere) (5)

Tesla credeva che fosse possibile usare questa frequenza innata di circa 8Hz come onda vettore per trasmettere informazioni e energia senza fili , in ogni parte del mondo (6) ed era molto interessato a preservare le risorse naturali della Terra per le generazioni future. Parlò con veemenza sul bisogno di smettere con l’uso del carburante come fonte di energia.

Il suo obbiettivo era quello di imbrigliare “proprio l’ingranaggio della natura” attingendo a quell’accumulatore naturale e rinnovabile che esiste tra la Terra e la ionosfera. (7)

Non gli fu possibile ricevere sufficienti sponsorizzazioni per completare quei progetti che implicavano la trasmissione di energia senza fili, tuttavia la sua idea della trasmissione senza fili portarono alla invenzione sia della radio AM che FM. (8)

Tesla affermò anche che durante il suo tempo a Pikes Peak, registro’ delle onde radio che venivano emesse dal cosmo alla Terra. Ora i paesi nel mondo usano onde radio per analizzare la composizione di stelle e pianeti. (9)

p



Nel 1952, un fisico chiamato Schumann misurò la frequenza di risonanza della cavità della ionosfera terrestre e risultò piu’ precisamente che fosse di 7.83 Hz (confermando i calcoli di Tesla di circa 8 Hz). La terra riceve e trasmette una frequenza energetica misurabile che circonda tutta la vita su questo pianeta. Si è scoperto che il cervello umano, in uno stato di profonda meditazione , abbassa le sue oscillazioni di onde cerebrali per armonizzarsi con la frequenza di risonanza della Terra.

Ci sintonizziamo in questo dialogo energetico col cosmo, adattando la frequenza delle nostre onde cerebrali

Nelle tradizioni sciamaniche, i tamburi sono stati usati a lungo per produrre vibrazioni ritmiche che assistono lo sciamano a sintonizzare la sua mente con il campo di energia vivente. In questo stato alterato di coscienza, lo sciamano professionista è in grado di interagire con il mondo non fisico.

Gli shamani canalizzano e trasmettono energie universali e sottili per aiutare la guarigione di se stessi e degli altri. Ricevono anche informazioni in forma di immagini vivide, pensieri, parole, idee, comunicate loro dalle guide e dagli antenati dal mondo dello spirito.

Questa tradizione shamanica è stata studiata usando i test di EEG. I risultati hanno mostrato che lo schema dell’onda cerebrale dei soggetti si abbassa a livello Theta. (10) . Si entra in questo stato quando la maggioranza delle onde cerebrali trasmesse dal soggetto, comincia ad oscillare ad una frequenza di 4-8cicli al secondo (4-8 Hz).

Gli studi sull’EEG eseguiti su meditanti regolari hanno rivelato che anche loro entrano in questo stato durante periodi di profonda meditazione (11)

Coloro che praticano una costante meditazione spesso riportano esperienze di un cambiamento di coscienza delle energie intorno, ma anche improvvise comprensioni, visioni a colori, nuove abilità e guarigione fisica. Dicono anche che tanto piu’ meditano, tanto piu’ semplice diventa accedere questo stato alterato.

Tesla era consapevole di questo campo di energia vivente. In questo articolo, Man’s Greatest Achievement, egli usò dei termini vedici come Prana e Akasha per descrivere questo campo, da cui viene generata tutta la materia percepibile. Disse anche che aveva accumulato molte delle sue idee, mentre era da solo in profonda meditazione (12)

Si autodefiniva un “ricevente sensitivo” e narrò di avere delle visioni e di ricevere premonizioni, incusa una che lo aiutò ad impedire ai suoi amici di salire su un treno che poi fece uno scontro (13)

Rese anche pubblico di avere una memoria fotografica e descrisse di visualizzare le sue invenzioni in tale dettaglio, da poter manovrare il dispositivo nella sua mente, quindi apportargli delle migliorie e fornire precise e corrette misure, senza aver mai disegnato una bozza. 14

Uno shamano professionista mi spiegò che tutti noi riceviamo e trasmettiamo continuamente energia ed informazioni attraverso questo campo universale e sottile. Tuttavia passiamo molto del nostro tempo in uno stato di onde cerebrali di maggiore frequenza, la beta (15-30 Hz) associate con uno stato di allerta, di logica, di ragione critica e stress. Questo ci distrae dalle energie piu’ sottili e inibisce il loro flusso attraverso il nostro corpo. Potremmo paragonare questo al fatto di avere la radio della nostra macchina sintonizzata sempre sulla stessa stazione, senza sapere di poter mettere mano al quadrante.

Adattare le nostre onde cerebrali alla frequenza naturale della Terra, di circa 8 Hz, facendo della meditazione regolarmente, è come girare il quadrante della nostra radio su una nuova stazione. Mentre vi siamo sintonizzati riceviamo piu’ forza vitale ed informazioni dall’universo.

A questa frequenza, trasmettiamo anche energia con il beneficio di interferenza costruttiva. Questo termine, usato in fisica, descrive la maggiore ampiezza che si verifica quando due onde della stessa frequenza si uniscono.

Quando armonizziamo le nostre onde cerebrali con la frequenza naturale del pianeta, le nostre intenzioni vengono trasmesse con alla base la forza della Terra e questo da loro molto piu’ potere e direzione In noi si risvegliano nuove capacità.

Malattia e ferite sono una opportunità per evolvere

Nell’insegnamento shamanico, la malattia che non risponde al trattamento convenzionale, indica spesso un processo di iniziazione spirituale che conduce ad una interruzione della vita normale e al ritiro dal mondo mondano.Il soggetto passa attraverso un periodo di prove fisiche, psicologiche e spirituali, dove deve sentire, comprendere ed integrare le esperienze piu’ difficili della sua vita.

Nel cercare risposte ai misteri della vita e rivolgendosi internamente attraverso la meditazione, si raggiungono nuovi livelli di consapevolezza

L’individuo si libera dalle restrizioni e dall’ambiente oppressivo che si era autoimposto (entrambe queste realtà si manifestano come tensione nella rete fasciale che pone resistenza al flusso di energia). Queste persone si rendono conto che ogni sfida fisica, ogni emozione, ogni persona che attraversa la loro vita, sono stati uno stimolante per la propria evoluzione e sono in grado di navigare la vita con piu’ pace interiore e fiducia nel processo.

Con meno interferenza, iniziano a canalizzare piu’ liberamente la forza della vita universale e a scoprire capacità interiori sorprendenti. Questa trasformazione puo’ condurli ad uno scopo maggiore o a un destino, prima inimmaginabile. A loro è data l’opportunità di autoguarirsi e poi condividere cosa hanno appreso, lasciando cosi al mondo un contributo duraturo.

Noi tutti esistiamo in un campo di energia universale che è viva. Ognuno di noi puo’ diventare consapevole di questo campo ed imparare a collaborare con esso per superare le sfide della vita e adempiere a elevati destini

fonte: https://grahamhancock.com/wadet1/

traduzione e sintesi Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

LE NEUROSCIENZE DIMOSTRANO I POTERI DEL CANTO SUL CERVELLO (Neuroscience and the ‘Sanskrit Effect’)
28th Feb, 2020 da Ananda Saraswati

La scienza dimostra il potere del canto

Molti di noi hanno ascoltato i monaci Gyuto del Tibet. Con il loro straordinario canto e il loro basso ronzio di antichi testi sacri, hanno tenuto il pubblico in Occidente incantato con le loro lunghe, precise e accurate recitazioni di potenti testi buddisti tibetani. Seduti alla loro presenza senti una chiarezza e un potente trasferimento spirituale di energia e guarigione. La tradizione buddista deriva dall’India e dalla sacra lingua del sanscrito. Mentre i buddisti tibetani hanno una ricca tradizione di canto, in India, questa antica tradizione risale ancora più lontano.

Gli studiosi di sanscrito in India imparano a recitare testi antichi dalla tenera età. Cantano semplici mantra, poesia sanscrita e prosa, insieme a memorizzare e cantare i più antichi testi sanscriti, tra cui lo Shukla Yajurveda, che impiega sei ore per essere recitato. Mentre coloro che ascoltano questi canti ricevono il dono dei sacri testi che condividono con noi, il canto di lunghi testi ha, in effetti, un effetto sorprendente sul cervello.

