EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE


   
BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
Messaggio riguarda il nostro cuore
6th Apr, 2018 da Ananda Saraswati

“Il pensiero è maschile, l’emozione è femminile, lo yin e lo yang.Il Divino lo puoi vivere nel cuore, non si può comprendere con la mente, piena di: dogmi, false credenze, imposizioni, paure, manipolazioni. Secondo la legge della risonanza che il Divino stesso creò, l’Amore chiama Amore, Luce Divina chiama Luce Divina.Il divino è Luce Infinita, Amore Infinito è Beatitudine Infinita. Per entrare in risonanza con questa energia, occorre aprire il cuore. Secondo l’astrologia indiana, ogni anima ha il suo colore su quale vibra, il Risveglio dell’Anima implica di nuovo aprire il cuore. Se stiamo in piedi e apriamo le braccia, facciamo una croce, il centro è anahata chakra, il centro dell’amore, significa, “non-toccato”, se siamo lì, siamo nella Presenza Silenziosa è Sat-Cit – Ananda.

La tecnologia “chiude”anahata chakra, il cuore, ecco perché va usata con coscienza di causa. Tutto è energia e tutto vibra anche se ai nostri occhi le cose sono solide. Nel gioco di Maya, illusione Cosmica, per poter esistere Tutto deve sembrare molto “Reale” altrimenti, cessa il gioco. Ma le anime possono uscire dal Maya, Matrix e vivere Consapevolmente nella Gioia, Amore, e Beatitudine. Lo hanno fatto già Maestri di diverse Tradizioni, e lo fanno ancora nel silenzio. Ovviamente implica “mettersi in gioco”, uscire dalla zona confort e buttare a terra tutti i condizionamenti, programmi, pregiudizi,dogmi che sono stati inculcati da secoli e secoli.

La musica è stata creata per RICORDARCI CHI SIAMO lo hanno INQUINATA, quindi è importante essere attenti cosa si ascolta, visto che la musica agisce direttamente sul cervello.

La New Age è una trappola e parcheggio per le Coscienze.

La musica, il canto, la danza, la meditazione, la preghiera, la natura sono strumenti per Riconneterci al nostro Sé Divino, Scintilla Divina, Atman.

Hari Om Tat Sat”

(Ananda Surya Saraswati)

Pagine FB:https://www.facebook.com/Nirvaira.Yoga/

https://www.facebook.com/cristalloterapiaereiki/

https://www.facebook.com/VastoReikiYoga/

https://www.facebook.com/fengshui98it/

https://www.facebook.com/DeaShakti/

https://www.facebook.com/groups/shaktiananda/?ref=br_rs

Gruppo FB:Benessere a Vasto-Energia che Guarisce

Salva

Salva

Pasqua e la Resurrezione
31st Mar, 2018 da Ananda Saraswati

Pasqua e la Resurrezione

“Per farvi comprendere meglio il fenomeno della resurrezione, vi darò un’immagine, quella del seme. Un seme che è stato interrato, è paragonabile esattamente a una creatura che è stata deposta nel sepolcro; e quando viene l’Angelo del calore, questi lo sveglia, lo accarezza e gli dice: «Ora, dunque, esci da questa tomba!» Ed ecco che quella vita che era sepolta, comincia ad animarsi: un piccolo stelo divide in due il seme, e sbuca dalla terra dando origine a un germoglio che diventerà un giorno un albero straordinario. È questa la resurrezione. Ma per resuscitare, è necessario aprire il sepolcro, e solo il calore apre i sepolcri. E “il calore” vuol dire “l’amore”. Chi ha molto amore nel suo cuore – un amore disinteressato, spirituale – apre la tomba delle proprie cellule.
Vi sono nell’uomo tantissime cellule che stanno fermentando e si disgregano! Se sapeste quanti sepolcri ognuno di voi porta in sé! Migliaia di piccoli sepolcri che occorre aprire. Finché quelle cellule non saranno vivificate, rimarranno inattive e voi non potrete conoscere tutte le ricchezze interiori che possedete. Ma dopo quella resurrezione, dopo il risveglio delle vostre cellule, la vostra coscienza si espanderà e voi non sarete più gli stessi: in tutto ciò che sentirete, in tutto ciò che vivrete, vi muoverete in un’altra dimensione, più spirituale. Questo rinnovamento è possibile solo grazie al calore e all’umidità, all’acqua; poiché l’acqua è la sostanza che serve da veicolo alla vita. Il calore dà l’impulso, mentre l’umidità dà la vita.

Ancora una volta abbiamo quindi un esempio dell’azione dei due principi, maschile e femminile, che lavorano entrambi per scuotere il seme dal suo sonno: allora, il sepolcro si apre e il Cristo, ossia quella piccola anima, quella creatura che in apparenza era morta ma che in realtà sonnecchiava, esce. È un fenomeno che si osserva un po’ dovunque in natura. L’immagine del sepolcro aperto da cui esce Gesù resuscitato è un simbolo universale; non si limita a Gesù o ai cristiani. Anche un seme, un piccolissimo seme, è un sepolcro in cui la vita rimane sepolta, fino al momento in cui l’Angelo della primavera verrà a bussare per farla uscire. E il pulcino chiuso nell’uovo, come potrà uscire se la chioccia non viene a rompere il guscio con un colpo di becco per aprire quel sepolcro?… Del resto, per quale ragione pensate vi sia l’usanza di offrire uova pasquali? Proprio perché l’uovo simboleggia la nascita della vita.

Posso darvi ancora un’immagine, quella della farfalla. Che cos’è una farfalla? È una creatura che è resuscitata. Prima era un bruco senza grazia né bellezza; poi un giorno quel bruco ha tessuto il suo bozzolo, si è addormentato e qualche tempo dopo ne è uscita una farfalla. Cosa dunque è accaduto durante il sonno della crisalide? Se si è trasformata in farfalla, è perché la crisalide aveva già avviato dentro di sé un certo numero di processi che sono sfociati in quella metamorfosi. Ebbene, gli stessi fenomeni si verificano nel discepolo: per il momento egli è un bruco, ossia una creatura non molto bella che striscia sul terreno e soprattutto che mangia le foglie degli alberi. Essendo dunque dannoso, il poveretto viene perseguitato fino al giorno in cui si trasformerà in farfalla.

La natura ha messo ovunque dei segni, degli indizi per istruirci, per insegnarci come la resurrezione può avvenire in noi. Quando meditate, che cosa fate? Siete come una crisalide racchiusa nel suo bozzolo, intenta a preparare la sua metamorfosi. Se non siete ancora diventati una farfalla, è segno che il vostro lavoro non è sufficiente: siete tornati alle vostre occupazioni e siete rimasti come il bruco che striscia e mangia le foglie… Il giorno seguente vi chiudete nel vostro bozzolo, tessete alcuni fili spirituali, ma di nuovo le vostre occupazioni vi chiamano e interrompete nuovamente il lavoro… L’indomani lo riprendete… e così via fino al giorno in cui, finalmente, uscirete dal bozzolo simile a una farfalla! A quel punto non avrete più bisogno di distruggere le foglie: vi nutrirete del nettare dei fiori, ossia attingerete ciò che vi è di più sottile nel cuore e nell’anima di tutte le donne e di tutti gli uomini, senza volerli mangiare e sciupare. Ogni essere possiede in sé qualcosa di delizioso, un po’ di nettare… e se potrete raccogliere quel nettare, vi sentirete felici e volerete nella luce.”