Le neuroscienze mostrano quanto la memorizzazione rigorosa possa aiutare il cervello. Il termine “effetto Sanscrito” è stato coniato dal neuroscienziato James Hartzell, che ha studiato 21 pandit di sanscrito professionalmente qualificati. Scoprì che memorizzare i mantra vedici aumenta le dimensioni delle regioni del cervello associate alla funzione cognitiva, compresa la memoria a breve e lungo termine. Questa scoperta corrobora le convinzioni della tradizione indiana secondo cui i mantra di memorizzazione e di recitazione stimolano la memoria e il pensiero.

Sanskrit pandits

I pandit sanscriti si allenano a recitare testi sanscriti fin dall’infanzia, per sette anni.

Una scoperta inaspettata …

Il dott. Hartzell, un devoto sanscrito e ricercatore post-dottorato presso il Centro basco spagnolo di Cognizione, cervello e lingua, ha trascorso molti anni a studiare e tradurre il sanscrito ed è rimasto affascinato dal suo impatto sul cervello.

Ho notato che più studiavo il sanscrito e lo traducevo,  e più la mia memoria verbale migliorava. Compagni di studio e insegnanti hanno spesso sottolineato la mia capacità di ripetere esattamente le stesse frasi dei docenti quando facevano domande in classe. Altri traduttori di sanscrito mi hanno riferito di simili cambiamenti cognitivi.

I Pandit in India del  Sanscrito Vedico si allenano da anni per memorizzare oralmente e recitare esattamente i testi orali di 3000 anni, che vanno da 40.000 a oltre 100.000 parole. Volevamo scoprire come un allenamento della memoria verbale così intenso influenzi la struttura fisica del loro cervello.

La ricerca del dott. Hartzell è il primo studio ad esaminare il cervello degli studiosi sanscriti. Usando la risonanza magnetica strutturale (MRI) presso il National Brain Research Center dell’India, hanno esaminato il cervello di 21 pandit in sanscrito e 21 soggetti di controllo.

Ciò che abbiamo scoperto dalla scansione MRI strutturale è stato notevole. Numerose regioni nel cervello dei pandit erano drammaticamente più grandi di quelle del gruppo di controllo, con oltre il 10 percento di materia grigia in più su entrambi gli emisferi cerebrali e aumenti sostanziali dello spessore corticale. Sebbene le basi cellulari esatte della materia grigia e le misure di spessore corticale siano ancora sotto esame, gli aumenti di queste metriche sono coerentemente correlati con una funzione cognitiva avanzata.

Riferisce che il giusto ippocampo degli studiosi, una regione che gioca un ruolo vitale nella memoria a breve e lungo termine, ed è specializzato per i modelli, come i suoni, i modelli spaziali e visivi, aveva più materia grigia del cervello del controllo soggetti. Anche la corteccia temporale destra, associata alla prosodia vocale e all’identità vocale, era notevolmente più spessa.

Chanting improves brain performance

Le regioni nei cervelli dei pandit erano drammaticamente più grandi di quelle dei controlli.

Studi passati

Il dott. Hartzell non è sicuro se l’effetto si riferisca in particolare al linguaggio sanscrito e progetta di condurre ulteriori ricerche. Il potere del suono e del canto sta diventando ampiamente documentato, e anche i canti brevi hanno un effetto energizzante e curativo sul corpo e sulla mente di coloro che recitano mantra sacri o versi. È interessante notare che cinquant’anni fa uno scienziato francese notò che i monaci cristiani che cantavano i Canti Gregoriani hanno ricordi eccezionali.

Nel 1967, Alfred Tomatis, un medico francese, psicologo e specialista dell’orecchio, studiò l’effetto del canto sui monaci benedettini che avevano fatto parte di una tradizione con un programma rigoroso di canto quotidiano fino a otto ore al giorno. Quando un nuovo abate ha cambiato questo programma, tagliando fuori il canto, i monaci si sono stancati e ed erano diventati letargici, anche se stavano dormendo di più. Infatti, più dormivano, più erano stanchi. Alfred Tomatis credeva che il canto stimolasse i loro cervelli e corpi, così reintrodusse il canto e i monaci furono presto pieni di energia.

Il recente studio del dott. Hartzell solleva la questione se questo tipo di memorizzazione di testi antichi possa essere utile per ridurre la devastante malattia dell’Alzheimer e di altri ricordi che affliggono le malattie. Apparentemente, i medici ayurvedici dell’India suggeriscono che è il caso e verranno condotti studi futuri, insieme a ulteriori ricerche sul sanscrito.

Mentre tutti conosciamo i benefici delle pratiche di consapevolezza e meditazione, le scoperte del dott. Hartzell sono davvero notevoli. In un mondo di attenzioni sempre più ridotte, dove siamo inondati di informazioni quotidiane, e i bambini mostrano una serie di disturbi da deficit dell’attenzione, l’antica saggezza indiana ha molto da insegnare all’Occidente.

Anche l’introduzione di piccole quantità di canto e recitazione potrebbe avere un effetto sorprendente su tutto il nostro cervello.

FONTE: Upliftconnect

(ENGLISH VERSION)

Science Proves the Power of Chanting

Many of us have heard the Gyuto Monks of Tibet. With their extraordinary chanting and low throaty drone of ancient sacred texts, they have kept audiences in the West spellbound with their long, careful and accurate recitations of potent Tibetan Buddhist texts. Sitting in their presence you feel a clarity, and a potent spiritual transference of energy and healing. The Buddhist tradition stems from India and the sacred language of Sanskrit. While Tibetan Buddhists have a rich chanting tradition, in India, this age-old tradition goes back even further.

Sanskrit scholars in India learn to chant ancient texts from a tender age. They chant simple mantras, Sanskrit poetry and prose, along with memorising and chanting the most ancient Sanskrit texts, including the Shukla Yajurveda, which takes six hours to chant. While those listening to these chantings receive the gift of the sacred texts they are sharing with us, the chanting of long texts does, in fact, have an amazing effect on the brain.

Neuroscience shows how rigorous memorising can help the brain. The term the ‘Sanskrit Effect’ was coined by neuroscientist James Hartzell, who studied 21 professionally qualified Sanskrit pandits. He discovered that memorising Vedic mantras increases the size of brain regions associated with cognitive function, including short and long-term memory. This finding corroborates the beliefs of the Indian tradition which holds that memorising and reciting mantras enhances memory and thinking.

Sanskrit pandits

Sanskrit pandits train in reciting Sanskrit texts from childhood, for seven years.

An Unexpected Discovery…

Dr Hartzell, a Sanskrit devotee and postdoctoral researcher at Spain’s Basque Centre on Cognition, Brain and Language, spent many years studying and translating Sanskrit and became fascinated by its impact on the brain.

I noticed that the more Sanskrit I studied and translated, the better my verbal memory seemed to become. Fellow students and teachers often remarked on my ability to exactly repeat lecturers’ own sentences when asking them questions in class. Other translators of Sanskrit told me of similar cognitive shifts.

India’s Vedic Sanskrit pandits train for years to orally memorise and exactly recite 3,000-year old oral texts ranging from 40,000 to over 100,000 words. We wanted to find out how such intense verbal memory training affects the physical structure of their brains.

Dr Hartzell’s research is the first study to examine the brains of Sanskrit scholars. Using structural Magnetic Resonance Imaging (MRI) at India’s National Brain Research Centre, they scanned the brains of 21 Sanskrit pandits and 21 control subjects.

What we discovered from the structural MRI scanning was remarkable. Numerous regions in the brains of the pandits were dramatically larger than those of controls, with over 10 percent more grey matter across both cerebral hemispheres, and substantial increases in cortical thickness. Although the exact cellular underpinnings of grey matter and cortical thickness measures are still under investigation, increases in these metrics consistently correlate with enhanced cognitive function.

He reports that the right hippocampus of the scholars, a region that plays a vital role in short and long-term memory, and is specialised for patterns, such as sound, spatial and visual patterns, had more grey matter than the brains of the control subjects. The right temporal cortex, associated with speech prosody and voice identity, was also substantially thicker.

Chanting improves brain performance

Regions in the pandits’ brains were dramatically larger than those of controls.

Past Studies

Dr Hartzell is not sure whether the effect relates particularly to the Sanskrit language and plans to conduct further research. The power of sound and chanting is becoming widely documented, and even short chants have an energising and healing effect on the body and mind of those who are chanting sacred mantras or verses. Interestingly, fifty years ago, a French scientist noted that Christian monks who chanted the Gregorian Chants have exceptional memories.