Tutti i brani sono tratti da: Natale e Pasqua nella tradizione iniziatica, Coll. Izvor n° 209

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Il potere della parola e l’educazione dei figli
22nd Feb, 2018 da Ananda Saraswati

Essere genitore è un arte, non tutti hanno nel dharma(missione personale in sanscrito) di essere genitore. Non basta essere genitore biologico. I figli hanno bisogno di attenzione, amore, apprezzamento e tempo, insegnamento. E’ importante insegnare ai figli come pensare, essere positivi e consapevoli. La parola è magica, Giovanni 1,1-18. ” In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.”

In sanscrito Lila significa “gioco divino”. Noi viviamo nel Maya,”illusione cosmica” che è Lila “gioco di Dio.” Ma siccome siamo scintille divine, siamo Co-Creatori della nostra Realtà attraverso :Pensiero Elevato, Fede, Parola Magica, Immaginazione, Intensità, Gratitudine, Concentrazione, Emozione.Tu non sei la maschera che indossi. Ogni giorno, Sii consapevole di come spendi i tuoi minuti della vita.

E’ importante che impariamo noi stessi ed insegnamo ai figli come pensare e come usare la parola.Usare affermazioni al presente, positive.

Se vogliamo che gli adulti della nostra società futura si trattino l’un l’altro con rispetto, dobbiamo crescere i nostri figli in modo che siano gentili e corretti. Solo così i due sessi si rispetteranno a vicenda. Se sei genitore, hai l’opportunità di essere un esempio. Puoi insegnare ai tuoi figli le frasi e gli esercizi con lo specchio. Lavorate insieme, facendo delle affermazioni l’uno per l’altro. Aiutatevi reciprocamente a creare esperienze positive. La famiglia che dedica del tempo alle affermazioni ha una vita meravigliosa. Fai sapere ai tuoi figli quanto contano i loro pensieri, così impareranno che sono parzialmente responsabili di ciò che accade nella loro vita; sono co-creatori, il che conferisce loro il potere di determinare dei cambiamenti. I genitori tendono a reprimere molte emozioni. Solitamente, in tutti i matrimoni ci sono problemi taciuti/non comunicati che non sono stati mai affrontati. I bambini li notano e agiscono manifestandoli. Quelli che chiamiamo i “terribili primi due anni” sono tali quando i bambini iniziamo a riflettere i sentimenti repressi dei genitori. Gli anni dell’adolescenza sono un’escalation di questo schema comportamentale. I genitori hanno la tendenza a incolpare i figli invece che risolvere i propri problemi. Il loro comportamento, invece, potrebbe rispecchiare le tue questioni emotive irrisolte Quando lasci andare il risentimento e concedi il perdono, scopri che i tuoi figli cambiano miracolosamente in meglio.

Nella vita, spesso confondiamo il messaggero con il messaggio e ci perdiamo la lezione. Quando i nostri figli, o gli altri, fanno qualcosa con l’intento di infastidirci, di solito ci arrabbiamo e li biasimiamo.  Quello che non capiamo è che queste persone stanno solo recitando un ruolo nella nostra commedia. Riflettono qualche convinzione o schema o questione repressa dentro di noi. Ci mostrano qualcosa che ora abbiamo la possibilità di liberare. La prossima volta che ti arrabbi sul serio con qualcuno, cerca di fare un passo indietro e chiediti: “Quale lezione devo imparare in questa circostanza? In che modo questo avvenimento mi rimanda a qualcosa della mia infanzia? Qual è lo schema da individuare? Sono disposto a perdonare me stesso e le altre persone coinvolte nell’episodio originario?”. I nostri figli e gli amici spesso ci mostrano aspetti di noi che non vogliamo vedere o affrontare. Adoriamo fuggire dalle nostre lezioni” (L.Hay)

Esempi di affermazioni da usare:”Sono perfettamente sano(a), armonioso(a), raggiante, intelligente, forte, saggio(a), felice, compassionevole, amorevole, volitivo(a).” “La mia Vita è sacra e meravigliosa.”etc

Tratto dal corso per le donne :”IL GIOCO DIVINO DELLA VITA, RIPROGRAMMARE IL SUBCONSCIO, RIPROGRAMMARE LA REALTA”

Salva

Radiestesia
18th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

La parola “radioestesia” ha un significato composto. La prima parte deriva dal Latino radius (raggio, sensibilità), la seconda dal greco aestheses (percezione, sensibilità), e si riferisce all’uso di strumenti per captare e misurare energie e vibrazioni.
Radiestesia significa sensibilità al raggio.
La radioestesia o radiestesia è la facoltà del corpo umano di percepire la radiazione elettromagnetica.
Essa permette trovare sorgenti d’acqua, fonti sotterranei di metalli, petrolio, gemme, oggetti nascosti e anomalie della crosta terrestre e / o zone patogene con utensili appositamente preparati in legno, metallo (filo di rame, acciaio, argento). La persona che  la pratica è chiamata operatore radioestesista.
La radioestesia è un fenomeno in cui un sistema vivente (vegetale, animale, umano, ecc) riceve un segnale infoenergetico e reagisce alla decodifica del segnale, attraverso la sensazione o movimento.
Con l’aiuto degli strumenti speciali, possono essere trovate gli organi in squilibrio o con affezioni.La Radioestezia utilizza alcuni indicatori, che misurano le vibrazioni del corpo.
Essa è uno strumento di auto-conoscenza e auto-sviluppo è lo strumento con il quale otteniamo informazioni .
 
Inoltre con uno strumento appostito, il corpo umano può essere studiato per misurare  la salute di vari organi. Di solito, chi usa la radioestesia è un bioenergetico. Secondo la radiestesia tutte le malattie, organi e rimedi hanno una frequenza vibratoria speciale. Possono essere espressi in valori numerici. Probabilmente ti chiedi quanto siano verificabili queste misurazioni. La storia mostra che hanno un’accuratezza molto elevata e dipende sempre dall’esperienza  e capacità dell’operatore.

Leggi il resto… »

Dal Karma al Dharma: Come pulire la spazzatura mentale che ci riempie il cervello!
17th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

Genesa Crystal- geometria sacra per purificare, manifestare, equilibrare
17th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

“Il Genesa Crystal è la matrice della tua forza vitale ed è direttamente collegato all’energia vitale che si muove in spirali verso tutte le forme di crescita, sviluppo e cambiamento.” ( Dr. Derald Langham )
 
L’idea del Genesa Crystal fu sviluppata negli anni ’50 dal Dr. Derald Langham, un genetista agricolo americano. Egli osservò che il cristallo rifletteva il motivo cellulare di un organismo vitale allo stato embrionale di otto cellule. Secondo Langham la forma dell’embrione umano a otto cellule è un punto di potenziale infinito definito: “un potenziale per l’amore infinito, per la saggezza infinita, per le forme infinite, per l’energia infinita, per il potere infinito, per l’anima, per il tempo eterno, per la velocità infinita, per la fede infinita. Esso contiene tutti i tuoi obiettivi, i tuoi desideri, la tua motivazione, perfino la tua vita stessa”.

Che cos’è il Genesa Crystal?
Genesa Crystal è una struttura geometrica sacra che include ogni geometria che rende possibile la vita e l’universo (i 5 solidi platonici, il fiore della vita, il cubo di Metatron..).

La vita e l’universo hanno le loro fondamenta in geometrie sacre, che si ripetono all’infinito in ogni cosa esistente e dirigono l’energia cosmica divina e vitale in maniera coordinata e a sostegno dell’esistenza, della vita e della prosperità.
Essendo la sua forma perfettamente allineata con la natura, genera un notevole vortice di energia che amplifica le intenzioni di coloro si trovino in sua presenza. Si tratta di una vera antenna che attrae, pulisce e amplifica l’energia. 
Il Genesa Crystal agisce come potente strumento di MANIFESTAZIONE in quanto la sua forma è perfettamente allineata con la natura, generando un vortice di energia di altissima vibrazione e qualità energetica.

Perché si chiama Genesa CRYSTAL?
Chi ha lavorato con cristalli sa che è possibile programmarli, secondo un intento. (Guarigione, Abbondanza, Protezione, Pace..)
Ebbene la stessa cosa è possibile con il Genesa Crystal, soltanto che questa scultura sacra è molto, ma molto più immediata e potente nella sua azione.
Il Genesa Crystal rileva la frequenza dell’intenzione del subconscio e traduce fedelmente in azione manifestante.

E’ in grado di correggere gli effetti nocivi dell’inquinamento elettromagnetico, utile nella meditazione e l’armonizzazione del proprio campo energetico.

Utile nel campo olistico, per casa, giardino, ambienti grandi per riequilibrare le energie, nei giardini per la crescita della piante.

Un Genesa Crystal di aprossimativamente 32 cm di diametro ha un raggio d’azione di quasi 500 mt. e riequilibra un’area di 6 km quadrati.

Come detto sopra, Genesa può essere usata per Manifestare, all’interno di questo orgone si mettono fogli bianchi scritti con la pena nera in stampatello i desideri, gli intenti,  per salute, per l’abbondanza etc. uno alla volta per  1 ora.

Orientamento: Appoggiato sul lato Quadrato, Ricettivo, Femminile, Yin, per tutto ciò che si vuole attrarre.

Per esempio:amore, Salute, abbondanza, fortuna, evoluzione, pace, protezione.

Orientamento: Appoggiato sul lato Triangolare, Espansivo, Emissivo, Maschile, Yang, per tutto ciò che si vuole allontanare, oppure per l’invio di energie ad altri soggetti consenzienti.

Per esempio energia e purificazioni, guarigioni a distanza.

Genesa può essere usata per  caricare e purificare  cristalli, oggetti personali o indumenti, purificare gli ambienti.

I gatti sono attratti, dall’energia di Genesa, amano ricaricarsi lì.

Il Genesa Crystal è nato per aiutare la vegetazione e viene ad esempio utilizzato nei giardini di Findhorn in Scozia. In origine è stato progettato ed utilizzato proprio per rinvigorire coltivazioni e piante. Se vuoi aiutare le piante e gli alberi in giardino a crescere, aumentare la resa delle piante in giardino o fare del bene alle tue piante d’appartamento allora basta che tieni un Genesa Crystal che copre tutta l’area necessaria. Sono stati osservati infatti gli effetti del gelo solo sul lato non esposto al Genesa Crystal, mentre dal lato rivolto verso il cristallo i giardini rimangono verdi. Le piante che diventano luminose e piene di vitalità. Allontanano gli insetti indesiderati che danneggiano gli alberi e le piante. Meno probabilità di gelo nella stagione fredda. Aiuta a Riequilibrare e Riarmonizzare il ciclo energetico naturale terra/cielo. Sono possibili anche altri utilizzi, dedicati ad operatori energetici, che in questa nota non sono tuttavia contemplati.

Puoi scegliere tra:Ciondoli o Pendenti Crystal smaltati o placcati 17,22 o 33mm circa di diametro

Genesa Crystal e Pentasfera da 8-9cm, 16, 20, 32, 64 cm  in alluminio, rame, ottone, acciaio grezza o trattata.

Per ulteriori informazioni su come utilizzare il tuo orgone Genesa Crystal, e per pratica di gruppo, contattaci  

Se ti interessa Genesa Crystal: contattaci  

Foto:discoveryingenesa

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

L’uomo vive nel sonno, Maya,illusione cosmica
14th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

La materia non esiste nel modo in cui solitamente noi ce la raffiguriamo; essa esiste, tuttavia, come illusione cosmica. Per liberarsi dell’illusione e necessario conoscere un metodo ben preciso. Non si può curare un drogato in un batter d’occhio. La coscienza materiale si impadronisce dell’uomo attraverso la legge dell’inganno, legge che l’uomo non puo superare se non apprendendo e seguendo la legge opposta, quella della verità.
Lo Spirito è divenuto materia attraverso una serie di processi di materializzazione: la materia dunque procede dallo Spirito e non può essere differente da esso che ne e la causa. La materia e una espressione parziale dello Spirito; e l’Infinito che ha l’apparenza del finito, l’Illimitato che appare limitato. Ma poiché la materia non e che Spirito in una sua ingannevole manifestazione, la materia non esiste di per sé.

Coscienza e materia
All’inizio della creazione lo Spirito, fino allora immanifesto, proiettò due nature: coscienza e materia. Esse sono le sue due espressioni vibratorie. La coscienza è una vibrazione più sottile e la materia e una vibrazione più densa dell’unico Spirito trascendente.
La coscienza è la vibrazione dell’aspetto soggettivo dello Spirito e la materia lo è del suo aspetto oggettivo. Lo Spirito, quale Coscienza Cosmica, è potenzialmente immanente nella materia vibratoria oggettiva e si manifesta soggettivamente, come coscienza presente in tutte le forme create. Questa coscienza raggiunge la sua più alta espressione nella mente umana, con Le sue innumerevoli ramificazioni di pensiero, sentimento, volontà e immaginazione.
La differenza fra materia e Spirito consiste nel diverso ritmo vibratorio: si tratta di una differenza di grado, quindi, e non di sostanza. Questo punto potrà essere chiarito dall’esempio seguente. Benché tutte Le vibrazioni siano qualitativamente uguali, le vibrazioni che vanno dai 16 ai 20.000 cicli al secondo sono abbastanza dense da poter essere percepite dall’udito umano; le vibrazioni al di sotto dei 16 e al di sopra dei 20.000 cicli sono invece generalmente inudibili. Tra le vibrazioni udibili e quelle inudibili non c’è nessuna differenza essenziale, sebbene esista una differenza relativa.
Mediante il potere di maya, l’illusione cosmica, il Creatore fece apparire le manifestazioni della materia talmente distinte e dettagliate, da spingere la mente umana a credere che esse non abbiano alcun rapporto con lo Spirito.