In 1967, Alfred Tomatis, a French physician, psychologist and ear specialist, studied the effect of chanting on Benedictine monks who had been part of a tradition with a strict schedule of daily chanting of up to eight hours a day. When a new abbott changed this schedule, cutting out the chanting, the monks became tired and lethargic, even though they were getting extra sleep. In fact, the more sleep they got, the more tired they were. Alfred Tomatis believed that the chanting was energising their brains and bodies, so he reintroduced the chanting and the monks were soon full of energy again.

Dr Hartzell’s recent study raises the question whether this kind of memorisation of ancient texts could be helpful in reducing the devastating illness of Alzheimer’s and other memory affecting diseases. Apparently, Ayurvedic doctors from India suggest it is the case and future studies will be conducted, along with more research into Sanskrit.

While we all know the benefits of mindfulness and meditation practices, the findings of Dr Hartzell are truly dramatic. In a world of shrinking attention spans, where we are flooded with information daily, and children display a range of attention deficit disorders, ancient Indian wisdom has much to teach the West. Even introducing small amounts of chanting and recitation could have an amazing effect on all of our brains.

SOURCE: Upliftconnect

Frequenza miracolo
28th Feb, 2020 da Ananda Saraswati

528 HZ – Conosciuta come “la frequenza Miracolo” la nota è il Mi (Mi-raculi Gestorum) Apre la persona alla possibilità di profonde esperienze spirituali o di illuminazione spirituale. Rigenera e armonizza il DNA. In genetica è usata per il fissaggio del DNA e per neutralizzare i possibili difetti del codice genetico ereditato. Elimina i disturbi della struttura cristallina delle molecole d’acqua nel liquido cellulare, restituendo al DNA la sua struttura originale. Il processo di riparazione del DNA da seguito a numerosi effetti benefici: maggiore quantità di energia vitale, Lucidità mentale, consapevolezza, risveglio e attivazione della creatività, stati di estasi, come una profonda pace interiore e grande gioia. Questa frequenza, più di ogni altra, incarna il campo unificato della metafisica musicale nella matrice a spirale dell’universo frattale. Può essere utilizzata prima di andare a dormire anche per cancellare le “basse frequenze” derivanti da pessime situazioni vissute o emozioni provate durante il giorno.

Frequenze, risonanza e corpo umano
28th Feb, 2020 da Ananda Saraswati

Ogni cosa nell’Universo è in stato di vibrazione. In linea con questo concetto si può pensare che anche il corpo umano, ogni suo organo e tessuto, ha una propria frequenza di risonanza che lo distingue. Assieme compongono un armonia che è il nostro ritmo vibratorio personale.

Grazie al fenomeno della risonanza, è possibile raggiungere un corpo con vibrazioni prodotte da un altro, e metterlo in movimento. E’ un fenomeno che si può osservare quando un cantante riesce a frantumare un bicchiere con una particolare nota tenuta abbastanza a lungo. Accade che la voce può combaciare con la vibrazione propria del bicchiere e lo mette in vibrazione a sua volta. In seguito, grazie all’aumento di energia vibratoria, il bicchiere s’infrange.

Il suono ha quindi la capacità di trasferire energia sotto forma di vibrazioni da un corpo all’altro. Grazie a questa qualità, è anche possibile restaurare la corretta vibrazione di un organo che l’ha perduta per varie cause, che noi chiamiamo “malattia”.

Facciamo il parallelo musicale. Immaginiamo che il nostro corpo sia un’orchestra che suona ben intonata una stupenda musica. Questo rappresenta lo stato di buona salute.  Se un musicista, ad esempio il primo violino, comincia a suonare fuori tempo oppure in maniera stonata, ecco che abbiamo una malattia. Questo fatto potrebbe coinvolgere l’intera orchestra e rovinare la musica.

La medicina tradizionale occidentale si occupa di questo problema “drogando” o peggio “asportando” il musicista. Eliminando chi non è intonato al resto dell’orchestra, si toglie il problema, ma s’impoverisce la musica. Forse però potrebbe esserci anche un’altra strada meno dolorosa?

Potrebbe essere più efficace “correggere” l’errore di armonizzazione riportando lo stato di equilibrio di prima della malattia attraverso l’uso sapiente delle frequenze. E’ ciò che avveniva nello sciamanesimo e nel Nada yoga, lo yoga del suono, e che oggi viene riscoperto dalla musicoterapia, dalla biopsicofonica e dalla cimatica. Lo si può fare attraverso il principio della risonanza, con tecniche come il canto curativo, il massaggio sonoro o la meditazione ascoltando frequenze opportune.

Riporto di seguito una tabella che correla alcune frequenze musicali ad organi o tessuti del corpo umano. Si riferiscono all’utilizzo dei così detti “battimenti bineurali” tramite appositi software.


Tabella e dati per l’utilizzo con Brainwave Entrainment (rielaborazione di Marco Stefanelli – adattamento di Alan Perz)

 Frequenze e note di alcuni organi e parti del corpo  Organo Frequenza/Nota Sangue 321.9 (E) Surrene 492.8 (B) Rene 319.88 (Eb) Fegato 317.83 (Eb) Vescica 352 (F) Intestino 281 (C#) Polmone 220 (A) Colon 176 (F) Vescica biliare 164.3 (E) Pancreas 117.3 (C#) Stomaco 110 (A) Cervello 315.8 (Eb) Cellule grasse 295.8 (C#) Muscoli 324 (E) Ossa 418,3 (Ab)

Fonte:https://www.musica-spirito.it/musica-scienza/frequenze-risonanza-e-corpo-umano/

8 Hz, il codice della vita
28th Feb, 2020 da Ananda Saraswati



Rupert Sheldrake descrive i nostri corpi come gerarchie annidate di frequenze vibratorie che si manifestano come sistemi discreti all’interno di sistemi più grandi e più complicati. Un universo di strutture vibratorie da quelle elementari a quelle sempre più grandi e sempre più complesse. Infatti, l’intero universo, dalle particelle sub-atomiche, alle forme di vita più complicate, alle nebulose ed alle galassie, può considerarsi come un gigantesco insieme di campi di risonanza di energia, tutti sempre in costante interazione tra loro.
Pertanto, è abbastanza plausibile credere che una vibrazione imposta esternamente possa avere un’influenza sulla nostra fisiologia. Ebbene, esiste una frequenza esterna, una vibrazione elettromagnetica che ci accompagna, ci avviluppa sin dalla nostra nascita, anzi, sin da quando il primo Homo Sapiens è comparso su questo pianeta. E’ la risonanza di Schumann, un gigantesco fenomeno planetario di risonanza magnetica, che deve il suo nome al fisico Winfried Otto Schumann, che lo previde matematicamente nel 1952. La superficie della Terra e la ionosfera interagiscono come due armature di un gigantesco condensatore, dove la Terra è la parte negativa e la ionosfera la parte positiva.

Questa struttura elettromagnetica è in costante vibrazione creando delle onde elettromagnetiche a bassissima frequenza (ELF) i cui picchi principali sono 7.83, 14.3, 20.8, 27.3 e 33.8 Hz.
Ebbene, sin da quando Schumann pubblicò i risultati delle sue ricerche, vi fu chi, come il medico dottor Ankermueller, ha collegato immediatamente la risonanza di Schumann con il ritmo alfa del cervello (circa 8 Hz!). Lo scienziato Herbert König (successore di Schumann all’università di Monaco di Baviera) ha dimostrato che effettivamente esiste una correlazione fra le frequenze di risonanza di Schumann ed i ritmi del cervello. Nel 1979, König ha paragonato le registrazioni umane di EEG ai campi elettromagnetici naturali dell’ambiente ed ha trovato che la frequenza principale prodotta dalle oscillazioni dello Schumann è davvero molto vicina alla frequenza del ritmo alfa. Attenzione: molto vicina, ma non esattamente identica ai quei canonici 8 Hz che riportano tutti i libri che trattano delle frequenze cerebrali studiate con lo EEG! Occorrerà riparlare di questa piccola, ma decisiva differenza. Per ora affrontiamo il problema dal punto di vista generale …
I ricercatori hanno scoperto che quei 7,83 Hz delle onde di Schumann risuonano alla stessa frequenza dell’ippocampo nel nostro cervello. L’ippocampo fa parte del sistema limbico, relativo alla sopravvivenza ed alla memoria. Ecco cosa dice Wikipedia:
L’ippocampo è parte del cervello, localizzato nella zona mediale del lobo temporale. Fa parte della formazione dell’ippocampo, inserito nel sistema limbico, e svolge un ruolo importante nella memoria a lungo termine e nella navigazione spaziale. Gli esseri umani e gli altri mammiferi possiedono due ippocampi, uno in ogni emisfero del cervello. Nei roditori, animali in cui l’ippocampo è stato studiato in maniera approfondita, l’ippocampo ha all’incirca la forma di una banana. Nell’essere umano, ha una forma curva e convoluta, che ispirò ai primi anatomisti l’immagine di un cavalluccio marino. Il nome, infatti, deriva dal greco (Greco: hippos = cavallo, campos = mare).
Nel morbo di Alzheimer, l’ippocampo è una delle prime regioni del cervello a soffrire dei danni; deficit di memoria e disorientamento sono i primi sintomi che compaiono. Lesioni all’ippocampo possono occorrere anche come conseguenza di mancanza di ossigeno (anossia), encefalite o epilessia del lobo temporale mediale. Le persone che presentano danni estesi al tessuto ippocampale possono mostrare amnesia, cioè incapacità di formare o mantenere nuovi ricordi.

Facciamo un salto indietro e diamo un’occhiata più da vicino alle frequenze cerebrali.
La gamma delle onde beta è compresa tra 13 e 40 hertz.
Lo stato di coscienza associato alle onde beta è connesso alla concentrazione, alla vigilanza intensificata e all’acuità visiva. La frequenza beta di 40Hz si crede sia collegata al processo della cognizione.
La gamma delle onde alfa è compresa tra 8 e 12 hertz.
Sono caratteristiche del rilassamento profondo, ma è uno stato di coscienza non abbastanza profondo da potersi già definire di meditazione. Nell’alfa, cominciamo ad accedere alla ricchezza della nostra creatività. E’ una sorta di portale verso gli stati di coscienza più profondi.
La gamma delle onde theta è compresa tra 4 e 8 hertz.
Il dominio delle theta è forse il più straordinario e il più evasivo. E’ anche il più difficile da ricordare, perché, normalmente, è il fugace stato di passaggio tra la veglia e il sonno o nel risveglio nel passaggio inverso dal sonno allo stato di veglia. In theta, possiamo sperimentare dei rapidi flash di immagini detti immagini ipnagogiche, di natura piuttosto misteriosa. Altre volte, questi flash consistono in suoni o in voci. E’ questo lo stato della trance, della trance ipnotica, delle immagini ipnagogiche, dell’accesso diretto all’inconscio. Come tale, poiché in theta si è privi degli schermi di difesa dell’io, è lo stato dell’apprendimento totale e perfetto. In theta, viviamo il massimo della nostra creatività, dell’intuizione e di altre abilità di percezione extrasensoriale, come la telepatia.
La gamma delle onde delta varia fra 0 e 4 hertz.
Lo stato delta è associato al coma e al sonno profondo, che un tempo si credeva senza sogni e che invece si è scoperto essere una fase di sogni molto vividi. Uno stato collegato al rilascio dell’ormone della crescita GH, connesso alla guarigione e alla rigenerazione e al rilascio della melatonina, un altro ormone in grado di sincronizzare il nostro orologio biologico e di stimolare le difese immunitarie. Ecco perché il sonno profondo è così ristoratore è così essenziale al processo di guarigione.

Fonte:web

Il suono guaritore dei delfini:

Cos’è La Risonanza Schumann?
28th Feb, 2020 da Ananda Saraswati

Cos'è La Risonanza Schumann

Cos’è La Risonanza Schumann? Di Lisa Renee. Tutti gli organismi viventi interagiscono e sono interconnessi con le onde elettromagnetiche, e tutti gli abitanti della terra, hanno la memoria del DNA terrestre originale, che risuona alle onde a bassa frequenza, note come Risonanze Schumann, nell’atmosfera terrestre.

Le Risonanze Schumann sono una serie di picchi dello spettro nella porzione di estremamente basse frequenza (ELF) del campo elettromagnetico terrestre, come dire che questi impulsi è il ritmo del battito cardiaco del Pianeta.

Cos'è La Risonanza Schumann Infografica

Ampiezza delle Onde

Cos’è La Risonanza Schumann

Per questo motivo, molte persone sono estremamente aperti per condurre queste onde di Segnale Elettromagnetico  attraverso la loro personale Bio-Neurologia che viene stimolata da questi intervalli di frequenze estremamente basse, ad esempio 7.83 Hz.

Questa gamma di bassa frequenze è comunemente prodotta nel cervello umano, quando rilassato negli stati in alfa o theta.

Le Extreme Low Frequeny o Onde Radio che vengono artificialmente o naturalmente generate possono entrare in fase con quelle generate dal corpo umano eliminare con queste stesse frequenze nel corpo umano, con vari tipi di impatto o conseguenza sull’elettromagnetismo della persona umana e i segnali del DNA che influenzano a loro volta le onde cerebrali e lo stato di coscienza.

Cos'è La Risonanza Schumann Grafico Picchi di Frequenza

Grafico Picchi di Frequenza

Cos’è La Risonanza Schumann

Per la prima volta nella storia, la Risonanza Schumann ha raggiunto frequenze di oltre 36 Hz e si sta dirigendo verso i livelli massimi di picco che si avvicinano a 50 Hz. Questo è un grosso problema e non si hanno ancora informazioni pubbliche su come questo picco sta modificando il campo geomagnetico della Terra e gli effetti sul corpo umano.

Tre anni fa, nel 2014, quando la frequenza di risonanza di Schumann era salita a circa 15-24 Hz, la seconda e la terza armonica sopra la consueta frequenza 7,83 Hz, è stato considerato come una strana anomalia della Terra. La frequenza della Terra sta accelerando e questo influisce notevolmente su tutte le funzioni del cervello umano, così come impattano il battito del cuore e il ritmo di respirazione.

Extreme Low Frequency ELF

Extreme Low Frequency ELF

Cos’è La Risonanza Schumann

Poiché la Frequenza Schumann sta accelerando rapidamente attraverso questi eventi consecutivi di picco magnetico, questa accelerazione provoca disorientamento di tempo e spazio, molti di noi si sentono come se il tempo abbia accelerato e gli eventi e i cambiamenti nella nostra vita stanno accadendo molto più rapidamente.

Il Nucleo del Campo Magnetico Terrestre si Sta Spostando

Il Nucleo del Campo Magnetico Terrestre si Sta Spostando. Di Lisa Renee.

L’Accelerazione della Risonanza Schumann sta cambiando lo strato atmosferico del campo magnetico del pianeta, così come la risonanza magnetica che emana dal nucleo interno del nostro pianeta. La scienza comprende questo tono di risonanza di base come la Risonanza Schumann.

Entrambi questi livelli di struttura magnetica del pianeta sono legati al modo in cui il set di istruzioni in codice di frequenza viene inoltrato ad ogni livello della nostra matrice olografica e nella coscienza collettiva.

Questo set di istruzioni è il codice di base di come il nostro ologramma viene scritto in modo simile a come un programmatore di computer scrive il codice HTML per creare una pagina Web.

Ciò significa che l’architettura di base del nostro pianeta, la fondazione dei principi della materia che si manifesta viene alterata e modificata durante questa fase di evoluzione.

A causa del modo in cui il campo magnetico interagisce con la Rete Neurale del nostro cervello, vedremo che quegli esseri umani che lavorano con il solo programma di ego della personalità, quelli che sono di stanza nella loro identità come un 3D, questi gruppi stanno per avere tempi più difficili nell’adattarsi al cambiamento nelle frequenze.

Siamo tutti sempre spronati a spostarci in forme intelligenti superiori se scegliamo di co-creare con queste forze di trasformazione durante il ciclo dell’Ascensione.

I programmi di identità, come archetipi collettivi utilizzati per Controllo della Mente, stanno iniziando a essere rimossi, a breve eliminati, o cambiati.

Interazione della Rete Neurale con il Cambiamento

Interazione della Rete Neurale con il Cambiamento

Il Nucleo del Campo Magnetico Terrestre

Campo Magnetico Terrestre

Campo Magnetico Terrestre

Il Nucleo del Campo Magnetico Terrestre

Questi archetipi vengono modificati dagli impulsi del campo magnetico planetario.

Questo sta per creare scismi e incongruenza.

Persone bloccate nei bassi livelli mentali e di dolore perderanno la coerenza nel pensiero lineare e genererà comportamenti più impulsivi ed erratici derivanti dalla loro mente inconscia mentre si fonde con il più ampio sistema della perdita di coscienza collettiva nel corpo della terra.