Leggi il resto… »

È giunto il momento di ripristinare la statura originale delle forme di danza del tempio.
9th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

È giunto il momento di ripristinare la statura originale delle forme di danza del tempio.
(Articolo della Dott.ssa Padmaja Venkatesh Suresh)

Nel corso degli anni, si può osservare la deriva da una base forte in Shaivagāmas (i testi di culto ritualistici) alla forma presente di danze classiche, specialmente il Bharatanātyam. Questo divario si sta allargando di giorno in giorno a causa del mondo virtuale globale in cui il consenso e l’accettazione internazionale vengono perseguiti senza sosta. Il passaggio dai templi e dalle corti reali ha lasciato un vuoto in tutte le nostre arti tradizionali.

La storia

La rievocazione storica della danza ha portato a cambiamenti evidenti nelle presentazioni di danza classica che arrivavano ai prosceni dei moderni teatri, abbattendo i tratti tipici delle esibizioni delle Devadasi. L’attenzione si è spostata da un’esaltata unione con la divinità come consorte “sringāra“ a una devozione supplicata la “bhakti”. Rasarāja sringāra che indicava l’intera celebrazione della vita attraverso l’arte era ridotta dal sacro al profano. Tuttavia, l’elemento sringāra in Sadir, il precursore del Bharatanātyam, non fu mai osceno, ma fu un’espressione dell’amore incondizionato nell’arrendersi alla divinità. Tuttavia lo scopo dei riformatori era quello di ridare dignità ad un’arte morente. I più profondi elementi shaivāgamici e tāntrici dovettero essere nascosti in sottofondo quando il tantra, la scienza esoterica che stava dietro a tante tradizioni, venne diffamato a causa di alcuni ciarlatani che avevano affascinato un mondo consumista e materialista.
La danza tra le altre arti del tempio doveva ora essere esaltata come un’arte divina (cosa che già era comunque). Il colonialismo “puritano” era rimasto sconvolto dalla rappresentazione dell’amore erotico. L’espressione fisica dell’amore, sia in kāvya che in nātya, era agli occhi dell’India, ugualmente divina e non isolata dal principio assoluto di Dio. Da un lato c’erano i nostri sistemi di gurukula in cui la conoscenza trascendentale – parā vidyā (comprese le nostre arti) e la conoscenza concettuale – aparā vidyā sono stati trasmessi e trasferiti dal guru allo shishya attraverso la tradizione orale e la profonda comprensione reciproca. D’altra parte c’era l’apprendimento altamente meccanizzato con un debole per la filosofia sperimentale e la storia registrata. In ogni caso, è emerso in seguito che le intenzioni dei governanti erano molto più profonde. La politica deliberatamente interpretava erroneamente il rituale e l’arte con motivi mascherati e lungimiranti. Il samskritam che è l’ethos di Bharat e del Sanscrito, così come tutti gli antichi bhasha, dovevano ora essere emarginati mentre la cultura inglese, l’educazione e una “pedagogia battezzata” (cristiano-cattolica) montavano sul piedistallo.

Leggi il resto… »

Seminario pratico di Yoga Nidra
9th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

Il 15 febbraio 2018, ore 20 30 presso Centro Nirvaira si terrà il Seminario pratico di Yoga Nidra

Yoga Nidra, che deriva dal Tantra, e’ una potente tecnica dalla  quale imparate a rilassarvi coscientemente.
Nelle pratiche di yoga nidra il sonno non viene considerato come rilassamento.
Per un rilassamento assoluto dovete rimanere consapevoli.
Questo e’ yoga nidra: lo stato di sonno dinamico.
Yoga Nidra e’ un metodo sistematico per indurre un completo rilassamento fisico, mentale e emozionale.
Deriva da due parole sanscrite : yoga che vuol dire unione e consapevolezza unidirezionale, e nidra che vuol dire sonno.
Durante questa pratica si appare addormentati, ma la coscienza funziona a un livello di consapevolezza piu’ profondo.
In questo stadio intermedio  tra sonno e veglia, il contatto con la dimensione subconscia ed inconscia avviene
spontaneamente.
Se la coscienza puo’ essere separata dalla consapevolezza esteriore e dal sonno, essa diviene molto potente e puo’ essere applicata in molte maniere, per esempio per sviluppare la memoria, per incrementare la conoscenza e la creativita’ o per  trasformare la propria natura.

( SWAMI SATYANANDA SARASWATI)

Posti limitati

Per info e contatti 3290771388

Salva

Salva

Salva

Workshop “L’alchimia Tantrica:Dal Piombo della Sessualità all’Oro della Spiritualità”
8th Feb, 2018 da Ananda Saraswati

L’Associazione Nirvaira vi invita il 29 luglio 2018 dalle 10 00 alle 19 00 al workshop teorico-pratico “L’alchimia Tantrica:Dal Piombo della Sessualità all’Oro della Spiritualità”, basato sulle antiche conoscenze orientali tradizionali circa l’utilizzo dell’energia più potente che abbiamo: l’energia sessuale e come trasformarla nell’ “Oro alchemico”.

Esplorando il potenziale sessuale che è in noi stessi, negli altri, e che il motore dell’intera Creazione, possiamo giungere ad una conoscenza empirica e consapevole dell’alchimia dell’Estasi. Le numerose errate interpretazioni della filosofia Tantrica sono nate dall’ignoranza dei significati nascosti o allegorici di gran parte dei testi originali, i quali furono tenuti gelosamente nascosti e rivelati soltanto a coloro che avessero preso parte a delle particolari forme di insegnamento operativo. Una conoscenza inadeguata e spesso di seconda mano degli insegnamenti orientali ha portato molti studiosi, ricercatori e semplici curiosi occidentali e orientali, a premature e talvolta diametralmente opposte conclusioni.

Il Tantra è una filosofia, una scienza, dell’espansione della coscienza attraverso varie tecniche, utilizzate con cognizione di causa per raggiungere la trascendenza della dimensione sensoriale proprio ricorrendo all’uso dei sensi. La potenza nascosta nell’atto sessuale sacro è il nucleo di ogni forma creativa. Attraverso la comprensione degli insegnamenti pratici del Tantra, si aprirà un’esperienza totalmente nuova di vita. Anticamente a queste conoscenze avevano acceso solo una ristretta cerchia di iniziati. L’Alchima Tantrica è il perfezionamento di tradizioni ben più antiche le cui radici sciamaniche si perdono nella notte dei tempi.