Poiché queste strutture magnetiche sul pianeta stanno diventando sempre più instabili, questo crea lacune nella funzione di programmazione di ego/personalità.

L’ego avrà più difficoltà a articolare e comunicare concetti lineari che appaiono razionali e logici con il buon senso e la coerenza.

Quello che sembra essere un comportamento razionale e logico per una persona sarà in realtà un adattamento alla percezione dei desideri del loro programma di personalità. La personalità perderà coerenza e si romperà.

Pertanto, il profilo della persona avrà problemi più radicali che la presseranno con la necessità di adattarsi ai cambiamenti richiesti.

Fonte dell’articolo e dove puoi vedere ogni giorno la Risonanza Schumann :

https://www.disclosurenews.it/risonanza-schumann-oggi/

Perché la Risonanza Schumann sta accelerando???
28th Feb, 2020 da Ananda Saraswati

700_3f3f3b8fab1fd1cb4ebe48fe45a65f08

I Rishi antichi saggi patriarchi della cultura indiana definirono la frequenza dell’OM in 7,83 Hz che è anche il ritmo cardiaco naturale di Madre Terra, conosciuta come “Risonanza Schumann”
Secondo Wikipedia, ” Le risonanze di Schumann sono risonanze elettromagnetiche globali, eccitate dalle scariche elettriche dei fulmini nella cavità formata dalla superficie terrestre e dalla ionosfera.”

Per molti anni questa frequenza è attestata ad un costante 7.83 Hz con solo lievi variazioni. Dal mese di giugno 2014, è cambiata. I monitoraggi presso lo Spazio Observing System russo hanno mostrato un improvviso picco di attività a circa 8,5 Hz. Da allora per alcuni giorni sono stati registrati dati che evidenziano la risonanza Schumann in accelerazione fino a 16,5 Hz.

schumanna


(Il grafico è di solito blu con qualche verde e c’è del bianco.)

In un primo momento hanno pensato che l’attrezzatura fosse difettosa, ma dopo una verifica si accorsero che i dati erano esatti. Cosa stava succedendo?
La frequenza della Terra stava chiaramente accelerando. Dal momento che la frequenza di Schumann è
“in sintonia” con le onde alfa del cervello umano e con gli stati theta, questa accelerazione potrebbe essere il motivo per cui spesso avvertiamo come se il tempo fosse accelerato e gli eventi e cambiamenti nella nostra vita stanno accadendo più rapidamente.
Queste risonanze sono naturalmente correlate anche all’attività cerebrale umana.
Quindi questo significa che… stiamo cambiando.

Molti anni fa, sono stato addestrato a EEG Neurofeedback, così ho guardato quello che è probabile che queste frequenze accelerate potrebbero raccontarci sul cambiamento evolutivo umano. Una frequenza 7.83 Hz è uno stato alfa/theta. Rilassato, ma sognante, una sorta di stato di inattività neutra in attesa che accada qualcosa.
Da 8.5 a 16,5 Hz ci si sposta dallo stato theta o nel più completo stato alfa più calmo, con frequenze di stato più vigili e veloci inizia lo stato beta ed è correlato al risveglio cognitivo.
Dal momento che la Risonanza Schumann ha avuto alcuni picchi improvvisi tra 12-16,5 Hz (vedi aree bianche nell’immagine sotto), l’ho trovato questo ancora più interessante.

Schumann


In Neurologia la reazione, 12-15 Hz è chiamata frequenza Sensory-Motor Rhythm (SMR).
È uno stato ideale di risveglio calmo. In questa situazione, i nostri processi di pensiero sono più chiari e più focalizzati, in altre parole, Madre Terra sta spostando la sua frequenza vibrazionale e noi ci stiamo Svegliando.

Il Campo magnetico della Terra, che influenza la Risonanza Schumann, si è indebolito negli ultimi 2000 anni e ancora di più in questi ultimi anni. Nessuno in realtà sa perché. Una volta mi fu detto da un vecchio saggio dell’India che il campo magnetico della Terra è stato messo in atto dagli Antichi per bloccare i nostri ricordi del nostro vero patrimonio. Questo è stato fatto perché le anime potessero imparare dall’esperienza del libero arbitrio, non ostacolato dalle memorie del passato. I cambiamenti del campo magnetico stanno ora allentando i blocchi di memoria e stanno alzando la nostra coscienza ad una maggiore verità.

Il velo si sta sollevando.
Con questa accelerazione, ci si può sentire più stanchi, avere vertigini, depressione, e anche per quanto strano si alza le frequenze di essere “in sintonia” con la Nuova Terra. L’adattamento non è sempre un processo facile, ma tenete a mente che fa tutto parte del processo di risveglio!

Mi è stato inviato questo articolo che proviene da un sito in lingua inglese, se ci fossero inesattezze nella traduzione segnalatele, grazie!
Fonte: http://www.trinfinity8.com/why-is-earths-schumann-resonance-accelerating/
Dr. Kathy Forti is a clinical psychologist, inventor of the Trinfinity8 technology, and author of the book, Fractals of God. amazon.com/author/k

Consulenza/Conferenza annuale di Feng Shui Tradizionale 2020
5th Gen, 2020 da Ananda Saraswati

“La tua Casa è uno specchio che riflette la vita personale”

Il Centro Nirvaira offre Consulenza annuale Feng Shui Tradizionale sulle energie secondo le Stelle Fei Xing Pai  e le energie dell’anno di Topo di Metallo 11 gennaio ore 18 00.

Considerando l’ormai assodata certezza scientifica che tutto (compreso ciò che i nostri sensi percepiscono come “materia solida”) è energia vibrante, è bene essere consapevoli che, così come l’essere umano dispone di sue energie proprie che si manifestano e variano a seconda delle circostanze, del livello evolutivo, degli stati d’animo e così via, anche le energie specifiche degli edifici hanno caratteristiche e livelli d’intensità variabili: la disarmonia di queste energie arreca problemi di diversa natura, così come la loro armonizzazione conduce a numerosi benefici per coloro che vivono, operano o comunque entrano in contatto con tali abitazioni.

Leggi il resto… »
Auguri luminosi per le feste invernali!
24th Dic, 2019 da Ananda Saraswati

Felice rinascita interiore e feste invernali a tutti!

Messaggio di Yogananda
“Attraverso la limpidezza della mia meditazione più profonda riceverò la luce del Padre onnipresente, che mi attraverserà pienamente, e sarò un figlio di Dio, proprio come lo era Gesù: ricevendo Dio pienamente, attraverso la Sua sacra Coscienza ampliata con la meditazione.
Chiuderò i miei occhi materiali e abbandonerò la tentazione della materia. Scruterò attraverso il buio del silenzio, finché i miei occhi di relatività si apriranno nell’unico Occhio interiore di Luce. Quando i miei due occhi di bene e male diverranno uno solo e contemplerò solamente la bontà Divina in ogni cosa, allora vedrò che il mio corpo, la mia mente e la mia anima saranno colmate con la Sua luce onnipresente.
Tutti i veli della mia ignorante vita interiore saranno bruciati nella luce del Cristo che si risveglia in me, e contemplerò l’intelligenza di Gesù bambino, cullato tra petali di rosa e trine di luce e tra i pensieri d’amore di tutti i veri santi.

Dopo aver atteso per molte incarnazioni, Cristo rinascerà nuovamente in me. Tutti i limiti della mia piccola mente saranno spezzati, così che il Cristo onnipresente possa risvegliarSi nel grembo della mia coscienza.

I miei pensieri decoreranno l’albero di Natale della meditazione con i rari doni della devozione, sigillati con le preghiere d’oro del cuore, così che Cristo possa venire e ricevere i miei umili doni. Mi unirò mentalmente a coloro che pregano nelle moschee, nelle chiese e nei templi e percepirò la nascita della Coscienza Cristica universale come pace sull’altare di tutti i cuori devoti…”

Cerimonia Sacra di Cacao
9th Dic, 2019 da Ananda Saraswati



Cerimonia di Cacao e apertura del cuore

Domenica, 15 dicembre 2019, ore 16 00 21 00, si terrà Cerimonia Sacra di Cacao presso il Centro Nirvaira.

Il nome scientifico di Cacao è Theobroma cacao che si traduce in “cibo per gli dei“. Storicamente, il cacao è stato usato in cerimonia dagli antenati dell’America Centrale e in seguito dagli Aztechi e dai Maya come medicina rituale. Nelle mitologie di queste persone, il cacao veniva spesso considerato dono dal cielo e regalato agli esseri umani.
Secondo i testi maya e gli amanti della cerimonia del cacao, fare una cerimonia sacra al cacao aiuta ad “aprire il cuore”.
Sebbene sia inteso come un concetto non scientifico, la ricerca moderna mostra che la teobromina è un vasodilatatore (allargatore dei vasi sanguigni) e uno stimolante per il cuore specificamente.

Oggi, il cacao cerimoniale è un cacao che è stato coltivato secondo i metodi tradizionali con l’intenzione di essere usato in cerimonia. Mentre la maggior parte del cacao è stato ibridato per l’industria del cioccolato e quindi ha perso molte delle sue proprietà benefiche, il cacao cerimoniale crudo conserva proprietà chimiche curative e lo spirito del cacao. Il processo mantiene gli enzimi viventi nel cacao e rimuove il grasso (burro di cacao). Ricco di antiossidanti, vitamine e minerali, il cacao può essere considerato un “supercibo”, ricco di sostanze nutritive, contenente una varietà di fitonutrienti unici come zolfo, magnesio e feniletilamina. È una grande fonte di grassi monoinsaturi, grassi saturi senza colesterolo, vitamine, minerali, fibre, carboidrati naturali e proteine.


Il cacao è ricco di:
Ferro a base vegetale: 7,3 mg per 100 g.
Antiossidanti: fino a 40 volte più antiossidanti dei mirtilli.
Magnesio: un nutriente importante per molti processi nel corpo, tra cui la regolazione della funzione muscolare e nervosa, i livelli di zucchero nel sangue e la pressione sanguigna. Può anche affinare il cervello mentre rilassa il tuo corpo.
Calcio: più che nel latte vaccino
Il cacao contiene anandamide, un neurotrasmettitore prodotto nel cervello che si lega ai recettori del THC. È anche conosciuta come la “molecola della beatitudine” (dal nome “ananda”, la parola sanscrita per “beatitudine”).
È così naturale che bramiamo il cioccolato quando proviamo stress o squilibrio fisico ed emotivo.

C’È CAFFEINA A CACAO?
La teobromina è una sostanza chimica che ha una struttura simile alla caffeina, ma la differenza è che invece di essere uno stimolante del sistema nervoso come il caffè, la teobromina dilata il sistema cardiovascolare che provoca l’apertura dei vasi sanguigni e un senso di prontezza e rilassamento allo stesso tempo tempo.
I due stimolanti sono correlati ma sono sostanze chimiche molto diverse con diverse proprietà, effetti e origini. Il cacao è una fonte povera di caffeina e, in effetti, è un ottimo sostituto per il tuo latte mattutino se vuoi ridurre l’assunzione di caffeina.


Molto prima che portasse Willie Wonka, il cacao era conosciuto dagli antichi Maya come il “cibo degli dei”, come già citato sopra, perché il cioccolato, o cacao, può agire come un potente afrodisiaco che risveglia gli “ormoni amorosi” nel corpo, come la serotonina e dopamina.
Ha il potere di fornire chiarezza mentale, di spostarti dalla tua testa al tuo cuore e di produrre una leggera euforia.
Nella giungla, alcuni uomini medicina (sciamani) usano il cacao nella sua forma pura e non adulterata per la guarigione. Ma qui nel mondo moderno, questo spirito vegetale – o l’energia dietro la forma chiamata cacao – viene spesso trascurato come rimedio sacro.
Ma se usato correttamente, il cacao sblocca la tua capacità di esplorare il tuo viaggio personale e mistico da una nuova prospettiva illuminante.

LO SPIRITO DEL CACAO
Alcune tradizioni (tra cui gli allevatori di cacao indigeni) credono che ogni pianta abbia uno spirito. Nei primi tempi, gli umani vivevano in armonia con il mondo naturale e vedevano le piante come esseri intelligenti e vivi e guaritori nella loro stessa luce. Al livello più semplice, è per questo che utilizziamo integratori, erbe, supercibo – come un modo per ricollegarci a questa saggezza primordiale che sta diventando sempre più disponibile.
Una volta che hai sperimentato una cerimonia di cacao di gruppo, è impossibile pensare che il cacao non abbia uno spirito. Si presenta in modo diverso per tutti, ma in generale, è conosciuto come una“rimedio” giocoso e gentile che ti connette alla tua saggezza profondamente radicata all’interno.

Cacao In Cerimonia
Una leggenda maya ci dice che ogni volta che c’è uno squilibrio tra gli umani e la natura, il cacao viene dalla foresta pluviale per aprire i cuori delle persone e riportare il pianeta in uno stato di armonia. Alcuni uomini medicina (sciamani ) considerano il cacao il “cibo per il cambiamento“. Rappresenta il nuovo ordine di amore e pace, che viene coltivato proprio ora.
Con tutti i cambiamenti del pianeta, il potere del cacao sta crescendo.

Durante la Cerimonia ci connettiamo con la nostra parte più profonda, liberando tutto ciò che non serve, accedendo alla elevazione energetica attraverso l’amore e l’estasi e manifestando gioia e felicità.
Durante le cerimonie di cacao, ci si può aspettare di impegnarsi in varie pratiche e tecniche antiche e metafisiche di centratura del cuore, tra cui la meditazione profonda, il collegamento con lo spirito sacro del cacao, i bagni sonori, tecniche yogiche per il risveglio della kundalini, Trance Dance, Alchimia tantrica altre tecniche sacre.

Uno degli ingredienti attivi del cacao è costituito da N-aciletanolamina, sono “composti trovati nel cioccolato che sono strutturalmente simili all’anandamina che produce stati di felicità ed euforia.

PER QUESTO CHE IN TANTI AMIAMO IL CIOCOLATO.

I vantaggi spirituale della Cerimonia del Cacao

Utilizzato cerimonialmente per almeno 5.000.000 anni da un certo numero di gruppi sudamericani, a livello metafisico il cacao serve come strumento per connettersi allo spazio energetico del tuo cuore, così come alle persone intorno a te.
Molti di noi beneficiano regolarmente di questa cosciente re-connessione con i nostri cuori.

Durante la Cerimonia si dara’ anche l’iniziazione per l’apertura del cuore.


L’alchimia di Cacao può essere sottile è un eccellente facilitatore sinergico, aiutando ognuno di noi a prendere coscienza del nostro subconscio. Se prestiamo attenzione a queste lezioni “più facili”, possiamo evitare quelle difficili.
Come ha spiegato lo psicologo Carl Jung, il linguaggio del subconscio è rappresentato da simboli, immagini e metafore. Ci ha incoraggiato a notare le immagini ripetitive e anche le risposte fisiologiche, come mal di testa o nausea – fenomeni apparentemente comuni che vengono spesso ignorati. Attraverso la meditazione profonda con la pianta, la sua energia può mostrare verità più profonde in questa esperienza.
Ecco alcuni dei benefici per la salute del cacao:
• Aumenta il flusso sanguigno.
• Contiene potenti antiossidanti, fino a 40 volte più dei mirtilli, che assorbono i radicali liberi.
• vanta la più alta fonte di ferro di origine vegetale, il doppio di quella degli spinaci.
• Pieno di magnesio per un cuore e un cervello sani.
• Agisce come un ascensore naturale dell’umore e antidepressivo.
• Contiene più calcio del latte vaccino per 100g.

Alcuni dei benefici spirituali riportati dal cacao includono:
• Agisce per aprire il chakra del cuore, consentendo connessioni più profonde e autentiche basate sull’amore e liberazione emotiva.
• Promuove il potente viaggio sciamanico.
• Crea una connessione più forte con il tuo sé superiore, per connetterti con il tuo potere e verità, e per rimuovere blocchi e creare una vita felice.
• Facilita la meditazione più profonda, fornendo chiarezza e consentendo di ricevere ispirazione e sperimentare la creatività consapevole.
• Aiuta ad acquisire consapevolezza per l’unità, l’amore e l’illuminazione.
• Bilancia lo yin e lo yang, il femminile e il maschile, le energie interiori.
• Migliora la pratica dello yoga e il risveglio di kundalini e aumenta il flusso di energia attraverso le pratiche orientali e Reiki.
• Consente la connessione a dimensioni superiori e la capacità di ricevere messaggi e aumenta le vibrazioni.
La bevanda di cacao crudo sarà preparata con diverse spezie, poi attraverso diverse tecniche (meditazione, musica, danza etc) e l’iniziazione per l’apertura del cuore, ci si connetterà al proprio cuore.