L’energia usata consapevolmente in queste pratiche era canalizzata in modo cosciente al fine di accrescere la lucidità, l’integrità e la saggezza, vitalità.

Il tempo presente richiede che le conoscenze antiche dell’Alchimia Tantrica vengano svelati, mostrando la strada verso una più completa espressione delle potenzialità latenti di ognuno. Il workshop si rivolge a tutti coloro che, disposti a mettere in discussione certe “realtà” dogmatiche, riconoscono l’inutilità dell’esistenza senza una realizzazione spirituale.

Per info e contatti:3290771388

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Pensieri di Omraam Mikhaël Aïvanhov
29th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

 

« Nella vita, prima o poi sarete vittima di ingiustizie: accuse senza fondamento, giudizi errati da parte di persone che vogliono nuocervi o estromettervi. Sappiatelo, e preparatevi ad affrontare tali situazioni per non lasciare che, quando arriverà il momento, il turbamento, il dispiacere o il desiderio di vendetta prendano il sopravvento. L’unico atteggiamento corretto da avere in questi casi è continuare a lavorare su voi stessi. Ditevi che tutto ciò che è ispirato dal mondo divino rimarrà e un giorno brillerà in tutto il suo splendore, mentre invece i calcoli, gli intrighi e i complotti, anche se per un certo tempo funzionano, sono destinati a fallire.
Lasciate dunque che le persone ingiuste e malvagie sprofondino nella loro palude, se è questo che vogliono: si impoveriranno e si indeboliranno perché ignorano quanto sono terribili le leggi verso chi si è reso servitore della gelosia, della menzogna e dell’odio. La potenza del Cielo è infinita: impercettibilmente, ma instancabilmente, esso lavora, e alla fine tutto si trasforma nel bene per coloro che hanno riposto nella propria vita un ideale di bellezza e di amore per la venuta del Regno di Dio e per la fratellanza nel mondo. »

 

Leggi il resto… »

L’influenza della Luna sulla bellezza, capelli e salute nel 11-esimo giorno lunare
26th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

Anticamente le donne  eranno molto più connesse con la natura e la Luna. Usavano con consapevolezza e saggezza la sua influenza  per la:bellezza, salute, coltivazione della terra, concepimento, uso delle piante, cristalli, etc. La Conoscenza aporta Sattva Guna (virtuosità, purezza, luminosità, saggezza), apporta ” Luce” secondo l’Astrologia vedica e lo Yoga Tradizionale. Se usiamo la Conoscenza fluiamo in armonia nell’Universo, la conoscenza serve per uscire dall’ignoranza che crea karma.

Vediamo come possiamo usare l’energia della luna in questo giorno.

Il 27 gennaio, 2018 è 11 -esimo giorno lunare, Luna Crescente nel segno del Toro

Taglio di capelli: in questo giorno lunare avrà un effetto benefico sullo stato di salute, oltre a ridurre la probabilità di risentimento. La luna crescente promette una rapida crescita dei capelli dopo un taglio di capelli in questo giorno. Meglio fare il taglio dopo ore 14 00
Tinta: cambiare il colore dei capelli fa bene a coloro che hanno difficoltà a risolvere i problemi legati al commercio.
Cosa fare con i capelli: i capelli devono essere sistemati perfettamente, in modo che lo scambio energetico non si fermi. L’undicesimo giorno nel calendario lunare è il picco dal punto di vista dell’accumulo di energia, quindi possono manifestarsi esplosioni incontrollabili di emozioni sia positive che negative.

Leggi il resto… »

AGNIHOTRA – La Cerimonia Vedica del Fuoco
25th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

Agnihotra Fire

 

Un antico e potente metodo di purificazione ambientale e trasformazione interiore: se guariamo la Terra e il Cielo, Essi guariranno noi.

 

Workshop introduttivo alla cerimonia dell’AGNIHOTRA per la guarigione ambientale e personale, un’agricoltura biologica e una vita sostenibile, inondando l’ambiente di forza vitale e la mente di pace, armonia e vibrazioni alte; a cura degli insegnanti dell’Associazione di Promozione Sociale NIRVAIRA.

 
 

PRESENTAZIONE:

Quella dell’AGNIHOTRA è una breve ma precisa “HOMA” (cerimonia di guarigione mediante il fuoco) di origine vedica, intesa per un uso quotidiano.
Antica saggezza recuperata per guarire la nostra Terra dall’inquinamento grazie a salutari biosfere protettive, la Terapia HOMA – un semplice ed efficace complesso di tecniche ayurvediche – sta guarendo corpi e menti di persone in tutto il mondo, incluse le dipendenze e le malattie cosiddette incurabili. La Terapia HOMA agisce ripristinando nell’ambiente un vitale e salutare stato di equilibrio e come tale è di grande aiuto anche per l’agricoltura biologica.

Leggi il resto… »

Stati di Coscienza
14th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

Onde Cerebrali e Coscienza

Le onde cerebrali, come tutte le onde, vengono misurate in due modi. Il primo è la frequenza, o velocità degli impulsi elettrici. La frequenza viene misurata in cicli per secondo (cps o HZ), che vanno da .5cps a 38cps. La seconda è l’ampiezza, o quanto è potente un’onda cerebrale. Le onde cerebrali si dividono in quattro categorie: Beta, Alfa, Theta e Delta. Quando accediamo al sé multidimensionale siamo in grado di utilizzare una combinazione di tutte e quattro.

ONDE BETA

Le onde Beta rappresentano la capacità di elaborare coscientemente i pensieri. Trascorriamo la maggior parte dei momenti di veglia nelle onde Beta, in cui le onde cerebrali pulsano fra i 13 e i 90 cicli per secondo. In questo stato, l’attenzione è focalizzata sul mondo esterno di tutti i giorni. Siamo ampiamente focalizzati sull’attività logica e sequenziale dell’emisfero cerebrale sinistro, perché il cervello è intento nell’elaborazione di innumerevoli informazioni che arrivano attraverso i cinque sensi. Se tutte queste informazioni non fossero messe in un certo ordine, saremmo confusi e sopraffatti. La voce del nostro sé interiore può essere ancora udita debolmente, ma è come cercare di parlare a qualcuno in un aeroporto chiassoso e gremito. Potreste riuscire a sentire, ma è difficile capire quello che viene detto. Le onde Beta contribuiscono alla stimolazione di pensiero e azione. La maggior parte dell’educazione attuale è conformata alle onde beta ed è caratterizzata dal pensiero logico, analitico e intellettuale e dalla comunicazione scritta o verbale. Nella vita quotidiana le onde Beta sono predominanti. Senza di loro non saremmo in grado di funzionare nel mondo esterno.