BENEFICI DELLA CEROMONIA DI CACAO

-apre il cuore

-espande la coscienza

-rilassa il corpo

-ispira creatività

-accresce la concentrazione

-aumenta la connessione


Se ti senti ispirato a ballare con lo Spirito del Cacao e condividere la sua bellezza, ti aspettiamo. Mantieniti curioso e col cuore aperto.

Per info e contatti:3290771388

Se sei interessato a organizzare la Cerimonia di Cacao nella tua città, contattaci.

Gli effetti del digitale sui processi maturazionali del neurosviluppo
15th Ott, 2019 da Ananda Saraswati

Il linguaggio dei denti
15th Ott, 2019 da Ananda Saraswati


Scritto da Daniele Bartoloni, odontoiatra

bartoloni1

Durante il mio percorso di studio, ho incontrato Michel Caffin, che ha scritto un bellissimo libro, comprensibile anche ai non addetti ai lavori:“Quello che i denti dicono di te”.
Nello scrivere questo libro l’autrice intende far scoprire il linguaggio della bocca soprattutto a quelli che ancora ignorano che i loro denti, per lo più alla loro insaputa, si esprimono. Decodificarne le espressioni è un modo per poter riconoscere se stessi, per accedere a un nuovo stato di coscienza e far luce su una dimensione inconscia che ci spinge ad agire alla cieca.
Quando la dottoressa Caffin si trova davanti un paziente non può che partire da una situazione di disordine, di caos, che può toccare la fonetica, l’occlusione, la respirazione, per esempio come succede nei bambini che respirano scorrettamente con la bocca predisponendosi a posizione dentarie scorrette.
La lingua invece che aderire al palato superiore, se ne sta orizzontale, sprofondata erroneamente tra le arcate durante la deglutizione.
Questi disordini corrispondono ad altrettanti problemi nascosti nell’inconscio.


“Rendere cosciente” dei loro traumi o dei comportamenti dannosi che hanno causato il disturbo, a volte porta dei cambiamenti sia nei pazienti, che non sono più le stesse persone di prima, sia nei loro denti.
L’agopuntura è una medicina completa, pratica, fondata su sistemi metafisici in cui l’agopuntore cerca, prima di tutto, l’origine del male per curare il sintomo; insegna che alcune parti del corpo come la lingua, i piedi, le mani, il volto, le orecchie, gli occhi, sono una cartografia nel corpo umano e che infilando un ago, ad esempio nel mignolo del piede, si può curare una lombalgia; analogamente, infilando un ago in un punto preciso della caviglia, si elimina un certo tipo di paura e di incubo.
Lo studio di queste materie l’ha indotta a riconsiderare i denti sotto una nuova luce: giacché ciascun dente è in relazione con un meridiano di agopuntura, non potrebbe essere una zona riflessa, proprio come gli occhi, i piedi e le mani? Ha potuto verificare le relazioni teorizzate tra il molare inferiore e le vertebre lombari, tra gli incisivi centrali e i reni e la vescica, e in numerosi casi ha potuto costatare la correttezza di queste relazioni o somatopie.
In base a tutti questi dati ha conseguentemente dedotto che se esiste  una correlazione tra gli organi fisici, deve esserci una correlazione anche tra i denti e le logge energetiche, quindi con i meridiani di agopuntura; e se ogni loggia energetica corrisponde ad un sentimento, quindi ad un fattore psichico, dovrebbe essere possibile tracciare una cartografia psico-emotiva dell’individuo basandosi sui suoi denti.
Di solito un dente viene esaminato in base alla morfologia, la posizione e la patologia, ma qui si tratta di risalire da ciò che è visibile ad occhio nudo a qualcosa di invisibile, a quale processo stia all’origine della manifestazione fisica del dente. Il dente è un’articolazione non mobile, con un suo sistema di legamenti che la collegano all’osso alveolare, un osso che compare con il dente, e poi con il dente scompare.
Questo ha un significato sul piano simbolico? Simbolicamente, tutto ciò che si trova all’interno corrisponde all’inconscio: il dente, allora, è il luogo in cui l’inconscio diventa visibile e dunque cosciente.
Sono nozioni apparentemente complesse rappresentate tuttavia da uno schema semplicissimo: una croce, il cui centro è collegato alla bocca, sarà lo schema che useremo per impossessarci delle chiavi delle corrispondenze morfo-psicologiche, e decodificare il significato in ogni dente sul piano emozionale.
Possediamo un asse verticale fisso, immutabile, un asse orizzontale mobile, in permanente squilibrio, nel senso che siamo tutti dei malati, più o meno in buona salute.
La posizione superiore dell’asse verticale detta POLO SUD si riferisce alla testa dell’uomo ed è collegata alla loggia cuore–piccolo intestino. Si riferisce all’elemento FUOCO, all’ESTATE, al colore ROSSO, alla COSCIENZA.
La posizione inferiore, detta POLO NORD, i piedi dell’uomo che poggiano in terra, è in rapporto con la loggia reni-vescica; si riferisce al vissuto ancestrale, all’elemento ACQUA, all’INVERNO, al colore NERO, alla VOLONTA’.
Il braccio orientale dell’asse orizzontale rappresenta la loggia fegato-vescica biliare. Si ricollega alla PRIMAVERA, all’elemento LEGNO, al colore VERDE, all’AGGRES-SIVITA’.   
Ad ovest troviamo la loggia polmone-grosso intestino, il COLORE bianco, l’elemento METALLO, l’AUTUNNO, la TRISTEZZA.
Il punto d’inserzione delle due assi corrisponde alla loggia milza-pancreas/stomaco: è collegato al colore GIALLO, alla RIFLESSIONE, alla MEMORIZZAZIONE, alla fine dell’ESTATE, all’elemento TERRA: la dimensione in cui l’uomo si ristruttura in permanenza, detto anche punto di riferimento interiore. Durante l’anno l’energia circola da una stagione all’altra, e tra due stagioni, vi è un periodo di 18 giorni in cui l’energia ritorna al centro, ossia alla MILZA.
Ogni loggia in agopuntura è dotata di un organo sensoriale di riferimento, e la bocca è l’organo sensoriale di   riferimento della loggia MILZA-PANCREAS-STOMACO.
Ci rimanda alla nozione dell’uomo canale, un canale energetico che corre tra la bocca e l’apparato genitale. Due estremità dotate di una funzione creatrice.
Da un  lato la creazione del verbo, dall’altro, la nascita della Vita.
Nella donna, piacere e dolore sono collegati a questi due poli: il ciclo mestruale e il parto avvengono nel dolore, mentre la bocca è legata al piacere del gusto e, di conseguenza, a una connotazione più sensuale.
La bocca è sempre stata carica di significati, giacché è grazie alla bocca che la fame è saziata e che le forze vitali sono introdotte per rigenerare il corpo, che l’aria penetra nei polmoni. E’ per mezzo della bocca che si esprime il linguaggio, veicolo del nostro sentire. Che sia un sorriso o una smorfia, la bocca svela una parte più intima di noi: allora diventa fondamentale il ruolo dei denti, del sorriso, per la forma, per come sono impiantati e per il rapporto tra essi. I testi della tradizione ebraica dicono che la testa dell’uomo è contenuta nel cielo e nella genesi. Dio separa il mondo divino dal mondo terreno, separa le acque di sopra dalle acque di sotto. L’uomo è il rappresentante del cielo sulla terra e porta in sé tutte le dimensioni dell’universo.
La relazione psico-morfologica dentale è una delle sintesi dell’individuo in cui leggiamo la sua storia e la sua vita presente.
Passa attraverso l’osservazione del dente e della sua forma, della sua posizione in bocca, della sua fisiologia, e del suo stato energetico.
Si tratta di una griglia schematica della bocca che consente una prima definizione dei denti, quadrante per quadrante, riconsiderandoli poi individualmente all’interno di ciascun quadrante, con una definizione propria. E’ possibile tracciare l’asse orizzontale e l’asse verticale corrispondenti alle parti YANG e YIN:
L’asse orizzontale separa l’osso mascellare superiore dal mascellare inferiore, come un confine tra il desiderio e l’universo concreto; l’asse perpendicolare delimita a destra ciò che corrisponde all’emisfero celebrale sinistro (la dimensione analitica, razionale, materiale, concreta). E a sinistra ciò che corrisponde all’emisfero celebrale destro (la dimensione della sensibilità, del desiderio, dell’affettività, della percezione interiore).
Possiamo allora definire i quattro quadranti come segue:
Quadrante superiore destro: aspiro a poter manifestare qualcosa di concreto nel mondo esterno.
Quadrante superiore sinistro: aspiro a esprimere un sentimento che è già dentro di me
Quadrante inferiore destro: attivo nella dimensione concreta la mia aspirazione (l’ambito lavorativo in cui si incarnano le nostre aspirazione)
Quadrante inferiore sinistro: traduco in manifestazione la mia sensibilità
Ci si può allora chiedere perché è stata toccata soltanto la parte destra e per avere una risposta ci sarà di grande aiuto l’analisi dei quattro quadranti. Su ciascuna arcata dentale i denti sono disposti in due paia: quattro incisivi, quattro premolari e quattro molari; ma abbiamo un solo paio di canini e un solo paio di denti del giudizio. Il fatto che i denti procedono per due o per multipli di due ricalca il dualismo in cui viviamo. La dentizione si costituisce come la volta, dove la chiave di volta è rappresentata dai canini, i denti del giudizio fungono da base, da pilastri. I canini compaiono quando l’individuo diventa capace di dare la vita, e i denti del giudizio solo quando avrà integrato tutti i piani della sua trasformazione.
Il corpo è infatti ologramma, e ciò che è visibile in un   dato punto ha altri luoghi di proiezione, in altre parti del corpo, ove è possibile rilevare, per risonanza, un disturbo in senso ascendente o discendente: per esempio un molare inferiore malato può scatenare una sciatica e una sciatica può fare venire un dolore al molare inferiore. Per rilevare queste corrispondenze possiamo procedere con questo tipo di lettura: nella porzione superiore del corpo (il tronco) troviamo corrispondenze che riguardano la posizione di arcata, superiore o inferiore, che va da canino a canino: i canini superiori e inferiori corrispondono alla spalla, a loro volta correlate alla volontà.
Gli incisivi superiori o inferiori sono in relazione sia con la tiroide, ghiandola legata all’integrazione personale, sia con lo stomaco, proposto a digerire gli alimenti ma anche le emozioni e gli stress più indigesti, sia con la vescica, legata a sentirsi minacciati nel proprio spazio   vitale o paura della morte, e patologie come cistite ed enuresi.
Lo stomaco è associato alla dimensione affettiva, questo ci fa constatare la corrispondenza tra le emozioni mal digerite e il dente. I molari corrispondenti alle anche e all’insieme del bacino, i premolari al ginocchio, gli incisivi alle caviglie.
L’estrazione dei quattro denti del giudizio in un colpo solo ha spesso nelle donne ripercussioni sulle mestruazioni, che diventano più dolorose e più abbondanti. Le corrispondenze tra i denti e i meridiani dell’agopuntura possono spiegare alcune manifestazioni patologiche: ad esempio gli incisivi centrali e laterali sono in rapporto con il meridiano rene-vescica e quindi con problemi ginecologici, soprattutto quelli legati all’andamento dell’ovulo e i problemi di enuresi. I canini sono in relazione con il meridiano fegato-vescica biliare; il riferimento qui è alla libido e al funzionamento delle ovaie.
I premolari superiori e i molari inferiori corrispondono al meridiano polmone-grosso intestino e quindi correlati alla perdita di capelli e alla sinusite. I molari superiori e premolari inferiori sono in rapporto con il meridiano milza-pancreas e stomaco: disturbi circolatori e stanchezza. I denti del giudizio corrispondono al meridiano cuore-piccolo intestino, disturbi di origine ghiandolare e muscolare. Se per esempio ci sono contrazioni muscolare o un torcicollo bisogna tener d’occhio i denti del giudizio e fare molta più attenzione durante le terapie e le estrazioni.
E’ vero che quando siamo dal dentista la faccenda assomiglia ad un corpo a corpo: il paziente è sdraiato con la bocca spalancata, pieno di cannule, cotone, che quasi non riesce nemmeno a gridare, a 10 cm dal medico senza poter indietreggiare.
Ma cosa accade al dentista? lui se ne sta emerso nella vostra aurea, nelle emozioni del paziente, e registra, nel proprio inconscio, dato la posizione della bocca aperta, tutto quello che accade dentro di loro. La bocca infatti contiene il nostro vissuto, le nostre esperienze passate e presenti, di solito ben custodite dietro alle labbra chiuse.
“Non aprire la bocca”, “Parla a denti stretti”, sono espressioni correnti che assumono, sul piano dell’inconscio, il loro pieno valore: suggeriscono che l’individuo custodisce segretamente il suo vissuto. Aprir bocca significa mettersi a nudo di fronte al dentista, mostrare quello che avete di più profondo e di più intimo.
Rispetto alla medicina tradizionale, la medicina delfuturo è una medicina olistica; nel momento in cui compare il sintomo, opera una sintesi fra quest’ultimo e il modo di funzionare dell’individuo, nella sua triplice dimensione Corpo-Mente-Anima, tenendo conto che ogni parte del corpo è un’espressione del tutto.
La pratica della medicina energetica richiede un lavoro su stessi, tale da prendere coscienza dei vari tipi di energia che ci animano e ci circondano.
Ci permette di realizzare un equilibrio che passa per l’igiene di vita, per il rispetto delle energie che circolano nel suolo, negli oggetti, negli abiti che portiamo, nel cibo che mangiamo: una medicina che richiede di saper maneggiare bene, nel senso di averne cura, il piano affettivo, perché in assenza di tale equilibrio la nave cola a picco nella tempesta delle emozioni. In base a questi nuovi dati oggi possiamo parlare di una medicina dentaria energetica.
Intervenire su un dente vuol dire agire su un altro organo del corpo, toccare la sfera emozionale, la coscienza, il Sé.
C’è in questa presa di conoscenza la necessità di riflettere bene prima di fare un gesto.