ONDE ALFALe Onde

Le Onde Alfa hanno la capacità di fare da ponte tra la mente conscia e quella inconscia/superconscia, di avere un vivido immaginario e una consapevolezza rilassata e libera da pregiudizi. Quando ci rilassiamo completamente, scivoliamo nelle onde Alfa, che spaziano dagli 8 ai 12 cps. Le onde Alfa hanno una frequenza più lenta delle Beta, ma hanno un’ampiezza maggiore. Una persona che si prende del tempo per riflettere, meditare o staccare da un’attività, spesso è in uno stato alfa. Quando ci concentriamo intensamente su un pensiero, un’emozione o un’attività, abbiamo meno stimoli a elaborare e il cervello può andare nelle onde Alfa. Con la coscienza delle onde Alfa, non siamo limitati dal tempo e dallo spazio, come invece accade quando siamo nelle Onde Beta. Questo libera l’organizzazione logica e sequenziale dell’emisfero cerebrale sinistro e ci permette di accedere a quello destro più creativo e intuitivo.

L’emisfero destro pensa con immagini e suoni non limitati dal linguaggio umano. A causa di questo, i pensieri, le sensazioni e/o le attività di solito in natura sono creative come danzare, scrivere, guardare una bella commedia o ascoltare musica gradevole. Ora ci sono meno distrazioni ed è più facile udire la voce interiore. È in questo stato che abbiamo i momenti “A-ha”. Molti artisti, scienziati e atleti, consciamente o inconsciamente, vanno a uno stato Alfa per realizzare la loro ispirazione e miglior performance.

Le onde cerebrali Alfa contribuiscono a un problem solving creativo, a un apprendimento accelerato, a un miglioramento dell’umore e a una riduzione dello stress. Introspezioni intuitive, situazioni creative, ispirazione, motivazione e sogni ad occhi aperti caratterizzano le onde Alfa. Queste onde sono rilassate, pur essendo vigili, quindi forniscono un ponte tra le menti conscia, inconscia e/o superconscia.

Leggi il resto… »

25 lezioni che cambieranno la tua vita da M. Rumi
14th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

“Studiami come più ti piace, non mi conoscerai,
perché io mi differenzio in un centinaio di modi da ciò che ti sembra io sia.
Mettiti nei miei panni per vedere come vedo io,
perché ho scelto di abitare in un luogo che non puoi vedere”
Rumi

 Jalal ad-Din Muhammad Balkhi, noto anche come Rumi, è un poeta persiano, teologo e mistico del 13esimo secolo, che, a mio parere personale, ha scritto alcune delle più belle e più profonde parole che sono mai state scritte. Non crederete a quanta saggezza e a quanto potere ci sia nelle sue parole. E’ incredibile.

1. Smettere di agire così in piccolo . Tu sei l’universo in movimento estasiante.
“Sei nato con un potenziale. Sei nato con la bontà e con la fiducia. Sei nato con ideali e ogni. Sei nato con la grandezza. Sei nato con le ali. Non sei stato concepito per strisciare, quindi non farlo. Hai le ali.  Impara a usarle e volare.”
“Ti siedi qui per giorni dicendo ” questo strano commercio”. Sei tu lo strano commercio. Hai l’energia del Sole in te, ma la tieni annodata alla base della spina dorsale. Sei uno strano tipo di oro che vuole rimanere sciolto nel forno, in modo da non dover diventare denaro”
“Perché dovrei stare in fondo a un pozzo quando ho nella mia mano una corda forte?”
“Diventa cielo. Prendi un’ascia e rompi le pareti della tua prigione. Fuggi”
” Sai che cosa sei? Sei un manoscritto di una lettera divina. Sei uno specchio che riflette un volto nobile. Questo universo non è al di fuori di te. Guarda dentro te stesso, tutto ciò che desideri  è già lì.”

2. Il tuo compito è quello di vivere la vita in un modo che abbia senso per te, non per gli altri
” Inizia un enorme, insensato progetto, come Noè… non fa assolutamente alcuna differenza quello che la gente pensa di te

3. Mai rinunciare a se stessi.
” Quando si attraversa un periodo difficile, quando tutto sembra opporsi a te… quando senti che non potresti sopportare un altro minuto, non mollare! Perché è quello  il momento e il luogo in cui il destino cambierà.”
“Il dolore ti prepara alla gioia. E spazza via con violenza tutto quanto fuori dalla vostra casa, in modo che una nuova gioia riesca a trovare spazio per entrare. Scuote via le foglie gialle dal ramo del tuo cuore, in modo che nuove foglie verdi possano crescere al loro posto. Strappa le radici marce, in modo che nuove radici nascoste al di sotto abbiano spazio per crescere. Qualunque sia il dolore che scuote il tuo cuore, cose di gran lunga migliori prenderanno il suo posto.”
” Danza, quando sei distrutto. Danza, se hai strappato le bende. Danza nel bel mezzo del combattimento. Danza nel tuo sangue. Danza quando sei perfettamente libero.”

4. L’ignoranza è la prigione di Dio
” L’ignoranza è la prigione di Dio. La conoscenza è il palazzo di Dio.”

5. I tesori che puoi trovare al di fuori, non si possono nemmeno confrontare con quelli che puoi trovare dentro di te.
“Vaghi da stanza a stanza alla ricerca di una collana di diamanti che è già intorno al tuo collo.”
“Se ti conoscessi anche solo per un momento, se potessi solo intravedere il tuo volto più bello, forse non sonnecchieresti così profondamente in quella casa di argilla. Perché non entri nella tua casa di gioia e non brilli attraverso ogni fessura! Per te sono i segreti del cercatore del tesoro , e lo sono sempre stati. Non lo sapevi?”
” Tutto l’universo è dentro di te. Chiedi tutto da te stesso”
“Perché sei cosi incantato da questo mondo, quando dentro di te hai una miniera d’oro?”
” Vaghi da villaggio in villaggio sul tuo cavallo, chiedendo a tutti “qualcuno ha visto il mio cavallo?”
” Non bussare a ogni porta come un mendicante. Allunga il tuo braccio verso un’altra porta, al di là di quella strada dove tutti chiedono ” come stai?” e nessuno chiede ” come non stai?”
” C’è una fontana dentro di te , non andare in giro con un secchio vuoto”

6. Quando lasci andare chi sei, diventi chi potresti essere.
“Bussate e vi aprirà la porta Vanish, egli ti farà brillare come la Caduta del sole, e ti farà innalzare al cielo. Diventa nulla, e lui ti trasformerà in tutto”
” Dimentica la sicurezza. Vivi dove temi di vivere. Distruggi la tua reputazione. Sii famoso”
” Non soddisfarti con le storie, di come sono andate le cose con gli altri. Apri il tuo mito”
” Imposta la tua vita in fiamme. Cerca coloro che alimentano le tue fiamme.”
” Sii neve che si scioglie. Lava te stesso di te stesso.”

7. C’è qualcosa che puoi fare meglio di chiunque altro.
” Ognuno è stato creato per qualche lavoro particolare, e il desiderio di quel lavoro è stato messo in ogni cuore.”
” Sii una lampada, o una scialuppa di salvataggio o una scala. Aiuta l’anima di qualcuno a guarire. Cammina a piedi fuori da casa tua come un pastore.”

8. Non è necessario vedere tutta la scala, basta iniziare il primo scalino.
” Dal momento che inizi a camminare su una strada, essa appare.”

9. Quando ti impegni in qualcosa, fallo con tutto il cuore.
” La metà di un cuore non raggiunge la maestosità. Inizi a cercare Dio, ma poi ti fermi per lunghi periodi in luoghi di ristoro meschini.”
” Quando fai le cose dalla tua anima, senti un fiume in movimento dentro di te, una gioia. Quando l’azione proviene da un’altra parte del corpo, la sensazione scompare.”
” Ovunque tu sia, e qualsiasi cosa tu faccia, sii innamorato.”

10. Le cose buone arrivano alla fine, in modo che le cose migliori possano accadere insieme.
” Non piangere. Tutto ciò che viene perso, ritorna sotto un’altra forma.”

11. La ferita è il luogo da dove entra la luce.
“Quello che fa male, ti benedice. L’oscurità è la tua candela.”
” Dove c’è la rovina, c’è speranza per un tesoro.”
” Non allontanarti. Mantieni il tuo sguardo su quel posto fasciato. E’ lì che entra la luce dentro di te”
” ll dolore può essere il giardino della compassione. Se mantieni il tuo cuore aperto a tutto ciò, il dolore può diventare il tuo più grande alleato nella ricerca di amore e saggezza.”
“Continua a rompere il tuo cuore, fin quando non si aprirà”

12. Fai ciò che ami e fallo con amore.
” Lascia che la bellezza che amiamo  sia ciò che facciamo.”
“Lasciati silenziosamente attrarre dalla forza di quello che ami davvero”
” Sii occupato, poi, con quello che ha realmente valore per te e lascia che il ladro prenda qualcos’altro.”

13. Pensa di meno. Senti di più
” La ragione è impotente di fronte all’espressione dell’Amore”
” Metti i pensieri a dormire, non lasciare che gettino ombra sulla luna del tuo cuore. Smettila di pensare”
” Solo con il cuore puoi toccare il cielo.”
” Vi è una candela nel tuo cuore, pronta per essere accesa. C’è un vuoto nella tua anima, pronto per essere riempito. Lo senti, non è vero?”
“Svuotati dalle preoccupazioni. Pensa a chi ha creato il pensiero! Perché stare in prigione quando la porta  è così spalancata?”

14. L’amore vale la pena per tutto.
” Scommetti tutto per amore, se sei un vero essere umano. In caso contrario, lascia questa riunione.”
” Lascia che l’amante sia vergognoso, pazzo, distratto.
“Ho bisogno di un amante che, ogni qual volta si levi, produca finimondi di fuoco da ogni parte del mondo! Voglio un cuore come inferno che soffochi il fuoco dell’inferno sconvolga duecento mari e non rifugga dall’onde! Un Amante che avvolga i cieli come lini attorno alla mano e appenda, come lampadario, il Cero dell’Eternità. Lascia che l’amante sia.”

15. Apprezza sia il bene sia il male nella tua vita.
” Sii grato per chi viene perché ognuno è stato inviato come una guida”
” Se sei irritato per ogni sfregamento, come diventerai lucido?”
” Quando qualcuno batte un tappeto, i colpi non sono contro il tappeto, ma contro ala polvere su di esso.”

16. Cambia il tuo mondo cambiando te stesso.
” Ieri ero intelligente, così ho voluto cambiare il mondo. Oggi sono saggio, così sto cambiando me stesso.”

17. Siamo fatti di Amore e per Amare.
“Siamo nati per amore, l’Amore  è la nostra madre”
” Il tuo compito non è quello di cercare l’amore, ma solo di cercare e trovare tutte le barriere che hai costruito dentro di te contro di esso”
” Attraverso l’amore tutto ciò che è amaro sarà dolce, attraverso l’amore tutto ciò che è di rame diventerà d’oro, tutte le scorie saranno vino, tutto il dolore diventerà una medicina”
” Non ho alcun compagno, ma Amore, senza inizio né fine, senza un’alba. L’Anima chiama da dentro di me: ‘Tu, ignorante della via dell’Amore, mi hai  liberato’.
“Ciò che è falso addolora il cuore, ma la verità porta gioiosa tranquillità”

18. La tua Anima non è di questo mondo, il tuo corpo si.
” Per tutto il giorno ci penso, poi la notte lo dico. Da dove vengo e che cosa dovrei fare? Non ne ho idea. La mia anima proviene da altrove, sono sicuro di questo, e ho intenzione di arrivare lì.”
“Quando morirò, salirò con gli angeli e quello che diventerò non si può immaginare.”

19. A livello di Anima, siamo tutti UNO.
” Tutte le religioni, tutte queste canzoni, sono un’unica cosa. Le differenze sono solo illusioni e vanità. La luce del sole sembra un po’ diversa su questo muro, di quanto non sia su un altro muro, ed è molto diversa ancora da un altro muro, ma è comunque luce.”
” Che cosa devo dire, o Musulmani, io non mi conosco, io non sono né cristiano, né ebreo, né un zoroastriano e né un musulmano.”
“Io non sono né di Oriente né d’Occidente, non esistono confini.”

20. La vostra anima è più preziosa di ogni altra cosa.
“Sai il valore di ogni articolo in vendita, ma se non conosci il valore della tua anima, è tutto una follia.”

21. Scegli il compagno di vita con saggezza.
” Scegli qualcuno che non sta tenendo un punteggio, che non sta cercando di essere più ricco, o che abbia paura di perdere, che non ha il minimo interesse della sua personalità: è libero.”

22. Il vero amore trascende il piano materiale e non si cura se i vostri corpi sono a pezzi, le vostre anime saranno collegate per sempre.
” Gli addii sono solo per coloro che amano con gli occhi. Per chi ama con il cuore e con l’anima, non esiste separazione.”

23. Innalza le tue parole, non la voce.
” Innalza le tue parole, non la voce. E’ la pioggia che cresce i fiori, non il tuono.”

24. Il silenzio è il linguaggio di Dio.
” Il silenzio è il linguaggio di Dio, tutto il resto è misera traduzione.”
” Le parole sono un pretesto. E’ il legame interiore che attira una persona ad un’altra, non le parole.”
“Nel silenzio c’è eloquenza. Smettila di tessere e vedrai come il modello migliora.”

25. Non è sufficiente essere semplicemente vivi.
” Tu pensi di essere vivo, perché respiri? Vergognati, sei vivo in un modo così limitato. Non vivere senza Amore, cosi non ti sentirai morto. Muori per Amore e rimani in vita per sempre.”

Fonte: www.spaziosacro.it

Afforismi e poesie di Rumi
14th Gen, 2018 da Ananda Saraswati

“Veicola luce, vivi la luce, spriggiona la luce SII LUCE.”

Biografia

Gialal al-Din Rumi fu un ulema, teologo musulmano sunnita e poeta mistico di origini persiane. Il suo nome è indicato anche come Jalāl al-Dīn Rūmī o Jalaluddin Rumi. E’ conosciuto come Mevlānā in Turchia e come Mawlānā in Iran e Afghanistan. Fondatore della confraternita sufi dei “dervisci rotanti“, Rumi è considerato il massimo poeta mistico della letteratura persiana.

Nasce il 30 settembre del 1207 in Afghanistan, probabilmente nella regione del Khorasan, a Balkh, da genitori di lingua persiana (secondo altre fonti, però, il suo luogo di nascita sarebbe Wakhsh, nel Tagikistan). Il padre è Baha ud-Din Walad, giurista, mistico e teologo musulmano.

Nel 1217, all’età di otto anni, partendo dal Khorasan Rumi compie, in compagnia della famiglia, il pellegrinaggio alla Mecca, mentre nel 1219 si trasferisce – sempre con il resto della famiglia – nella zona nord-orientale dell’Iran in seguito all’invasione mongola.

Con la famiglia passa, secondo la tradizione, attraverso Neishabur, dove incontra Farid al-Din Attar, vecchio poeta che gli profetizza uno splendido futuro e gli regala un esemplare de “Il libro dei segreti“, il suo poema epico, per poi nominarlo ideale continuatore della sua opera.

Gialal al-Din Rumi, quindi, si stabilisce con i genitori in Asia Minore, a Konya, dove viene introdotto alle scienze teologiche approfittando della fama di predicatore del padre. In seguito alla morte del genitore si avvicina anche alla mistica, diventando – così – una celebre guida spirituale sia per la dottrina che per le prediche. Comincia a radunare attorno a sé un gruppo di studiosi con lo scopo di redigere una teoria di scritti teologici.

Per ben sette anni Rumi rimane in Siria per approfondire lo studio delle scienze giuridiche e teologiche islamiche, tra Damasco e Aleppo. Il suo padrino Sayyid Burhan al-Din Muhaqqiq prende il posto di suo padre, prendendosi cura anche di lui e diventando lo shaykh dei discepoli lasciati da Baha ud-Din Walad.

Intorno al 1241, anno in cui Sayyid si ritira a Kayseri, Rumi lo sostituisce. Tre anni più tardi è protagonista di un incontro che gli cambierà la vita, quello con Shams-i Tabriz, personaggio misterioso che diventa il suo maestro spirituale trasmettendogli i suoi insegnamenti in tema di scienze legali e teologiche islamiche.

Con l’aiuto di Tabriz, esperto della scuola Shafi i, Rumi si dedica a una profonda e prolungata ricerca spirituale in seguito alla quale Tabriz sparisce in circostanze misteriose: un evento che crea scandalo.

Dopo la morte del maestro, Rumi è protagonista di una fase di eccezionale capacità creativa, grazie alla quale compone poesie per una raccolta che contiene qualcosa come 30mila versi.

Pochi anni più tardi egli ha modo di conoscere, nella città di Damasco, il grande mistico islamico Ibn Arabi, uno dei teorizzatori più importanti dell’unità dell’essere. Si dedica, quindi, alla realizzazione delle sue due opere principali: una è “Divan-i Shams-i Tabriz“, il canzoniere che raccoglie odi di vario genere. Mentre l’altra è “Masnavi-yi Manavi“, un lungo poema a rime baciate che da più parti è stato considerato un Corano in lingua persiana, suddiviso in sei quaderni ognuno dei quali anticipato da una prefazione in arabo in prosa.

Gialal al-Din Rumi muore il 17 dicembre del 1273 a Konya, in Turchia. Dopo la sua scomparsa i suoi discepoli faranno riferimento all’ordine Mevlevi, i cui riti sono finalizzati al raggiungimento della meditazione attraverso danze rituali. Quella dei dervisci rotanti è una pratica celebre: essi compiono una danza turbinante come metodo per raggiungere l’estasi mistica.

Leggi il resto… »

Natale e Pasqua nella Tradizione iniziatica
21st Dic, 2017 da Ananda Saraswati


“Le feste del #Natale e della Pasqua traggono origine da   una lunga tradizione iniziatica. La loro collocazione in particolari momenti del ciclo dell’anno, #solstizio d’inverno ed equinozio di primavera, ne esprime con chiarezza cosmico, insegnandoci che l’uomo, per la sua appartenenza all’universo, partecipa intimamente ai processi di gestazione e #risveglio che si manifestano nella natura. Il Natale (la seconda nascita) e la Pasqua (la resurrezione) sono in realtà due modi diversi di presentare la rigenerazione dell’#uomo e il suo ingresso nel #mondo #spirituale.”
O.M.Aivanhov

Medicina Quantistica
15th Dic, 2017 da Ananda Saraswati

Con il termine “medicina quantistica” indichiamo un nuovo tipo di medicina vista con l’ottica della fisica quantistica, che come molti sanno è quella parte della fisica che indaga la realtà nel campo dell’infinitamente piccolo.

L’essere umano è costituito di materia ed energia, indissolubilmente legate fra loro e trasformabili una nell’altra. Inoltre l’energia è anche vibrazione e quindi frequenza, pertanto un corpo materiale non solo possiede energia, ma può anche emettere o assorbire frequenza. Ogni cellula del nostro organismo, tramite il suo DNA che funziona come un trasmettitore–ricevitore, emette e può ricevere segnali frequenziali e tutte le cellule dell’organismo sono in continua e istantanea comunicazione fra di loro e si scambiano messaggi elettromagnetici con precisi effetti biologici.

Tutto questo costituisce un sistema di autoregolazione continua, i cui dati viaggiano in continuazione tra le cellule per mantenere un equilibrio dinamico che si adatta alle modificazioni interne ed esterne e rappresenta equilibrio e salute.

Quando insorge un disturbo nella rete elettromagnetica di controllo e quindi nel sistema di autoregolazione, può insorgere una patologia. La Medicina Quantistica studia l’aspetto energetico-elettromagnetico della fisiologia e interviene su questo piano.

Un aspetto importante dal punto di vista psicologico è il fatto che emozioni come rabbia, gioia, ansia etc. hanno effetti sul nostro corpo, di conseguenza modificano le frequenze che il corpo emette. Tutto ciò può essere rilevato, di conseguenza, tramite il livello frequenziale, si possono indagare anche le emozioni. È importante notare come a livello frequenziale non si faccia distinzione tra fegato, rabbia, il sistema immunitario, o un singolo batterio, l’ansia etc. poiché sono tutte frequenze vibratorie e si distinguono tra loro “solo” per la particolare frequenza, come si può vedere dai campi di applicazione.

Leggi il resto… »

BARRA LATERALE
»
B
A
R
R
A

L
A
T
E
R
A
L
E
«
»  Motore: WP   »  Carrozzeria: Ahren Ahimsa
© Nirvaira