Fonte:www.percorsibiosalute.it

Conferenza sulle attività del Centro Nirvaira
16th Set, 2019 da Ananda Saraswati

Terminata la pausa estiva, le nostre attività sono già riprese e, a partire dal 9 settembre, il Centro Nirvaira ha riaperto le iscrizioni ai nuovi Corsi di Yoga tradizionale ed alle altre attività destinate agli Associati.

Giovedì 19 settembre alle ore 20:00, presso il Centro Yoga, Massaggi e Trattamenti naturali “Nirvaira”, a Vasto (CH), si terrà una Conferenza introduttiva per fornire, a chiunque sia interessato, spiegazioni, informazioni, dettagli e approfondimenti circa le attività del suddetto Centro, con particolare riferimento alla conoscenza e alla pratica dello Yoga tradizionale, ed ai benefici che queste apportano nella Vita, nel Benessere, nelle Esperienze e nelle Relazioni dell’Essere umano.

Chi decide di venirci a trovare in tale occasione avrà modo di conoscere gli insegnanti e di ricevere ogni delucidazione e chiarimento circa le discipline qui tramandate, oltre che su attività ed eventi che si terranno presso il Centro Nirvaira da questo mese in poi, quali: Corsi di Yoga, Corsi per il Risveglio e l’Armonizzazione dei Princìpi Femminile e Maschile nell’Essere umano, Corsi di Alchimia Tantrica, Corsi per la Rivelazione del Sé, Meditazione, sessioni di Musicoterapia, Conferenze, Workshops, Seminari, Ritiri e quant’altro sia in accordo col sentire interiore di ciascun potenziale partecipante.
Si illustrerà anche la possibilità per gli Associati di beneficiare di trattamenti personalizzati di Massoterapia, Reiki, Floriterapia, Piramidologia, Cristalloterapia, etc. oltre alle Consulenze radioestesiche, numerologiche, astrologiche, naturopatiche, geomantiche (Feng Shui e Vastu), geobiologiche, la lettura dei Registri Akashici e innumerevoli altre opportunità di Crescita, Sviluppo, Armonizzazione e Risveglio Interiore, di cui è possibile conoscere ulteriori dettagli anche esplorando questo sito o contattandoci direttamente.

L’ingresso è gratuito, ma si prega di chiamare per prenotarsi.

Vi ringraziamo dell’Attenzione ed auguriamo un Felice Nuovo Inizio a tutti.

A.P.S. Nirvaira

Per info e contatti: 3290771388

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira